17/09/12

GEAB 67 - Comunicato pubblico


Ti è stato inviato tramite Google Reader

GEAB 67 - Comunicato pubblico






In breve:



Crisi sistemica globale/Ottobre 2012 - L'economia mondiale è risucchiata in un buco nero, mentre la geopolitica si surriscalda fino al calor bianco: i sette fattori-chiave di un doppio shock senza precedenti (questo capitolo è sviluppato integralmente nella parte pubblica a seguire, ndt)


Non è più possibile nascondere la tragica situazione dell'economia mondiale dietro al pretesto della crisi dell'Euro o della Grecia. Più Eurolandia si muoverà in modo costruttivo, più sarà evidente il carattere "Potemkinien" della "salute" delle economie degli Stati Uniti, della Cina, del Giappone e del Brasile...





leggi tutto



Inviato da iPhone

Crollo improvviso del prezzo del petrolio a New York


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Crollo improvviso del prezzo del petrolio a New York

In pochi minuti il future sul WTI è sceso di circa il 4%.


Inviato da iPhone

Una semplice, immensa, lezione di economia


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Una semplice, immensa, lezione di economia

Naturalmente non sono io il professore che impartisce la lezione, ma è un professore vero, uno che è stato premiato con il premio Nobel per l'economia e che da tempo ha deciso di schierarsi dalla parte della classe

media e povera del suo Paese: gli Stati Uniti d'America. Si chiama Paul Krugman ed è il più rinomato e seguito articolista nel campo dell'economia del più letto quotidiano d'America, il New York Times. La sua bravura non consiste solo nel conoscere a fondo tutti i segreti dell'economia e della finanza, ma anche nella rara, per scienziati della sua levatura, capacità di esprimersi in modo abbastanza semplice da poter essere capito da tutti, anche da chi in...
Roberto Marchesi (Dallas, Texas)


Inviato da iPhone

Quanto costerà un chilo di pasta? (prima parte)

Quanto costerà un chilo di pasta? (prima parte):
Anche le buone cause sono in crisi. Non di contenuti. Non di vocazione. Ma di quattrini. Oxfam lo sa bene, ma lo stesso continua a battersi per gli ultimi della terra.
La crisi mondiale che tutti stiamo vivendo colpisce sopratutto i più indigenti. Sono i poveri che diventano sempre più poveri. Non i ricchi che diventano meno ricchi. Siamo nel mezzo di una crisi alimentare gravissima. Complice la siccità che ha colpito pesantemente il Midwest americano, la Russia, l’Ucraina e altre aree del mondo, ci si attende un rialzo dei prezzi alimentari fino al..................

Se telefonando

Se telefonando:
callcenter.jpg
"Lavoro in uno dei più grandi call center del sud Italia. Volevo portare alla luce una situazione che definire vergognosa è dir poco. Bene signori la mia, come anche altre aziende, sfruttano gli incentivi regionali per spostare le loro attività in queste regioni: la mia regione PAGA all'azienda, per ogni lavoratore, dal 30% al 50% dell'intero stipendio (LORDO!! ) per i primi 3 anni di attività. Guadagno 800 euro al mese e di questi 350 euro sono erogati dalla regione. Che culo potrei essere definito un parastatale. Il bello è che per aprire qui da noi i lor signori hanno dichiarato crisi in altri centri. Vi faccio presente che è facile dichiarare crisi per un azienda di call center che ha più sedi. Basta semplicemente smistare tutte le telefonate sulle altre sedi. Ecco la crisi (..eh gia la crisi..). Vanno avanti così, quando finiranno gli incentivi qui da noi troveranno un altra regione che sara' disposta ad elargire contributi per aumentare l'occupazione. Quindi improvvisamente un bel giorno da noi non arriveranno più telefonate dei clienti , quindi sarà arrivata la crisi!" antonio m.

(100) parole in libertà del Premio Nobel Stiglitz

(100) parole in libertà del Premio Nobel Stiglitz: Il Premio Nobel statunitense Joe Stiglitz sul Nouvel Observateur (anche il resto dell’intervista è interessante), da me tradotto dal francese: limitare il deficit strutturale, come lo impongono i trattati europei, funziona quando si è in piena occupazione, ma non quando … Continue reading →

Caro popolo tedesco: impedisci al tuo governo di salvare l’Italia

Caro popolo tedesco: impedisci al tuo governo di salvare l’Italia:
di LUIGI CORTINOVIS
La Germania deve aiutare l’Italia, i PIGS, oppure no? Il dibattito è acceso. L’opinione pubblica italiana, di rito questuante, ritiene doveroso che i tedeschi aprano i portafogli per..................

SIGNORI, ECCO DIPRE', L'UOMO CHE CI MANCAVA

SIGNORI, ECCO DIPRE', L'UOMO CHE CI MANCAVA: DI LUCA PAKAROV
rollingstonemagazine.it

Finalmente la politica ha trovato l’uomo giusto, l’utopia che diventa realtà. Tradotto: Aiutoooo! Arrivano i mostri...

I casi umani ci interessano. I casi umani ben riusciti dovrebbero interessare tutti quanti. Quello di cui vi parleremo oggi non è troppo conosciuto anche se, come si dice, sta spopolando su Youtube. A me è stato segnalato su Facebook da una lettrice di RS e all’inizio ho preso il soggetto un po’ sottogamba, non avendone subito riconosciuto le potenzialità. È un critico d’arte con il vizietto della politica che ha trovato il modo per guadagnarsi da vivere. Nel suo ultimo comunicato ci dice che vuole risanare il Paese, non ci spiega come, ma non importa, lo compriamo a scatola chiusa. Ah no cari miei, troppo facile, non è il sublime Vittorio Sgarbi che a confronto sembra un agnellino, ma di un suo clone incensato di puro manierismo. La cellula impazzita di un voluttuoso organismo posseduto dal delirio di onnipotenza e da narcisistica malvagità.

Marra su Moro e Kennedy. Ma suona il gong

MARRA SU SIGNORAGGIO, MORO E KENNEDY

Marra su Moro e Kennedy. Ma suona il gong

dal blog di Byoblu


Ci sono cose che si dicono e non succede niente, e cose che appena si dicono fanno suonare il Gong. Per esempio, nominare Kennedy fa parte delle seconde. Provateci anche voi da casa. Scandite bene: "Ken-ne-dy", magari aggiungeteci un pizzico di "stampare moneta", e sentirete immediatamente, come per magia, il campanello che suona, la stampante incepparsi, il telefono di casa trillare, la segreteria partire, il cellulare vibrare, il citofono buzzare, l'allarme ululare, il gatto miagolare, il cane abbaiare, il canarino cantare, la banda del paese strombazzare, la nuova miss italia piangere, un arbitro fischiare il calcio di inizio, alla peggio una bomba deflagrare in una qualsiasi remota area conflittuale...

L'On. Barbato mette con le spalle al muro il Direttore di Equitalia Attilio Befera

L'On. Barbato rivolge una serie di domande al Direttore dell'Agenzia delle Entrate e di Equitalia, Attilio Befera: peccato che il video non comprende le risposte di quest'ultimo alle interessanti domande poste da Barbato...



L'On. Barbato è intervenuto in Commissione Finanze durante l'audizione di Attilio Befera, Direttore dell' Agenzia delle Entrate, e ha posto alcune domande al Dottore, eccone alcune:

Fare cassa abusando del diritto a quanto è servito? A quanto ammontano le entrate dello Stato?

Che fine ha fatto il Redditometro? Una norma introdotta a gennaio, può mai essere attuata a Settembre?

L'aggio, il 9%, che percepisce Equitalia non le sembra un tasso usuraio? Non sarebbe più opportuno fare pagare al cittadino solo il costo puro?

A breve la riscossione dei tributi passerà ai Comuni, secondo lei la situazione migliorerà? Che competenze hanno i Comuni in merito?

Qualche mese fa in un' intercettazione, lei riferendosi a Sangermano, Direttore dell'Agenzia delle Entrate della Campania, lo appellava come amico dei mafiosi. Mesi dopo lo ha trasferito in Emilia Romagna. Non sarebbe stato opportuno cacciarlo dall'Amministrazione dello Stato?

Qual'è la sua influenza all'interno dell'Amministrazione finanziaria? Il suo stipendio non le sembra inopportuno in un momento di crisi come quello attuale?


fonte



Portogallo: i cittadini assediano il parlamento, tensioni con la polizia.



Lisbona. Momenti di tensione nella capitale portoghese quando un nutrito gruppo di cittadini ha assediato il palazzo del parlamento, protetto dalla Polizia, alla quale è stato lanciato un grosso petardo.

In tutta Europa si stanno registrando sempre più frequentemente tensioni e contestazioni, ma ad eccezione delle iniziative organizzate in "momenti clou" - come le contestazioni ad Atene in Piazza Syntagma nel giorno dell'approvazione della maxi austerity - i mass media degli altri paesi europei non proferiscono parola...

Staff nocensura.com

Fonte video: http://videos.sapo.pt/CqQHMYnjd5pOp9J15h54
Segnalato da Stefano S.


SPAGNA: SCIOPERO PARALIZZA TRASPORTI, A TOLEDO CONTESTATI I REALI

Spagna: sciopero paralizza trasporti, a Toledo contestati i Reali

A Madrid e Barcellona trasporto pubblico paralizzato, la Polizia carica contro i lavoratori e ne arresta 3. Studenti e docenti contestano e bloccano l'inaugurazione dell'anno scolastico in numerose città.

La crisi con le manovre della FED e della BCE sono miraggi a corto raggio

La crisi con le manovre della FED e della BCE sono miraggi a corto raggio:  

  I mercati festeggiano alla grande, ma se leggiamo fra le righe di queste manovre, c'è ben poco da festeggiare.   La Banca Centrale di Draghi non ha fatto altro che alleggerire la pressione speculativa su Italia e Spagna, dando nell'immediato un imput positivo solo a stato ed imprese.   La FED dal canto suo, con l'ultimo intervento, è stata perfino spudorata, cercando ancora una volta di mascherare un'economia USA che da tempo soffre (se non di più) della stessa sindrome delle economie in Europa.   La differenza (non da poco) sta nell'unità politica dei 54 stati che compongono gli USA.       Ma è soprattutto il debito pubblico dei maggiori stati dell'unione , a preoccupare quell'amministrazione, che nonostante le..................

Unione bancaria, ovvero il circolo vizioso della regolamentazione

Dopo un certo travaglio, la Commissione europea sta per partorire la sua proposta normativa per l’istituzione dell’unione bancaria. Si tratta di uno step cruciale nel processo di riforma della disciplina dei mercati finanziari messo in atto dalle autorità europee in risposta alla crisi. L’unione bancaria consterebbe essenzialmente di tre elementi: un’autorità di supervisione comune a tutti gli Stati europei, regole (e fondi) comuni per la ristrutturazione di banche insolventi, e una garanzia comune per i depositi.

La Germania può fermare la Bce?

sentenza 5

La Germania può fermare la Bce?

17 settembre 2012 - Anche il programma di acquisti della Banca centrale europea potrebbe sollevare rilevanti problemi di incostitutionalità secondo FazCONTINUA

  L' ATTACCO AL CONSOLATO USA DI BENGASI NON E' MAI AVVENUTO ?

InformazioneL' ATTACCO AL CONSOLATO USA DI BENGASI NON E' MAI AVVENUTO ?

FONTE: IT.IBTIMES.COM

Le dichiarazioni shock del freelance Jim Stone

Secondo il giornalista freelance Jim Stone, l'attacco al consolato di Benghazi è inventato e spiega le ragioni di questa dichiarazione nel suo blog. Innanzitutto, il giornalista premette la non esistenza di un consolato Usa a Benghazi in quanto, secondo il sito ufficiale del Dipartimento di Stato Usa, l'unica ambasciata in Libia risulta essere quella di Tripoli (lista ambasciate e consolati Usa nel mondo).
Postato da davide il Lunedì, 17 settembre @ 06:31:33 CDT (2149 letture)
(Leggi Tutto... | 6 commenti)


Siria/ Russia preoccupata da voci su intervento militare

Siria/ Russia preoccupata da voci su intervento militare


Mosca, 17 set. (TMNews) - Mosca è "preoccupata dalle voci su piani per un intervento in Siria", ma ribadisce che non permetterà l'adozione di una risoluzione del Consiglio di Sicurezza dell'Onu che introdurrebbe nuove sanzioni contro Damasco. "I tentativi di fare passi unilaterali di qualsiasi tipo, aggirando il Consiglio di Sicurezza dell'Onu, non rientrano nel contesto di una soluzione politica. Non sono misure giuste", ha detto il numero due del ministro russo degli Esteri, Gennadi Gatilov. Il viceministro ha sottolineato come l'opposizione siriana sia "divisa" e "incapace di individuare i suoi interlocutori". Proprio per questo, insiste la Russia, "è difficile parlare dell'avvio di un processo di regolamentazione politica" della crisi siriana.

Non Solo Monti: Quell’Elegante Ectoplasma chiamato Passera

Non Solo Monti: Quell’Elegante Ectoplasma chiamato Passera:
Si da il caso che fra il grigiore dei meglio studiosi e cattedratici che stanno rovinando quel che resta dell’Italia via sia un giovane dundee molto à la page, bon ton, faccia e fedina penale pulita (per ora… pare vi sia un leggero problema di evasione fiscale miliardaria, ma vabbeh siamo solo alla fase delle indagini.)
Stiamo  parlando del Ministro dello Sviluppo Economico e delle Infrastrutture, Corrado Passera.
corrado passera Non Solo Monti: QuellElegante Ectoplasma chiamato Passera
(abracadabra)
Immaginiamoci ora la convocazione d’urgenza di Sergio Marchionne al...................

Ecco perché, in Medio Oriente, un altro re rimarrà nudo

Ecco perché, in Medio Oriente, un altro re rimarrà nudo: La Giordania è una bolla che sta per scoppiare. Per fine anno sono state indette le elezioni presidenziali e...

Il settore auto è finito, ma la politica non se n’è accorta

Il settore auto è finito, ma la politica non se n’è accorta:
Il fallimento del cosiddetto piano Fiat “fabbrica Italia”, se mai è veramente esistito, è inserito nella più grande crisi del settore automobilistico a livello mondiale dall’esistenza dell’auto; una crisi che colpisce L’Europa e gli Stati Uniti ma anche i paesi delle economie emergenti raggruppati nell’acronimo BRIC, ad eccezione, per ora, del Brasile.
L’auto, già ormai da circa dieci anni, non è più il prodotto che .........................

Come la FED distrugge posti di lavoro

Come la FED distrugge posti di lavoro: (.....) Da la Nota SUI MERCATI DEL 16.9
E’ facile da capire, i motivi principali sono due:
1) Per ridurre la disoccupazione, occorre aumenti nel sistema economico la domanda di beni e servizi, per soddisfare la quale si aumenterà l’offerta, così creando nuovi posti di lavoro. La FED invece ottiene il risultato opposto, perché l’aumento della moneta in circolazione, tramite la conseguente svalutazione della valuta, provoca aumento dei prezzi delle materie prime base, che si riverbera sul costo della vita (sul carrello della spesa, sulla benzina, etc.) e dunque riduzione del potere d’acquisto di stipendi –salari –pensioni. Pertanto si contrae (pur a parità di volontà di spesa e di fiducia dei consumatori) la capacità di acquisto. Dunque la.........................

Eurobanchieri: come la piovra uccide

Eurobanchieri: come la piovra uccide:
L'europa dei lobbisti che dobbiamo osannare pena essere tacciati di populismo, ha imposto che ai popoli debba essere servita carne non controllata, alimentata con farine animali che furono causa della Bse (è la stessa europa che impone i vaccini contro epidemie create ad arte) ed ha dichiarato fuori legge lo scambio dei semi nonché l'agricoltura a KMzero.  Poi si lagnano se questa europa salva banche (buttando nella miseria 116 MILIONI di persone) ai popoli proprio non piace e che poco gradiscono la fine della sovranità nazionale, "diritto" rivendicato dal Monti in quel di Cernobbio come ben illustrato su Informazione Consapevole.

Carni bovine, l'Europarlamento boccia le etichette. Approvato per pochi voti l'emendamento che cancella le indicazioni facoltative. Leggi dettagli su Dalla parte del torto - Il tempio dei mercanti 

Addio sovranità alimentare: Monti dichiara illegale l’agricoltura a
“chilometro zero” su Ec Planet

Bene, il templio dei comitati affaristici radunati nella.........................

L' ATTACCO AL CONSOLATO USA DI BENGASI NON E' MAI AVVENUTO ?

L' ATTACCO AL CONSOLATO USA DI BENGASI NON E' MAI AVVENUTO ?: FONTE: IT.IBTIMES.COM

Le dichiarazioni shock del freelance Jim Stone

Secondo il giornalista freelance Jim Stone, l'attacco al consolato di Benghazi è inventato e spiega le ragioni di questa dichiarazione nel suo blog. Innanzitutto, il giornalista premette la non esistenza di un consolato Usa a Benghazi in quanto, secondo il sito ufficiale del Dipartimento di Stato Usa, l'unica ambasciata in Libia risulta essere quella di Tripoli (lista ambasciate e consolati Usa nel mondo).

Così costruiremo una nuova società dell’abbondanza – Di Serge Latouche

Così costruiremo una nuova società dell’abbondanza – Di Serge Latouche:

Anticipiamo una parte dell’intervento che lo studioso farà al ‘Festival Filosofia’ di Modena, Carpi e Sassuolo. Il filosofo francese torna su alcune sue tesi più celebri come quella della decrescita felice: “Siamo – scrive – tutti vittime della bulimia del consumo e della dipendenza da lavoro”
di SERGE LATOUCHE

VIVIAMO In una società della crescita. Cioè in una società dominata da un’economia che tende a ......................

Come creare uno tsunami

Come creare uno tsunami:
Pat Bradley è un cameraman che ha assistito, alla fine degli anni ’50, ad alcuni test nucleari condotti dagli Stati Uniti nel Pacifico vicino alle isole Marshall. La sua testimonianza accompagna le impressionanti immagini delle detonazioni sottomarine nei test Wahoo e Umbrella, del 16 maggio e 8 giugno 1958.
In questo video, pubblicato dal sito AtomCentral, il racconto di Bradley accompagna le immagini terribili della colonna d’acqua, alta quasi 300 metri, e dell’onda generata, che investe la nave posta a poche miglia di distanza. Ci furono tre ondate successive, ricorda Bradley, della quale la terza fu la più alta, che sommersero l’atollo sul quale lui stesso si trovava, costringendolo ad arrampicarsi e rifugiarsi sulle palme per sfuggire allo tsunami creato dalla potenza dell’esplosione.
(a cura di Matteo Marini)
Fonte

Aumentare le tasse sul lungo periodo riduce le entrate

CurvaLafferLa teoria è semplice ed anche abbastanza ovvia: aumentare le tasse non sempre conduce lo stato ad incassare di più.
La teoria fu varata da un economista americano, Arthur Laffer, agli inizi degli anni 80, e diede il nome alla sua celebre curva.
Man mano che aumenta il livello di tassazione aumentano inizialmente le entrate fiscali, fino a raggiungere un certo punto oltre il quale le tasse altissime scoraggiano sempre più imprenditori a rischiare il capitale, le fabbriche chiudono, i disoccupati non pagano più le tasse, e così via in una spirale che conduce rapidamente all’azzeramento dell’attività economica dello stato.....

Un po' di Stretching.... ;-)

RIFORMA ELETTORALE

RIFORMA ELETTORALE: Questa è la mia proposta di riforma elettorale, da farsi con legge costituzionale: ARTICOLO UNICO Sono interdetti a vita dai pubblici uffici e sono esclusi a vita da ogni carica elettiva tutti coloro che rivestono o hanno rivestito  i seguenti ruoli, in Italia o all’estero: dirigente di partito politico o sindacato di lavoratori o datoriale; ministro [...]

Crisi: Merkel, No Comment Su Critiche Weidmann A Bce

Crisi: Merkel, No Comment Su Critiche Weidmann A Bce

(ASCA) - Roma, 17 set - ''Non voglio commentare le osservazioni di Weidmann, lui vuole risolvere la crisi in modo permanente'', pertanto ''penso che sia inutile continuare a dire che interferisce nel dibattito pubblico sull'euro''. Cosi', il cancelliere tedesco Angela Merkel, secondo quanto riporta il Die Welt, in una conferenza stampa con i corrispondenti della stampa estera a Berlino, ha risposto a chi gli ha chiesto un commento sulle critiche del presidente della banca centrale tedesca alla strategia adottata dal numero uno della Bce, Mario Draghi, per ridurre gli spread nell'Eurozona.

Guerra all'Iran già cominciata. Flotte Usa e Uk nel Golfo Persico

Guerra all'Iran già cominciata. Flotte Usa e Uk nel Golfo Persico

Sono partite le grandi manovre nel caso in cui Israele lancerà un attacco preventivo contro gli impianti nucleari iraniani prima delle elezioni presidenziali Usa: sarà chiave lo Stretto di Hormuz.

Mutuo rata costante - parte2... maneggiare con cura!

Mutuo rata costante - parte2... maneggiare con cura!:
Oggi trattiamo la seconda parte dell'argomento mutui a rata costante e durata variabile; in particolare il prodotto rata costante che prevede da contratto la "maxirata finale". Per capire bene di cosa parliamo conviene fare un passo.......................

Per non precipitare nel baratro

Per non precipitare nel baratro:

 

La denuncia di una situazione mondiale ai limiti del fallimento sotto la pressione del neocapitalismo invasivo e totalizzante.
                     
Un libro che affronta in maniera diretta e con un linguaggio facilmente comprensibile, nonostante gli argomenti economici, i temi di attualità legati al ..................

La FED condanna a morte il Dollaro e le economie ad esso collegate

La FED condanna a morte il Dollaro e le economie ad esso collegate:


Per capire appieno la portata della decisione della Federal Reserve di ieri sera c'è bisogno di considerare il significato del termine "illimitato" quando ci si riferisce ai mercati. Partiamo dalla fine: secondo alcuni commentatori - e noi concordiamo - il 13 settembre 2012 potrebbe essere ricordato, in futuro, come la data che indicherà storicamente il principio del processo che avrà portato alla fine del dollaro. E dunque del mondo finanziario che conosciamo.

Ci sono diversi indizi, come vedremo, che confermano tale tesi. Ma prima la spiegazione tecnica di quello che sta accadendo.

Dunque la Fed ha deciso di mettere in opera una nuova operazione di Quantitative Easing, come quelli fatti a suo tempo, con la essenziale e decisiva differenza che.....................

Carburanti: Cia, 'caro Gasolio' Manda In Rosso Agricoltura

Carburanti: Cia, 'caro Gasolio' Manda In Rosso Agricoltura


(ASCA) - Roma, 17 set - Il 'caro gasolio' sta mettendo in grave crisi le imprese agricole, mandando 'in rosso' i bilanci. I rincari del carburante, con continui record, hanno effetti devastanti nel settore primario. E' quanto chiede la Cia-Confederazione italiana agricoltori. Ma a gravare e' soprattutto il carico fiscale. Solo nei primi otto mesi del 2012 il fisco ha spremuto alle aziende 1,5 miliardi di euro, un 15 per cento in piu' rispetto all'anno precedente; in pratica, il 6 per cento dei 24,5 miliardi che l'erario ha incassato dalle vendite totali di benzina e gasolio e questo nonostante il calo dei consumi. E sono le serre che hanno subito i danni piu' pesanti. Ma anche per le altre aziende e' emergenza piena. Secondo le prime stime, a fine anno il mondo agricolo sara' costretto a sostenere un costo aggiuntivo che superera' i 3,5 miliardi di euro, determinato sia dai rialzi che dalle imposte che gravano i prodotti petroliferi. Ecco perche' e' indispensabile che il governo azzeri al piu' presto le accise per l'agricoltura, in modo da permettere una riduzione dei costi. ''Ormai c'e' sempre piu' urgenza - rileva la Cia - di un provvedimento tempestivo nei confronti dell'agricoltura, che in questi ultimi anni, dopo l'abolizione, avvenuta nel novembre del 2009, delle agevolazioni (l'accisa zero) sull'acquisto di gasolio per le serre, ha subito pesanti contraccolpi dal 'caro carburante'''. Nel 2011 le aziende hanno dovuto sostenere un costo di circa 2 miliardi di euro per l'approvvigionamento di carburante. Nei primi otto mesi del 2012, anche a causa prima del maltempo e poi della siccita', e' cresciuto di molto il ricorso di gasolio, soprattutto nelle strutture serricole, e cio' ha fatto registrare un incremento di consumi, con il relativo aggravio per la gestione aziendale. Non solo. Il periodo delle grandi raccolte, con l'utilizzo massiccio di macchinari, ha provocato problemi di carattere economico per tutte le imprese agricole, che continuano a fare i conti con costi produttivi gravosi, oneri contributivi pesanti e con prezzi sui campi non remunerativi. ''Diventa, quindi, fondamentale - sottolinea la Cia - un azzeramento delle imposte che, oltre alle serre, venga esteso a tutte le aziende agricole, proprio in considerazione dei gravosi oneri che sono costrette a sostenere''.

GRECIA, RAFFICA DI SCIOPERI

GRECIA, RAFFICA DI SCIOPERI
Grecia, raffica di scioperi Da oggi ondata di scioperi e mobilitazioni nei settori della scuola, della sanità, della giustizia e dei trasporti. In attesa dello sciopero generale del 26 settembre.

Lunedì 17 Settembre 2012 10:31(Internazionale)

Aumenta la taglia su Rushdie ( conseguenze del QE.... ahahah zio )

Aumenta la taglia su Rushdie:
Salman Rushdie, la prima vittima delle ingerenze islamiste nella libertà di espressione, vede aumentare la taglia che grava sulla sua testa, da 500mila a 3.3 milioni di dollari, inflazione effetto della crisi o della concorrenza cinematografica on-line?
(nel Quotidiano)

SI STA CHIUDENDO IL BUCO NELL’OZONO

SI STA CHIUDENDO IL BUCO NELL’OZONO

DI GPG IMPERATRICE* l buco dell’ozono si sta chiudendo. Dal 1987, anno in cui venne scoperta “fessura” sull’Antartide nello scudo che ci protegge dai raggi ultravioletti del sole, gli scienziati affermano che il buco si sta chiudendo. Arrivato a misurare 25 milioni di Km2 nel 2000 sopra il Polo Sud, oggi il buco si è ridotto a poco più di… Read more →

La politica monetaria degli Stati Uniti ha raggiunto un punto morto?

La politica monetaria degli Stati Uniti ha raggiunto un punto morto?:
«Il principale obiettivo della prasseologia e dell'economia è di sostituire ideologie corrette e consistenti ai dogmi contraddittori dell'eclettismo popolare. Non v'è modo di prevenire la disintegrazione sociale e salvaguardare lo stabile miglioramento delle condizioni umane, all'infuori di quello offerto dalla ragione. Gli uomini devono tentare di riflettere su tutti i problemi implicati fino al punto oltre il quale la mente umana non può più procedere. Non devono mai accontentarsi di soluzioni fornite dalle passate generazioni, ma rimettere sempre in discussione ogni teoria e ogni teorema, e non mai stancarsi nei loro sforzi di eliminare gli errori e di raggiungere la conoscenza migliore possibile. Devono combattere l'errore, smascherando le dottrine spurie e mettendo in evidenza la verità. [...]
Coloro che non hanno familiarità con la teoria economica credono generalmente che l'espansione del credito e l'aumento della quantità di moneta in circolazione siano mezzi efficaci per mantenere il tasso di interesse al di sotto del livello che raggiungerebbe su un mercato non regolato dei prestiti di capitale. Questa teoria è manifestamente illusoria. Ma essa guida la politica monetaria del credito di quasi tutti i governi contemporanei. Ora, in base a questa ideologia viziosa, non si può sollevare una valida obiezione contro i piani proposti da Pierre Joseph Proudhon, Ernest Solvay, Clifford Hugh Douglas ed una quantità di altri pretesi riformatori. Essi sono semplicemente più coerenti degli altri. Vogliono ridurre il saggio d'interesse del capitale e così abolire completamente la scarsità del "capitale". Per refutarli, bisogna attaccare le teorie che stanno alla base delle politiche monetarie e creditizie delle grandi nazioni.»

~ Ludwig von Mises, Azione Umana, Capitolo IX sez. 2
__________________________________________________________________________________


di Frank Shostak


Nei suoi vari discorsi e commenti il Presidente della Federal Reserve Ben Bernanke ha dato l'impressione che la politica monetaria della banca centrale rimane uno strumento molto potente per superare gravi crisi economiche.

Allo stesso modo la politica monetaria può anche essere molto efficace nel prevenire l'entrata in una fase "surriscaldata" – la politica monetaria, se impostata sapientemente, può mantenere l'economia su un sentiero di crescita stabile, con un tasso di disoccupazione e di inflazione moderati, o così sostengono molti economisti.

Si noti ancora una ............................

L’Egitto, la Libia e il regista misterioso

di Massimo Mazzucco
LuogoComune

Quando ho iniziato a fare il regista, non avrei mai immaginato che fosse possibile scatenare una mezza rivoluzione a livello internazionale girando un filmetto da poche lire, con attori sconosciuti, talmente malfatto – dice chi lo ha visto – da non meritare nemmeno la definizione di film vero e proprio.

Invece, a quanto pare, la cosa è successa.

Secondo la versione comunemente accettata, un ebreo-americano che si faceva chiamare Sam Bacile avrebbe girato un film intitolato “L’innocenza dei musulmani”, e poi lo ha mostrato ad un ristretto circolo di conoscenti, nel giugno di quest’anno, in un piccolo cinema di Los Angeles.

È stata la classica “prima ed ultima”, nel senso che mostri il film una volta, tutti si rendono conto che è una porcheria innominabile, e da quel giorno non ne sentirai più parlare.

Ma a quanto pare Sam Bacile non si è arreso, e di recente ha messo il suo film su YouTube. Purtroppo per lui qualcuno nei paesi arabi, fra cui Libia ed Egitto, si è accorto che questo film aveva dei contenuti fortemente offensivi verso la religione islamica. [...]

A questo punto migliaia di egiziani, accecati dalla rabbia, si sono riversati verso l’ambasciata USA del Cairo, circondandola e inscenando una manifestazione ben poco pacifica contro i rappresentanti del governo americano.

In una situazione simile a Bengasi, in Libia, l’ambasciata americana è stata addirittura attaccata con mezzi paramilitari e messa a ferro e fuoco. Nello scontro sono morti quattro americani, fra cui lo stesso ambasciatore USA in Libia.