03/06/12

Crisi: pronto il superpiano di Bce e Ue. “Obiettivo? Rafforzare l’euro”


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Crisi: pronto il superpiano di Bce e Ue. "Obiettivo? Rafforzare l'euro"

La Bce e la Ue stanno mettendo a punto un "superpiano" per l'Eurozona con lo scopo di rafforzare la moneta unica. E' la ricostruzione del giornale tedesco Welt am Sonntag (l'edizione domenicale del giornale conservatore) secondo quanto riporta l'agenzia Bloomberg. Il piano include proposte per integrare la politica di bilancio, creare "un'unione bancaria", "un'unione politica" e sottoscrivere riforme strutturali comuni. Al piano starebbero lavorando il presidente della Bce Mario Draghi, il presidente della Commissione Ue Josè Manuel Barroso, il presidente del Consiglio Ue Herman Van Rompuy e il presidente dell'Eurogruppo Jean Claude Juncker.

I leader dell'Eurozona hanno incaricato proprio Draghi e altri tre leader europei di produrre una bozza per la fine di questo mese. Un rapporto su questo cosiddetto "masterplan" sarà incluso nelle risoluzioni del vertice europeo di fine giugno. Il gruppo dei quattro è stato anche incaricato di creare una roadmap per arricchire le proposte entro la fine dell'anno.

Al centro del progetto ci sarebbero quattro relazioni, una per ciascuno degli aspetti da approfondire: riforme strutturali, unione bancaria, unione fiscale e unione politica. Un lavoro che starebbe proseguendo, secondo la Welt, sotto traccia, proprio perché sarebbe fondamentale per far ripartire il processo di crescita, oltre che politico, dell'Unione Europea, dopo lo stallo che dura ormai da anni. Dopo due anni di crisi, spiegano fonti qualificate al giornale tedesco, è tempo che l'Europa dica al resto del mondo da che parte vuole andare. Maggiori poteri per le istituzioni europee sui bilanci nazionali, un organismo di controllo europeo per il settore bancario con nuovi poteri, maggiore armonia sulle politiche economiche, fiscali, di politica estera e di sicurezza e una riforma dei programmi di welfare: questi alcuni punti su cui stanno discutendo i vertici delle istituzioni europee. Un piano che, spiega il quotidiano, potrebbe essere applicato inizialmente solo ai 17 Paesi dell'Eurozona e non a tutti i 27 dell'Unione europea.



Inviato da iPad

Non ne sanno niente!


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Non ne sanno niente!



- Byoblu - Io mi sono fatto un'idea. Non ne sanno un'acca. Di MES, l'organizzazione finanziaria imperscrutabile e totalmente fuori controllo a cui regaleremo 125 miliardi – più interessi – per salvare mica noi, ma le banche, ho parlato ben due volte all'Ultima Parola. Ogni volta gli ospiti guardavano un punto non meglio precisato dello [...]


Inviato da iPad

Un piano per salvare l'euro


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Un piano per salvare l'euro

BCE e UE stanno lavorando all'ipotesi di un'unione bancaria e politica


Inviato da iPad

La lezione di economia di Chavez per l’Europa


Ti è stato inviato tramite Google Reader

La lezione di economia di Chavez per l'Europa



- Richard Gott Ρίτσαρντ Γκοτ - Tradotto da  Roberta Papaleo Il rifiuto di Hugo Chavez delle politiche neo-liberali che stanno trascinando a fondo l'Europa costituisce un ottimo esempio per la Grecia e non solo Alcuni anni fa, viaggiando sull'aereo presidenziale di Hugo Chavez con un amico francese di Le Monde Diplomatique, ci hanno chiesto cosa [...]


Inviato da iPhone

LA PRESSIONE DEL DENARO ELETTRONICO


Ti è stato inviato tramite Google Reader

LA PRESSIONE DEL DENARO ELETTRONICO

Oggi e' diventata di moda la parola d'ordine: niente piu' contanti qualsiasi cosa che possa essere sostituito ad esso e' meglio e sicuramente e' piu' semplice e piu' idoneo. Peccato che nessuno si e' chiesto PERCHE'. Il problema della persone che guardano sempre l'effetto ma mai la causa che ha prodotto tale effetto, questo purtroppo avvantaggia l'Elite che serve gli Illuminati. Il motivo e semplice: un sistema che e' gestito da un meccanismo pienamente gestibile da un modello di credito elettronico mette a disposizione al potere e alle Elites una possibilita' unic,a quella di poter controllare definivamente qualsiasi persona sulla faccia della terra tracciando qualsiasi cosa con sistemi elettronici e computerizzati sempre piu' complessi come i gia' esistenti computer quantistici che si nega l'esistenza ma che in realta' in determinati enti governativi sono in funzione da anni secondo il mio modestissimo parere, senza contare che e' un mezzo di ricatto incredibile per la popolazione. 

"Dissidenti politici", persone che sono contrarie al Nuovo Ordine Mondiale (i nuovi psicoterroristi come cominciano a chiamarci) quelli che non vogliono una dittatura mondiale, i microchip e una vita di schiavitu'  possono cosi' finire sotto il loro terrificante e maligno tallone. Pensate se uno di noi un giorno fosse definito uno psicoterrorista e gli venisse bloccato l'account elettronico, se avessimo un sistema mondiale con solo la carta elettronica basterebbe un semplice click e noi non potremmo comprare nemmeno un pacchetto di fazzoletti per pulirci il naso se l'Elite non vuole. L'isolamento economico dei "dissidenti", e' la strategia piu' pericolosa e terrificante che L'Elite e gli Illuminati abbiano mai pensato per la popolazione umana. Non servirebbero piu' scuse: anarchici, al-qaeda, gruppi di estremisti, basta in silenzio premere il bottone del blocco account per decidere la morte sociale ed economica di una persona. Questo e quello che stanno preparando per tutti noi.


Inviato da iPhone

2 giugno: la parata militare è stata un flop pazzesco (guarda le foto)


Ti è stato inviato tramite Google Reader

2 giugno: la parata militare è stata un flop pazzesco (guarda le foto)

Le foto, scattate da una cittadina residente nella zona, ritraggono il passaggio della parata militare, oggi all'altezza del Colosseo, normalmente affollata di cittadini. Nemmeno l'ombra di un cittadino ad accompagnare la sfilata di uomini e mezzi. Soltanto sotto il palco una modesta presenza. Per il resto il deserto. Un flop di partecipazione che dovrebbe fare [...]


Inviato da iPad

La crisi di Cipro


Ti è stato inviato tramite Google Reader

La crisi di Cipro

Nell'eurozona, dopo Irlanda, Portogallo e Grecia, anche Cipro sembra sul punto di chiedere aiuto alla comunità internazionale. Secondo l'ex presidente George Vasiliou "non c'è tempo da perdere", perché altrimenti il paese potrebbe subire gravi conseguenze economiche e finanziarie. Come scrive il Wall Street Journal, il problema principale di Cipro è la forte esposizione che le sue tre principali banche – Banca di Cipro, Banca Popolare di Cipro e Banca Ellenica – hanno nei confronti della Grecia.


Dopo la ristrutturazione del debito greco, le banche e i creditori privati hanno perso circa l'80 per cento del valore dei loro crediti e questo ha creato grandi problemi, soprattutto per Cipro. Qualora la Grecia dovesse uscire dall'euro, secondo diversi analisti, l'intero sistema bancario di Cipro potrebbe collassare, con gravissime conseguenze per l'economia del paese.


Fonte: Wall Street Journal


Cipro ha due strade davanti a sé: tentare di risanare il suo debito da sola oppure chiedere aiuto alla comunità internazionale. Questa sarà l'ultima soluzione che il governo prenderà in considerazione, viste le misure di austerità che verrebbero imposte al paese in cambio di un prestito di Fondo Monetario Internazionale (FMI) e Banca Centrale Europea. Il problema è che, anche se la Grecia dovesse rimanere nell'euro, la crisi economica di Cipro resterebbe comunque grave.


Secondo il governo, l'economia cipriota crescerà nel 2012 solo dello 0,8 per cento, ma l'FMI è ben più pessimista, e cioè che si contrarrà dell'1,2 per cento. Il debito privato, come si vede dalla tabella di fianco, è in forte crescita. I tassi di interesse dei titoli di stato sono saliti notevolmente negli ultimi tempi (quelli dei bond a 10 anni sono addirittura al 14 per cento) e le banche stanno già cedendo: recentemente il Parlamento ha approvato il salvataggio proprio della Banca Popolare di Cipro, che nella ristrutturazione del debito greco ha perso circa 2 miliardi di euro. Questo bailout costerà al paese circa il 10 per cento del suo PIL.


Inoltre, il pieno sfruttamento delle nuove riserve di gas scoperte recentemente non comincerà prima di qualche anno. Senza contare che in aprile la fiducia dei consumatori ciprioti è scesa del 13 per cento rispetto al mese precedente, mentre la disoccupazione è sempre più vicina alla soglia record del 9 per cento. Tra l'altro, la crisi di Cipro è dovu...



Inviato da iPad

Marco Porru. “L'EREDITA' DEI CORPI”


Il corpo, il sudore e il sangue, le pulsioni, le repulsioni. Dai corpi parte Marco Porru -cagliaritano che vive a Roma-, nel suo romanzo “L'eredità dei corpi”.
La vicenda si svolge a Cagliari, città poco frequentata dalla letteratura. Una città solare, piena di mare, di stagni, di spiagge e di magnifiche vedute dai bastioni del quartiere alto di Castello.
Di questo carn

Le donazioni degli SMS per i terremoti diventano fondi da trasformare in prestiti


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Le donazioni degli SMS per i terremoti diventano fondi da trasformare in prestiti

Donazioni degli sms destinate a chi?La domanda che in molti si pongono è: dove finiscono questi soldi?


La risposta potrebbe non piacere a molte persone che hanno deciso di donare. In realtà, ad essere precisi, è impossibile conoscere la destinazione d'uso di quei soldi.


Si può fare riferimento al caso più recente, quello del terremoto che colpì L'Aquila nel 2009. In quel caso vennero raccolti 5 milioni di euro, una cifra impressionante che dà l'idea di quanti italiani rimasero colpiti dal devastante sisma che ha distrutto la città abruzzese.


Come sono stati impiegati?


leggi tutto



Inviato da iPad

Bankitalia: stangata su auto,da bollo e tassa rca 9 mld


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Bankitalia: stangata su auto,da bollo e tassa rca 9 mld

Entrate locali, in 2011 +14,9% tasse auto, +17,5 imposta rc auto


Inviato da iPad

Rockschild e Rothfeller: il Matrimonio perfetto del 21esimo Secolo.


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Rockschild e Rothfeller: il Matrimonio perfetto del 21esimo Secolo.

cid image001 jpg01CD416Ddi Corrado Belli

Come una favola uscita dagli studi della Walter Disney, le due dinastie che controllano buon parte dell'economia mondiale hanno annunciato la loro fusione, (fusi lo sono e da molto tempo) guarda caso pochi giorni prima del Meeting dei Bilderberg in Virginia-Usa, a prescindere dal fatto che posseggono immense e incalcolabili ricchezze, posseggono le menti più diaboliche e criminali che l'umanità abbia mai conosciuto.

Molti di noi sappiamo che i Rothschild sono di casa in Europa con sede centrale a Londra e i Rockefeller in USA, come fanno a dire che le rispettive famiglie posseggono solamente 34 Miliardi di Dollari da parte dei Rockefeller e solamente 3 Miliardi di Dollari da parte dei Rothschild, si sa pure che i Rothschild sono i Padroni di tutte le Banche centrali sul pianeta, a parte quelle dell'Iran, Cuba, Sudan, Corea del Nord, quella Libica l'hanno presa l'anno scorso dopo aver massacrato un popolo.


Inviato da iPad

Indagato il marito di Anna Finocchiaro per appalti nel settore sanità


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Indagato il marito di Anna Finocchiaro per appalti nel settore sanità

Il marito di Anna Finocchiaro, presidente dei senatori del PD, è stato indagato per abuso d'ufficio in merito ad un appalto nel settore sanità. Le indagini della Procura di Catania sono relative all'affidamento di un appalto di informatizzazione alla Solsamb di Melchiorre Fidelbo, il marito della Finocchiaro. L'appalto è stato affidato senza una gara regolare, oltre a Fidelbo [...]


Inviato da iPad

Si consiglia un periodo di riposo


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Si consiglia un periodo di riposo

Oggi, nella consueta omelia domenicale, Eugenio Scalfari, commentando le oramai insostenibili torsioni e distorsioni esistenti in Eurozona, e che al momento beneficiano pesantemente la Germania (con buona pace di quanti ragionano per canoni moralistici e insistono a credere che trattisi di "merito" contrapposto a "colpa"), riesce a scrivere questa cosa:


«Le società finanziarie hanno fatto prima: cliccando sui computer aziendali hanno trasferito milioni di euro dalla Spagna a più sicuri rifugi. Dove? In Germania ovviamente. Infatti l'interesse del Bund tedesco è calato di quasi un punto: valeva due euro, ora ne vale uno o poco più»


Eh? Un interesse espresso in euro anziché in percentuale? Amici di Repubblica, per favore, passate i pezzi di Io Padre Fondatore prima di mandarli in macchina, senza timori reverenziali. E' nel precipuo interesse vostro, oltre che di Scalfari medesimo.




© Phastidio.net, 2003 - 2012. |
Permalink


Tags:



Inviato da iPad

BILDERBERG 2012: PIU' GRANDE E CATTIVA CHE MAI


Ti è stato inviato tramite Google Reader

BILDERBERG 2012: PIU' GRANDE E CATTIVA CHE MAI

Appena la conferenza entra nel pieno svolgimento, Charlie Skelton da soddisfazione ai media dell'altra informazione e alle loro macchine fotografiche da $ 700 : sono tutti convinti che i loro fratelli maggiori delle reti generaliste stiano mancando la notizia.
Free Image Hosting at www.ImageShack.us

"Per non essere utilizzati come barriere di sicurezza" era l'avvertimento sulle barriere di sicurezza che la polizia aveva messo intorno ai cancelli del Bilderberg. I poliziotti erano rigidi ma corretti. "Signora, si allontani con i palloncini", hanno chiesto a una manifestante, che salutava con rabbia l'arrivo di una limousine. "Ma questo è un diritto del primo emendamento", ha urlato. Ti do tutti i miei palloncini se riesci a strapparmeli dalle mie mani fredde come la morte.


E 'difficile sembrare infuriati con i palloncini in mano, ma in qualche modo c'è riuscita. Si sente molta rabbia tra la folla di quest'anno - un grande boato accoglie ogni delegato quando scende davanti all'albergo.


Inviato da iPad

domenicale da fb


Ti è stato inviato tramite Google Reader

domenicale da fb

La folla che imponente ed impotente ha affollato per tutta la notte Piazza Tahrir del Cairo esasperata e piangente di rabbia per la sentenza amerikana che non intacca l'Esercito e si limita a tenere Mubarak prigioniero deve capire se mai lo capirà che non si può fare la rivoluzione strizzando l'occhio alla Clinton e con i fratelli musulmani che sono diventati fratelli dei marines in Libia ed in Siria. La rivoluzione o è antiimperialista e socialista o viene ridotta ad una pagliacciata come è successo in Egitto ed in Tunisia mentre il vero rivoluzionario africano il grande Gheddafi veniva torturato e poi ucciso dagli americani e dai loro sicari....

Al Cairo sentenza "amerikana" per Mobarak che ha ucciso mille dimostranti ma anche torturato migliaia di persone in trenta anni di servizio come carceriere e boia degli USA! Gli è stata risparmiata la vita e sono stati assolti i suoi collaboratori. Luminoso esempio di "giustizia" imperiale USA che intanto distribuisce ai giornali foto taroccate del satellite con cui spiano il mondo intero.....



Albergo a cinque stelle per i due fucilatori dei disgraziati pescatori indiani naturalmente pagato dall'Italia. Aspetteranno il buon esito delle manovre di corruzione o altro in un ambiente confortevole magari allietato da disponibili bajadere. Coccolati dal governo Monti e da due importantissimi Ministri De Paola e Terzi e da un enorme sottosegretario come De Mistura espertissimo di cucina politica internazionali e due omicidi sono seguiti a vista da una opinione pubblica italiana fatta di fascisti e fascistelli ansiosi di avere i due "ragazzi" a casa, presto a casa!!! Evviva il neofascismo Nato italiano!


Depistaggio. Credo di avere capito perchè è stato mostrato e rimostrato in TV l'uomo che aziona il telecomando che ha dilaniato Melissa e le sue compagne. Sembra che il tizio abbia un braccio morto che affonda la mano in tasca. L'individuo è stato mostrato e rimostrato per depistare dai veri responsabili dell'attentato come è avvenuto tante volte nella storia d'Italia. Una storia misteriosa quella di Brindisi non solo per questa ma anche per la natura e la dinamica dell'esplosione. Secondo quanto si sa l'esplosione di tre bombole avrebbe dovuto devastare la piazza. Cosa che non è accaduta. Insomma è cominciato il balletto delle poste e dei depistaggi tipici delle stragi di Stato....



a proposito del Papa a Milano e della sua kermesse propagandistica sulla famiglia cattolica. In Italia ogni tre giorni viene uccisa una donna. Molte, per sfuggire alla morte, vivono in clandestinità lontano dai loro parenti. In tutto l'Occidente la violenza contro le donne è diffusissima e va dalla uccisione alle mutilazioni alla costrizione ad una vita familiare di terrore nelle mura domestiche. Gli indù praticano lo sport di sfregiare le loro donne con l'acido. Negli USA si toccano v...


Inviato da iPad

Il Governo tedesco preme sulla Spagna affinche' accetti aiuti EFSF


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Il Governo tedesco preme sulla Spagna affinche' accetti aiuti EFSF

Lo riporta il settimanale "Der Spiegel" nella sua ultima edizione.





Inviato da iPad

Non-Newtonian fluid, ovvero fluidi non newtoniani


E’ la mia scoperta della settimana. Si definisce non newtoniano un fluido la cui viscosità, o densità, varia a seconda della forza di taglio che viene applicata. Sono pertanto fluidi con una viscosità non definita. Vi semplifico la cosa con un esempio concreto: prendete una ciotola e mischiatevi acqua e amido di mais. Mescolate con un cucchiaino ed ecco, la magia ha subito inizio......

Un franco oggi vale un euro


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Un franco oggi vale un euro

L'ex «patron» dell'UBS Oswald Grübel invita la BNS a rivedere la sua politica


Inviato da iPhone

Quale sarà il futuro dell’euro?


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Quale sarà il futuro dell'euro?

I giornali tedeschi: c'è una road map, ci lavorano Draghi, Barroso, Junker e Van Rompuy





Inviato da iPhone

“Voglio che tu sappia che mi fate schifo”, lo sfogo di una militante Pd contro la Finocchiaro – Foto


Ti è stato inviato tramite Google Reader

"Voglio che tu sappia che mi fate schifo", lo sfogo di una militante Pd contro la Finocchiaro – Foto



By violapost Giorni convulsi per i senatori Pd, travolti dalle proteste all'indomani del voto che, di fatto, cancella l'articolo 18. I militanti del Pd non perdonano loro di aver fatto passare al Senato la controriforma del lavoro di Elsa Fornero. La più contestata è la senatrice Anna Finocchiaro (da 28 anni posto fisso in Parlamento) che, dopo il [...]


Inviato da iPhone

Obama e la “kill list”: potere assoluto


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Obama e la "kill list": potere assoluto



di Marco d'Eramo, da il manifesto, 1 giugno 2012 L'orrore più spaventoso è quando nessuno s'inorridisce più per l'orrore. È quel avviene da giorni nei mass media mondiali a proposito della Kill list di Barack Obama. Dove Kill list non è un film di Quentin Tarantino che il presidente degli Stati uniti si godrebbe in poltrona [...]


Inviato da iPad

Come resuscitare l’Emilia terremotata? Facile: senza l’euro


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Come resuscitare l'Emilia terremotata? Facile: senza l'euro

Emilia in emergenza per il terremoto? Certo, ma l'altra metà del problema ha un nome altrettanto catastrofico: euro. «Ora che lo Stato dovrebbe salvarci dai crolli economici e anche fisici di questi mesi, incluso il disastro emiliano, nulla è possibile», protesta Paolo Barnard: «Siamo incatenati e dobbiamo soffrire, per generazioni», quando invece «tutto sarebbe risolvibile in poche ore», se solo l'Italia terremotata disponesse del suo strumento operativo naturale: la moneta sovrana, il "motore" per eccellenza della ricostruzione. «Se all'Italia non fosse stata sottratta la sovranità monetaria, se non ci fossero stati imposti il Patto di Stabilità, i Trattati sovranazionali pro-finanza, il Fiscal Compact, e se oggi non fossimo in regime di "golpe finanziario" con Mario Monti, il governo italiano potrebbe sedersi in Consiglio dei Ministri e deliberare adesso la salvezza delle zone disastrate con mezzi inauditi (per gli standard correnti)». (continua…)




Inviato da iPad

l Quirinale: NO a rivelare la spesa per il 2 giugno. Questione di sicurezza Nazionale


Ti è stato inviato tramite Google Reader

l Quirinale: NO a rivelare la spesa per il 2 giugno. Questione di sicurezza Nazionale

Quando ho letto il titolo della notizia, ho pensato: spero sia una sorta di scherzo da prete. Poi ho iniziato a leggere e più leggevo e più mi venivano i brividi. Perché al di là della bontà o meno dell'iniziativa, il cittadino ha il sacrosanto diritto di sapere quanto costano certe celebrazioni. E invece nulla. Sentite qui. Ecco la nota [...]


Inviato da iPad

Gli scontri di ieri ad Amburgo


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Gli scontri di ieri ad Amburgo

Ieri ad Amburgo ci sono stati scontri violenti tra un corteo di manifestanti di estrema destra e un gruppo di partecipanti a una contromanifestazione di sinistra, alla quale ha preso parte anche il sindaco della città, Olaf Scholz. Decine di persone sarebbero rimaste ferite (tra questi almeno 38 poliziotti), mentre almeno altre 17 sono state arrestate.



Marcia neonazista Amburgo
Marcia neonazista Amburgo
Marcia neonazista Amburgo
Marcia neonazista Amburgo
Marcia neonazista Amburgo
Marcia neonazista Amburgo


Inviato da iPad

Per Soros l’Europa ha tre mesi di vita


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Per Soros l'Europa ha tre mesi di vita

Da un po' di tempo George Soros è diventato il Cossiga della finanza, grande interprete degli umori dei mercati e feroce critico dei pasticci della politica. Arrivato come ospite a sorpresa del Festival dell'Economia di Trento, ha dato la sua picconata: l'Europa ha tre mesi di vita. Le note in fondo alle mail che manda il suo staff specificano che le parole del finanziere ungherese-americano non sono assolutamente "consigli di investimento o inviti a comprare o vendere alcun titolo". Ma Soros è pur sempre quello che nel 1992 ha buttato fuori, praticamente da solo, la Gran Bretagna dal sistema monetario europeo, speculando sulla sterlina. E allora prendiamo Soros sul serio: "A mio parere le autorità hanno una finestra di tre mesi in cui cercare di correggere i propri errori e invertire le tendenze attuali". Dopo l'estate non si potrà piu' tornare indietro.

Secondo Soros, alla fine in Grecia vinceranno di poco i partiti che vogliono rimanere nell'euro. Ma la recessione inizierà a contagiare la Germania e, dopo l'estate, Angela Merkel si troverà con un'economia troppo indebolita per potersi permettere politicamente di impegnare Berlino in qualsiasi iniziativa europea che metta a rischio i soldi del contribuente tedesco. E addio euro.

Gli errori sono stati i seguenti. Primo: l'Europa "è stata essa stessa una bolla" che esiste soltanto finché tutti credono alla sua necessità. Ma i Paesi creditori dell'eurozona, quelli che hanno beneficiato degli squilibri in parte fisiologici (la Grecia e altri si sono indebitati anche per comprare prodotti tedeschi), ora si sottraggono alle proprie responsabilità scaricando il peso della correzione sui debitori. Hanno fatto scoppiare la bolla. Non solo: la Germania e tutte le istituzioni europee hanno deciso che la crisi dell'euro era una crisi fiscale, soltanto perché il detonatore è stata la Grecia con i suoi numeri taroccati sulla finanza pubblica. Tutto sbagliato, dice Soros, questa è una crisi "bancaria e di competitività". Nell'autunno 2010 la cancelliera Angela Merkel dice che le banche dovranno pagare i danni di una ristrutturazione (default controllato) del debito greco. Gli stati da una parte, le banche dall'altro, ognuno per la sua strada. Così la Germania ha impedito di trovare una soluzione, relativamente indolore, alla crisi di Atene, scatenando anche il panico tra gli investitori che hanno iniziato a fissare nuovi prezzi per i Paesi a rischio di diventare come la Grecia, dal Portogallo all'Italia. La crisi bancaria, però, secondo Soros ha radici più lontane. Le banche hanno gonfiato per anni la bolla dell'Europa, comprando titoli di Paesi periferici considerati però sicuri perché protetti dall'euro per lucrare sui differenziali di rendimento (all'epoca bassi) rispetto alla Germania.

I paesi deboli dell'euro erano ben contenti di avere credito a basso costo e ne hanno approfitta...



Inviato da iPad

Festa della Repubblica, festa della sobrietà e discorso commuovente del Presidente Napolitano sui terremotati


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Festa della Repubblica, festa della sobrietà e discorso commuovente del Presidente Napolitano sui terremotati

Fantastico... è stato chiesto al presidente di sospendere la festa della repubblica, non abbiamo soldi!!! in tutta risposta il compagno Napolitano ha detto NO! la



 

Repubblica va festeggiata'' con sobrietà e con solidarietà ai terremotati''.

Bene l'unico terremotato presente era il Grana Padano servito ai commensali, vestiti a festa con sobrie scarpe di Prada, Gucci, vestitini di Armani,

Valentino, Missoni...
che di sobrio hanno solo l'eleganza ma sicuramente non il prezzo.

Si buttano via milioni di euro  che non ci sono!!

commuovente il discorso del presidente



[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=r7fPGFZTA9g[/youtube]



 

 

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=VYS3ARhM4yk[/youtube]

 

La sobrietà di Napolitano: guarda le facce e i look nel video di Bechis che ritengo fantastico QUI

E poi inserisco il video commento su i vari ospiti, condiviso al 100% QUI

Vi inserisco una foto dei terremoti passati... con paragone a quello avvenuto in Giappone... vediamo se trovate differenze






Inviato da iPad

Rothschild lascia l’Europa – Il Guscio Svuotato


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Rothschild lascia l'Europa – Il Guscio Svuotato


I Rothschild, come l'astro che tutti ci illumina, tornano al punto di partenza avendo completato la loro rivoluzione orbitale: da «europei» diventano globali facendosi «americani». E la fusione con i Rockefeller ha già un piede in Cina. Non c'è più niente da guadagnare, dal vecchio continente. È il nuovo, inimmaginabile mondo che resterà dalle macerie dell'Occidente. Un mondo diverso da tutto quello che abbiamo conosciuto. «Loro» sono pronti, e noi?


Inviato da iPad

DUE LE NOTIZIE DI OGGI DOMENICA...MA A NOI IMPORTA POCO


Ti è stato inviato tramite Google Reader

DUE LE NOTIZIE DI OGGI DOMENICA...MA A NOI IMPORTA POCO


1)Spanish PM calls for eurozone 'centralised control' authority

Mariano Rajoy, the Spanish prime minister, has called for the eurozone to have "centralised control" over the budgets of all the countries using the euro.

2) "The chiefs of four European institutions are in the process of creating a master plan for the euro zone, the daily Die Welt reports Saturday, in an advance release of an article to be published Sunday. Suggestions targeting a ...


Inviato da iPad

Svizzera: la BNS mantiene l’Euro a 1.20 vs. il CHF mentre il Titanic affonda


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Svizzera: la BNS mantiene l'Euro a 1.20 vs. il CHF mentre il Titanic affonda

Di questi tempi è meglio tenersi sempre sintonizzati sulla Svizzera...;-)

ovvero su uno dei Safe Haven Relativi che geograficamente è più vicino a noi...



Meglio avere sempre gli occhi puntati su una delle "Uscite di Sicurezza"

che ci siamo approntati (ma non è l'unica....)



La BNS mantiene l'Euro a 1.20 mentre il Titanic affonda


da Ticinolive
La
crisi dell'Euro durante la scorsa settimana si è aggravata e sul franco
svizzero è aumentata la pressione al rialzo. 

Importanti personalità
dell'economia e della politica chiedono ormai alla Banca Nazionale di
abbandonare la difesa...



[ clicca sul titolo per continuare a leggere ]


Inviato da iPad

Il governo tecnico di Paperopoli


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Il governo tecnico di Paperopoli



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per colpa di una crisi economica cè da rimpinguare le casse pubbliche spremendo i cittadini e lottando contro l' evasione fiscale, vista questa necessità, si decide di affidare l' arduo compito ad un gruppo di tecnici, su cui peseranno successivamente l' impopolarità delle misure fiscali. Italia 2012? ................... NO, siamo a Paperopoli nel 1993.

Il 23 maggio del 1993, nel fumetto settimanale della Walt Disney, veniva raccontata una storia dal titolo: " Paperinik e le tasse rapinatorie ". Quella della foto sopra, è pagina 17, sembra purtroppo una profezia che si è rivelata giusta 19 anni dopo. Nel racconto con l' avvento dei tecnici per trovare i soldi e scaricare le colpe, c' è il rischio che Paperon de' Paperoni debba pagare la Metatassa, la Banda Bassoti invece sequestrerà i tecnici per incassare al loro posto i soldi delle tasse. Ma come in tutte le storie, arriva l' eroe Paperinik che salverà i soldi degli abitanti di Paperopoli da entrambi. Comein tutti i racconti per i bambini, oltre ai buoni e i cattivi, c' è un lieto fine che prevede il capire che tassare la popolazione, non solo è sbagliato, ma può portare la gente all' insurrezione. Purtroppo noi Paperinik non ce lo abbiamo, quindi quel lieto fine, possiamo scordarcelo da subito........

 

 

P.S. in realtà questo fumetto si riferiva ad una caricatura del governo Ciampi. Il 1993 è l'anno delle conseguenze di Tangentopoli, della crisi finanziaria, in cui la lira arrivò a un deprezzamento del 30% del suo valore, l'anno dell' allarme sulla disoccupazione, il 40% dei giovani nel Mezzogiorno e il 15% nel Centro-nord risultavano senza lavoro, delle dimissioni di Amato il 21 aprile e del nuovo Presidente del Consiglio ( Carlo Azeglio Ciampi ), per la prima volta non parlamentare ma un governatore della Banca d'Italia, che presentava nella sua lista dei ministri 9 tecnici.


Inviato da iPad

Istat: disoccupati al 10,9%, top dal ’99. Persi 38mila posti in un mese


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Istat: disoccupati al 10,9%, top dal '99. Persi 38mila posti in un mese

IxR: L'evidenza che Monti e Fornero sono "una frana". di Redazione FQ - Sale al 10,9% il tasso di disoccupazione nel primo trimestre del 2012, mentre ad aprile si è attestato al 10,2%, in aumento di 0,1 punti percentuali rispetto a marzo e di 2,2 punti su base annua. Lo rileva l'Istat, segnalando che il [...]


Inviato da iPad

SVISTE/ Barcellona: caro Prof, chi sono quei giovani che hai tanto a cuore?


Ti è stato inviato tramite Google Reader

SVISTE/ Barcellona: caro Prof, chi sono quei giovani che hai tanto a cuore?

Monti ha annunciato un investimento di 8 miliardi per l'occupazione giovanile, ma, sostiene PIETRO BARCELLONA, nonostante il risultato elettorale una svolta politica culturale resta lontana

(Pubblicato il Sun, 03 Jun 2012 06:22:00 GMT)

VITTADINI/ Per una svolta liberale e sussidiaria
IDEE/ Barcellona: non basteranno Saviano e il reddito minimo a farci uscire dalla crisi (dei giovani)


Inviato da iPad

FINANZA/ Eurobond, l'uovo di Colombo per gli "affari" della Merkel


Ti è stato inviato tramite Google Reader

FINANZA/ Eurobond, l'uovo di Colombo per gli "affari" della Merkel

Perché da tanto tempo si parla di Eurobond? Perché sono importanti? Chi spinge per la loro introduzione? Chi li avversa? Che impatto avranno? Ce lo spiega nel dettaglio PIETRO DAVOLI

(Pubblicato il Sun, 03 Jun 2012 06:14:00 GMT)

FINANZA/ Grecia-Euro, tutti i passaggi che portano al "divorzio"
GEOFINANZA/ L'Euro appeso alle "alchimie" dei prof


Inviato da iPad

Global War e guerra di tutti contro tutti: dove stiamo andando?


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Global War e guerra di tutti contro tutti: dove stiamo andando?

"La guerra non è fatta per essere vinta, ma per essere continua. Allorché la guerra diventa letteralmente ininterrotta, cessa nel contempo di essere pericolosa".


(George Orwell, 1984)



L'effetto del rifiuto della guerra come metodo per risolvere i problemi tra i popoli - prodotto per lungo tempo sugli uomini dalle carneficine dei due conflitti mondiali - dopo quasi settant'anni si è affievolito e oggi si torna a propagandare la guerra, anche se 'travestita' di pacifismo o di ristabilimento della giustizia sociale.



In realtà quanto sta avvenendo oggi è una globalizzazione della guerra, studiata a tavolino e promossa proprio da quegli stati che sono – a parole - i più attivi difensori delle leggi internazionali e dei diritti democratici.



Le motivazioni per le minacce di guerra e per le aggressioni vere e proprie sono le più varie e vanno dalla guerra contro il 'terrorismo islamico' (Afghanistan) a quella condotta per proteggere il mondo da – inesistenti - 'armi di distruzione di massa' (Iraq ieri e Iran oggi), da quella per difendere i 'diritti umani' (Libia ieri e oggi Siria) ai veri e propri 'interventi umanitari' (Somalia), fino alla sbandierata protezione di piccoli Stati dall'influenza di Russia e Cina.



In prima fila per far assimilare ai popoli le scelte dissennate dei governi e le esigenze fameliche delle lobby militari sono i media occidentali, ormai impegnati strenuamente a difendere l'indifendibile, a razionalizzare l'irrazionale e a giustificare l'ingiustificabile, proprio come il Ministero della Verità di Orwelliana memoria.



L'idea della Global War o globalizzazione della guerra ha in qualche modo caratterizzato tutta la dottrina militare USA all'indomani della II Guerra mondiale e venne delineata negli anni '40 dalla amministrazione Truman, nel quadro generale di un progetto di dominazione globale a fronte dell'insorgere del confronto con i sovietici.







Inviato da iPad

Come aumentare del 60% il PIL in 4 anni


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Come aumentare del 60% il PIL in 4 anni

Un modo per visualizzare la questione dello "stampare moneta" da parte dello stato è guardare questi numeri del PIL degli Stati Uniti tra il 1940 e il 1950 che mostrano America Latina ETF prodotto nazional ...


Inviato da iPad

I governi pagano quello che decidono


Ti è stato inviato tramite Google Reader

I governi pagano quello che decidono

Il Belgio, il Giappone, gli USA (se conti deficit di stati e federale assieme) hanno tutti debito pubblico simile al nostro e noi paghiamo cinque volte di più sui BTP che loro sui loro titoli di stato ...


Inviato da iPad

Berlusconi e l'Oro


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Berlusconi e l'Oro

L'uscita di Berlusconi sull'euro e lo stampare moneta ha accesso il missile sull'Oro ieri ?

Secondo alcuni sì, come Rick Rule#Xhttp://kingworldnews.com/kingworldnews/KWNY_XDailyWeb/Entries/2012/6/ Y...


Inviato da iPad

La Fuga dei Capitali dall’Italia


Quello che state per osservare è la visualizzazione dei flussi di capitale fra le nazioni con problemi di debito e il Nord Europa, in rosso il saldo mensile dei (de)flussi di capitali italiani. (fonte: Bloomberg, dati BIS) Siamo ufficialmente i campioni d’Europa. La fuga di capitali dall’Italia ha raggiunto proporzioni da esodo biblico e non basta accusare gli evasori, bisogna guardarsi allo specchio, fuggono anc

Video e Articoli sul Debito, Moneta e Crisi


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Video e Articoli sul Debito, Moneta e Crisi

Intervista a Warren Mosler a l'Ultima Parola su RAI2 (doppiata in italiano)

ahtscdpcsbg, <a href="Xhttp://lesbianpornhdtube.com YSette Innocenti Truffe Mortali (di Warren Mosler), Parte I:#https://docs ...


Inviato da iPad

Distruzioni e distrazioni di massa


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Distruzioni e distrazioni di massa

Qualcuno si chieda ancora come sia possibile il silenzio globale dei media su certe questioni "sensibili" (a fronte di sconcertanti evidenze). In realtà non è difficile intuirne la ragione se si prende atto che chiunque tocchi certi argomenti (anche a livello di ipotesi) è immediatamente destinato alla "morte civile", sottoposto a pressioni, estromissioni, ridicolizzazioni, quando non aperte minacce.


Fonte: http://quintoelementomusical.wordpress.com/2012/06/02/gianni-lannes-distruzioni-e-distrazioni-di-massa/


Successe a me [Pepe Ramone] (nel mio insignificate ruolo) quando incominciai ad occuparmi di "Geoingegneria" e questioni connesse, successe all'Assessore all'Ambiente del Comune di Firenze Del Lungo quando decise di concedere una sala dell'assessorato per una conferenza nazionale sull'argomento (qui il video dell'intervento), succede oggi a Gianni Lannes, fino a qualche settimana fa stimatissimo ed apprezzato giornalista d'inchiesta ai massimi livelli (firma di giornali prestigiosi come Il Corriere Della Sera, La Stampa, RAI Radiotelevisione italiana , L'Espresso) ed oggi vittima di intimidazioni, attacchi infamanti a mezzo stampa, attacchi informatici, fino a vere e proprie minacce anonime di morte, a seguito anche dell'intervista rilasciata ai microfoni di Controradio . In attesa di aggiornarvi su ulteriori sviluppi della vicenda rendiamo disponibile l'ultimo articolo da lui scritto (Distruzioni e distrazioni di massa) e che al momento non è in grado di pubblicare a seguito del blocco del suo blog Su La Testa. Buona lettura…


Distruzioni e distrazioni di massa


di Gianni Lannes


Prove di pensiero unico. Ingresso omaggio. Siore e siori, avanti c'è posto: lo spettacolo è iniziato da un pezzo. Nel Belpaese c'è stato un colpo di Stato, poi una serie di attentati dei noti Servizi, perfino una strage in grande stile (tecnologicamente evoluta) e non ve siete accorti. Che peccato. Attivate il neurone che vi rimane: va in onda la disinformazione pilotata a dovere. Mentre l'Italia sempre più caotica ed inquinata, sta per collassare definitivamente sotto la speculazione finanziaria che ha imposto con un golpe in piena regola, un maggiordomo dell'alta finanza di nome Monti Mario (Trilateral, Goldman Sachs, Bilderberg, eccetera eccetera), senza neppure dire, muoio, due quotidiani tricolore – il 30 maggio 2012 – la sparano grossa all'unisono, prendendosi la briga di attaccare il dissenso espresso su Internet. Singolare coincidenza? Il Corriere della Sera (versione online) che ha per direttore Ferruccio De Bortoli, già ospite delle riunioni a porte chiuse del Gruppo Bilderberg, titola: "Il Sisma tutta colpa del complotto". Occhiello: "C'è chi non crede alle cause naturali del terremoto dell'Emilia e sul web rilancia ipotes...



Inviato da iPad

VUOI UNA GUERRA ? CE L'HO !


Ti è stato inviato tramite Google Reader

VUOI UNA GUERRA ? CE L'HO !



DI PEPE ESCOBAR

asiatimes.com

Il capo del Pentagono, Leon Panetta, ha dichiarato a ABC News che gli Stati Uniti soni pronti ad attaccare l'Iran.
Sta al Presidente Obama dare il via all'azione. Lo farà? Non lo farà?

Il premio Nobel e padrino dei "Drones" (aerei senza pilota) ha subito portato avanti le teorie dei filosofi cristiani che "giustificano la guerra giusta", come la descrive Ray McGovern – e come confermato dal modo orgasmico con cui il New York Times si è affrettato a promuovere il suo pezzo "La Lista Nera Segreta è la prova dei principi e della volontà di Obama".


Inviato da iPad

Tsipras, segretario di Syriza, è un venditore di fumo?


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Tsipras, segretario di Syriza, è un venditore di fumo?


di Stefano D'Andrea


Alba Canelli ha tradotto un'intervista rilasciata da Alexis Tsipras a La Nacion. Allego l'intervista sotto queste note. Dobbiamo davvero ringraziare Alba Canelli, perché ci ha consentito di conoscere un po' meglio il capo del partito di Syriza. Il mio giudizio su questa personalità politica è molto negativo. Spero di essere smentito qualora Syriza dovesse vincere. Insomma sarei felice di essermi sbagliato. Ora però vorrei illustrare limiti, ingenuità e contraddizioni di Tsipras.


Tsipras contesta la politica del rigore applicata alla Grecia, reputandola "del tutto inefficace a livello finanziario e assolutamente distruttiva a livello produttivo e sociale". E fin qui, ovviamente, non si può dissentire.


Anche le proposte di politica economica in sé sono condivisibili: "controllo pubblico delle banche, la tassazione della ricchezza accumulata e degli alti profitti, ma anche misure di risparmio, come la riduzione delle spese militari. Dobbiamo anche prendere provvedimenti per stimolare la domandasostenendo salari e posti di lavoro". Tutti obiettivi perseguibili soltanto uscendo dall'Unione europea (salvo la riduzione delle spese militari); ma evidentemente Tsipras ancora non ha capito che cosa è l'Unione europea, perché non vuole che la Grecia esca dalla UE, né che abbandoni l'euro.


Tsipras vorrebbe introdurre il "controllo pubblico della banche". Non è chiaro cosa intenda. Vuole reintrodurre il potere della Banca centrale greca di valutare discrezionalmente l'opportunità di consentire l'apertura di nuove filiali a banche nazionali e straniere in Grecia? Qualcuno gli dica che per raggiungere questo obiettivo deve ottenere il consenso di tutti gli stati alla modifica dei trattati europei. Vuole elevare la riserva frazionaria  o i requisiti di garanzia e quindi la capacità delle banche di fare credito?  Qualcuno gli dica che nessun organo dello stato greco dispone di questi poteri e che anche in questo caso   per realizzare l' obiettivo deve ottenere il consenso di tutti gli stati membri per modificare i trattati europei. Anzi qualcuno lo avverta che in questi giorni stanno proponendo l'unificazione bancaria, per accentrare la vigilanza al livello europeo. Vuole che lo stato disciplini le banche distinguendo tra quelle che fanno credito a lungo termine e quelle che lo fanno a medio termine? Qualcuno lo informi che l'Unione europea ha imposto di smantellare questa distinzione agli stati che la adottavano. Vuole creare un monopolio pubblico del credito? Qualcuno gli dica che il suo proposito contrasta irrimediabilmente con principi fondamentali della UE che sono la concor...



Inviato da iPad