13/02/10

GRAZIE A ELISA DI FRUIMEX

Che iniziativa carina!!!

LA VIA DEL GUERRIERO ARCOBALENO
Essere un Guerriero di Pace nella vita di oggi.

Il risveglio dell’Indiano d’America che c’è in te!

Seminario condotto da Riccardo Fioravanti
Organizzatore del Festival Culturale “Arrivano gli Indiani” e dell’American Indian Film Festival “Pellicole Rosse”. Fondatore del Progetto “Nativi della Terra” e del Gruppo Facebook “Guerrieri Arcobaleno Italia”. È stato Danzatore della Danza del Sole Lakota.


Domenica, 21 febbraio 2010
Dalle ore 14.30 alle 18.30
BOLOGNA (Emilia Romagna)

L’indirizzo verrà comunicato esclusivamente a chi prenoterà via e-mail.

Domenica, 7 marzo 2010
Dalle ore 14.30 alle 18.30
Pontedera, PISA (Toscana)

L’indirizzo verrà comunicato esclusivamente a chi prenoterà via e-mail.

LA PROFEZIA DEI GUERRIERI ARCOBALENO


“Gli antenati di alcune tribù Native Americane narravano che esseri dalla pelle chiara sarebbero giunti dal mare orientale su grandi canoe mosse da immense ali bianche, simili a giganteschi uccelli. Le persone scese da queste grandi imbarcazioni sarebbero state anch'esse simili a uccelli, ma avrebbero avuto i piedi di due diverse forme: uno di colomba, l’altro di aquila. Il piede di colomba rappresenterebbe una nuova splendida religione di amore e gentilezza, mentre quello di aquila rappresenterebbe l’avidità per le ricchezze materiali, l'arroganza tecnologica e la perizia guerriera. Per molti anni il piede artigliato dell'aquila avrebbe dominato perché, sebbene questo nuovo popolo avesse parlato molto della nuova religione, non tutti i visi pallidi vivevano secondo i suoi dettami; avrebbero invece artigliato gli indiani col loro piede di aquila, uccidendoli, sfruttandoli e infine riducendoli in schiavitù. Dopo aver offerto una certa resistenza a quella sopraffazione, gli indiani avrebbero perso il coraggio, finendo per lasciarsi sospingere come un gregge e segregare in territori angusti per molti, molti anni. Poi però sarebbe venuto il tempo in cui la Terra si sarebbe ammalata a causa dell'avidità senza freni della nuova civiltà. Liquidi e metalli mortiferi, aria irrespirabile per fumi e ceneri, e persino la pioggia, anziché purificare la Terra, avrebbe riversato gocce avvelenate di piombo. Gli uccelli sarebbero caduti dal cielo, i pesci sarebbero venuti a galla col ventre per aria e tutte le foreste avrebbero incominciato a morire. Quando queste previsioni avessero cominciato ad avverarsi, il popolo indiano si sarebbe trovato al colmo della miseria, ma in seguito dall'Oriente sarebbe giunta una nuova luce e gli indiani avrebbero incominciato a ritrovare la forza, l’orgoglio e la salvezza. La leggenda continuava dicendo che essi avrebbero avuto dalla loro molti fratelli e sorelle visi pallidi: le reincarnazioni degli indiani uccisi o ridotti schiavi dai primi colonizzatori bianchi. Sì diceva che le anime di costoro sarebbero tornate in corpi di tutti i colori, rossi, bianchi, gialli e neri. Insieme e uniti, come i colori dell’arcobaleno, costoro avrebbero insegnato a tutte le genti del mondo come amare e rispettare la Madre Terra, della cui sostanza siamo fatti anche noi umani. Sotto il simbolo dell'arcobaleno, tutte le razze e tutte le religioni del mondo si sarebbero unite per diffondere la grande saggezza della vita nell'armonia tra gli esseri umani e di questi con tutto il creato. Coloro che insegnavano questo credo sarebbero stati chiamati i "Guerrieri dell'Arcobaleno". Pur essendo guerrieri, avrebbero contenuto in sé gli spiriti degli antenati, avrebbero portato la luce della conoscenza nella mente e l'amore nel cuore. Non avrebbero fatto del male a nessun essere vivente. La profezia terminava affermando che, dopo una grande battaglia, grazie alla sola forza della pace, questi Guerrieri dell'Arcobaleno avrebbero finalmente troncato l’opera di distruzione e dissacrazione della Madre Terra e che la pace e l’abbondanza avrebbero regnato per una lunga, felice e pacifica età dell'oro qui sulla Terra.”

DESCRIZIONE EVENTO


La Via del Guerriero Arcobaleno è una scelta di vita. Ma nonostante ciò, non si impara a diventare un Guerriero Arcobaleno; lo si scopre dentro di sé.

Essa è una Via che porta a entrare in contatto in modo eclatante con il proprio Spirito, per risvegliare l’Indiano d’America che alberga in noi stessi.

Oggi l’umanità sta vivendo un momento oscuro. Una crisi globale che parte dalle credenze di ciascuno di noi, per poi riflettersi nel mondo esteriore. La confusione e i conflitti che esistono in noi stessi, vengono manifestati nella nostra realtà. Un’esistenza che ci ha reso complici nel violare gravemente Madre Terra e che ora necessita di guarigione. È quindi nostra responsabilità cambiare tale condizione. Per noi stessi e per il mondo in cui viviamo.

Ma per fare ciò, bisogna avere una visione condivisa. Non è sufficiente puntare esclusivamente sul proprio benessere e sulla propria individuale evoluzione. Dobbiamo avere una visione di pace e prosperità che includa anche il mondo attorno a noi. La Via del Guerriero Arcobaleno è questa visione.

PROGRAMMA EVENTO

- Fuoco del Consiglio: la pratica ancestrale della parola condivisa delle tribù Native Americane. In cerchio come un clan per conoscersi, condividere, crescere. Insieme. Si imparerà ad onorare la propria affermazione di sé e a rispettare il punto di vista dell'altro. Si riconoscerà il valore dell’ascolto, che porta ad una più profonda comprensione di se stessi e delle opinioni espresse dalle altre persone. Si acquisterà la capacità e l’autostima di rispettare quello che si ha nel proprio cuore. Si apprenderà il valore della comunicazione costruttiva, che potrà essere praticata non solo il giorno dell’evento, ma in tutte le proprie relazioni. Attraverso il Fuoco del Consiglio si potrà vivere personalmente un’atmosfera che andrà ben oltre il corretto modo di relazionarsi di un gruppo, ma permetterà di esplorare una magica e sacra forma di unione tra le persone.

- Il Viaggio Sciamanico: nella filosofia sciamanica, l’esistenza viene identificata in dimensioni che vanno ben oltre la realtà conscia, dove vi è la manifestazione materiale della vita. Con la pratica del “Viaggio Sciamanico” varchiamo la soglia del “Tonal” (realtà ordinaria), per entrare nel mondo del “Nagual” (realtà non ordinaria). Accediamo così a dimensioni differenti. Il Mondo Inferiore, sede della mente subconscia e inconscia, regno del non formato, mondo dove risiedono i totem animali, vegetali e minerali e il Mondo Superiore, sede della mente superconscia, regno dello spirito, mondo dove risiedono gli antenati, le guide e i maestri. Attraverso il Viaggio Sciamanico, accediamo quindi in una dimensione interiore profonda, dove incontrare quella parte Nativa Americana che vive in noi stessi e dove cercare risposte ai nostri più nascosti quesiti.

- Canti e danze col tamburo dei Nativi d’America: il canto e la danza col tamburo sono certamente momenti in cui onorare e favorire lo spirito tribale del cerchio riunito per l’occasione. Saranno insegnati i canti tradizionali degli indiani d'America e in particolare quelli della tribù dei Lakota. Attraverso di essi e per mezzo del "Free Song" (il canto improvvisato), ognuno potrà sviluppare la propria creatività musicale e rafforzare l'autostima e la fiducia in se stesso. Si potrà suonare personalmente il tamburo Sciamanico, armonizzando il proprio cuore con quello degli altri componenti del cerchio e con il battito del cuore della Sacra Madre Terra. Con la danza in cerchio lavoreremo sull’unità e la fusione del gruppo e sul potere dei simboli che verranno danzati.

POSSIBILI SVILUPPI


Dal seminario potrà nascere un gruppo di persone che, vivendo nella stessa località dove si è svolto l’evento, potrà riunirsi periodicamente con l’intento di approfondire l’amicizia e di sviluppare attività e progetti comuni. Chi invece proviene da zone più lontane, potrà valutare la possibilità di organizzare questa iniziativa nella propria città. Lo sviluppo che mi auguro possa innescarsi da questo tipo di eventi è che si possano costituire diversi gruppi connessi tra loro, che possano portare in questa epoca di oscurità, una nuova visione di luce e guarigione e che con il proprio operato, si possa compiere la profezia dei Guerrieri Arcobaleno.

LA VIA DEL GUERRIERO ARCOBALENO IN ALTRE CITTA’ D’ITALIA

Questo evento nasce con il proposito di toccare molti luoghi, molte terre e molti cuori. L’adunanza dei Guerrieri Arcobaleno è iniziata.

Se sei interessato a organizzare l’evento LA VIA DEL GUERRIERO ARCOBALENO nella tua città, contattami per posta elettronica.

E-mail: riccardo.fioravanti@aliceposta.it

COSA PORTARE


- Cuscino e coperta per sedersi comodamente e stare caldi
- Il proprio tamburo sciamanico (per chi non lo possiede, è possibile utilizzare a turno un mio tamburo)
- Abbigliamento comodo (consiglio una tuta)
- Bottiglia d’acqua ed eventuale spuntino

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE


Investimento: 30 euro

PER MOTIVI ORGANIZZATIVI, PER PARTECIPARE E’ NECESSARIO PRENOTARE.

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

Seminario di BOLOGNA

Domenica 21 febbraio 2010

Riccardo Fioravanti

Cell. 333-3931748

E-mail: riccardo.fioravanti@aliceposta.it

Seminario di Pontedera, PISA

Domenica 7 marzo 2010

Centro Yoga Akasa - Federica Bacecci

Cell. 347-1224521

E-mail: info@akasayoga.it

Pierluigi Nencioni

Cell. 329-8860301

E-mail: gigi.lampo@hotmail.it

SOSTIENI E DIFFONDI IL MESSAGGIO

Se credi che questa iniziativa meriti il tuo sostegno, invia questa e-mail ai tuoi contatti. Grazie per quello che farai.

SITO INTERNET UFFICIALE

www.riccardofioravanti.com

CHE INTUIZIONE GENIALE CHE HA AVUTO LA POLIZIA!!!!!!!!!!!!!!!!

India,8 morti in esplosione in ristorante. Polizia pensa a bomba

Almeno otto persone sono morte oggi in India dopo un'esplosione in un famoso ristorante di Pune, nell'ovest del paese. Ne ha dato notizia la polizia, che sospetta si tratti di una bomba. Continua a leggere questa notizia

L'esplosione ha avuto luogo mentre il popolare locale era gremito di turisti e stranieri.

"Ci sono otto morti e 33 feriti nell'esplosione presso la panetteria tedesca. Sospettiamo si tratti di una bomba", ha detto ai giornalisti Rajendra Sonawane, commissario di polizia.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

USA, EUROPA E CINA: I PUNTI ROSSI NELL'ECONOMIA GLOBALE


Per il suo intreccio e l'interdipendenza globale, ci sono tre processi fondamentali che determinano in questi giorni il corso dell' economia mondiale: La crisi fiscale degli Stati Uniti, crisi finanziaria in Europa e la crisi del commercio USA-Cina. Da questa relazione strategica, dipende l'equilibrio o lo squilibrio, del resto delle economie delle zone periferiche di Asia, Africa e America Latina.

Di Manuel Freytas

L' UE, collettivamente, è la seconda economia più grande, dopo gli Stati Uniti. La Cina, singolarmente, è, secondo la maggior parte degli analisti, la seconda economia mondiale e la potenza esportatrice mondiale dopo gli Stati Uniti.
Insieme, queste tre principali economie (USA-UE-Cina) raggiungono quasi i due terzi del PIL mondiale, e sono completamente interconnesse (sono dipendenti l'uno dall'altro) attraverso l'importazione e l'esportazione. Inoltre, la Cina ha le sue riserve in dollari ($ 2300 miliardi) ciò la lega al destino dell'economia americana, nel bene o nel male.

Abbiamo bisogno di un deficit più grande (.......leggi tutto)


Il ruolo delle banche è mutato Sergio Rossi* - 12 Febbraio 2010 Durante i “trenta gloriosi” anni seguenti la Seconda guerra mondiale, le banche hanno svolto un ruolo cruciale per lo sviluppo economico del sistema capitalista, incentrato a quell’epoca sulla relazione virtuosa tra il settore bancario e le imprese che producono beni e servizi non-finanziari: le linee di credito concesse dalle banche a tali imprese – i cui obiettivi erano definiti con riferimento al medio-lungo periodo – permisero la produzione di valore aggiunto attraverso la................................

CARPE DIEM, L' ATTIMO FUGGENTE! (.......leggi tutto)


[DeadPoetsSociety1989CD2.avi_003839798]

Sul sito della VOCE Fabrizio Ranchetti, docente di Economia politica e Politica economica presso l’Università di Pisa, condivide il suo pensiero:

" La crisi ha cambiato tutto: l'economia, le istituzioni finanziarie, il nostro modo di fare politica economica e la nostra teoria economica. Eppure, per i programmi di insegnamento universitari, tutto resta come prima. Come trenta anni fa, gli studenti seguono prima un corso di microeconomia e poi uno di macro. Il problema è la separazione netta tra le due parti. I docenti dovrebbero invece affrontare fin dall'inizio, direttamente e in un modo adeguato, le questioni che la realtà economica contemporanea pone davanti agli occhi, nella vita e nelle tasche di tutti.(...) Si discute molto, e giustamente, seppur spesso nel modo giuridico-formale tipico della cultura del nostro paese, di riforma dell’università e di formazione delle classi dirigenti, la quale non può che avvenire principalmente nelle.............................

Chi ha coperto Bernie Madoff? (.......leggi tutto)


3-15-09madoffpyramid-copyIn passato ci siamo occupati abbastanza in dettaglio e in diverse riprese del caso Madoff e di altri episodi di truffe ai risparmiatori che sono scoppiate in giro per il mondo più o meno nello stesso periodo del primo, anche se si trattava di affari di minore entità rispetto a quello principale per dimensioni.......................

I Paesi che Salteranno per Primi e Quelli più Sicuri (in Base Ai Cds) (.......leggi tutto)



  • 03:40 13/02/10
  • Quali sono i paesi che salteranno per aria per primi in base al costo dell'assicurazione sul loro debito pubblico (i famigerati "CDS" o Credit default swap) ? E quali sono i paesi più sicuro al mondo ? la Norvegia è il paese più sicuro al mondo, i suoi CDS costano 15 punti e con lei Olanda, Germania, Francia e per ora Stati Uniti e Giappone, Hong Kong e Singapore sui 20 punti di costo annuo di un CDS I peggiori che stanno per saltare sono Ukraina, Argentina, Venezuela sui 1300-1400 punti, Dubai, Lettonia, Lituania, Islanda sui 600 punti, Croazia, Ungheriam Romania e Grecia sui 200-250 punti assieme a Vietnam e Kazakstan, poi Portogallo, Irlanda sui 150 punti. Il primo dei paesi importanti in difficoltà l'Inghilterra a 80 punti. In questo panorama l'Italia è messa bene, siamo sui 50. La zona di default è sui 200 punti per un CDS, ma sopra 100 punti sei a rischio. La Russia non se ne parla ma resta sui 200 punti....
    Clicca sull'immagine per ingrandirla Clicca qui per ingrandire Clicca sull'immagine per ingrandirla.........................

Versione aggiornata dell'articolo de "LA GRANDE CRISI" (.......leggi tutto)

Il PIL dell'Europa frena: rischio "Double-Dip"


Qualche tempo fa l'anemica crescita in area UE del PIL del 3° trimestre 2009 è stata accolta con fuochi d'artificio dai gossip-governanti e dai gossip-tiggì: giravano titoloni del tipo "la Recessione è finita", "Siamo in Ripresa", "Il peggio è alle spalle" etc etc
Però in quei proclami non si faceva cenno al fatto che quel trimestrino di ripresina post-crollo epocale aveva ricevuto un contributo fondamentale dagli incentivoni (in particolare pro-automobile) a costo di sputtanare i debiti pubblici e da altri fattori "tecnici" come il re-stocking (ricostituzione scorte di magazzino).
Si sentivano solo rarissimi cenni alle "incognite" ed ai rischi di ricaduta...

Ebbene ecco i fulminanti dati di "crescita" del PIL UE (Eurozona a 16) nel 4° trimestre 2009:
+0,1%
deludendo le attese per un già miserrimo +0,4%...
(la UE a 27, che include membri non-euro, ha fatto anch'essa +0,1%)

La "locomotiva" Germania si ferma del tutto con un bel +0% (contro le attese +0,2%): anche se lo zero è zero... ho messo davanti un bel segno "+" per evitare le accuse di catastrofismo.;).........................

Ringraziamo CARMEN per il suo gentilissimo lavoro!!

Ciao, ho tradotto l'articolo di Rebel News sulla bancarotta degli USA, perché mi interessava personalmente, quindi ho pensato di proporvelo se per caso vi interessa pubblicarlo in italiano.
Complimenti per il meraviglioso lavoro che fate, vi seguo assiduamente e imparo moltissimo,
Carmen(insegnante di economia politica nella scuola)


Il fallimento degli Stati Uniti è ormai accertato
Rebel News 12 febbraio 2010

E 'una di quelle faccende così incredibili che effettivamente ti fanno riflettere ... Entro i prossimi 12 mesi, il Tesoro degli Stati Uniti dovrà rifinanziare 2 mila miliardi dollari di debito a breve termine, senza contare il deficit supplementare, stimato a circa 1500 miliardi. Mettete i due numeri insieme e poi chiedetevi come possa il Tesoro prendere in prestito 3500 miliardi di dollari, in un solo anno. E' un importo pari a quasi il 30% del nostro intero PIL. E siamo l'economia più grande del mondo. Dove saranno reperiti i fondi? Ma come abbiamo fatto ad accumulare tanto debito a breve termine? Come la maggior parte delle istituzioni a debito troppo alto - mutuatari subprime, GM, Fannie, o GE - il Tesoro Usa ha cercato di minimizzare l'onere degli interessi prendendo prestiti a breve e quindi rinnovando i prestiti quando giungono a scadenza. Come dicono a Wall Street, "un debito dilazionato non si copre di muschio." Con ciò intendendo che, finché è possibile rilanciare il debito, non ci saranno problemi. Purtroppo, questo porta la gente ad assumersi sempre più debiti ... a durata sempre più breve ... a tassi di interesse sempre più bassi. Prima o poi, però, i creditori si svegliano e si chiedono che probabilità ci possono essere di essere rimborsati, ed è allora che cominciano i guai. I tassi di interesse salgono drammaticamente. I costi di finanziamento lievitano. La festa è finita. Il fallimento è vicino. Quando i governi falliscono si chiama "default". Gli speculatori sanno come prevedere con precisione quando un paese andrà in default. Due ben noti economisti - Alan Greenspan e Pablo Guidotti - hanno pubblicato la formula segreta in un documento accademico del 1999. La formula si chiama “regola di Greenspan-Guidotti”. La norma recita: al fine di evitare un default, i paesi dovrebbero mantenere riserve di valuta pari ad almeno il 100% delle loro scadenze a breve termine di debito estero. L'azienda più grande al mondo di gestione del denaro, la PIMCO, spiega la norma in questo modo: "Il valore di riferimento minimo di riserve pari ad almeno il 100% del debito estero a breve termine è nota come regola di Greenspan-Guidotti, concetto di adeguatezza della riserva che ha il maggior numero di seguaci e un sostegno empirico. " Il principio alla base della regola è semplice. Se non riesci a pagare tutti i tuoi debiti esteri nei prossimi 12 mesi, sei a un terribile rischio di credito. Gli speculatori stanno per prendere di mira i tuoi titoli e la valuta, il che rende impossibile rifinanziare i debiti. Il default è assicurato. Allora, come si colloca l'America sulla scala Greenspan-Guidotti? Si tratta di un default garantito. Gli Stati Uniti hanno oro, petrolio, e valuta estera a riserva. Hanno 8.133,5 tonnellate di oro (la riserva più grande del mondo). Più di 16 milioni di libbre. In dollari al valore corrente, sono circa 300 miliardi dollari. La riserva strategica di petrolio degli Stati Uniti ammonta a un totale di 725 milioni di barili. Al tasso attuale del dollaro, sono circa 58 miliardi di dollari. E secondo il Fondo monetario internazionale, gli Stati Uniti hanno 136 miliardi di dollari in valuta estera a riserva. Quindi tutto considerato... circa 500 miliardi di dollari a riserva. Il nostro debito estero a breve termine è molto più grande. Secondo il Tesoro degli Stati Uniti, 2 mila miliardi di debito giungono a scadenza nel corso dei prossimi 12 mesi. Quindi guardando solo il debito a breve termine, sappiamo che il Tesoro dovrà rifinanziare almeno una tale cifra nei prossimi 12 mesi. Questo non comporterebbe una crisi, se il nostro fosse un debito finanziato all'interno. Ma dal 1985, noi siamo un debitore netto per il mondo. Oggi, gli stranieri posseggono il 44% di tutti i nostri debiti, il che significa che dobbiamo a creditori stranieri, almeno 880 miliardi dollari nei prossimi 12 mesi - per un importo molto superiore a quello delle nostre riserve. Teniamo presente che ciò riguarda solo il nostro debito allo stato attuale. L'Ufficio di Gestione e Bilancio prevede un deficit di bilancio di 1500 miliardi di dollari per il prossimo anno. Che porta il nostro fabbisogno finanziario complessivo sull'ordine di 3500 miliardi nei prossimi 12 mesi. Così ... dove saranno reperiti i fondi? Il totale del risparmio nazionale negli Stati Uniti ammonta solo a circa 600 miliardi all'anno. Anche se tutti mettessimo ogni centesimo dei nostri risparmi in titoli del Tesoro degli Stati Uniti, dovremmo ancora trovare quasi 3 mila miliardi dollari a breve. Questo è un fabbisogno di finanziamento annuo pari a circa il 40% del PIL. Da dove arriveranno i soldi? Dai nostri creditori stranieri? No, secondo Greenspan-Guidotti. E no, secondo l'India o la banca centrale russa, che hanno smesso di comprare titoli del Tesoro e hanno iniziato ad acquistare enormi quantità di oro. Gli indiani ne hanno acquistato 200 tonnellate questo mese. Fonti russe dicono che la banca centrale raddoppierà le sue riserve in oro. Allora, da dove saranno reperiti i fondi? Stampa di moneta. La Federal Reserve ha già monetizzato circa 2 mila miliardi di dollari di titoli del debito del Tesoro e di mutuo ipotecario. Questo indebolisce il valore del dollaro e svaluta i buoni del Tesoro esistenti. Prima o poi, i nostri creditori si troveranno ad affrontare una scelta netta: tenere i nostri titoli e vedere il loro valore diminuire lentamente, o rifugiarsi nell' oro e vedere il valore dei loro titoli statunitensi precipitare. Ciò che non faranno è continuare ad acquistare titoli del nostro debito. Quali saranno le banche centrali che abbandoneranno il dollaro per prime? Brasile, Corea e Cile. Queste sono le tre maggiori banche centrali, che posseggono la minor quantità di oro. Nessuna detiene nemmeno l'1% delle sue riserve in oro. Ho esaminato questi temi in modo più approfondito nell'ultimo numero della mia newsletter, Porter Stansberry's Investment Advisory, pubblicato lo scorso Venerdì. Casualmente, il New York Times ha ripetuto i nostri avvertimenti - quasi parola per parola - nel giornale di oggi. (Non ha menzionato Greenspan-Guidotti, però ... e 'un vero segreto degli speculatori internazionali.)