13/11/08

Sterlina ko, mai stata così bassa rispetto a euro e dollaro

Sterlina ko, mai stata così bassa rispetto a euro e dollaro

13/11/2008

La lira sterlina è attualmente una delle principali vittime della crisi finanziaria, tanto da spingersi sotto 1,20 euro, una soglia di debolezza inedita, all'indomani dell'allarmante rapporto della Bank of England che proiettava il Regno Unito all'interno di una fase di recessione di lunga durata.

La sterlina è crollata nel mezzo degli scambi a 1,1824 euro, un livello mai visto da quando la divisa inglese è uscita dal sistema monetario europeo nel 1992, e nulla lascia intravedere che il deprezzamento sia terminato. Il trend è confermato anche rispetto al dollaro, per cui la sterlina ha toccato il minimo dal 2002, a 1,4807 dollari.

"L'annuncio che il Regno Unito è già in recessione e che il ribasso del Pil sarà del 2% l'anno prossimo (su base annua) dovrebbe essere confermato nel discorso pre-budget del cancelliere che avrà luogo il 24 novembre", hanno anticipato gli analisti di Bnp Paribas, predicendo inoltre un ulteriore ribasso della sterlina.

Queste perdite potrebbero essere aggravate da nuove manovre di assottigliamento monetario già a margine del prossimo incontro fissato per il mese di dicembre: "Il principale tasso d'interesse potrebbe arrivare all'1% nel 2009, mentre quello della zona euro si dovrebbe attestare a 1,5%", hanno pronosticato gli specialisti di Capital Economics.

Il maggiore rendimento dell'euro sulla sterlina, nonostante sia un'assoluta novità dalla creazione della moneta unica nel 1999, sembra di lungo periodo. E' infatti cominciata la settimana scorsa con il ribasso choc di un punto e mezzo di percentuale del tasso della BoE, a 3%, mentre quello Bce è stato ridotto di 50 punti base per stabilirsi a 3,25%.

La debolezza della sterlina è cominciata di pari passo con la crisi dei subprime in agosto 2007 e lascia sorpresi gli analisti che vedevano nella moneta britannica una valuta forte per il Vecchio Continente, in alternativa al dollaro.

"Visto lo stato della moneta britannica, penso che comincerò a utilizzare il biglietto da 5 sterline per tappezzare il mio bagno", ha ironizzato un analista di Capital Spread. Cercando di vedere del buono in quello che sta succedendo, gli analisti Uk si rallegrano delle prospettive turistiche in Gran Bretagna. 

Emerick de Narda
 
 
 
 


Scopri la community di Io fotografo e video
Il nuovo corso di Gazzetta dello sport per diventare veri fotografi!
Posta un commento