13/06/12

CRISI: QUANTO SONO A RISCHIO I CONTI CORRENTI ?

CRISI: QUANTO SONO A RISCHIO I CONTI CORRENTI ?:

FONTE: CADO IN PIEDI.IT



Intervista a Beppe Scienza

Il nostro problema non è la Grecia. In Italia già due banche hanno bloccato gli accessi ai prelievi. Questo non accadeva dalla crisi dagli anni '30. Oggi i conti correnti non sono più sicuri come un tempo. Un'uscita dall'Euro? Vorrebbe dire la fine della moneta unica.




Le elezioni greche sembrano il bivio cruciale per la sopravvivenza dell'Euro. I conti correnti italiani sono a rischio?

Per i conti correnti italiani il problema non è tanto la Grecia o quello che succederà alle elezioni greche. Il problema è che in Italia il comportamento verso le banche è cambiato.

Farage: "Per salvare la Spagna, indebitate del doppio l'Italia. Non ce la farete!"

Farage: "Per salvare la Spagna, indebitate del doppio l'Italia. Non ce la farete!": Strasburgo - 13 giugno 2012 - L'intervento di Nigel Farage al Parlamento Europeo.












"Questo accordo non migliora le cose: le peggiora. Cento miliardi di euro sono stati accordati al sistema bancario spagnolo, e il 20% di quei soldi deve venire dall'Italia. L'accordo prevede che gli italiani debbano prestare soldi alle banche spagnole al 3 per cento, ma per trovare quei soldi, devono indebitarsi sui mercati al 7 per cento. E' veramente geniale, non trovate? Veramente brillante!
 Insomma, quello che stiamo facendo con questo accordo è che stiamo accompagnando paesi come l'Italia all'esigenza di salvarsi da soli. In aggiunta, ricarichiamo con un ulteriore 10 per cento il debito pubblico spagnolo e vi dico una cosa, che ogni analista bancario vi direbbe: cento miliardi non risolvono il problema bancario della Spagna: dovrebbero essere oltre quattrocento! E con la Grecia che barcolla in bilico sull'orlo dell'uscita dall'Euro, il vero elefante nella stanza è che quando la Grecia se ne va, la BCE, la Banca Centrale Europea, falisce. Andata!
 Ha 444 miliardi di euro di esposizione verso i paese salvati e per sistemare la situazione dovreste chiedere immediata liquidità all'Irlanda, alla Spagna, al Portogallo, alla Grecia e all'Italia. Non ce la potete fare, no! E' un fallimento totale ed assoluto. Questa nave, l'Euro Titanic, ha impattato contro l'iceberg ed è triste ma, semplicemente, non ci sono abbastanza scialuppe di salvataggio".







da Byoblu



video dal canale youtube, Byoblu



grazie a Gaspare Decaro per la segnalazione.


LA SPAGNA ESAURISCE GLI ULTIMI SPICCIOLI PER I PIIGS. ITALIA SENZA PARACADUTE (EFSF = ESAURITO)

LA SPAGNA ESAURISCE GLI ULTIMI SPICCIOLI PER I PIIGS. ITALIA SENZA PARACADUTE (EFSF = ESAURITO):

LA SPAGNA SI E LANCIATA CON L’ULTIMO PARACADUTE EFSF


DA 100 MILIARDI (TOTALE 500 UTILIZZATI SU 500)


lancio col paracadute 451x300 LA SPAGNA ESAURISCE GLI ULTIMI SPICCIOLI PER I PIIGS. ITALIA SENZA PARACADUTE (EFSF = ESAURITO)


 


L’ITALIA E’ RIMASTA SENZA


paracaduti 450x300 LA SPAGNA ESAURISCE GLI ULTIMI SPICCIOLI PER I PIIGS. ITALIA SENZA PARACADUTE (EFSF = ESAURITO)


REAZIONI


ITALIANO MEDIO … (CI SONO GLI EUROPEI…)


 


lemure relax 252x300 LA SPAGNA ESAURISCE GLI ULTIMI SPICCIOLI PER I PIIGS. ITALIA SENZA PARACADUTE (EFSF = ESAURITO)


LETTORE MEDIO DI RC uomo davanti dati borse 490x273 LA SPAGNA ESAURISCE GLI ULTIMI SPICCIOLI PER I PIIGS. ITALIA SENZA PARACADUTE (EFSF = ESAURITO)


 


L’Italia, mentre la febbre sale ( SPRED ieri 490! ORA 466) è improvvisamente senza paracadute


attenzione 361x300 LA SPAGNA ESAURISCE GLI ULTIMI SPICCIOLI PER I PIIGS. ITALIA SENZA PARACADUTE (EFSF = ESAURITO)


D’accordo che…
L’Italia non è la Spagna
Ok che le nostre banche, nonostante tutto , hanno giocato assai meno con i derivati


Ma INTANTO il fondo EFSF


E’ STATO ESAURITO


Come?


Vediamolo (in Miliardi di Euro) :


GRECIA (prima tranche) 110


IRLANDA 85


PORTOGALLO 78


GRECIA (seconda tranche) 130


SPAGNA (ora) 100


Per un totale di…. 503


E’ L’ITALIA L’UNICA DEI PAESI PIIGS RIMASTA FUORI


(Il fondo ESM deve attendere la ratifica di diversi paesi ancora


e non entrerà ancora in vigore)


L’Italia oggi è quindi come un trapezista ….


che ha perso una presa…


 trapezista in volo1 400x300 LA SPAGNA ESAURISCE GLI ULTIMI SPICCIOLI PER I PIIGS. ITALIA SENZA PARACADUTE (EFSF = ESAURITO)


 


 


e non ha ancora raggiunto l’altra


 


L’Italia


L’Italia ha garantito inoltre un prestito di 100 mld


Comprensibile il vertice urgente di maggioranza convocato da Mario Monti


monti camera acciggliato LA SPAGNA ESAURISCE GLI ULTIMI SPICCIOLI PER I PIIGS. ITALIA SENZA PARACADUTE (EFSF = ESAURITO)con il trio ABC


abc 490x273 LA SPAGNA ESAURISCE GLI ULTIMI SPICCIOLI PER I PIIGS. ITALIA SENZA PARACADUTE (EFSF = ESAURITO)


Comprensibile il suo viaggio in Germania


Comprensibile l’imminenza dei tagli alla spesa da parte di Bondi Mani di Forbice


Scontatala reazione dei mercati


onda 451x300 LA SPAGNA ESAURISCE GLI ULTIMI SPICCIOLI PER I PIIGS. ITALIA SENZA PARACADUTE (EFSF = ESAURITO)


(Grazie anche ai lapsus froidiani della Lagarde….)


Tenetevi forte!!!


onda verso molo1 450x300 LA SPAGNA ESAURISCE GLI ULTIMI SPICCIOLI PER I PIIGS. ITALIA SENZA PARACADUTE (EFSF = ESAURITO)


Situazione attuale italiano medio


ONDA in arrivo 383x300 LA SPAGNA ESAURISCE GLI ULTIMI SPICCIOLI PER I PIIGS. ITALIA SENZA PARACADUTE (EFSF = ESAURITO)


e sua probabile reazione


L italiano che non riesce a dormire 490x208 LA SPAGNA ESAURISCE GLI ULTIMI SPICCIOLI PER I PIIGS. ITALIA SENZA PARACADUTE (EFSF = ESAURITO)


Situazione lettore di RC … dal sangue freddo


ONDA surf 450x300 LA SPAGNA ESAURISCE GLI ULTIMI SPICCIOLI PER I PIIGS. ITALIA SENZA PARACADUTE (EFSF = ESAURITO)


Teniamo duro!


pontile G LA SPAGNA ESAURISCE GLI ULTIMI SPICCIOLI PER I PIIGS. ITALIA SENZA PARACADUTE (EFSF = ESAURITO)


Un saluto da Joe Black




Verso La Bancarotta: Non Fatevi Fregare da Stupidi Paragoni, L’Italia Andrà in Bancarotta per una Crisi (evitabile) di Solvibilità


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Verso La Bancarotta: Non Fatevi Fregare da Stupidi Paragoni, L'Italia Andrà in Bancarotta per una Crisi (evitabile) di Solvibilità

Occhio signore e signori, qui si gioca col fuoco e con i risparmi di una vita. Dunque non fatevi fregare da ragionamenti idioti sui presunti punti di forza italiani. In genere chi,in buona ma spesso in cattiva fede vuole convincerci che l'Italia ce la farà usa un solo ragionamento:


In fondo l'Italia è meglio di (molti) altri paesi meglio valutati dai mercati


A sostegno di questa tesi vengono usati 3 falsi argomenti:


1) Il debito privato degli italiani è (in genere) più basso di quello di molti altri cittadini di altre nazioni,  il debito aggregato, pubblico + privato, italiano è abbastanza basso, comunque non catastrofico.


Di che si tratta:


debito totale Verso La Bancarotta: Non Fatevi Fregare da Stupidi Paragoni, LItalia Andrà in Bancarotta per una Crisi (evitabile) di Solvibilità


(dati q1 2011, fonte McKinsey Global Institue)


Ecco qui, parrebbe vero, anzi la matematica ci dice che E' VERO. Ma è rilevante? Dunque l'Italia se la batte con la Svizzera, ed è meglio della Corea del Sud (NO DICO…..avete presente la Corea del Sud?).


Il punto è che il debito totale degli stati è un simpatico (e Tremontiano) specchietto per le allodole anzi per gli stolti. Quello che conta non è MAI il livello assoluto di debito ma se la tua economia ti permette di pagarlo (lo sapete che l'Argentina ha fatto bancarotta con meno del 70% di debito/Pil?) e chi lo detiene.


Il Giappone (non si sa ancora per quanto) si può permettere uno stratosferico 471% perchè è ancora una potenza commerciale e perchè il 95% del debito sovrano lo detengono i giapponesi.


Si da il caso che l'Italia è in piena deindustrializzazione e il suo debito per almeno il 35% è in mani straniere. Dunque i debiti si pesano in base alle singole situazioni (anche possedere portaerei e armi atomiche conta), farne la somma e sbattere in faccia il risultato è un esercizio stupido e/o in malafede.


 


2) Il patrimonio degli italiani è 8 volte il debito pubblico 


E questa, in primo luogo è una enorme, gigantesca sesquipedale cazzata e mi piacerebbe sapere il primo che l'ha messa in giro (sospetto tremonti)


Intanto, con quale metodo di...



Inviato da iPhone

Fwd: I rinoceronti


Oggetto: I rinoceronti

La Rete del Grillo del 2012/06/13
LA RETE DEL GRILLO
    Blog Blog Iscriviti La Settimana Help Promozione su www.beppegrillo.it Contattaci 13/06/2012
.
Il post di Beppe Grillo
I rinoceronti

I tre dell'Ave Maria, o meglio dell'Estrema Unzione, sono stati chiamati a rapporto, come dei chierichetti, da Rigor Montis che ha preteso "un mandato forte" per trattare con l'Europa. Lo ha chiesto a degli ectoplasmi, evocati durante un conciliabolo i cui contenuti sono stati tenuti nascosti a un Paese che assiste attonito all'avvenuta privatizzazione dello Stato. Tre partiti in via di disfacimento, che forse scompariranno dopo le prossime elezioni, hanno discusso del nostro futuro con un signore che nessuno ha eletto. Sembra una commedia dell'assurdo di Eugène Ionesco, dove i rinoceronti scorrazzano indisturbati nelle strade tra l'indifferenza delle Istituzioni che sorseggiano il tè e commentano annoiate. "Casini, una fettina di limone?". "Monti, uno o due cucchiaini di zucchero? Di canna?" "Alfano, una goccia di latte?" "Bersani, cos'è questo rumore di zoccoli a passo di carica? Le primarie?".

... [continua]


La spaventosa IMU

"Da qualche giorno in posta ci sono file spaventose di gente che deve buttar via una mattinata per pagare l'IMU ! l'IMU !!! l'IMU... questa specie di mefistofelico rebus cripto-tassa, estorsione di stato, obolo forzato odioso pizzo preteso dal sistema, senza altro fine che quello di far perdurare se stesso ancora un pò fino alla prossima spremitura del popolo bue. Tutti in fila ordinatamente col numerino in mano per versare poi allo sportello grasse mazzette di euro. A me personalmente non è arrivato alcun avviso e dato che sinceramente non so quali siano le modalità da seguire per pagarla e siccome non ho tempo da perdere con i dottori commercialisti, preferirò opporre ricorso all'eventuale notifica che mi dovesse arrivare.

... [continua]



banner_amazon_tech.jpg
Il miglior commento
Expo 2015 e il boccone del prete
leggi il post

di Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma (Voti: 31)

Nada dinero, nada fiesta. Not money, not party. Niente grana, niente abbuffata.
Qualche azione legale contro questa gentaglia mai, vero? Perché non ci sono soldi, altrimenti sai che bella pacchia! E' arrivato il momento di mettere qualche paletto e di attaccare i beni di questi lestofanti, non è possibile che sia la popolazione a pagare le malefatte dei politici e dei loro sodali. Che si vada a scoperchiare la pentola delle regioni, dei comuni, è li che si trovano molti degli sprechi nazionali, solo che oltre a scoperchiare c'è da chiedere i danni, altrimenti sono solo chiacchiere. Loro ai Caraibi e noi allo sfascio! Non c'è occasione nella quale non sarebbe opportuno avere uno Studio Legale 5 Stelle. 5 Euro ciascuno e facciamo le pulci a chi vogliamo!
Altro che boccone del prete, bocconi amari dovranno mandar giù! Arrivederci e grazie.
Nando da Roma.

Lettere dalla Rete

40.000 posti di lavoro

di R.P.

Ho scritto questa lettera al Ministro Fornero, immaginando che difficilmente la prenderà in considerazione, per cui confido in te per vederla pubblicata nella speranza che se ne parli, perché la creazione di 40.000 posti di lavoro è veramente alla portata di mano. Ciao Beppe.
Sig. ra Ministro buongiorno,
sono un agente immobiliare professionista operante nel settore da una ventina d'anni, per cui conosco bene il mercato immobiliare e tutta l'economia che ci gira attorno. A livello lavorativo il nostro settore occupa parecchie persone. Guardando alcuni dati presi dalla rete ho potuto constatare che in Italia ci sono circa 44.000 agenzie immobiliari (2011), 33.000 sportelli bancari (2009), 60.000 commercialisti (2006), e SOLAMENTE 4.697 NOTAI (2011). Il notaio praticamente fa il mio lavoro nel senso che noi mettiamo in relazione l'acquirente con il venditore e lui fa il rogito notarile; inoltre fa anche il lavoro dei commercialisti, nel senso che si occupa della costituzione delle società e relative variazioni; inoltre segue anche i testamenti, le successioni, le donazioni etc. Per cui se in Italia lavorano 44.000 agenzie immobiliari e 60.000 commercialisti, non vedo perché non ci possano stare altrettanti studi notarili. Basterebbe liberalizzare la professione del notaio (inf!
atti non si capisce perché tutti debbano lavorare in concorrenza, mentre loro no), in questo modo si creerebbero almeno 40.000 posti di lavoro e tutti altamente professionali, senza contare che uno studio notarile si avvale mediamente di 3/4 impiegati. Al posto di avere 4.697 notai milionari (vedi dichiarazione dei redditi pubblicate nel 2005 in rete) avremmo 45.000/50.000 giovani professionisti che guadagnano bene. E poi si dice che i giovani laureati non trovano posto di lavoro; a me sembra che ci voglia poco, di sicuro ci vuole tanto coraggio per mettere mano ad una situazione del genere, ma se non ce l'ha una persona nella sua posizione non ce l'ha nessun altro. Un discorso simile si potrebbe fare per le farmacie. Nella speranza che questo "suggerimento" venga letto e valutato seriamente, la saluto e le auguro buon lavoro



Perché stavolta Cassano non deve farla franca

di M.L.

"Suo padre era un necrofilo?"; "Durante la guerra d'Africa si è fatto un marocchino, ma si era negro... mo nun lo so". Questo scambio di battute citato dal film Testa o Croce, tra lo psichiatra Maurizio Micheli ed il grande Nino Manfredi, padre ossessionato dalla temuta omosessualità del figlio, mi è balzato alla mente dopo il penoso intervento di Cassano sulla presenza di gay in nazionale. Una pena a trecentosessanta gradi, che riguarda le ormai nauseanti provocazioni di un Cecchi Paone in cerca di visibilità, la furbata di giornalisti incapaci di sollevarsi dal pecoreccio, l'egocentrismo patologico dell'attaccante barese. Una pena senza fine quando, a chiusura di gag, si attribuisce allo stesso Cassano la dichiarazione di non essere "omofobo", che fa il paio con il necrofilo di cui sopra. Tutti colpevoli, nessun colpevole? No. Non si può perdonare a Cassano un'uscita che penetra la testa degli italiani, soprattutto quella dei tanti giovani maschi ammirati dalle gesta del fantasista, impattando come un treno sulla nostra fragile politica anti-discriminatoria. Quando stai di fronte alle telecamere, nel bel mezzo di un evento che calamita l'attenzione di milioni di telespettatori (ben dodici per la partita con la Spagna), non puoi comportarti come quando andavi a scuola e tiravi la scontata battuta sui "Proci-Froci", sapendo che la professoressa ti avrebbe ripreso, ma chissenefrega purché la classe sghignazzasse. Anche i pappagalli sanno ripetere a memoria una frase e se è vero che Prandelli aveva messo in guardia Cassano, questo avvertimento non poteva essere eluso. Ma lui non ha saputo resistere, come l'alunno maleducato che confonde le risate su di lui da quelle con lui. Ogg