08/11/12

Draghi chiede rigore e austerità


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Draghi chiede rigore e austerità

La Banca centrale europea ha lasciato invariati i tassi di interesse praticati alle banche centrali dell'Eurozona.

Anche se da più parti si chiedeva che il tasso sulle operazioni di rifinanziamento scendesse dall'attuale 0,75%, in considerazione di un livello accettabile dell'inflazione, che resta il primo pensiero dell'istituto di Francoforte, Mario Draghi e i suoi non ne hanno voluto sapere. Non ci sono ragioni per cambiare la politica monetaria, ha sostenuto l'ex vicepresidente di Goldman Sachs.

Oltretutto, ha sottolineato, i dati ufficiali della Commissione di Bruxelles sul Pil dei Paesi dell'Eurozona mostrano una attività economica debole anche nel secondo...
Andrea Angelini


Inviato da iPhone

L’Alta Finanza presenta il conto ad Obama


Ti è stato inviato tramite Google Reader

L'Alta Finanza presenta il conto ad Obama

La vittoria alle presidenziali di martedì scorso ha lasciato Barack Obama di fronte a due questioni non da poco, strettamente legate, l'entità del debito e la sua riduzione, sulle quali si giocheranno i suoi rapporti futuri con il mondo dell'Alta Finanza.

Rapporti che erano iniziati alla grande nel 2009 dopo che il maggiordomo di Wall Street aveva messo mano alle casse federali per salvare banche ed assicurazioni ma che poi si sono molto raffreddate dopo l'introduzione di norme più restrittive (la legge Dodd-Frank) per regolarne l'attività e renderla più trasparente. Che sarebbe come chiedere ad Al Capone di diventare una persona onesta.

Si stava appena delineando...
Filippo Ghira


Inviato da iPhone

Crisi, FMI: “Area euro fragile, rischi sociali da austerity”


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Crisi, FMI: "Area euro fragile, rischi sociali da austerity"

di REDAZIONE


"Le condizioni finanziarie nell'area euro restano fragili e ci sono rischi di attuazione. Lo afferma il Fondo Monetario Internazionale (Fmi), sottolineando che ci sono fattori che potrebbero prevenire i paesi dal richiedere i programmi Esm e Omt nei tempi piu'adatti. Un altro rischio e' che l'austerity diventi politicamente e socialmente insostenibile in alcuni paesi periferici, con le riforme strutturali e fiscali che impiegheranno anni a completarsi". I paesi dell'area euro "sotto pressione" dovrebbero rivolgersi ai meccanismi di aiuto europei se necessario, continuando allo stesso tempo a risanare i propri conti, afferma il Fmi.


"Nell'area euro un'azione forte e' necessaria su più fronti", "e' essenziale l'unione bancaria" mette in evidenza il Fondo. "La frammentazione finanziaria nell'area euro si e' intensificata nei primi 6 mesi del 2012, con il flusso di capitali dalla periferia" ai paesi core dell'area euro e fuori dalla stessa Eurolandia. Gli investitori hanno ridotto la propria esposizione ai paesi periferici dell'area euro. La fuga di capitali da Spagna e Italia e' stata considerevole nell'ultimo anno, ma e' iniziata a calare per l'Italia nel secondo trimestre 2012.


"Dopo l'annuncio dell'Omt da parte della Banca Centrale Europea (Bce) ci sono indicazioni di un allentamento delle pressioni per l'uscita di capitali dai paesi periferici": "la frammentazione finanziaria resta un problema e limita significativamente l'efficacia della politica monetaria comune".



Inviato da iPhone

IFlop 5 : Signore e Signori Mettiamoci Seduti e Assistiamo all’Autodistruzione (di Apple), Velavevamodetto NOI! Edition


Ti è stato inviato tramite Google Reader

IFlop 5 : Signore e Signori Mettiamoci Seduti e Assistiamo all'Autodistruzione (di Apple), Velavevamodetto NOI! Edition

oooops, -22,5% dai massimi.


ScreenHunter 01 Nov. 08 18.32 650x449 IFlop 5 : Signore e Signori Mettiamoci Seduti e Assistiamo allAutodistruzione (di Apple), Velavevamodetto NOI! Edition


La domanda è dove può arrivare AAPL e dove può essere interessante entrare…. ci stiamo lavorando (ma lo pubblicheremo su RC+.. insert coin pleaze).


Solo per introdurre l'argomento ecco da dove viene il fatturato di Apple (ultima trimestrale)


Screen Shot 2012 10 25 at 2.34.13 PM IFlop 5 : Signore e Signori Mettiamoci Seduti e Assistiamo allAutodistruzione (di Apple), Velavevamodetto NOI! Edition


su 156,5 miliardi di dollari di fatturato il 51% proviene dalla vendita di iPhone, un singolo prodotto……..


Fossi in voi mi rileggerei quanto scritto nelle precedenti puntate


____________________


Ieri da appassionato di finanza e tecnologia, come molti milioni di persone ho assistito al lancio dei nuovi prodotti Apple, alla fine dell'evento non potevo credere ai miei occhi: questi imbecilli si stanno autodistruggendo.


Nell'ordine, questo è l'elenco delle Iputtanate che gli orfani di Steve Job sono riusciti ad infilare una dietro l'altra:


a) IMac Supersottile e SuperFragile: aspettavo con una certa ansia la nuova linea di IMac perchè sono intenzionato a passare dal mondo PC al mondo MAC per la mia attività di blogger. Quando ho visto il nuovo IMAC come prima cosa ho avuto una reazione di ammirazione per il design…. poi ho capito che il nuovo IMac non sarebbe mai entrato nella mia stanza di lavoro.  Non prendo neppure in considerazione l'idea di spendere 2000€ (prenderei il 27 pollici) per una macchina, bellissima per carità, ma che al primo urto rischia di rompersi.  Per alcune note leggi della fisica un prodotto così sottile sarà tremendamente fragile, dunque ottimo per essere mostrato agli amici, pessimo per lavorarci 8 ore...



Inviato da iPhone

Urge chiamare uno psichiatra per Draghi (e per gli europei che gli credono)


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Urge chiamare uno psichiatra per Draghi (e per gli europei che gli credono)

Non più tardi di qualche giorno addietro Mario Draghi (tra gli altri) aveva dichiarato che si intravedevano segnali di miglioramento nel quadro economico europeo. Solo ieri, senza mezzi termini, ha invece dovuto rilevare che la«crisi sta arrivando anche in Germania». Difficile commentare la cosa senza "alzare la voce", ovvero senza rilevare l'ennesima castroneria proveniente (tra gli altri luoghi) da Francoforte. Ma ci proviamo.


Nel Quotidiano


Inviato da iPhone

Le nuove banconote in euro


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Le nuove banconote in euro

Durante la conferenza stampa di oggi, il presidente della Banca centrale europea (BCE), Mario Draghi, ha annunciato che a partire da maggio 2013 sarà introdotta una nuova serie di banconote in euro. Le nuove banconote saranno molto simili alle attuali, ma con elementi che richiamano la figura mitologica di Europa, e facilmente distinguibili dagli attuali biglietti (oltre ad essere più sicure). Si inizierà con i 5 euro.


La Banca centrale europea (BCE) e le banche centrali nazionali (BCN) dell'Eurosistema introdurranno la seconda serie di banconote in euro. La nuova serie, denominata "Europa", riporta nella filigrana e nell'ologramma il ritratto di Europa, figura della mitologia greca da cui il nostro continente prende il nome. I nuovi biglietti saranno immessi in circolazione gradualmente nel corso di diversi anni, a partire dal taglio da €5 nel maggio 2013.


La serie dedicata a Europa è il risultato dei progressi tecnologici realizzati nel settore delle banconote dopo l'introduzione della prima serie, oltre dieci anni fa. Le caratteristiche di sicurezza sono state perfezionate, rendendo le banconote persino più sicure. Oggi sono state rivelate tre nuove caratteristiche: la filigrana con ritratto, l'ologramma con ritratto e il numero verde smeraldo.


Le nuove banconote costituiscono un'evoluzione. Mostreranno gli stessi disegni della prima serie (ispirata al tema "Epoche e stili") e gli stessi colori dominanti, anche se gli avanzati elementi di sicurezza hanno comportato modifiche. Saranno peraltro facilmente distinguibili dai biglietti della prima serie. La scala dei tagli resterà immutata, ovvero €5, €10, €20, €50, €100, €200 e €500, e l'introduzione avverrà in ordine ascendente. Alla banconota da €5 seguirà quindi il biglietto da €10.


Al principio la prima serie circolerà insieme alle nuove banconote, ma sarà progressivamente ritirata dalla circolazione e infine dichiarata fuori corso. La data in cui cesserà di avere corso legale sarà annunciata con largo anticipo. I biglietti della prima serie manterranno tuttavia il rispettivo valore a tempo indeterminato e potranno essere cambiati presso le BCN dell'Eurosistema in qualsiasi momento.


La banconota da €5 della serie "Europa" sarà presentata in tutti i suoi elementi il 10 gennaio 2013, mentre a maggio gli enti creditizi inizieranno a immettere in circolazione i nuovi biglietti attraverso i propri sportelli o le casse prelievo contanti.


Per richiamare l'attenzione dei cittadini sul lancio della nuova serie, nel 2013 la BCE e le BCN dell'Eurosistema condurranno una campagna di informazione attraverso vari canali in tutta l'area dell'euro. Allo stato attuale sono in corso i preparativi della campagna, che sarà svolta con l'assistenza di due agenzie sel...



Inviato da iPhone

Antropocene a Manhattan, prima e dopo

Antropocene a Manhattan, prima e dopo:

LA DEPRESSIONE GLOBALE

LA DEPRESSIONE GLOBALE:
NEGLI ULTIMI MESI E' in atto una discesa dell'economia globale. Fino a ieri si è cercato di nascondere la situazione in attesa delle elezioni usa.  Draghi, Bernanke e le banche centrali asiatiche hanno inondato il mondo di liquidità, ma ora sembra difficile far crescere le economie...
la ricetta del debito non pare funzionare cosi' come non funziona la ricetta dell'austerity. E' il declino di un'era...L'ERA DI UN CERTO TIPO DI CAPITALISMO...
LA PRODUTTIVITA' MARGINALE DEL DEBITO SI RIDUCE SEMPRE PIU'...
Oggi abbiamo il fiscal cliff insieme al debt ceiling, domani la grecia e la spagna, fra un mese o due il Giappone...chi spera, come i teorici della MMT di avere una ricetta per i mali del mondo...SBAGLIA...
Lo scenario per i prossimi mesi sul quale mi sto basando (visto l'inefficacia delle politiche inflazionistiche delle banche centrali degli ultimi mesi, che invece avevano fatto ben sperare) è di DEPRESSIONE ECONOMICA.
NON E' UN MODELLO CERTO...MA SOLO UN .........................

La Guerra dell’Europa e la Truffa del Debito Pubblico

La Guerra dell’Europa e la Truffa del Debito Pubblico:
COSA:
Una dittatura nascosta.
Un governo che obbedisce ciecamente agli ordini delle banche e multinazionali.
Il ritorno alla Sovranità Monetaria è l’unico modo per poter ...........................

Obama e il declino industriale

Obama e il declino industriale: di Vladimiro Giacchè, da Pubblico Giornale, 8 novembre 2012 Si direbbe che per una volta i mercati finanziari siano stati coerenti.Wall Street aveva generosamente finanziato la campagna elettorale di Mitt Romney, e ha dato il benvenuto alla vittoria di Obama con perdite intorno al 2 per cento. Ma sarebbe semplicistico ridurre queste reazioni a semplice [...]

L’ITALIA ALLA FRUTTA E L’INSEGNAMENTO DI DIOCLEZIANO

L’ITALIA ALLA FRUTTA E L’INSEGNAMENTO DI DIOCLEZIANO:
di MAURO GARGAGLIONE
Diocleziano diventò imperatore in un momento in cui l’Impero era allo sfascio. Se non voleva mettersi contro l’esercito, doveva pagargli fior di quattrini. Il fatto è che non c’era niente in cassa, la moneta poi non aveva più alcun valore perchè era già stata distrutta tant’è che...............

La crisi passa anche per il panino di McDonald's

La crisi passa anche per il panino di McDonald's: L'americana McDonald's ha fatto registrare per la prima volta dal 2003 un calo delle vendite.

La tetralogia dell'euro

La tetralogia dell'euro:
Vi sentite gonfi, pesanti, avvertite nausea e brividi freddi ogni volta che ascoltate la voce metallica di MARIO 9000 e vedete le facce da due novembre dei ministri del governo tecnico e dei politici ABC-normal loro volonterosi complici?
Vi compare uno sfogo cutaneo puntiforme e pruriginoso ogni volta che ascoltate le gaffes della ministra ortolana Fornero? La parola rigore vi provoca stitichezza e perfino defecatio isterica?
Nell'ultimo anno avete notato un dimagrimento repentino limitato alla zona portafoglio? Avete i testicoli sempre gonfi perfino se siete donna? A giugno hanno dovuto asportarvi metà stipendio per pagare l'IMU e il mese prossimo pensano addirittura di enuclearvi un bulbo oculare? 
A causa di tutto questo vi è ricomparsa quella Depressione (maiuscola) che credevate di aver sconfitto per sempre e per giunta vi scoprite ogni giorno una  ...............................

I lavoratori greci invadono il palazzo del Ministero delle Riforme

I lavoratori greci invadono il palazzo del Ministero delle Riforme:
da Euronews

Sandy: a New York il mercato nero della benzina, anche online

Sandy: a New York il mercato nero della benzina, anche online:

sandyny.jpg

I newyorkesi, a diversi giorni dalla fine dell'uragano Sandy, sono ancora alle prese col problema dei carburanti, di cui abbiamo parlato qui.

L'ultima novità la racconta Bloomberg: sembra che si sia avviato un florido mercato nero di benzina, sia online che per le strade, dove il carburante viene venduto ai cittadini disperati fino a 10 volte il prezzo normale.





10






10






10


Continua a leggere Sandy: a New York il mercato nero della benzina, anche online...

Commenta »












Cara Italia, morirai schiava…

Cara Italia, morirai schiava…:


Com’è strana Milano nell’era di Monti. Non la riconosco più e il fatto che ora viva all’estero me la rende ancor più strana. Sembra appassita, ingrigita, improvvisamente invecchiata. Esci la sera e il brusio dei locali non è gioioso, guardi i passanti negli occhi, al ristorante afferri scampoli di discussioni dei commensali e percepisci preoccupazione, inquietudine, ansia. E provi una sensazione insolita, un disagio che prima coglievi solo in...........................

Era già tutto previsto

Era già tutto previsto:


 Era già tutto previsto



 Era una splendida giornata di sole, a Parma, lo scorso 22 settembre. Ero lì, con la mia videocamera. E Grillo diceva: "Qualsiasi legge elettorale faranno, faranno una legge per blindarsi. E se fanno una legge per blindarsi vuol dire che non c'è più la democrazia". Era già tutto previsto.





 E ora, da Elio Lannutti, senatore della Repubblica che ha assistito alle riunioni della Commissione Affari Costituzionali, sappiamo che il tenore delle esternazioni in Commissione è stato del tipo: "Noi pensavamo di aumentare dal 4% al 5% la soglia per accedere al Parlamento, quando abbiamo iniziato questa legge per, diciamo, fare uno sbarramento anti Grillo”, o anche “Attualmente invece poiché l’area di voto di Grillo è intorno al 30% ci dobbiamo attrezzare per evitare quanto più possibile che Grillo possa andare al governo".



 E questi sono gli stessi che vanno in televisione a parlare di democrazia. Gli stessi che scrivono sui giornali. Gli stessi che non fanno una piega quando il Presidente della Repubblica discrimina una forza politica a discapito di altre, dichiarando che è necessario contenere il rischio di un risultato elettorale diverso dallo strapotere di un Monti-bis e minimizzando il famigerato "boom", che ormai riecheggia dalla pianura padana all'Etna.



 Di quale boom hanno bisogno, per rispettare la Costituzione? Forse di quello dei cannoni? Eppure questi signori conoscono bene la storia, e sanno che quando al popolo si toglie la voce, il popolo se la riprende. Forse non è oggi, forse non è domani, ma tanto più l'elastico ha il tempo di tendersi, tanto più scatta violentemente per riguadagnare la sua posizione naturale.



 E la posizione naturale dei cittadini, dalla rivoluzione francese in poi, è quella della sovranità legislativa, territoriale e identitiaria.





Cancellare il debito?

Cancellare il debito?:

Facciamo un rapido punto su dove ci troviamo oggi, dopo la rielezione di Barack Obama. Il mondo sviluppato (e non solo) è assediato dal debito, che cresce e continua a crescere senza sosta, perché la posizione fiscale delle maggiori aree economiche del pianeta resta in vario grado restrittiva e perché i sistemi bancari occidentali sono frenati o bloccati dall’esigenza (guarda caso) di ridurre il proprio leverage. Per questa via, quindi, il credito fluisce poco e nulla nelle vene del sistema economico, il quale si ferma. La crescita insufficiente del Pil ed il crescente nervosismo degli investitori sulle prospettive di rimborso di queste montagne di debito finiscono con l’autoalimentare il rapporto di indebitamento, a tutti i livelli.

(...)
Continua a leggere Cancellare il debito? (854 parole)



© Phastidio.net, 2003 - 2012. |
Permalink


Tags: | Categorie: Discussioni, Economia & Mercato





Dal 31 ottobre, su cartaceo ed ebook, arriva "La cura letale"




Leggete anche:








“Ora non sono più dipendente dal sesso, ma prima…”

“Ora non sono più dipendente dal sesso, ma prima…”: Le confessioni private di Rocco Siffredi




noticine dell'otto novembre

noticine dell'otto novembre: Il Congresso dei Comunisti Cinesi Si apre il Congresso del Partito Comunista Cinese. Dichiara il successo di avere fatto della Cina il primo paese esportatore del mondo e quello con maggiori riserve valutarie. Successi della Cina a spese di un miliardo di cinesi costretti allo sfruttamento del capitalismo più spietato e duro mai conosciuto nel mondo e delll'inquinamento e devastazione della natura. Anche le caratteristiche della civiltà cinese sono in grande parte scomparse per l'omologazione all'edilizia USA di una casta di mandarini che si ..................

La Banca di Inghilterra SMETTE di Drograsi (Basta Quantitative Easing)

La Banca di Inghilterra SMETTE di Drograsi (Basta Quantitative Easing):

Alla fine arriva del sano buon senso, in sintesi, la Banca di Inghilterra visto e considerato che non serve più ad una ceppa (ovvero non frena la disoccupazione e non aiuta lo sviluppo) , ha deciso di smettere di creare sterline per comprare titoli del debito pubblico.

da Bloomberg


The nine-member Monetary Policy Committee led by Governor Mervyn King kept its target for asset purchases at 375 billion pounds ($598 billion) today, ending its third round of quantitative easing. The decision was forecast by 35 of 45 economists in a Bloomberg News survey. The remainder had forecast an increase of as much as 50 billion pounds.

 Today’s move suggests the London-based central bank may focus on credit-boosting initiatives such as the Funding for Lending Scheme to ignite growth. Increased inflationary pressures may also have prompted policy makers to hold fire even as surveys point to renewed weakness after the U.K. economy surged 1 percent in the third quarter.

 BOE Deputy Governors Paul Tucker and Charles Bean both suggested in recent speeches that asset purchases may no longer have the same impact on the economy as when first introduced in 2009. At the same time, Martin Weale has questioned whether loosening policy is right with inflation above the central bank’s 2 percent target…….


Sarà molto interessante osservare l’andamento di Sterlina e borsa inglese nei prossimi giorni, all’annuncio i tassi sul decennale inglese sono saliti ma senza tragedie:


ScreenHunter 01 Nov. 08 14.37 La Banca di Inghilterra SMETTE di Drograsi (Basta Quantitative Easing)






Ftsemib: caccia la nuovo minimo

Ftsemib: caccia la nuovo minimo:   Guest Post: grafico FTSEMIB e previsioni con le onde di Elliott Dal minimo di marzo 2009 l’indice Ftsemib intraprende la fase correttiva della discesa iniziata ad inizio secolo. Il primo swing rialzista (A/W) termina ad ottobre 2009 a 24558. Da … Continua a leggere →

Ma la riduzione del cuneo è una trappola per i giovani lavoratori?

Ma la riduzione del cuneo è una trappola per i giovani lavoratori?:




Tommaso Nannicini






Qualsiasi riduzione del cuneo non può essere fatta senza fiscalizzarne l’impatto attraverso contributi figurativi. In caso contrario, l'effetto negativo sulle future pensioni calcolate col metodo contributivo sarebbe rilevante. Il fatto che nessuno ne parli fa temere la solita trappola per i giovani lavoratori.



leggi tutto

GRECIA: ATENE BRUCIA ! SI RITORNA ALLA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE

GRECIA: ATENE BRUCIA ! SI RITORNA ALLA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE:

FONTE: KEEPTALKING GREECE. COM



Lavorare o non lavorare? Lavorare in Grecia o emigrare all’estero? Questo è il dilemma a cui migliaia di giovani Greci al di sotto dei 25 anni dovranno rispondere prima di iniziare la loro vita professionale nel paese oberato dai debiti. Ma anche per quelli sopra i 25 anni che trovano un lavoro in tempi di austerità e disoccupazione la vita non è molto rosea.




Il nuovo pacchetto di austerità stabilisce un salario minimo di 510,95 euro lordi al mese per i dipendenti sotto i 25 anni.


Crolla il reddito delle famiglie: bruciati 90 miliardi in 6 anni!

Crolla il reddito delle famiglie: bruciati 90 miliardi in 6 anni!:

di REDAZIONE

Il reddito disponibile delle famiglie italiane ha subito, e subira’ almeno fino al 2014, un vero e proprio crollo da quando e’ esplosa la crisi economica. La contrazione che ha perso avvio nel 2008 si protrarra’, infatti, fino al 2014 per una perdita totale di quasi 90 miliardi di euro, il 10% in meno rispetto al 2007.

E’ il dato che emerge da una ricerca condotta dal Centro Europa Ricerche (Cer) in convenzione con l’Ires Cgil centrata sull’emergenza redditi e “le ipotesi sciagurate, esplicitate dal ministro Fornero, per indebolire la copertura dei contratti nazionali”, come denuncia il...............

O il Partito Democratico è in malafede o il Governo è Spacciato.

O il Partito Democratico è in malafede o il Governo è Spacciato.:

 C’è una ovvia conseguenza che deriva dal blitz in commissione affari costituzionali fatta da PDL-LEGA-UDC (+frattaglie), mi riferisco allo schema di nuova legge elettorale che non consente alla coalizione vincente di governare da sola a meno che non prenda il 42,5% dei voti.

Si da il caso che, M5s permettendo, la coalizione vincente parrebbe essere quella capeggiata dal PD, probabilmente PD+SEL+PSI e altre minuzie (si, mi spiace, per me Renzi perde).

Se la “porcatona democristiana” arrivasse alle camere per il voto a quel punto o il PD è in malafede (e dunque gli va benissimo di non governare) oppure DEVE fare cadere il governo alla prima occasione utile. Cioè al primo voto di fiducia disponibile alla camera.

E’ vero che il PD da solo non avrebbe i numeri per fare cadere Monti, ma è anche vero che il parlamento italiano è allo sbando e dunque è facile che molti esimi nominati non si trovino in aula al momento fatidico.

E ora vorrei chiedervi un parere su queste parole dell’On Casini:


“E’ lunare, si e’ discusso per 4 o 5 mesi, proprio con il Pd, dell’ipotesi di un premio di maggioranza al partito di maggioranza relativa e di un tetto, che la Corte Costituzionale ha chiesto. Il problema ora e’ quello che si vuole: il 55% dei seggi con il 30%? Chi lo vuole alzi la mano, io no“.

Dico la mia: io si, io voglio che la coalizione con un..................

Miserabili, carriere e morti ammazzati


B7khD-Q2k~KGrHqIOKnUEy0QNRfhBM0l2qhEGw~~0 35 Claudio Fava, candidato mancato alle elezioni siciliane, dà del miserabile al vincitore, tal Crocetta, perché dichiara ad ogni piè sospinto di essere un “Fava, il padre di Claudio, rimasto vivo”, intestandosi l’eredità del coraggioso giornalista ucciso dalla mafia.
Un po’ miserevole Crocetta, eletto coi voti Udc, partito molto compromesso, almeno a giudicare dagli atti giudiziari, lo è, anche se a differenza del figlio non crediamo sia peggiore dei mafiosi..............

Obama rischia di finire nel precipizio fiscale

Obama rischia di finire nel precipizio fiscale

Obama rischia di finire nel precipizio fiscale
Come quattro anni fa, Wall Street in forte ribasso dopo l'elezione del presidente Barack Obama. Il "fiscal cliff" o in italiano il "precipizio fiscale" rischia di riportare gli USA in recessione. Il cambio euro/dollaro in vista di un supporto che se violato, metterebbe fine al trend rialzista partito lo scorso luglio.

Crisi: Grecia,record disoccupazione sale al 25,4% ad agosto

Crisi: Grecia,record disoccupazione sale al 25,4% ad agosto

HOLLANDE, CAPOSTIPITE DEI CIALTRONI D’OLTRALPE

HOLLANDE, CAPOSTIPITE DEI CIALTRONI D’OLTRALPE

DI MATTEO CORSINI “Se lasciamo solo ai mercati la risoluzione della crisi, c’è da temere che la crisi continuerà ancora a lungo. Abbiamo bisogno di meccanismi, regolazione e azione.” (F. Hollande) Non è la prima volta che mi capita di notare che chi buttasse di tanto in tanto lo sguardo sulle faccende francesi rischierebbe di rivalutare la classe politica italiana, quanto… Read more →

"Chiuderemo i riscaldamenti nelle scuole"

Scuolabus

"Chiuderemo i riscaldamenti nelle scuole"

8 novembre 2012 - Lo annuncia l'UpiCONTINUA

Pas-FermiamoLeBanche: Osceno colpo di reni della casta agonizzante

Pas-FermiamoLeBanche: Osceno colpo di reni della casta agonizzante: Una legge elettorale ad-grillum di  Paolo De Gregorio, da Byoblu  Osceno colpo di reni della casta agonizzante, terrorizzata d...

DAGOSPIA - Grecia


Consumi: Codacons, un terzo italiani non riesce ad acquistare cibo necessario

Consumi: Codacons, un terzo italiani non riesce ad acquistare cibo necessario

Roma, 8 nov. (Adnkronos) - Il Codacons considera ''drammatico il crollo dei consumi alimentari che in un anno precipitano, in quantita', del 5,7%. Se si aggiunge che questa tendenza e' ormai ininterrotta dal 2007 ad oggi, si puo' dire, senza timor di smentita, che ormai un terzo degli italiani fa la fame''. E' il commento dell'associazione di consumatori ai dati diffusi da Confcommercio.

Market Commentary: focus su banche centrali e fiscal cliff

Market Commentary: focus su banche centrali e fiscal cliff: Gli investitori presteranno particolare attenzione a ciò che dirà oggi il Presidente della Bce Mario Draghi nella conferenza stampa che seguirà la riunione della Bce perchè, mentre sembra scontato che non vi saranno sorprese sul fronte di un ritocco dei tassi, ci potrebbe essere una puntualizzazione dei concetti espressi ieri sul progressivo contagio della Germania e conseguentemente anche accenni sulle prossime mosse di politica monetaria.
Nel frattempo, nonostante la riconferma alla Casa Bianca di Obama, i mercati non nascondono la preoccupazione che il dibattito parlamentare sul fiscal cliff possa compromettere le possibilità di ripresa dell’economia americana e provocare un’impasse simile a quella già vissuta nel 2011, foriera del downgrading di S&P: la speranza è che, non dovendo essere rieletti per almeno altri quattro anni, i policymaker americani riescano a trovare un compromesso che eviti ulteriori giudizi negativi.
In Gran Bretagna oggi si riunisce la BoE , che lascia aperta la porta per una nuova aggiunta di 50 miliardi di sterline di liquidità. Niente di nuovo per quanto riguarda il cambio Eurodollaro che ha trovato un.......................

Money, Money, Money.

Money, Money, Money.: Qualcuno mi chiede quale sia l'impatto di una elezione come quella di Obama sull'economia. Il problema e' pero' che l'economia europea sta per entrare in un ulteriore ciclo depressivo, per diverse ragioni, legate ad eventi esterni diversi a seconda dei paesi europei colpiti. E a questo si uniscono due o tre fattori americani, cinesi, indiani. Prima il resto, poi gli USA.







Nella crisi che

Osceno colpo di reni della casta agonizzante

Osceno colpo di reni della casta agonizzante:


Una legge elettorale ad-grillum




Legge Elettorale







di Paolo De Gregorio, da Byoblu









 Osceno colpo di reni della casta agonizzante, terrorizzata da una possibile vittoria di Grillo alle prossime elezioni politiche: in Commissione affari costituzionali al Senato, PDL, Lega, e UDC, miracolosamente riappacificati, approvano una norma “contra Grillum” , che porta a 42,5 la percentuali di voti, al partito o alla coalizione, per avere il premio di maggioranza. 


La norma precedente prevedeva che fosse semplicemente il partito o la coalizione che aveva avuto più voti a godere di questo premio, e se il risultato della Sicilia si fosse realizzato in tutta Italia, con il M5S primo partito, Napolitano sarebbe stato costretto a chiamare Grillo al Quirinale. Meglio rendere ingovernabile l’Italia che..........................


Salari da fame, Gallino: attenti, la Germania può esplodere

Salari da fame, Gallino: attenti, la Germania può esplodere:

«La nostra situazione è più simile a quella della Spagna che a qualunque altro paese europeo», anche se quello più a rischio – nonostante l’apparenza – è la Germania. Nella terra di Angela Merkel, gli indici di disuguaglianza sono addirittura «astronomici». Per Luciano Gallino, proprio la Germania è «un paese sull’orlo dell’esplosione sociale», perché a 5 milioni di persone sono corrisposti 500 euro al mese per 15 ore di lavoro la settimana, e il 22% dei lavoratori dipendenti, soprattutto operai, ricevono meno della metà del salario mediano. E’ il frutto della drammatica contrazione dei salari, decisa dal capitalismo in crisi che colpisce il lavoro per trasferire i profitti ai manager. Oppure, l’impresa compra azioni proprie per far salire il valore di mercato, perché su questo si misura l’operato del manager. «Il risultato è la crescita delle disuguaglianze», denuncia Gallino: «I salari italiani sono fermi dal ‘95, negli Usa fermi addirittura dal 1975 e si stima anzi siano leggermente regrediti». Il fenomeno riguarda l’80, 90% della popolazione, mentre si è enormemente arricchito il famoso 1%. (continua…)

Blitz nei "Compro Oro" in Italia

Blitz nei "Compro Oro" in Italia: All'associazione per delinquere con vertice in Svizzera sequestrati 163 milioni

Signoraggio: soluzioni semplici

Signoraggio: soluzioni semplici:


06 nov, 2012Alberto Medici

Signoraggio





Soluzioni semplici a problemi complessi



Siccome detesto il trincerarsi dietro a concetti astrusi, terminologie inusuali, ragionamenti complessi, metto a disposizione dei lettori alcune immagini semplici, che spero possano tornare utili. Prendetele come degli attrezzi, degli utensili da tenere in borsa che magari vi potranno tornare utili, all’occorrenza.




Il gioco del monopoli.


Conosciamo tutti il gioco del monopoli: ai giocatori vengono dati dei soldi all’inizio della partita, e chi è più bravo e fortunato riesce a........................

“Il crocifisso mi ha schiacciato: faccio causa alla Chiesa”

“Il crocifisso mi ha schiacciato: faccio causa alla Chiesa”: Accade in Usa: chiesto un risarcimento di tre milioni di dollari




Quando i leader non contano


red-leaderIn psicologia sociale, molti studi hanno evidenziato quello che in letteratura è divenuto noto come “l'errore fondamentale di attribuzione” ossia la tendenza degli individui ad attribuire la causa di un comportamento alle caratteristiche della persona che lo mette in atto, sottostimando l'influenza che l'ambiente o il contesto può avere nel determinare tale comportamento.
La stessa cosa accade nei confronti della politica. Pensateci: quante volte parliamo in termini di leader?....

Crisi/Bankitalia:A settembre ancora giù prestiti a imprese,-3,2%

Crisi/Bankitalia:A settembre ancora giù prestiti a imprese,-3,2%


Roma, 8 nov. (TMNews) - Prestiti ancora in calo a settembre per le imprese, mentre continuano a rallentare quelli destinati alle famiglie. Il tasso di crescita dei prestiti alle famiglie si è attestato allo 0,1 per cento (0,4 per cento nel mese precedente). I prestiti alle società non finanziarie sono diminuiti del 3,2 per cento rispetto all'anno precedente (erano scesi dell'1,9 per cento ad agosto). E' quanto emerge dai dati delle principali voci dei bilanci bancari diffusi dalla Banca d'Italia. I prestiti al settore privato, corretti per tener conto delle cartolarizzazioni e degli altri crediti ceduti e cancellati dai bilanci bancari, sono diminuiti dello 0,8 per cento rispetto all'anno precedente (-0,2 ad agosto).

Euroconvergenza almeno in questo: la crisi accomunerà tutta l’Eurozona

Euroconvergenza almeno in questo: la crisi accomunerà tutta l’Eurozona

La  arriva in tutta l’Eurozona e anche in . Ora anche la Merkel teme il peggio e chiede che le scelte di bilancio Ue vadano a dare un impulso positivo alla crescita economica

Fiat: Prepara Emissione Bond In Franchi Svizzeri

Fiat: Prepara Emissione Bond In Franchi Svizzeri

Default Grecia inevitabile, economista tedesco: Germania esca dall'euro

Default Grecia inevitabile, economista tedesco: Germania esca dall'euro

Default Grecia inevitabile, economista tedesco: Germania esca dall'euro
DEBITO | Delle tasse che pagano i cittadini Ue per salvare Atene solo i creditori ne traggono beneficio perché quel denaro viene versato su un conto di deposito di garanzia. Stefan Homburg: meglio far fallire il paese.

IL DISASTRO MONTI. TENETEVI FORTE!


IL DISASTRO MONTI. TENETEVI FORTE!


- Paolo Cardenà -
Se non fosse per la drammaticità degli eventi che si susseguono nel contesto economico e che colpiscono in maniera violenta proprio le classi più deboli, sarebbe proprio da farsi quattro risate nel sentire i proclami di Monti e dei suoi ministri che parlano ancora di ripresa nel 2013. Il tutto con il sostegno della stampa sussidiata con i soldi dei contribuenti italiani, rea di raccontare balle su balle per dar sostegno ad un governo  che sta facendo collassare il sistema Italia.

........

Tratto da: IL DISASTRO MONTI. TENETEVI FORTE! | Informare per Resistere http://www.informarexresistere.fr/2012/11/06/il-disastro-monti-tenetevi-forte/#ixzz2BcXi6HJZ
- Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario! 

DUE O TRE COSE SU ANTONIO DI PIETRO, SU BARACK OBAMA E SUL VERO FRONTE DELLA GUERRA IN CORSO



DUE O TRE COSE SU ANTONIO DI PIETRO, SU BARACK OBAMA E SUL VERO FRONTE DELLA GUERRA IN CORSO


- DI SERGIO DI CORI MODIGLIANI – Libero pensiero -
Obama-Di Pietro. E soprattutto la libertà di stampa.
Queste sono le due notizie del giorno con le quali si apre la settimana. Appartengono allo stesso fronte dello scenario geo-politico, nonostante tra questi due personaggi non vi sia nessun legame, tantomeno rispetto alle loro vicende locali.
Eppure, un nesso c’è: riguarda i media, il loro controllo, la loro capacità di manipolazione, di permeazione, di falsificazione della realtà.
Veniamo alla questione Di Pietro perché ha a che vedere con noi italiani in maniera diretta.
.......
Tratto da: DUE O TRE COSE SU ANTONIO DI PIETRO, SU BARACK OBAMA E SUL VERO FRONTE DELLA GUERRA IN CORSO | Informare per Resistere http://www.informarexresistere.fr/2012/11/07/due-o-tre-cose-su-antonio-di-pietro-su-barack-obama-e-sul-vero-fronte-della-guerra-in-corso/#ixzz2BcX36axg
- Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario!