12/07/12

Euro? No grazie! La Polonia preferisce fare un passo indietro


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Euro? No grazie! La Polonia preferisce fare un passo indietro

-  Salvatore Antonaci - La notizia non è certo fra quelle più inaspettate, ma contribuisce senz'altro ad appesantire quel clima di incertezza che avvolge le sorti presenti e future della moneta unica europea. Partita con la velleità di affiancare e superare il dollaro come principale moneta cartacea di riferimento per il commercio e la finanza [...]


Inviato da iPhone

La situazione è importante


Ti è stato inviato tramite Google Reader

La situazione è importante

Queste sono mere considerazioni di analisi tecnica.

Partiamo dal DJIA. A gennaio ha rotto al rialzo la ribassista che spiccava dal massimo storico del 2007. Lo storno di maggio è inquadrabile come ...


Inviato da iPhone

Un' altro allarme arriva da Christine Lagarde ad un convegno a Bangkok: "non si vede la fine della crisi, anzi, le prospettive sono anche peggiorate negli ultimi mesi"


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Un' altro allarme arriva da Christine Lagarde ad un convegno a Bangkok: "non si vede la fine della crisi, anzi, le prospettive sono anche peggiorate negli ultimi mesi"

Francia: indagata Christine Lagarde, presidente del FmiDa Bangkok la direttrice del Fondo Monetario internazionale, Christine Lagarde, rinnova l' allarme sull' economia: "La fine della crisi non si vede, anzi negli ultimi mesi, le prospettive sono malauguratamente peggiorate". Lagarde dove è in visita in questi giorni, non prospetta nulla di buono per le previsioni del FMI, che verranno pubblicate la prossima settimana, dove si preannuncia un nuovo taglio delle stime sulla crescita globale, il peggioramento non coinvolgerà solo l'Europa, ma anche gli Stati Uniti e le economie emergenti.
"All'orizzonte non si vedono ancora chiaramente le prospettive di chiusura della crisi globale e negli ultimi mesi, malauguratamente, le prospettive sono peggiorate. Sono leggermente peggiorati molti indicatori sull'attività tra investimenti, occupazione e manifatturiero. E non solo in Europa e negli Stati Uniti. Anche nei principali mercati emergenti e qui nel sud est asiatico. Nell'aggiornamento delle previsioni sull'economia globale del Fmi, che verranno pubblicate la prossima settimana, le prospettive di crescita saranno in qualche misura inferiori rispetto a quelle di tre mesi fa. E anche queste prospettive di crescita più basse, per realizzarsi senza altri peggioramenti, dipenderanno dal fatto che vengano adottate le politiche adeguate".

Continua dicendo che nonostante il quadro fosco ci sono anche sviluppi incoraggianti, l'Europa ha compiuto "passi significativi" per affrontare l'emergenza della crisi. Aspetteremo i risultati............................ ma ancora non si vedono, anzi...............

 

 

 


Inviato da iPhone

LA DITTATURA DEL MES


Ti è stato inviato tramite Google Reader

LA DITTATURA DEL MES



La rubrica di Adam Kadmon su Mistero è votata al "sensazionalismo" televisivo, spesso illustra teorie fantasiose, votate al complottismo più incredibile, talvolta parte da questioni con una base di verità, "ricamandoci" sopra ipotesi fantasiose, producendo talvolta l'effetto di minare (volutamente?) la credibilità di questioni serie. Ma il servizio dedicato al "MES" ha illustrato la questione davvero fedelmente, senza alcuna esagerazione, anche se chi non conosce il trattato può pensare il contrario, visto il contenuto del trattato del MES, che NON HA NIENTE A CHE FARE CON LE NORMALI REGOLE DEMOCRATICHE.


Il testo del trattato che istituisce il "MES", rilasciato in lingua italiana solo recentemente(fino a qualche settimana fa era disponibile solo in inglese, nonostante la stragrande maggioranza dei cittadini dell'UE parlino altre lingue) lo potete scaricare, direttamente dal sito del Consiglio dell'Unione Europea, in formato PDF al seguente indirizzo:
http://www.european-council.europa.eu/media/582889/08-tesm2.it12.pdf 




Se avete preso visione del materiale proposto e non ne sapevate niente, probabilmente siete increduli: purtroppo le cose sono come descritte nel materiale che vi abbiamo proposto, e vi invitiamo ad approfondire la questione su altri siti web per trovarne conferma... 
Un'altra...


Inviato da iPhone

L'altra faccia del picco


Ti è stato inviato tramite Google Reader

L'altra faccia del picco

Tendenze a lungo termine nella gestione dei rifiuti


Da Cassandra's Legacy. Traduzione di Massimiliano Rupalti.


di Ugo Bardi

Questa è la versione scritta della conferenza che ho tenuto all'incontro di"ASPO-2012" a Vienna, il 31 maggio. Descrive la mia esperienza con la gestione dei rifiuti come un modo di chiudere il ciclo industriale e l'ottenimento della sostenibilità a lungo termine. Introduco qui il concetto di "spigolatura urbana", un modo altamente efficiente per gestire i rifiuti.


Lasciatemi cominciare con un'osservazione: come è stato detto nelle precedenti conferenze, a volte le persone che si occupano di picco del petrolio tendono a concentrarsi sui problemi, trascurando le risposte. Questo potrebbe essere vero, ma dobbiamo anche avere chiari i problemi se vogliamo trovare le soluzioni giuste. Quindi, vediamo una breve introduzione su qual è il problema: Intendo "il" problema, l'enorme problema che sta mettendo a rischio la nostra intera civiltà. Eccone un esempio.

Quello che vedete, il grande buco nel terreno, è ciò che rimane di una miniera di diamanti abbandonata a Mir, in Russia. Naturalmente, il buco in sé, non è un gran problema (a meno che non vi troviate a girare da quelle parti di notte, ubriachi). Il problema è che la miniera è finita, non produce più diamanti e molto probabilmente non lo farà mai più. E' un'illustrazione di un problema molto comune. Abbiamo scavato buchi su tutto il pianeta per estrarre i minerali. Non tutte quelle attività lasciano buchi così spettacolari, ma il problema è sempre lo stesso. Scavi, prendi quello che vuoi, poi non rimane nulla. 

<...


Inviato da iPhone

La balla dell'« Apocalisse in caso di uscita dall'eurozona» sta crollando!


Ti è stato inviato tramite Google Reader

La balla dell'« Apocalisse in caso di uscita dall'eurozona» sta crollando!

Nuovo colpo di teatro nell'euro-titanic!

Cosa c'e' dietro? Gatta ci cova?

Per cominciare ho tradotto qualche brano di due articoli di François ASSELINEAU, in seguito ho inserito una video di Giulietto Chiesa da ascoltare attentamente.

Ormai non credo piu' ai politici salvatori della patria ... quindi sono d'accordo al 100% con Chiesa.

Giuditta

FLASH dell'agenzia Novost: : http://fr.rian.ru/business/20120710/195312469.html

La Finlandia ha bloccato la promessa dell'eurogruppo di prestare30 miliardi di euro alla Spagna.

Il ministro spagnolo dell'Economia Luis de Guindos  ha dichiarato:

"L'accordo è quasi pronto, ma la Finlandia lo blocca, chiedendo garanzie alla Spagna in cambio del prestito."
Il Fondo Europeo per la Stabilità Finanziaria (EFSF) non può donare i soldi alla Spagna se la decisione non è stata adottata all'unanimità. 

La Finlandia ha deciso ancora una volta di porre il veto,  infatti qualche giorno fa il ministro delle finanze finlandese ha ufficialmente dichiarato che la Finlandia preferisce uscire dalla zona euro, piuttosto che pagare i debiti degli altri paesi europe:


Con una dichiarazione, che probabilmente sarà tenuta segreta dai nostri media allineati, il ministro delle finanze finlandese in persona, Jutta Urpilainen, ha annunciato sul quotidiano Financial Kauppalehti, che:
"La Finlandia non si aggrapperà  all'euro a qualsiasi prezzo e siamo pronti a tutti gli scenari, compreso abbandonare la moneta comune europea." 
E ha aggiunto:
"La responsabilità collettiva dei debiti (...) e il rischio degli altri paesi non è a questo che dobbiamo prepararci. Noi siamo costruttivi e vogliamo risolvere la crisi, ma non ad qualsiasi prezzo."
La Finlandia, che è uno degli ultimi paesi della zona euro a beneficiare di una tripla A di rating, intende lottare per mantenerla. 
Al contrario degli altri paesi europei, il governo finlandese difende gli interessi del suo popolocontro il delirio europeista. <...


Inviato da iPhone

Lo spread al minimo? Con Berlusconi


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Lo spread al minimo? Con Berlusconi

Il differenziale degli interessi tra i Btp italiani e gli analoghi titoli tedeschi è attualmente intorno al 4,60%. Cioè, se...


Inviato da iPhone

..E INTANTO ATENE BRUCIA


Ti è stato inviato tramite Google Reader

..E INTANTO ATENE BRUCIA



Le sfilate di Alba Dorata ad Atene ricordano i cortei nazisti dei primi anni '30. Al posto dei simboli uncinati vi sono nelle strade centinaia di bandiere della Grecia, bianche e azzurre, sventolate per rivendicare nazionalità e appartenenza. L'identità ellenica viene posta in contrapposizione alle alchimie della BCE, è vista come l'affermazione di un nuovo spirito nazionale. Nei filmati, i cortei di Alba Dorata sembrano interminabili. La rabbia habisogno di nemici. Il primo è l'Europa, vista come una matrigna, come Saturno che divora i suoi figli, come una padrona in casa d'altri, sempre più odiata e lontana. Il secondo sono gli immigrati. Lo straniero che è oggi in competizione per un lavoro, per un pezzo di pane, per il sussidio governativo, per sfamare la propria famiglia. Se a Berlino vi fu laNotte dei Cristalli


Inviato da iPhone

Il bicarbonato anticancro inguaia le case farmaceutiche


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Il bicarbonato anticancro inguaia le case farmaceutiche

Una buona notizia per tutti noi e una cattiva notizia per la case farmaceutiche arriva direttamente dal sito laleva.org. Il Dr. Mark Pagel della University of Arizona Cancer Center, riceverà 2 milioni di dollari dal National Institutes of Health per studiare l'efficacia della terapia personalizzata con bicarbonato di sodio per il trattamento del cancro al [...]


Inviato da iPhone

IVA II


Ti è stato inviato tramite Google Reader

IVA II

Dopo lo scorso post ho ricevuto diverse email adirate da parte di commercialisti i quali sostengono che -in maniera scleronoma- l' IVA e' sempre uguale a zero. E' una puttanata spaventosa, per una semplice ragione: alla FINE DEL CICLO DI PAGAMENTO l'i IVA e' uguale a zero e l'ha pagata tutta l'utente finale. Ma le cose non stanno esattamente cosi' se usciamo dal bilancio e vediamo la cosa nel


Inviato da iPhone

Edoardo Costa condannato a 3 anni: si teneva i soldi destinati ai bimbi africani

Edoardo Costa condannato a 3 anni: si teneva i soldi destinati ai bimbi africani:
Aveva fondato un’associazione benefica per aiutare i bambini africani. Solo che parte dei soldi raccolti con quel fine, poi, se li teneva lui. Per questo Edoardo Costa, attore di fiction e soap opera come ‘Vivere’ e ‘Un posto al sole’ è stato condannato a tre anni di reclusione e duemila euro di multa.
Costa si è appropriato di parte del denaro che era stato versato in beneficenza alla Ciak, questo il nome della onlus che sarebbe dovuta essere a favore dei Paesi poveri. La condanna con rito abbreviato è stata decisa dal giudice di Milano Marina Zelante, che ha anche disposto un risarcimento per un totale di settemila euro per le tre parti civili che si erano costituite. Le accuse per Costa erano di truffa, appropriazione indebita e falso. Per quest’ultimo capo di imputazione l’attore è stato assolto per mancanza di querela. Costa è invece stato giudicato colpevole di truffa per una somma di 205mila euro e di appropriazione indebita per un totale di circa 138mila euro. Le motivazioni saranno depositate entro 30 giorni.
Per lui il pubblico ministero Bruna Albertini aveva chiesto, nel corso della sua requisitoria, 4 anni di carcere e 1.800 euro di multa. L’inchiesta, nata nel 2008 in seguito alle denunce andate in onda in tv, si riproponeva di verificare se le somme raccolte in occasione di eventi e serate di beneficenza, attraverso la Ciak, fondata e presieduta dallo stesso attore, fossero state effettivamente destinate alle attività progettuali pubblicizzate in favore di soggetti bisognosi.
Il difensore dell’attore, l’avvocato Enrico Allegro, aveva chiesto la sua assoluzione e in subordine il rinvio del fascicolo perché fossero riformulate le accuse al massimo in termini di natura penale tributaria. Il legale ha annunciato che farà ricorso in appello e ha sostenuto di nuovo che tutt’al più Costa avrebbe commesso una frode fiscale, reato per il quale è già stato condannato dal Tribunale di Varese nei mesi scorsi.

ECCO COSA PUO' INSEGNARCI SARA TOMMASI...

ECCO COSA PUO' INSEGNARCI SARA TOMMASI...: DI LUCA PAKAROV
rollingstonemagazine.it

Allora, non cominciamo, calma, perché parlarne? Ci abbiamo pensato un po’ per decifrare l’evento in sé: Sara Tommasi. Sì sì, abbiamo postato un link con il suo video, per guadagnare qualche click, come qualcuno ha fatto notare.

È ovvio, ma ci sono altre mille storie che potrebbero farci risicare qualche click se questo fosse l’obiettivo. Quindi ci siamo detti: facciamo il punto della situazione. Beh, non mi sembra difficile, Sara Tommasi è un fenomeno di costume nazionale. Come gli esodati non possono essere liquidati solo con la parola crisi, e il paragone è volutamente irriverente, così la Tommasi non può essere solo puttana.

USA: Sistema ecomico al collasso e "Fine del Mondo"!

USA: Sistema ecomico al collasso e "Fine del Mondo"!:
Nel recente articolo, “Riuscirà il mondo a sopravvivere alla cieca arroganza di Washington?”, mi ripromettevo di esaminare se l’economia USA crollerà prima che Washington nella sua ricerca di egemonia mondiale ci trascini in un confronto militare con la Russia e la Cina. Probabilmente, questo argomento  continuerà ad essere oggetto di analisi su questo sito, e quindi questo articolo non costituirà l’ultima parola. Washington si trova in uno stato di guerra dal mese di ottobre 2001, quando il presidente George W. Bush ha inventato una scusa per ordinare l’invasione statunitense dell’Afghanistan.
Di Paul Craig Roberts
Questa guerra in Afghanistan ha assunto una............
Leggi tutto...

MUOS e politica, vendesi salute dei siciliani agli Stati Uniti

MUOS e politica, vendesi salute dei siciliani agli Stati Uniti:
da Antonio Mazzeo Blog
muosChe cos’è il MUOS? “Il Mobile User Objective System (Sistema Oggetto ad Utente Mobile) è un sistema di comunicazioni satellitari (SATCOM) ad altissima frequenza (UHF) ed a banda stretta composto da quattro satelliti e quattro stazioni di terra, una delle quali è in fase di realizzazione in Sicilia, nei pressi di Niscemi. Il programma MUOS, gestito dal Ministero della Difesa degli Stati Uniti, è ancora nella sua fase di sviluppo e si prevede la messa in orbita dei quattro satelliti tra il 2010 ed il 2013.”
Intanto i lavori vanno avanti, incuranti della segnalazione e ...............


Fonte: Antonio Mazzeo Blog 10 Luglio 2012

La Germania al centro della resistenza con l’ESM

La Germania al centro della resistenza con l’ESM:
 La scritta significa: NON CONCEDETE ALCUNA POSSIBILITA' AL MES

L'europa delle banche e degli utili idioti al seguito si lancia in invettive anti tedesche ed ora anche anti finlandesi e olandesi. La colpa? Olanda e Finlandia sono contrarie allo scudo-anti spread e la Germania non digerisce il fatto che qualora le altre nazioni non siano in grado di pagare la loro quota al Mes, tale parte debba essere addebitata ai cittadini tedeschi. Non importa che lo scudo anti-spread sia una farsa che non limita proprio un bel niente e semmai FINANZIA LA SPECULAZIONE. Un aspetto del tutto trascurabile a quanto pare, aspetto che molti occultano tacciando finlandesi ed olandesi come arpie che negano il benessere dei.......

Petrolio: Up, consumi ancora giu'

Petrolio: Up, consumi ancora giu': Forte calo gasolio -8%, benzina -6%

Evviva: la famiglia sta crepando. 15% in più di separazioni. Vince l’eros…

Evviva: la famiglia sta crepando. 15% in più di separazioni. Vince l’eros…: Belle e brutte notizie nell’era del debito pubblico mondiale… Cominciamo – come si conviene – dalle brutte. Nonostante le manovre virtuose (si fa per dire) del Governo di Più Sobri: sale lo spread, sale la disoccupazione, salgono i prezzi al...

Secondo voi dove sono finiti (o dove finiranno...) questi 484 miliardi?

Secondo voi dove sono finiti (o dove finiranno...) questi 484 miliardi?:

In buona parte grazie alla recente mossa della BCE di azzerare la remunerazione della liquidità parcheggiata dalle Banche presso la BCE stessa

in un giorno sono "svaniti" dalla Banca Centrale Europea ben 484 miliardi di euro...



Bce: depositi banche crollano a 324 mld, minimo dei 7 mesi 
12 lug - Brusco calo dei depositi overnight
delle banche commerciali dell'Eurozona presso la Bce.
La
liquidita' parcheggiata e' scesa a 324,9 miliardi di euro, in
deciso calo dagli 808,5 miliardi di ieri.
Si tratta del
livello piu' basso degli ultimi sette mesi.

Un calo certamente favorito dalla...



[ clicca sul titolo per continuare a leggere ]

Italia e Spagna, rischio di downgrade di massa per le obbligazioni corporate

Italia e Spagna, rischio di downgrade di massa per le obbligazioni corporate: I livelli dei CDS di molte imprese italiane e spagnole mostrano valori che si avvicinano ai differenziali più ampi mai visti.



Imbarazzanti i livelli di short che vengono aperti sul nostro mercato!

Imbarazzanti i livelli di short che vengono aperti sul nostro mercato!: E' veramente imbarazzante quanto accade sul nostro mercato e su quello Spagnolo da oramai qualche anno! Imbarazzante e singolare! Eppure accade, costantemente e frequentemente! Nonostante si tenti di elevare in tutte le maniere la qualita' del nostro paese e nonostante le tanto decantate politiche fiscali (tasse e lotta all'evasione!) che secondo alcuni funzionano e funzioneranno, stranamente il nostro mercato e' sempre preda della speculazione ribassista: come mai ? La domanda la porrei al ragionier Monti, al quale affido volentieri le sorti del mio paese se solo mi dimostra che tutto quello che sta facendo e' valevole!

Ma a me pare esattamente il contrario: mi pare che nulla funzioni e che il livello di pericolosita' sui mercati si sia alzato sino alla zona rossa. Giusto ieri la Finlandia ci ha fatto sapere che loro non gradiscono cio' che e' fuoriuscito dal vertice europeo del 28.E temono che l'euro presto vada KO.

Grande Europa! Egoista e singolare in ogni dove! Mi domando come mai non lo abbia detto al vertice, la cara Finlandia.

La Finlandia: ah, che paese! L'unica industria che possiedono e' la Nokia! Il resto e' pesca! Ma loro parlano, chiacchierano, minacciano!



Minacciano anche perche' l'euro e l'europa , essendo nati male , senza una.................



 Grazie. Biagio Milano Amicaborsa.it

Grafico SP 500: attenzione allo scenario odierno!

Grafico SP 500: attenzione allo scenario odierno!:


Parlare di analisi tecnica in questo particolare momento storico potrebbe far irritare qualche fondamentalista e non solo. Purtroppo è un dato di fatto che l’influenza subita dai mercati dall’intelligenza artificiale è assolutamente determinante.
Resta però il fatto che certi scenari tecnici, permettetemelo, meritano di essere presi quantomeno in considerazione.
Come scritto nel post precedente, tutto il mondo sta rallentando, tanto che persino nel congresso USA qualcuno sta iniziando a pensare seriamente ad ..........

TAV Torino-Lione: la Francia di Hollande dice no, e ferma i lavori

TAV Torino-Lione: la Francia di Hollande dice no, e ferma i lavori:

bersanihollande.jpg

E' con molto gusto che metto il link proprio all'Unità, riportando la notizia che la Francia ha deciso di cancellare ben dieci progetti TAV, tra cui la Torino-Lione.

Nella hit-parade delle linee ad alta velocità minacciate dai...................

Le città fallite in California

Le città fallite in California:

Nelle ultime settimane, tre città californiane hanno dichiarato fallimento e nei prossimi mesi altri centri urbani potrebbero fare la stessa fine. Le cause sono principalmente dovute alla.................

Terremoto, le banche fanno dietrofront: “Niente tassi agevolati alle imprese”

Terremoto, le banche fanno dietrofront: “Niente tassi agevolati alle imprese”:

All’indomani del sisma li promisero quasi tutti le banche, con spot e comunicati stampa: “Per agevolare la ripresa delle attività produttive dei territori colpiti dal terremoto metteremo a ...................

In Banca il cliente ha sempre… torto


Cliente Rossi: Buongiorno Direttore, vorrei comperare delle azioni della Fiat, perché un amico mi ha detto che saliranno.
Direttore: Quindi Lei vuole condividere le nostre migliori opportunità per permettere ai suoi risparmi di crescere.
Cliente Rossi: Ehm, si vorrei comperare 2000 azioni Fiat.....................................................

6% YIELD ON THE DOW = 5,500 pt

6% YIELD ON THE DOW = 5,500 pt:





Richard Russel è un uomo di ormai 90 anni che è storia per i mercati finanziari: dai lontani anni '50 scrive di finanza ed economia attraverso la sua Dow Theory Letter.

Alla fine del 2011 un esperto del suo calibro ha consigliato nella sua consueta "lettera" che in questi anni un investitore non dovrebbe preoccuparsi del Ritorno SUL Capitale ma piuttosto del Ritorno DEL Capitale...



E' quello che vi predico in questo Blog ormai da anni:

basta fissarsi solo sulla ricerca ossessiva di rendimenti più o meno spinti,

basta prodotti finanziari sofisticati,

basta comoda (ma pericolosamente...



[ clicca sul titolo per continuare a leggere ]

Giacimenti di metalli sui fondali degli oceani. La corsa all’oro negli abissi

Giacimenti di metalli sui fondali degli oceani. La corsa all’oro negli abissi:

Di Maria Ferdinanda Piva – Fonte: Blogeko La corsa all’oro si sposta negli abissi. Ogni attività umana è basata sulle risorse naturali che – dopo le scorpacciate degli ultimi decenni – sono sempre più difficili da estrarre: le materie prime che la Terra ci offre sono come una scatola di spilli rovesciata sul pavimento e [...]

PIMCO Gross: il twist non va

Tutte le previsioni fatte dalla Federal Reserve secondo i suoi piani fin dall'inizio della crisi finanziaria globale, non stanno aiutando l'economia, a causa principalmente all'impatto negativo del tasso d'interesse vicino allo zero.
Lo dice Bill Gross, il fondatore di PIMCO e capo dell'ufficio investimenti, in un'intervista alla CNBC....
Read More

La Francia tassa i ricchi, abbassa età pensionabile e aumenta i salari. Alla faccia della Fornero

La Francia tassa i ricchi, abbassa età pensionabile e aumenta i salari. Alla faccia della Fornero:

Ha aumentato il salario minimo del 2%. Ha abbassato la soglia per le pensioni di anzianità a 60 anni. Ha annunciato un’aliquota sui redditi dei ricchi al 75%, una tassa sui dividendi del 3% e sulle scorte petrolifere del 4%. Ha assicurato che aumenterà i contributi - già altissimi - e l’imposta di successione e che recupererà la vecchia patrimoniale. Infine, ha promesso 65mila assunzioni nel settore pubblico. Insomma, per i fautori del libero mercato e delle riforme strutturali, François Hollande è un incubo. Se Mario Monti avesse azzardato una sola di queste misure, il famigerato spread avrebbe toccato vette inarrivabili.





Eppure, tutto tace. Mentre sui quotidiani stranieri, in particolare su quelli anglosassoni, i titoli continuano a somigliarsi tutti (tra i più gettonati: «la luna di miele finirà presto» e «la vie en rose durerà poco»), sui mercati finanziari l’incantesimo regge. Anzi. Non più tardi di lunedì i rendimenti sui titoli di Stato francesi a tre e a sei mesi, per la prima volta nella storia, sono stati negativi. Segno che il mercato pensa che la Francia somigli...



[[Se vuoi continuare a leggere clicca sul titolo del post]].

Ripudiare il debito pubblico?

Ripudiare il debito pubblico?:


Nella primavera del 1981, i Repubblicani conservatori alla Camera dei Rappresentanti piansero. Piansero perché, nella prima ondata della rivoluzione Reagan, che avrebbe dovuto portare drastici tagli delle tasse e della spesa pubblica, così come il pareggio di bilancio, venne chiesto loro dalla Casa Bianca ed alla loro leadership di votare per un aumento del limite legale del debito pubblico federale, che allora stava raschiando il......................












Traduzione di Francesco Simoncelli

Join the discussion and post a comment

Usa, controllo totale

Usa, controllo totale:

- Luca Galassi - Con un ordine esecutivo firmato alla chetichella la scorsa settimana, il presidente Usa Barack Obama abilita di fatto la Casa Bianca a controllare tutte le comunicazioni private del Paese in nome della sicurezza nazionale. Con il provvedimento, chiamato ‘Assignment of National Security and Emergency Preparedness Communications Functions’, si attua una delle [...]

Monti e Napolitano…ultimo atto

Monti e Napolitano…ultimo atto:

- Il Pasquino - Il duo del golpe sembra sincronizzato al secondo. Ieri Napolitano invitava i partiti a proseguire nel massacro sociale per ritrovare la fiducia di quei mercati che hanno affossato, assieme ai corrotti del nostro parlamento, l’economia italiana. Oggi Monti, nel conclave a lui più idoneo, quello dell’Abi, finalmente trova il coraggio di [...]

Esclusivo! Ecco il prossimo governo che sosterrà Silvio Berlusconi

Esclusivo! Ecco il prossimo governo che sosterrà Silvio Berlusconi:

di JOHN GALT

Sono a Damasco, ecco le prime immagini della città

Sono a Damasco, ecco le prime immagini della città: Damasco
Damasco
Damasco
Damasco

Paesi Emergenti: sono pronti per diventare i nuovi leaders?

Paesi Emergenti: sono pronti per diventare i nuovi leaders?: Ormai tutto il mondo conosce un personaggio del calibro di Mr. Nouriel Roubini. Dr. Doom, uno dei più cupi catastrofisti economici dell’era moderna, aveva previsto la crisi subprime e, per certi versi, anche la crisi che siamo vivendo proprio ora, … Continua a leggere →

La FED Forza i Primary Dealer a Comprare Sempre Più Bond del Governo a Breve Termine Mentre i Bond Corporativi Arrivano ad un Minimo Decennale

La FED Forza i Primary Dealer a Comprare Sempre Più Bond del Governo a Breve Termine Mentre i Bond Corporativi Arrivano ad un Minimo Decennale:











E siamo a tre. I funzionari pubblici della città di San Bernardino, una città di circa 210,000 persone in California, hanno stilato un rapporto in cui si avverte che la città sta per entrare in una crisi finanziaria imminente. L'hanno preceduta Stockton e Vallejo.



Secondo tale documento la città ha esaurito le sue riserve e progetta che le spese supereranno le entrate per $45 milioni nell'attuale anno fiscale, che è partito il primo Luglio. Questa città ha goduto dell'illusione della bolla immobiliare e ha speso soldi come se non ci fosse un domani. Ebbene, il lungo termine è arrivato.



Siamo all'antipasto. Il divertimento arriverà quando città come Chicago e stati come l'Illinois e la California andranno a ramengo. Ci vorrà forse ancora del tempo, ma ci stiamo avvicinando. Ora, anche i bond municipali avranno bisogno d'aiuto se non si vogliono fallimenti a catena delle principali città, e di conseguenza degli stati, degli Stati Uniti.



La FED può forzare le banche anche in questa avventura. Lo sta facendo ora per............................







[*] traduzione di Francesco Simoncelli







OkNotizie


Le foto degli scontri a Madrid

Le foto degli scontri a Madrid:

Mercoledì, mentre il governo spagnolo annunciava una nuova serie di pesanti tagli alla spesa pubblica e un nuovo aumento di tasse, ci sono stati a Madrid violenti scontri tra i minatori spagnoli, i loro sostenitori e i poliziotti. I minatori erano arrivati a Madrid la notte prima, dopo una marcia di 450 chilometri durata 19 giorni e iniziata dalle regioni settentrionali delle Asturie e del León. I minatori protestano contro i tagli al settore approvati dal governo ed erano stati accolti da migliaia di manifestanti, a loro volta scontenti per la crisi e per le misure di austerità.

(I minatori spagnoli sono arrivati a Madrid, le foto)

Giovedì alle 11 centinaia di persone si erano ritrovate in Plaza de Colón per una marcia che sarebbe terminata davanti al ministero dell’Industria: li avevano raggiunti altri minatori da tutta la Spagna e migliaia di manifestanti per un totale di quattromila persone, secondo il governo spagnolo, e 15 mila secondo gli organizzatori. A un certo punto – secondo quanto riportato dai testimoni – alcuni manifestanti hanno lanciato petardi, sassi, lattine e banane contro i poliziotti, che hanno risposto sparando gas lacrimogeni e proiettili di gomma. Otto persone sono state arrestate – due minatori e sei appartenenti ai movimenti – e 76 sono state ferite, di cui 43 manifestanti e 33 poliziotti. Secondo Graeme Wearden del Guardian, si tratta della più grave protesta nell’Eurozona degli ultimi mesi.

Madrid
Madrid
Madrid
Madrid
Madrid
Madrid
Madrid
Madrid
Madrid
Madrid
Madrid
Madrid
Madrid
Madrid
Madrid
Madrid
Madrid
Madrid
Madrid
Madrid



Gli scontri sono ripresi verso le 22 a puerta del Sol, la principale piazza di Madrid. I poliziotti hanno sparato proiettili di gomma contro un centinaio di manifestanti che li avevano attaccati lanciando oggetti, stando a quanto affermato da fonti governative. Nove persone sono state arrestate e sei sono state lievemente ferite.





- I nuovi tagli annunciati dalla Spagna