12/01/13

Metti una sera su RAI2...Stefano Bassi & Giulio Tremonti...a parlare di CONTANTE LIBERO


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Metti una sera su RAI2...Stefano Bassi & Giulio Tremonti...a parlare di CONTANTE LIBERO

11 Gennaio 2013

RAI2 - l'Ultima Parola



Stefano Bassi de IL GRANDE BLUFF

presenta l'iniziativa CONTANTE LIBERO

a Giulio Tremonti




.



CONTANTE LIBERO:

leggiti bene il Manifesto

i 10 punti per il Contante Libero

e poi FIRMA la petizione.



[clicca sul titolo per leggere tutto il post]


Inviato da iPhone

Diario sulla Siria


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Diario sulla Siria

Il documentario di Anastasia Popova che le televisioni occidentali non vi faranno mai vedere.

Non per nulla la Siria è ormai divenuta "un paradiso del Jihad".






Inviato da iPhone

LA MONETA DEVE ESSERE DEL POPOLO


Ti è stato inviato tramite Google Reader

LA MONETA DEVE ESSERE DEL POPOLO


NOI VOGLIAMO CHE NASCA DI PROPRIETÀ DEI CITTADINI E CHE SIA ACCREDITATA AD OGNUNO COME "REDDITO DI CITTADINANZA".
   
moneta-sovrana-500-lire

L'autonomia della BCE deve essere funzionalmente limitata al solo momento dell'emissione, mentre la proprietà della moneta e quindi le libertà giuridiche essenziali alla sua utilizzazione devono essere riconosciute come prerogativa esclusiva degli Stati Membri. Il rapporto organico, per essere razionale, deve distinguere il momento strumentale o funzionale - prerogativa dell'organo- dal momento edonistico - prerogativa della collettività-. Il momento edonistico è strettamente individuale e per sua natura non delegabile. Non si può godere dei beni per rappresentanza organica.


Inviato da iPhone

California, foto "con" e "senza" il signor Petrolio



California, foto "con" e "senza" il signor Petrolio
VITA NEL PETROLITICO | 11 GENNAIO 2013
http://pulse.me/s/hcZLA


Ognuno si diverte come preferisce. Io l'ho fatto incollando accanto l'una all'altra queste due immagini di Street ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

"Lei ha il 90% di assenze!" E l'on.Barbareschi lo prende a schiaffi! Ecco il video censurato delle Iene



"Lei ha il 90% di assenze!" E l'on.Barbareschi lo prende a schiaffi! Ecco il video censurato delle Iene
I SEGRETI DELLA CASTA | 12 GENNAIO 2013
http://pulse.me/s/hcLxt


Barbareschi è fortunato perchè probabilmente, a causa della par condicio, domani Le Iene non potranno mettere in onda il ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

WEF: ecco la mappa del rischio globale per il 2013



WEF: ecco la mappa del rischio globale per il 2013
CRISIS | 12 GENNAIO 2013
http://pulse.me/s/ha4gH


Ecco la mappa dei rischi più importanti che corre il pianeta nel 2013, dal World Economic Forum. Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

L’Eliminazione del Contante come Morte Civile (Articolo Fondamentale)


Ti è stato inviato tramite Google Reader

L'Eliminazione del Contante come Morte Civile (Articolo Fondamentale)

Nota di Funnyking: Questo articolo è stato scritto dall'autore Fabioflos e si basa su due storie reali.  Quando ho cominciato, insieme con altri amici blogger, la battaglia per il contante libero, non ero pienamente consapevole, neppure io, di quanto fosse fondamentale, per la libertà di ogni cittadino,  il diritto alla libera circolazione e l'utilizzo del contante. Sono certo che alla fine della lettura di questo articolo rimarrete sbalorditi quanto me. Senza il contante saremo tutti schiavi delle banche.

 

scimpanze L'Eliminazione del Contante come Morte Civile (Articolo Fondamentale)

 

Articolo di Fabioflos 

Facciamo un caso pratico, semplice, di economia reale e spicciola: pensiamo ad un piccolo negoziante nel 2010 ha avuto qualche problema finanziario.


Immaginiamo che questo minimo imprenditore abbia compiuto un peccato mortale: non abbia onorato un assegno e sia stato protestato. Magari non abbia subito pignoramenti, magari abbia subito dopo pagato la cifra dovuta, ma , per motivi finanziari, non sia stato in grado, per una singola volta, di farvi fronte.


Non pensiate sia un caso raro: le norme introdotte tramite Basilea 2 hanno tolto buona parte del potere discrezionale dei direttori di banca che, sino a qualche anno fa, sanavano queste posizioni particolari. Questo imprenditore si vedrà cancellare la possibilità di fare assegni, talvolta si vedrà il conto chiuso una volta sanato il piccolo debito bancario. Inoltre tutte le forme di credito gli verranno precluse: niente carte di credito o di debito.


Se questo imprenditore non potesse far fronte ai pagamenti con i contanti sarebbe costretto a cessare la propria attività, per quanto economicamente valida,  e si troverebbe letteralmente disoccupato, senza poter provvedere un reddito per la sua famiglia. Pensate sia un caso estremo ed isolato? VI SBAGLIATE. Nella personale esperienza di chi scrive una percentuale fra il 5 ed il 10% dei piccoli negozianti si trova in questa situazione, tanto che è stato necessario redigere un testo standard di manleva per chi riceve i pagamenti in contanti oltre i 1000 euro.


Già questi imprenditori quindi sono degli oggettivi fuorilegge. Cosa succederebbe se , come desiderato da qualche politico, si abbassasse la soglia di uso del contante sino a renderlo oggettivamente fuorilegge ?


Il denaro elettronico è nelle mani delle banche, e se noi non avessimo dei buoni rapporti con le stesse ? Se ci fossimo macchiati in passato del terribile peccato di aver emesso un assegno scoperto, o di non aver onorato il conto di una carta di credito? Rischieremmo di essere tagliati fuori dal mercato bancario e del credito postale, che non si compo...



Inviato da iPhone

Quando Tremonti parlò degli Illuminati ad Annozero. Il video


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Quando Tremonti parlò degli Illuminati ad Annozero. Il video

 Quando Tremonti parlò degli Illuminati ad Annozero. Il videoIo che non ho quasi mai seguito Annozero, chiaramente non potevo sapere dell'esistenza di questo intervento di Giulio Tremonti, che parla della globalizzazione e della crisi "che c'è, che c'è stata e che verrà".


Siamo nel 2008. Ancora nessuno immaginava cosa sarebbe accaduto di lì a cinque anni. Il Jester all'epoca era ancora in fase embrionale, e Tremonti però era già pronto a fare il ministro dell'Economia del governo Berlusconi, in seguito alla vittoria di aprile 2008.


Ebbene, Giulio inizia a fare il suo discorso ed eccolo che a un certo punto, quando inizia a parlare di globalizzazione e crisi economica, tira fuori gli illuminati. Ma a parte questo dettaglio (che troverete nel video), una frase mi ha colpito. Dice:



Nel '95 ho scritto un libro, il "Fantasma della Povertà". I capitali andranno in Asia e in Cina alla ricerca di manodopera e noi importeremo povertà…



Capito? Già nel '95, c'erano forti previsioni che l'occidente avrebbe affrontato una grave crisi economica, ma anche civile e di speranza. E forse, in un certo senso c'entrano proprio gli "illuminati" di cui parla ad Annozero. Guardate e sentite:


Continua a leggere


da Il Jester





Inviato da iPhone

Per una nuova teoria generale


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Per una nuova teoria generale

perunanuovateoriagenerale 20130112


di Pier Luigi Fagan - pierluigi fagan blog


A cosa serve una Teoria generale?


Il materialismo storico definisce il mondo delle idee come un riflesso dei rapporti di forza sociali esistenti nella società, specificatamente per quanto riguarda i fatti economici, i modi di produzione-distribuzione e proprietà. Le idee, saldate in un sistema detto "ideologia" sarebbero al contempo riflesso e guida dell'agire politico ed economico.


I giochi che contano si svolgerebbero nella realtà sociale e produttiva, il mondo delle idee sarebbe dunque un mondo proiettato nel quale si subiscono le determinazioni che si producono nel mondo reale ed in cui si forgiano i sistemi di pensiero in modo più logico e totalizzante, al fine di dar guida allo sviluppo ed alla continua replicazione del modo di vivere e della sua struttura sociale. È veramente così che funzionano i rapporti tra mondo dei fatti e mondo delle idee?



Inviato da iPhone

IL POTERE DELLA MENZOGNA – LA GRANDE GABBIA


Ti è stato inviato tramite Google Reader

IL POTERE DELLA MENZOGNA – LA GRANDE GABBIA


di Gianni Tirelli


"E più la menzogna è spudorata, più esorbitanti sono i loro guadagni"


Il Sistema Bestia, ha incentrato tutto il suo potere, sulla pratica pragmatica e metodica della menzogna, driblando ogni ostacolo di natura etica/deontologica, così da ridurre al minimo i tempi di produzione e commercializzazione di ogni bene prodotto in serie e bisogno, con il minor dispendio di energie e di investimenti.

Perché dunque, mettere sul mercato una merendina per bambini, buona e genuina, scegliendone scrupolosamente, coscienziosamente e responsabilmente gli ingredienti, la loro assoluta qualità e i naturali principi nutritivi, quando oggi, è sufficiente affermare che è buonissima, imperdibile, fatta esattamente come quella della nonna, visto che la menzogna ripetuta ad oltranza, in ogni caso, paga più di ogni altra sacrosanta verità?



La menzogna, oggi, si materializza nelle promesse dei politici alla vigilia delle elezioni e negli Spot pubblicitari che propagandano a tambur battente gli straordinari effetti di miracolose diete, creme snellenti e farmaci taumaturgici. Si materializza nelle parole di preti in abiti principeschi dai volti emaciati e contratti dal dolore che, da esperti commedianti navigati, promettono gioia e vita eterna ai miserabili, agli afflitti, agli ammalati e ai diseredati, standosene comodamente appartati, al caldo nei sontuosi salotti vaticani, intenti a disquisire sull'immoralità dell'uso del preservativo, e altre amenità del genere. Nell'arco di solo mezzo secolo, la menzogna è stata assimilata a pratica relazionale e comportamentale, generazione dopo generazione, fino a noi, che ne abbiamo fatto baluardo di civiltà, di progresso e di semplificazione.

Come si è venuta a creare e a consolidare una tale condizione, senza che un moto di ribellione popolare, sia insorto ad arginare una tale degenerazione?


"Ci sono campi, campi sterminati, dove gli esseri umani non nascono, vengono coltivati. A lungo non ho voluto crederci, poi ho visto quei campi con i miei occhi…"


Gli individui che compongono le moderne società liberiste, inette e rammollite, non conoscono la verità. Il loro pensiero omologato e omologante, è il risultato di un libretto di istruzioni che il "Sistema Relativista Mediatico" distribuisce loro, e che, gli stessi, interpretano alla lettera in ogni suo punto, comma e nota. Questo succede, perché al di fuori di quella recinzione, che circoscrive la loro apparente esistenza, non saprebbero sopravvivere. "La fuori, l'acqua scorre immacolata dalla sorgente fino al mare, e l'aria profuma di fiori di pesco. La sera, intorno a...



Inviato da iPhone

Elezioni? Tutto fasullo


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Elezioni? Tutto fasullo


elezioni italia


di: Ernesto Ferrante - direttore@rinascita.net -


E' tutto fasullo in questa Italietta. La campagna elettorale, i suoi protagonisti, la libertà di scelta degli elettori, il rinnovamento delle scatole vuote partitiche. Manca poco al giorno dell'urna (24-25 febbraio) ma per strada sembrano essersene accorti in pochi. In tanti non sanno nemmeno quando si voterà di preciso. E quasi, quasi, la data individuata ma sarebbe più corretto dire imposta dagli sguatteri parlamentari di potere per fregare i cittadini e farsi le scarpe a vicenda, sfuggiva anche a noi che per inclinazione e professione, seguiamo quotidianamente le cronache (pseudo) politiche di casa nostra. Si tirano fuori liste precotte dai freezer delle segreterie da servire tra qualche giorno come presunti "manicaretti" sulle tavole imbandite dei salotti buoni, televisivi e non, e sui palchi delle sagre peracottare di piazza. Di temi seri e concreti, è quasi inutile dirlo, non si parla per niente.


Carcerieri e carcerati (non solo metaforicamente) ballano appassionatamente una "Lambada" al canto cupo di una mitraglia spara-pernacchie, cercando di nascondere sotto il cappottino nuovo d'ordinanza le proprie vergogne. I reggi-glutei del professor Monti, a partire dall'incipriato Lazzaro di Arcore, giocano a fare i suoi antagonisti, i montiani della prima ora o cercano di sfilarsi o tirano fendenti ai neofiti flicasiniani e Confindustria, dopo le languide carezze dei mesi scorsi, con la "gestione" Squinzi, è scesa dal trabiccolo del grigiocrate ed ha iniziato a strizzare l'occhio a Bersani. L'inerzia e la confusione la faranno da padrone e al resto ci penseranno i mestieranti del sottopotere con i soliti intrallazzi. Sarà un mese e mezzo elettorale morboso e ammorbante, senza politica e senza politici, animato da improbabili figuranti e arcinote macchiette. La transumanza di candidati da una regione all'altra mostra quanto poco contino i territori e cosa si intenda per "rappresentatività". Il fenomeno Ingroia sembra essere già affondato nel cappello arancione con cui primi cittadini malati di protagonismo si sono presentati al cospetto del Pd e Grillo e i suoi pagano lo scotto del noviziato e le tagliole di una tempistica studiata a tavolino per arginarli. Come abbiamo già detto, ci si accapiglierà per sciocchezze, mentre la gente a cui vi...



Inviato da iPhone

E se l'Economia REALE non segue...


Ti è stato inviato tramite Google Reader

E se l'Economia REALE non segue...

E se l'Economia REALE non segue...

puoi fare tutte le alchimie monetarie e finanziarie che vuoi,

le Banche Centrali possano tirare fuori i bazooka e comprare tempo...

ma prima o poi il conto da pagare si ripresenterà

e sarà molto più salato perchè nel frattempo si è alzata a posta...


Horrendous Drop In Spanish Industrial Production 

Spanish Industrial Output WDA (Nov) Y/Y -7.2% vs Exp. -4.0% (Prev. -3.3%, Rev. to -3.1%)
Spanish Industrial Output NSA (Nov) Y/Y -7.3% (Prev. 0.6%, Rev....



[clicca sul titolo per leggere tutto il post]


Inviato da iPhone

La scialuppa dell'Eurotitanic


Ti è stato inviato tramite Google Reader

La scialuppa dell'Eurotitanic







Il 2012, anno del centenario dell'affondamento dell'inaffondabile transatlantico Titanic, abbiamo usato spesso la metafora dell'iceberg che ci viene incontro inesorabile, dell'orchestrina che suona incurante della tragedia imminente, delle terze classi private dell'uso delle scialuppe per permettere ai ricchi di salvarsi.


Una metafora talmente attinente alla realtà di questo secondo decennio del nuovo millennio da non volerci ancora lasciare per ritornare nell'ombra della memoria. Voglio sfruttarla ancora una volta, quindi, visto oltretutto il concomitante anniversario dell'affondamento della Concordia, per farvi notare come l'attuale corsa alla candidatura più improbabile, al tutti a bordo, cazzo! al salti su, che salto anch'io è  proprio l'emblema di una corsa disperata al salvataggio di una classe politica che non ha più nulla da perdere. Che sa che in fondo al tunnel non c'è affatto la bianca luce new age ma una fottutissima montagna di ghiaccio che non farà sconti a nessuno quando spezzerà la nave in due con mucho gusto. E perché questi sciagurati pensano che non ci sia scampo? Perché qualcuno gli ha spiegato che "there is no alternative". O forse c'è dell'altro, come vedremo alla fine.





Qualcuno potrebbe pensare che è solo l'Italia che affonda perché l'ha portata sugli scogli un comandante incapace e terrone, che invece di lavorare, fare le riforme e i compiti a casa, stava a sollazzarsi con le moldave e non voleva rispondere ai richiami dei seri tecnocrati in capitaneria. Questa è una storia parallela, appassionante ed emozionante, ma non è l'intero film. C'è un transatlantico più grande sulla rotta dell'iceberg ed è quello che ha convinto la piccola nave da crociera a seguirlo sulla sua rotta suicida. Eurotitanic, il transatlantico venduto come inaffondabile ed irreversibile che degli ingegneri molto disonesti avevano progettato sapendo benissimo che un giorno uno di quegli eventi periodici e sempre più ricorrenti che scuotono il capitalismo l'avrebbe fatta colare a picco. 



Inviato da iPhone

Così Goldman Sachs ha aggirato le nuove regole contro il proprietary trading


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Così Goldman Sachs ha aggirato le nuove regole contro il proprietary trading






Il lupo perde il pelo, ma non il vizio. Altro che fine del proprietary trading. Per Goldman Sachs la negoziazione di titoli in conto proprio (cioè, coi soldi dei clienti) non è mai terminata. È solo stata occultata, nonostante l'ad della banca, Lloyd Blankfein, avesse garantito il contrario di fronte al mondo intero.





read more



Inviato da iPhone

La luce in fondo al tunnel!


Ti è stato inviato tramite Google Reader

La luce in fondo al tunnel!

Ma certo! Ecco la soluzione alla crisi!









che sciocchi! e pensare che era tanto semplice!



Inviato da iPhone

Monti, l’uomo che guarda ai pesci rossi


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Monti, l'uomo che guarda ai pesci rossi

- di Jeremy A. Brady -   C'è chi dice che, in sostanza, fra Monti e Berlusconi non ci sono differenze. A mio avviso il montismo è peggiore, o almeno più pericoloso, del berlusconismo, e comunque è in parte diverso. Prima di parlare di politica parlerò della "persona di nome Mario Monti". Non sorprendano certi [...]


Inviato da iPhone

Il profilo di Psyco nista il delirio





PIERALDRIGO

Tutti i segreti dei nuovi 5 euro


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Tutti i segreti dei nuovi 5 euro

Dal 2 maggio in Europa circolerà la moneta cartacea dei prossimi anni


Inviato da iPhone

“Berlusconi da Santoro ha guadagnato due punti”


Ti è stato inviato tramite Google Reader

"Berlusconi da Santoro ha guadagnato due punti"

I sondaggisti dopo Servizio Pubblico danno i numeri


Inviato da iPhone

Berlusconi propone un patto a Bersani

Il superinciucio

Ti è stato inviato tramite Google Reader

Berlusconi propone un patto a Bersani

Per il governo in caso di pareggio


Inviato da iPhone

Lo fanno… e te lo dicono pure! (tanto il 99% delle persone non capisce)


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Lo fanno… e te lo dicono pure! (tanto il 99% delle persone non capisce)




E' colpa degli Stati Socialisti che spendono e spendono e spendono più di quanto gli entra … o forse c'è anche altro?!







di "moderatore" – Sabato 12 gennejo 2013 




Cioè qui ti dicono (gli esperti delle banche centrali) che si emettono

BTP solo per fare un favore ai grandi fondi e investitori
e lo

scrivono nero su bianco, gettano la maschera e dicono apertamente che i

bonds non si emettono per finanziare i deficit e la spesa dello stato,

ma per finanziare le banche e i grandi fondi




Questo studio delle banche centrali è stato discusso sotto il titolo provocatorio: "i Governi diventano Banche" sul Financial Times,

perchè è la prima volta che si dice che i BTP o altri bonds servono non

a finanziare lo stato, ma a fornire un investimento sicuro, ma

redditizio (!) agli investitori finanziari globali
. Cioè che la

funzione del governo è creare debito perchè chi ha capital...


Inviato da iPhone

Stangata Tares: costerà 1.100 euro in più a capannone!


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Stangata Tares: costerà 1.100 euro in più a capannone!

di REDAZIONE


La Tares "rischia di tramutarsi in una vera e propria stangata, soprattutto per gli imprenditori". Lo afferma la Cgia di Mestre che ha svolto uno studio sull'imposta che sostituira' la Tarsu o la Tia. Gli aumenti medi stimati rispetto all'anno passato "saranno molto pesanti", aggiunge l'analisi: "Su un capannone di 1.200 mq l'aggravio sara' di 1.133 euro (+22,7%); su un negozio di 70 mq l'asporto dei rifiuti costera' 98 euro in piu' (+19,7%) e su un'abitazione civile di 114 mq l'applicazione della Tares comportera' un aumento di spesa di 73 euro (+29,1%)".


Per il segretario Giuseppe Bortolussi questa situazione "rasenta il paradosso. Con la crisi economica e il conseguente calo dei consumi, le famiglie e le imprese hanno prodotto meno rifiuti. Inoltre, grazie all'aumento della raccolta differenziata avvenuto in questi ultimi anni un po' in tutta Italia, il costo per lo smaltimento degli stessi e' diminuito.


Detto cio', con meno rifiuti e con una spesa per lo smaltimento piu' contenuta tutti dovrebbero pagare meno. Invece, anche con la Tares subiremo un ulteriore aggravio della tassazione".



Inviato da iPhone

Vicenza: Imu troppo cara. I terreni tornano da edificabili ad agricoli


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Vicenza: Imu troppo cara. I terreni tornano da edificabili ad agricoli

di REDAZIONE


CORNEDO (Vi). I terreni edificabili, fino ad ieri una fonte sicura di reddito per i proprietari e le famiglie, oggi sono diventati una spesa spesso insostenibile. Motivo? L'Imu, che a Cornedo pesa per il 9 per mille. Un'imposta che spaventa in tempi di crisi e che si trasforma, come in tutt'Italia, in una mazzata. Al punto che sono già parecchi i proprietari che hanno deciso di rifiutare il "privilegio", se ancora vale il termine, di possedere un terreno edificabile.


DOMANDE. Da un'inchiesta tra gli studi tecnici ed urbanistici di Cornedo (in paese sono una decina) si evince che sono già «una sessantina i clienti» che si sono presentati con il chiaro proposito di chiedere che il loro terreno torni alla destinazione iniziale, cioè agricola, quindi non soggetta alla pesante aliquota che è equiparata a quella della seconda casa.  Tutti i particolari nel Giornale in edicola


FONTE ORIGINALE: http://www.ilgiornaledivicenza.it



Inviato da iPhone

Spagna. Produzione industriale a novembre -7.2% a/a: quindicesimo calo consecutivo.


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Spagna. Produzione industriale a novembre -7.2% a/a: quindicesimo calo consecutivo.

Giuseppe Sandro Mela


 


Vincent van Gogh Disperazione 650x833 Spagna. Produzione industriale a novembre  7.2% a/a: quindicesimo calo consecutivo.

Vincent van Gogh – Disperazione


 


  E così la Spagna mette a segno un altro -7.2% a/a per la produzione industriale. Questa é la quindicesima diminuzione consecutiva, ma la costante diminuzione comporta che presto essa arriverà a toccare la soglia al di sotto della quale il sistema crolla.


  Messi alle strette, gli spagnoli cercano di ricorre alla vendita di enti a gestione pubblica. Tuttavia mettere sul mercato enti dissestati come l'Aenea, che presenta oltre 14 miliardi di debiti, con la speranza di trovare di questi tempi capitali freschi che ripianino il debito senza intaccare la struttura gestionale dell'ente si è rivelata essere una pia illusione, per non usare termini più propri.


  Analogo caso da manuale é quello Greco, che valutava a 50 miliardi il valore di alcuni asset che nessuno vuole comprare nemmeno per 9.5. Un errore di valutazione di oltre cinque volte.


  Intanto, «le perdite economiche delle banche nazionali elleniche, fortemente colpite dalla crisi dei debiti sovrani, si attestano intorno ai 46 miliardi e 800 milioni di euro, mentre le esigenze finanziarie per la loro ricapitalizzazione ammontano a 40.5 miliardi».


  Significative sono le parole del premier spagnolo Rajoy: «Abbiamo davanti ancora un anno molto duro, specialmente nella prima metà e dobbiamo continuare nelle riforme che abbiamo iniziato».


  Queste parole illuminano sulla vera genesi della depress...



Inviato da iPhone

Il prodotto interno lordo, la classifica mondiale del Pil


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Il prodotto interno lordo, la classifica mondiale del Pil




A cura di Carlo Manzo e Cristina Tognaccini







Paese per Paese, quanto produce il mondo? Qual è la classifica del prodotto interno lordo e del prodotto interno lordo pro capite? Come si posiziona l'Italia? Qual è lo Stato più ricco e quale quello più povero? Tutti i dati nella nostra infografica realizzata in esclusiva per Yahoo!





read more



Inviato da iPhone

Comica finale? No, siamo solo all'intermezzo giocoso


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Comica finale? No, siamo solo all'intermezzo giocoso

Come si sa, un tempo la teatro e opere "serie" venivano accompagnate da...


Inviato da iPhone

Comune di Bologna in crisi, i parchi giochi verso la privatizzazione


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Comune di Bologna in crisi, i parchi giochi verso la privatizzazione

Portare i bimbi al parco, tra qualche anno a Bologna, potrà diventare un ulteriore esborso di euro. Questo il possibile scenario che tra i tagli della spending review e la ricerca spasmodica di vendita del patrimonio pubblico si presenterà ai cittadini che si recheranno in qualche parco giochi per far usare ai bimbi altalene e giostre.

"Intendiamoci, il Comune in generale ha sempre meno risorse e deve risparmiare", spiega l'assessore all'urbanistica e agli spazi verdi Patrizia Gabellini al fattoquotidiano.it, "partendo da questo presupposto vogliamo prima di tutto seguire la strada della sussidiarietà. La privatizzazione di parti di parchi pubblici è ancora un ipotesi".

Ecco allora che per i 1300 giochi dei parchi cittadini, che in media costano all'amministrazione di Palazzo d'Accursio 800 mila euro l'anno, avanza la cosiddetta sussidiarietà, ovvero l'idea di sponsorizzare o donare singoli giochi da parte di privati: "Questa cifra incide sul 10% del costo complessivo della manutenzione ordinaria e straordinaria degli spazi all'aperto della città affidata alla ditta Global Service. Spesa che non riusciamo più a permetterci. Giocoforza sarà non il sostituire altalene, cavallucci e giostre ma farli gestire direttamente da fondazioni bancarie, sponsor privati e persino gruppi di genitori che sappiano pronti a farlo perché ce n'è pervenuta richiesta".

Al primo passo della sussidiarietà segue il passo successivo, che sarà la graduale apertura di aree gioco con ingresso a pagamento di alcuni euro in luoghi come Caserme rosse o nelle aree verdi di fronte all'area della Manifattura, la cosiddetta esternalizzazione: "Sono proposte più organiche che alcuni produttori di giochi, non so se bolognesi o meno, hanno avanzato al Comune. Anche se le richieste sono ancora da valutare. Ci tengo a precisare che questi soggetti privati non li abbiamo cercati noi come amministrazione".

La possibilità che molti parchi giochi della città diventino a pagamento nel giro di 3-4 anni è sorta durante un'audizione richiesta dall'opposizione di centrodestra a Palazzo d'Accursio: "Intanto vediamo se la fase della sussidiarietà andrà a buon fine come credo. Sono risorse private per aiutare un patrimonio che rimane pubblico. Il passaggio successivo è una lontana ipotesi che si concentrerà su alcune macroaree. Capisco che il settore in cui si interviene è delicato, ma oggi il Comune di Bologna deve essere capace di razionalizzare il proprio patrimonio perché in cassa non abbiamo più soldi". (da.tu.)



Inviato da iPhone

Rob Mazurek CALMA GENTE

Calma Gente immagine
La sorpresa musicale più bella dell’anno appena passato, sicuramente tra i dischi jazz più interessanti degli ultimi anni.
Pubblicato inizialmente solo per il mercato discografico brasiliano e quello giapponese dalla Submarine Records, è giunto a noi solo nella prima metà del 2012 grazie alla rete ed, indirettamente, a qualche rivista specializzata di nicchia.
Rob Mazurek è un trombettista americano, nato a Jersey City (New Jersey) nel 1965, ma da qualche anno si è trasferito in Brasile dove ha portato con se le sue precedenti esperienze jazz-rock di Chicago dando vita ad un ibrido tra jazz, elettronica e ritmi carioca, il Sau Paolo Underground.

Alla fine, vien fuori la verità – la scioccante dichiarazione di addio di Juncker al Parlamento europeo

Eurointelligence dà un resoconto abbastanza completo del "discorso di commiato" di Juncker. Certo, queste cose poteva dirle prima, ma comunque  è  interessante  sentire   cosa  ha  detto...veramente (il sole24ore era in giornata no)
 
Eurointelligence - Parla ora, poco prima di lasciare l'incarico. E questa volta, nessuno lo accusa di mentire. Jean-Claude Juncker ha fatto un furioso discorso di commiato alla commissione per gli affari economici e monetari del Parlamento europeo. E' stato ripreso in particolare dalla stampa spagnola. Cinco Dias definisce l'intervento di Juncker "un attacco furibondo a Berlino" . La BBC ha un filmato di 90 minuti dell'intera seduta. Juncker ha detto:  ...........Continua a LEGGERE

SONO ORGOGLIOSA, MA TANTO ... DI FAR PARTE DI UN GRUPPO COSÌ .... IERI CONTANTE LIBERO ALL'ULTIMA PAROLA CON TREMONTI - IN SETTIMANA LA CONFERENZA STAMPA!

IERI CONTANTE LIBERO ALL'ULTIMA PAROLA CON TREMONTI - IN SETTIMANA LA CONFERENZA STAMPA!


IMPORTANTE COMUNICATO:
Contante Libero, sito ed iniziativa sorti con il preciso scopo di sostenere il legittimo utilizzo del denaro contante, terrà il giorno 16 gennaio p.v., alle ore 11.00, presso la Sala Colleoni dell’Hotel dei Cavalieri Milano Duomo, una importante conferenza stampa per esporre compiutamente a giornalisti ed opinione pubblica i motivi che hanno portato alla sua nascita e gli obiettivi futuri che intende raggiungere. Contante Libero è già molto popolare su internet. Gode del sostegno di 86 blogger italiani  ed ha raccolto oltre 8400 firme per il sostegno al contante nella prima settimana di attività. Durante la conferenza alcuni esponenti dell’iniziativa svolgeranno una “clamorosa” azione di disubbidienza civile.
per maggiori info: mercatiliberi@gmail.com
la conferenza stampa e' aperta a tutti, ma e' in particolare, dedicata ai giornalisti invitati e accreditati. per l'invito inviare una mail a MERCATILIBERI@GMAIL.COM 

Ieri il comitato di CONTANTE LIBERO ha presentato il nostro manifesto durante la trasmissione web ULTIMA PAROLA. Per noi ha parlato IL GRANDE BLUFF. Nell'occasione avevamo con noi il candidato primo ministro della lega GIULIO TREMONTI. La presentazione ha interessato molto la decinea di blogger presenti. 
RICORDO CHE TUTTI I SITI O BLOG (anche aziendali e privati) CHE VOGLIONO ADERIRE A QUESTA BATTAGLIA PER LA LIBERTA' DELL'UOMO DAL CONTROLLO TOTALITARISTA DEL GRANDE FRATELLO (che impedisce di fatto la democrazia, riduce il libero arbitrio a favore di un governo che puo' arrivare a controllare le menti - vedi 1984 di orwell)
POSSONO INVIARE UNA RICHIESTA A MERCATILIBERI@GMAIL.COM e verranno inseriti nella pagina dei siti amici di CONTANTE LIBERO
GUARDA IL NUMERO DI SOSTENITORI A CUI SIAMO ARRIVATI CLICCANDOCONTANTE LIBERO PAGINA ISCRITTI  
E' UN RISULTATO CHE CI PROIETTA AI 10.000 AMICI DEL CONTANTE LIBERO ENTRO I PRIMI GIORNI DI SETTIMANA PROSSIMA. Risultato importante ma che ben vi fa capire come IL CONCETTO DI LIBERTA' poco importa a tanti ITALIOTI COGLIONI CHE LEGGONO I NOSTRI BLOG.
MI RIVOLGO AI LETTORI DEI QUASI 100 BLOG CHE NON SI SONO ISCRITTI E AUGURO A LORO E ALLE LORO FAMIGLIE DI FINIRE SCHIACCIATI DA UNA DITTATURA SEMPRE PIU' OPPRESSIVA....SIETE ITALIOTI, SIETE COGLIONI ...
e' incredibile come molti siano i lettori dei nostri siti passivi ...sono dei MASOCHISTI FALLITI. leggono e non fanno neppure lo sforzo di firmare un manifesto di LIBERTA'...
Poi magari al bar si lamentano di non avere un aumento di stipendio, che l'economia non gira, che le tasse sono alte. che la politica non funzione..PERO' GODONO UN CASINO QUANDO UNO STATO CON REGOLE TOTALITARIE GLIELO METTE IN CULO PROFONDAMENTE!
MERITANO DI ESSERE ITALIOTI E DI MORIRE DA COGLIONI
se non hai ancora firmato CONTANTE LIBERO fallo ora e fallo fare, nel fine settimana, a un tuo amico, a un tuo parente, al negoziante dove vai oggi ....e lunedi' al tuo collega di ufficio..
SE NON E' CONVINTO E NON HA VOGLIA DI LEGGERE...FAGLI VEDERE I VIDEO DI CONTANTE LIBERO 
E SE NON FIRMA...SEI SICURO DI UNA COSA....QUELLA PERSONA SI E' BEVUTA IL CERVELLO, NON SA E NON VUOLE SAPERE COSA SIA LA LIBERTA' ...HAI DAVANTI A TE UN ESSERE INFERIORE, UN ITALIOTA..LASCIALO PERDERE...E' UN PARASSITA, UNA AMEBA...UN ESSERE INUTILE...CHE VADA DIRITTO AL SUO DESTINO DI ITALIOTA..TI CONSIGLIO DI NON PERDERE TEMPO CON UNO COSI'
GIULIO TREMONTI si è detto sicuro che non è giusto colpire TUTTI per COLPA DI POCHI. E' profondamente ingiusto che l'onere della prova sia a carico del contribuente onesto 
In relazione al contante ha promesso che valuterà con attenzione l'adesione del suo partito al MANIFESTO.
Post trasmissione abbiamo avuto modo di parlare con Tremonti e consegnare il materiale di Contante Libero.
E' STATO CHIARITO IN MANIERA CHIARA E LUCIDA CHE IL CONTANTE NON E' ASSOLUTAMENTE SINONIMO DI EVASIONE. E CHI LO PENSA O E' UN'IDIOTA O UN BUGIARDO.
INFATTI LA GRANDE EVASIONE USA IN MANIERA INTELLIGENTE PROPRIO LA MONETA ELETTRONICA...tanto sono molti i paesi al mondo che non danno informazioni  alle varie agenzie delle entrate e che proteggono non solo la privacy MA SOPRATUTTO L'EVASIONE.
NEL PROSEGUO DELLA SERATA, MERCATO LIBERO, IL GRANDE BLUFF E RISCHIO CALCOLATO HANNO ASSISTITO AL PROGRAMMA TELEVISIVO ULTIMA PAROLA DI PARAGONE.
I TRE OSPITI DELLA TRASMISSIONE SONO STATI CASINI, TREMONTI E DI PIETRO.
La cosa assurda e impressionante è come questi tre soggetti sono stati capaci di parlare di tutto senza DIRE NULLA.
NON HANNO AFFRONTATO MAI IL PROBLEMA DI DOVE REPERIRE I FONDI NECESSARI PER FAR RIPARTIRE IL SISTEMA
HANNO AGGIRATO COME VISCIDI SERPENTI TUTTE LE DOMANDE RELATIVE A COME COPRIRE IL FABBISOGNO PUBBLICO 
HANNO PARLATO DI LAVORO E DI FAMIGLIA IN TONI GENERICI. NESSUN RIFERIMENTO SU COME ABBATTERE LE TASSE E DOVE REPERIRE I FONDI.
personalmente ho chiesto a Tremonti se a pagare il conto della copertura del debito saranno i lavoratori o i risparmiatori (TRAMITE L'ORMAI CERTA TASSA PATRIMONIALE UNA TANTUM E UN'ALTA TASSA DI SUCCESSIONE)
è stato impressionante come l'uomo NON HA ASSOLUTAMENTE RISPOSTO. ha detto altre cose...e sapete perchè? ...PER ACCAPPARARSI 4 VOTI...SONO TUTTI UGUALI ANCORA UNA VOLTA NON DICONO AGLI ITALIANI QUELLO CHE LI ASPETTA...POI UNA VOLTA CHE PRENDONO IL VOTO..FANNO QUEL CAZZO CHE VOGLIONO.
CASINI E' STATO IL PEGGIORE DEI TRE...PAROLE PAROLE PAROLE SENZA UNA SOLA IDEA..UN OMUNCOLO CHE E' LI' SOLO PERCHE' VECCHIO PORTABORSE ALTRUI E PERCHE' SI E' SPOSATO LA FIGLIA DI CALTAGIRONE E SI E' FATTO AMICO DUE VESCOVI..(amici di caltagirone)
DI PIETRO ha chiesto a viva voce di tassare con una forte patrimoniale chi ha risparmiato per una vita..
QUADRO TRISTE DI UNA CLASSE POLITICA CHE NON MI RAPPRESENTA E NON POTRA' RAPPRESENTARE I CITTADINI...INFATTI PER GOVERNARE SARA' OBBLIGATA a difendere le lobbies bancarie e degli industriali monopolisti e quindi dovra' ancora strizzare la palle e svuotare le tasche ai cittadini. Al massimo ridurra' di un punto la pressione fiscale ai poveri (quindi dara' loro 100 o 200 euro all'anno e si faranno belli per questo)
PATRIMONIALE UNA TANTUM AL 15% E TASSE DI SUCCESSIONE AL 35% SONO SUL TAVOLO DI STUDIO DELLE COMMISSIONI DELLE FINANZE ...IL NUOVO GOVERNO SARA' OBBLIGATO AD ANDARE IN QUELLA DIREZIONE
UN VERO SCHIFO INSOMMA!
In settimana ho già fissato ben 6 incontri con lettori per la creazione di un TRUST per evitare l'impatto devastante della patrimoniale e dell'aumento a dismisura della TASSA DI DONAZIONE-SUCCESSIONE.
Chi mi legge ben sa che occorre muoversi prima che le cose accadono.....DOPO E' TROPPO TARDI...LE ULTIME POSSIBILITA' DI PROTEGGERE I RISPARMI DI UNA VITA E LA LIBERTA' DI ESSERE CITTADINI DEL MONDO E DI DARE UN FUTURO AI FIGLI DOPO UNA VITA DA FORMICHE 
QUALCUNO INFATTI DI STA PREPARANDO A UCCIDERE IL RISPARMIO DELLE FORMICHINE ITALIANE..PER APPROPRIARSI DELLE SCORTE DI CIBO NEL FORMICAIO...

DIFENDERE LA LIBERTA' E I RISPARMI ONESTI E' UN DOVERE MORALE

CONTATTA ANCHE NEL FINE SETTIMANA 
MERCATILIBERI@GMAIL.COM
SKYPE :PBARRAI
 

IERI CONTANTE LIBERO ALL'ULTIMA PAROLA CON TREMONTI - IN SETTIMANA LA CONFERENZA STAMPA!


Ti è stato inviato tramite Google Reader

IERI CONTANTE LIBERO ALL'ULTIMA PAROLA CON TREMONTI - IN SETTIMANA LA CONFERENZA STAMPA!


IMPORTANTE COMUNICATO:
Mercoledì 16 gennaio 2013, ore 11.00, Sala Colleoni dell'Hotel Dei Cavalieri Milano Duomo, Piazza Missori 1, 20123 Milano.
Contante Libero, sito ed iniziativa sorti con il preciso scopo di sostenere il legittimo utilizzo del denaro contante, terrà il giorno 16 gennaio p.v., alle ore 11.00, presso la Sala Colleoni dell'Hotel dei Cavalieri Milano Duomo, una importante conferenza stampa per esporre compiutamente a giornalisti ed opinione pubblica i motivi che hanno portato alla sua nascita e gli obiettivi futuri che intende raggiungere. Contante Libero è già molto popolare su internet. Gode del sostegno di 86 blogger italiani  ed ha raccolto oltre 8400 firme per il sostegno al contante nella prima settimana di attività. Durante la conferenza alcuni esponenti dell'iniziativa svolgeranno una "clamorosa" azione di disubbidienza civile.
per maggiori info: mercatiliberi@gmail.com
la conferenza stampa e' aperta a tutti, ma e' in particolare, dedicata ai giornalisti invitati e accreditati. per l'invito inviare una mail a MERCATILIBERI@GMAIL.COM 

Ieri il comitato di CONTANTE LIBERO ha presentato il nostro manifesto durante la trasmissione web ULTIMA PAROLA. Per noi ha parlato IL GRANDE BLUFF. Nell'occasione avevamo con noi il candidato primo mi...


Inviato da iPhone

PERCHE' BEPPE GRILLO HA OFFERTO UNA GRANDE PROVA DI DEMOCRAZIA DIRETTA


Ti è stato inviato tramite Google Reader

PERCHE' BEPPE GRILLO HA OFFERTO UNA GRANDE PROVA DI DEMOCRAZIA DIRETTA



DI PASQUINO

commentandolestelle.blogspot.it



La campagna elettorale di Beppe Grillo per il Movimento 5 Stelle è sempre stata volutamente provocatoria, ma ieri, in occasione della veglia per consegna dei simboli della lista elettorale al Viminale, i giornali e le tv hanno riportato una sua affermazione che ha suscitato e sta suscitando uno scalpore senza precedenti e allarme tra le fila dei suoi sostenitori.



Dai giornali più vicini al M5S (Il Fatto Quotidiano titola: Grillo: "Apertura a Casapound? Perché no, se hanno le nostre idee") a quelli che lo combattono (La Repubblica, in prima pagina: http://video.repubblica.it/dossier/elezioni-politiche-2013/grillo-ai-fascisti-di-casapound-se-volete-benvenuti-nel-m5s/115884/114288 Grillo ai fascisti di Casapound: ''Se volete benvenuti nel M5S'') è tutto uno scandalizzarsi, un piovere di critiche e di facce stupefatte.


Inviato da iPhone

Allarme influenza negli Stati Uniti


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Allarme influenza negli Stati Uniti

Un virus particolarmente aggressivo ha già causato la morte di almeno 20 bambini


Inviato da iPhone

I Sudori Freddi Keynesiani


Ti è stato inviato tramite Google Reader

I Sudori Freddi Keynesiani





di Francesco Simoncelli


Come avrete notato, il 2013 è iniziato con una certa euforia da parte dei pianificatori centrali. Abbracci e trombette a festa hanno scandito le notizie nei media mainstream. C'è chi parla con ottimismo, chi guarda al futuro, chi afferma con convinzione che il peggio è ormai passato. Si aspetta con trepidazione solo una cosa ormai: la crescita. Tutti sono felici, sorridono, ma credo sia un sorriso nervoso. Quel classico sorriso che si palesa qualora si debba stemperare un'atmosfera che si sta facendo sempre più pesante. Di solito è accompagnato da sudori freddi.

Questo classico atteggiamento è sintomo di una perdita di controllo, ovvero, gli strumenti implementati per risolvere un dato problema danno l'illusione di risolverlo... poco dopo la situazione peggiora. La strategia Keynesiana per uscire da una qualsiasi crisi economica è arrivata al capolinea. Stiamo assistendo alll'ultimo rantolo di suddetta scuola d'economia nata circa 80 anni fa. Come è accaduto per il Marxismo, finirà nel buco della memoria trascinando con sé tutte quelle teorie generate nel corso degli anni atte a giustificare un'economia pianificata centralmente, quell'esperimento partito ufficialmente nel 1907.

Il Keynesismo ha avuto il suo maggior fulgore negli anni della Grande Depressione Americana, spingendo il governo verso quei binari economici che erano in accorodo con la sua linea di sostenere un bacino privilegiato di attori economici. In questo modo, piccoli gruppi di persone connesse all'establishment centrale potevano adoperarsi per trarre beneficio dall'apparto statale che consentiva loro di vivere parassitando la maggioranza della popolazione. Credevano di poter direzionare a piacere tutte le variabili presenti nel mercato. Ovviamente si sbagliavano. Ogni sotterfugio della pinificazione centrale verteva principalmente sul calcio al barattolo. Al ritardo dell'inevitabile crollo di tale struttura fragile e debole. Il Keynesismo era la foglia di fico ...


Inviato da iPhone