31/07/12

SENZA EURO PER LA GERMANIA SAREBBE CRISI



SENZA EURO PER LA GERMANIA SAREBBE CRISI
ALTRA REALTÀ | 31 LUGLIO 2012
http://pulse.me/s/bMuBg


di Vladimiro Giacché da PubblicoDa tempo l'interpretazione dei discorsi dei governanti europei non ha nulla da invidiare, ... Read more

--
Sent via Pulse/


Sent from my iPhone

BIMBO ALIENO INFLUENZA I MERCATI!!!!!!


 SECONDO SOLO A FINANZAONLINE... MOLTO PRIMA DEL SOLE24ORE.....
L'ALIENO CI CONDIZIONA E CI INFLUENZA QUANDO SI PARLA DI BANCHE!!!!!
Zio


 Categoria: Comunicazione, pubblicità e marketingEconomia e formazioneIct e internet

I primi 50 ‘influencer’ sul web quando si parla di banche

http://www.primaonline.it/2012/07/25/108796/i-primi-50-influencer-sul-web-quando-si-parla-di-banche/


25/07/2012
Luglio 2012 - Nella classifica dei principali ‘influencer’ sul web e nelle community on line, quando si parla di informazione economica e in particolare di banche, al primo posto si piazza Finanzaonline.com, la comunità finanziaria di Brown Editore con i suoi frequentatissimi forum, seguita da due assoluti outsider: Bimboalieno e LemaSabachthani, due blogger molto attivi e con un notevole seguito su twitter. Il sito del Corriere della Sera è solo quarto, seguito dal portale Virgilio, mentre Il Sole 24 Ore si deve accontentare del sesto posto, MilanoFinanza del nono e Repubblica.it del decimo.
La classifica è stata stilata sulla base di una ricerca condotta da Image Building Digital,  la divisione digitale dell’agenzia di comunicazione fondata e diretta da Giuliana Paoletti, che tra i suoi clienti ha alcuni dei maggiori gruppi bancari e finanziari italiani, come Unicredit e l’imprenditore della sanità Giuseppe Rotelli.
L’indice della tabella tiene conto del traffico del sito, delle condivisioni sui social network, dei follower su Twitter e dei retweet. Image Building Digital monitora circa 3mila siti, forum, blog e account di Twitter, scelti sulla base delle esigenze dei clienti per cui è condotta l’indagine (i settori forti: farmaceutica, aeroporti, food, finanza e moda). Nel caso delle banche sono considerati tutti gli articoli, i post e i tweet che citano in modo pertinente le maggiori banche italiane, nelle più disparate tematiche; non sono stati considerati invece i post generici sull’economia, lo spread o i provveddimenti di Monti, tanto per fare qualche esempio.
Nella classifica degli influenzatori compaiono, accanto a siti specializzati come Soldionline.it, Borsaitaliana.it, WallStreetItalia.com, ad agenzie come Reuters.it e a quotidiani come LaStampa.it e IlGiornale.it, anche account di Twitter come @Quiro91, @sergiofalcone, @lucasofri e siti alternativi, ambientalisti e per il disarmo come tmcrew.org e peacelink.it. Questi siti sono in tabella perché c’è stata una forte campagna on line contro le ‘banche armate’, che finanziano l’industria delle armi e quelle che non rispettano l’ambiente, tematiche viralissime sulla Rete, che generano migliaia di condivisioni e retweet, facendo salire in classifica siti apparentemente off topic.

Allegati

La Bce è divisa sull’acquisto di titoli pubblici

La Bce è divisa sull’acquisto di titoli pubblici: Voci insistenti provenienti dal direttivo della Banca centrale europea affermano che alla riunione di domani a Francoforte non è stata posta all’ordine del giorno alcuna discussione sull’acquisto di titoli di Stato di Paesi in difficoltà, come potrebbero essere Spagna e Italia. Paesi i cui governi fanno fatica a tenere sotto controllo la spesa pubblica e ad abbassare il livello del debito e del disavanzo.

Non a caso a riferire tali voci è stato il quotidiano tedesco Die Welt che si è fatto interprete del malumore dei cittadini tedeschi, sempre più restii ad investire soldi per pagare i debiti dei Paesi cicale dell’area Sud. E poca differenza fa che questo avvenga...

Filippo Ghira

NON E' TUTTO EURO QUEL CHE RILUCE

NON E' TUTTO EURO QUEL CHE RILUCE:





I tassi d'interesse sui BTp sul mercato primario.
Sul secondario sono stabili oltre il 6%.

Una svolta? 

No si resta nel pantano




di Moreno Pasquinelli



Ieri abbiamo avuto quindi due eventi importanti. L'asta dei BTp e gli incontri del Segretario al Tesoro degli Stati Uniti Timoty Geithner, prima col Ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schäuble e poi, a Francoforte, con il governatore della Bce Mario Draghi. Proviamo a tirare le prime somme.






Partiamo dall'asta dei BTp. Al governo Monti non è affatto andata liscia come ci vogliono far credere. Le frasi ad effetto di Draghi hanno evitato il peggio, ma non ottenuto il risultato sperato. [1] Non c'è stato il fuggi fuggi dai titoli italiani, che sono stati.......................

"Draghi appartiene a una lobby di banchieri?"

"Draghi appartiene a una lobby di banchieri?"


31 luglio 2012 All'ex governatore di Bankitalia viene contestata l'appartenenza al Gruppo dei Trenta, l'associazione dei banchieri più importanti del mondo CONTINUA

Titoli Stato: spread sale sopra 480 punti

Titoli Stato: spread sale sopra 480 punti

La Borsa di Milano vira in negativo, da Berlino arriva il no alla licenza bancaria per l’ ESM

La Borsa di Milano vira in negativo, da Berlino arriva il no alla licenza bancaria per l’ ESM

  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Wikio
  • Yahoo! Buzz

vira in negativo, arrivando a perdere quasi un punto percentuale e mezzo. La storia infinita sul “siamo disposti a tutto per salvare l’ Euro“, continua tra sostenitori e contrari. Da Berlino arriva adesso il NO di dotare il di licenza bancaria, che dovrà entrare in funzione a settembre, lo dichiara il ministero delle Finanze:

“Non c’è alcuna necessità di concedere la licenza bancaria all’Esm, il meccanismo europeo di stabilità che subentrerà al fondo salva-stati Efsf” fonte

Comunque vedremo giovedì cosa viene fuori da Francoforte. Lo tra Btp e Bund rialza la testa verso i 474, portando il rendimento del decennale vicino al 6%, i bonos spagnoli con a 533, verso un rendimento del 6,5%. Gran coas Eurolandia…..

Per il momento l’ indice nostrano sembra diretto verso i 13.600 punti, grafico giornaliero:

Rating: 8.0/10 (1 vote cast)
Rating: +1 (from 1 vote)

Effetto Seneca: continuano i segnali di cedimento strutturale

Effetto Seneca: continuano i segnali di cedimento strutturale:

canadair5.jpg

Nel clan di Facebook si parla oggi molto di Effetto Seneca (sì, su FB ho amici parecchio sui generis), ovvero di quel fenomeno secondo cui una civiltà cresce lentamente, ma poi collassa con estrema rapidità. La teoria è stata elaborata dall'esimio prof.Bardi, ed è lodevole da.........

Le cheerleader più belle delle Olimpiadi

Le cheerleader più belle delle Olimpiadi: Nelle immagini di Getty

La Guardia di finanza ha sequestrato dei documenti nella sede milanese di Barclays in relazione allo scandalo sul Libor

La Guardia di finanza ha sequestrato dei documenti nella sede milanese di Barclays in relazione allo scandalo sul Libor:

Se crolla l' Euro, chi si salva? Ecco l' analisi di Merrill Lynch

Se crolla l' Euro, chi si salva? Ecco l' analisi di Merrill Lynch:




Se crolla tutto l’Italia si salva, anzi quasi ci guadagna. Si salva, insieme all’inossidabile Germania, anche un altro Paese in crisi nera, l’Irlanda.

Va male, invece a tutti gli altri. Sembra uno scherzo e invece è un gioco, ma un gioco “serio”, frutto di un’analisi richiesta dalla banca Usa Merrill Lynch...

Immaginate lo ....................

COSA PREVEDERANNO GLI ACCORDI SEGRETI DEI “PADRI FONDATORI” DELL’EURO? NOTE TECNICHE SULLA BANCONOTA “EURO”

COSA PREVEDERANNO GLI ACCORDI SEGRETI DEI “PADRI FONDATORI” DELL’EURO? NOTE TECNICHE SULLA BANCONOTA “EURO”:



joe black23 150x150 COSA PREVEDERANNO GLI ACCORDI SEGRETI DEI “PADRI FONDATORI” DELL’EURO? NOTE TECNICHE SULLA BANCONOTA “EURO”





COSA PREVEDERANNO GLI ACCORDI SEGRETI DEI “PADRI FONDATORI” DELL’EURO? NOTE TECNICHE SULLA BANCONOTA “EURO”. IPOTESI SU USCITA GRECIA

Se la casa trema, la prima cosa da guardare sono le fondamenta…, così con l’Euro

Banconota da 0 euro1 424x300 COSA PREVEDERANNO GLI ACCORDI SEGRETI DEI “PADRI FONDATORI” DELL’EURO? NOTE TECNICHE SULLA BANCONOTA “EURO”

Passando per la fantascienza, si capisce a volte meglio la scienza (in questo caso economica) ponendosi da un punto di ....................

LA GENTE OGGI E’ DIVENTATA INCAPACE DI RIVOLUZIONI ?

LA GENTE OGGI E’ DIVENTATA INCAPACE DI RIVOLUZIONI ?:

DI COSTANZO PREVE

Italicum



Tu ti poni una domanda inquietante: la gente oggi è diventata incapace di rivoluzioni? Fai anche l’ipotesi, da prendere certamente in considerazione, che questa radicale incapacità trasformatrice (non importa se riformista o rivoluzionaria) possa essere dovuta non certo ad una salarializzazione spinta della società, ma proprio al suo contrario, la generalizzazione di sussidi minimi di sopravvivenza per mantenere da un lato la pace sociale, dall’altro livelli sufficienti di consumo, sia pure parassitario.

la fine della crisi ed altro

la fine della crisi ed altro: Iniquità e barbarie del capitalismo!



Oggi raccontavano alla Rai di un magnate russo, ricco a miliardi di dollari, che non so quale cimileo abbia comprato ad un prezzo davvero straordinario. Dicevano che il tizio ha grossi interessi nel petrolio e nel gas. Pensavo con malinconia al fatto che fino a non più di venti anni fa i soldi di questo individuo appartenevano allo Stato Comunista dell'URSS ed erano un bene di tutto il popolo e che i soldi di questo neocapitalista sono sottratti alla proprietà comune del popolo russo. Pensavo anche il il sistema capitalistico è il massimo di iniquità se permette che ..............

MARIO MONTI’S AUTOSPOT

MARIO MONTI’S AUTOSPOT:

Il premier sostiene che «la fine del tunnel si avvicina». Grazie a lui, naturalmente

Non sembra proprio la giornata ideale per farlo, visti i dati sulla disoccupazione record che in Italia sale a 2 milioni e 800mila e, quindi, al 10,8 per cento.

Eppure Mario Monti lo fa: dichiara che la crisi «è un tunnel, ma la..................

Affogati nel debito. Ma non solo in Italia

Affogati nel debito. Ma non solo in Italia:


Aggiornamento mappa del debito aggregato.



Chi segue questo blog sa benissimo come la penso. Il debito è debito. Se poi è privato, e non pubblico, o viceversa, rappresenta sempre un onere a carico della collettività.
In passato ho più volte parlato di debito aggregato. L’ultimo aggiornamento risale a maggio di quest’anno dove in un post dedicato  parlavo sia................

SALTA IN ARIA IL CAPO DELL’INTELLIGENCE SAUDITA? CRONISTORIA DI UNA “INTOSSICAZIONE” ALL’ ARABA. DEI DUE ATTENTATI DI DAMASCO E DI RIAD UNO POTREBBE ESSERE FALSO. MA QUALE? di Antonio de Martini

SALTA IN ARIA IL CAPO DELL’INTELLIGENCE SAUDITA? CRONISTORIA DI UNA “INTOSSICAZIONE” ALL’ ARABA. DEI DUE ATTENTATI DI DAMASCO E DI RIAD UNO POTREBBE ESSERE FALSO. MA QUALE? di Antonio de Martini:

Il 18 luglio è giunta notizia dell’attentato devastante avvenuto nella sede del ministero della sicurezza di Damasco dove persero la vita quattro eminenti personaggi del regime, tra cui il ministro della Difesa ( Cristiano) e il capo dei servizi segreti ( in un secondo tempo).

Il mondo intero trovò normale che non trapelasse nessuna fotografia. In fondo si trattava di una dittatura. La zona della presunta esplosione fu circondata con grande tempestività dalle forze di sicurezza. Nessun media notò che due dei morti erano stati dati per morti dai ribelli che avevano detto di aver assassinato tre ministri pochi giorni prima, ma che erano stati smentiti clamorosamente dall’apparizione di uno dei morti ( il generale Hassan Turkmani) che si mostrò in ottima forma.



I numerosi damasceni che asserirono di non aver udito un grande scoppio, furono messi a tacere col ragionamento che se il regime avesse potuto smentire la notizia mostrando vivo uno dei morti, l’avrebbe fatto di sicuro. L’aveva già fatto alla notizia dei “tre ministri uccisi” e poi smentiti dalla apparizione di UNO SOLO.

il 19 luglio il principe Bandar Ben Sultan diventa capo dell’intelligence saudita. La notizia viene .................

Le dieci campionesse più sexy di Londra 2012

Le dieci campionesse più sexy di Londra 2012: Brave e belle

“Draghi appartiene a una lobby di banchieri?”

“Draghi appartiene a una lobby di banchieri?”: All'ex governatore di Bankitalia viene contestata l'appartenenza al Gruppo dei Trenta, l'associazione dei banchieri più importanti del mondo

Debito, cosa farà la Bce

Debito, cosa farà la Bce: La svolta dell'Eurotower viene pesantemente criticata dalla maggior parte dei quotidiani tedeschi, Bild in testa

LO STRAPOTERE DEI PARTITI

insetti 280 
Occorre alleggerire i parlamentari dalla pressione sistematica dei partiti in quanto, pur non agendo sulla base di un mandato imperativo, i parlamentari devono rispondere del loro operato, prima di tutto ai propri elettori: condizione questa non realizzabile

FAMIGLIE INDEBITATE/ Tasse e disoccupazione "soffocano" nella morsa gli italiani

FAMIGLIE INDEBITATE/ Tasse e disoccupazione "soffocano" nella morsa gli italiani: Secondo GAETANO TROINA non esistono soluzioni spendibili nell’immediato per uscire dalla crisi, salvo l’integrazione europea sul piano politico e fiscale; ma il tempo stringe



(Pubblicato il Tue, 31 Jul 2012 12:58:00 GMT)



FINANZA/ Italia, ecco la crisi che Draghi non può risolvere

GLI STATI UNITI STANNO APPARECCHIANDOSI DA SOLI UN ALTRO 11 SETTEMBRE. STANNO COMBATTENDO IN AFGANISTAN LE STESSE PERSONE CON CUI SONO ALLEATE IN SIRIA. di Antonio de Martini

GLI STATI UNITI STANNO APPARECCHIANDOSI DA SOLI UN ALTRO 11 SETTEMBRE. STANNO COMBATTENDO IN AFGANISTAN LE STESSE PERSONE CON CUI SONO ALLEATE IN SIRIA. di Antonio de Martini:

Se  guardiamo ai fatti, notiamo che  il governo OBAMA  ha stravolto le posizioni tradizionali dell’America e  che ne aveva fatto il leader del mondo libero.

Non dovrebbe lamentarsi se alcuni alleati di sempre  come  Spagna, Germania, Francia, Vaticano  e , nel mio piccolo anch’io,  stiamo passando da un...........................

L’Euro è Buono (Quando Arriva il Dogma, Prude l’Apparato Riproduttivo)

L’Euro è Buono (Quando Arriva il Dogma, Prude l’Apparato Riproduttivo):



Ieri ho avuto una lunga telefonata con un collega blogger che si occupa di scenari politici. L’ho chiamato per sentire cosa ne pensasse dell’iniziativa http://fermareildeclino.it/ e della possibilità che essa si trasformi in un partito politico (a cui vi chiedo di aderire). Come spesso accade la discussione si è rapidamente portata off-topic ed è planata sull’Euro, ovvero sull’opportunità di uscirne per l’Italia.

Come saprete, oggi ho una posizione neutra sulla questione perchè penso che il male italiano si annidi nella spesa pubblica e nel controllo burocratico dell’economia privata qualsiasi sia il sistema valutario utilizzato. Peraltro devo rilevare come ad oggi seppure esista un sempre più consistente fronte per il ritorno alla sovranità monetaria nazionale, e un più piccolo fronte per una moneta realmente neutra (gold standard o sistema similare), non ci sia un piano articolato ne alcuno studio approfondito su come uscire dall’euro e quali potrebbero essere realisticamente le conseguenze al di la del dibattito svalutazione competitiva/ inflazione. (fa eccezione il Mises Institute )

Tornando alla discussione di ieri, su una cosa specifica non posso che concordare con il collega blogger.


Siamo al Dogma a media sussidiati unificati. L’Euro è buono la Lira è cattiva, punto. 

Confesso che .....................