29/01/13

Mps/ Monti: Fare piena luce, ma sistema Italia non è a rischio


Mps/ Monti: Fare piena luce, ma sistema Italia non è a rischio

Roma, 29 gen. (TMNews) - Sul caso Monte dei Paschi di Siena "la magistratura dovrà andare a fondo" e fare "massima chiarezza", ma non è un caso che "debba gettare ombre sull'intero sistema bancario italiano". Lo ha detto il premier Mario Monti, ospite del Tg5. "E' una vicenda - ha spiegato - sulla quale la magistratura dovrà andare a fondo, sulla quale la Banca d'Italia vigila, sulla quale il ministro Grilli ha oggi riferito alla Camera. Ma non è vicenda che debba gettare ombre sul sistema bancario italiano che anzi ha retto alla crisi finanziaria degli scoris anni meglio di sistemi bancari di altri Paesi. E' essenziale fare massima chiarezza e non proiettare ombre che non hanno ragione di essere sul sistema bancario in generale".

Mps: audizione in Consob del collegio sindacale


Mps: audizione in Consob del collegio sindacale

Ascoltato oggi, in prossimi giorni i revisori dei conti

Mps, Grilli: "Non c'è bisogno di un salvataggio". La Procura: "Situazione esplosiva"


Mps, Grilli: "Non c'è bisogno di un salvataggio". La Procura: "Situazione esplosiva"

Mps, Grilli: "Non c'è bisogno di un salvataggio". La Procura: "Situazione esplosiva"
BANCHE CORROTTE | Il ministro dell'Economia riferisce alle commissioni parlamentari Finanze e fa da pompiere. "Il sistema bancario italiano è solido". "Non esiste un allarme derivati". L'82% va al Tesoro se Mps non rimborserà bond. Bersani: 'non prendo lezioni da autocrati da strapazzo'. "Una situazione incandescente ed esplosiva", secondo il giudice. Un testimone:"Baldassarri e Pontone banda del 5%". La Procura indaga sull'acquisizione di Antonveneta: al vaglio 8 bonifici per un totale di 17 miliardi verso Amsterdam, Madrid e Londra. Spunta anche l'ipotesi di truffa per gli ex dirigenti del Monte.

HEI! MINISTRO GRILLI, HAI FATTO SCOMPISCIARE DALLE RISATE ANCHE ZEROHEDGE! Italian FinMin Grilli On Monte Paschi: Bank Is Solid; Aid Is Not Bailout


Italian FinMin Grilli On Monte Paschi: Bank Is Solid; Aid Is Not Bailout

Tyler Durden's picture





Following his impromptu discussion early this morning with Mario Draghi, Italy's finance minister has proudly stepped before the cameras to discuss the farce that has become Monte Paschi. In a stream of seemingly incredulous hypocrisy, the minister explains that:
  • *GRILLI SAYS MONTE PASCHI IS SOLID
  • *MONTI BOND HELPED MONTE PASCHI MEET EBA RULES: GRILLI
  • *GRILLI SAYS OVERSIGHT OF MONTE PASCHI WAS CONTINUOUS, THOROUGH
  • *GRILLI SAYS GOVT AID TO PASCHI NOT TO HELP AN INSOLVENT BANK
  • *GRILLI SAYS ITALY BANKING SYSTEM UNIQUE FOR NO BAILOUTS
Indeed, it seems that Juncker-ism has leaked across to all the ministers as a new realm of reality strikes the Italian banking system. So the 'bank is solid', 'aid is not a bailout', and 'water is not wet'.




Mps, Grilli: Tremonti chiede notizie su incontro Draghi - ECCO, SI' ACHE NOI VORREMMO SAPERE COSA SI SONO DETTI GRILLI E DRAGHI IERI!



ROMA (Reuters) - L'ex ministro del Tesoro Giulio Tremonti ha chiesto al ministro dell'Economia Vittorio Grilli quale sia stato l'oggetto del colloquio che ha avuto ieri sera con il presidente della Bce, Mario Draghi.
Tremonti ha rivolto la domanda nel corso di un intervento dai contenuti fortemente polemici nei confronti del suo ex collaboratore Grilli - direttore del Tesoro durante l'ultimo governo Berlusconi - in Parlamento, seguente a quello del ministro del governo Monti nell'audizione sul caso della Banca Mps.
"Sarebbe interessante sapere l'oggetto del colloquio di ieri sera fra il presidente della Banca centrale europea e del ministro del Tesoro", ha detto Tremonti.
Grilli ha incontrato ieri sera a Milano Draghi che all'epoca della definizione dei contratti Mps, tra il 2006 e il 2009, era a capo della Banca d'Italia.

GRILLI, IL MINISTRO DELLA CAMOMILLA

GRILLI, IL MINISTRO DELLA CAMOMILLA:

L’audizione sullo scandalo Mps si risolve in un’omelia sulla solidità «unica» delle banche italiane

Beh? Non ve ne eravate accorti? Non lo avreste mai detto?



È tempo che ne prendiate atto, allora. Il nostro sistema bancario non è soltanto in buone condizioni, essendo oculatamente gestito dai suoi vertici e sapientemente sorvegliato dalla Banca d’Italia, ma rifulge di qualità straordinarie. Anzi, letteralmente «uniche». Al punto, si badi bene, che «neppure le vicende Mps modificano il quadro».


per Abbonati

La miglior pubblicità per CONTANTE LIBERO ? Il Caso MPS


E NON DIMENTICARE BOLOGNA 10 FEBBRAIO 2013

DISCUTEREMO DI CONTANTE LIBERO E ANNUNCEREMO IL SECONDO STEP DEL PROGETTO!



29 gennaio 2013

Carissimi
come sapete l’Affair MPS si complica. Le autorità inquirenti hanno confermato l’indiscrezione de “Il Giornale” secondo la quale, a fronte di un prezzo comunque gonfiato per Antonveneta pari a 9 miliardi di euro, la bancha Senese ne avrebbe versati, tramite bonifici, 17 miliardi, con un extra pagamento pari a 8 miliardi. Quisquillie, è come se , per errore, pagaste 17 euro una cravatta con il cartellino del prezzo con scritto 9… ed il cassiere accettasse il pagamento. Naturalmente questa “Piccola” differenza ha fatto sorgere il dubbio, direi legittimo, che dietro ad essa si nasconda la più grande tangente, o la più grande appropriazione indebita, della storia italiana, grande come TUTTA L’IMU versata dai contribuenti, una cosa talmente scandalosa da fa apparire Belsito, Fiorito e compagnia cantante un gruppo di scolaretti irrequieti che combinano qualche piccola marachella. Però nessuno sottolinea un fatto ancora più eclatante: L’INUTILITA’ AI FINI DELLA SICUREZZA E DEI CONTROLLI DEL DIVIETO DI PAGAMENTO IN CONTANTI. Nonostante le segnalazioni alla Banca d’Italia, nonostante già da tempo piccoli azionisti lanciassero grida di dolore per le condizioni della banca, nonostante questi movimenti fossero enormi NESSUNO HA NOTATO NULLA, e tutti hanno messo la testa nella sabbia, come gli struzzi.  Il fatto che si fosse utilizzato lo strumento elettronico ha reso la transazione bancaria UNA TRANSAZIONE IN MEZZO A TANTE ALTRE. Un numero in mezzo ad un milione di altri numeri. 
Quindi la più grande tangente italiana è stata realizzato CON UN MEZZO TEORICAMENTE PERFETTAMENTE TRACCIABILE. Paradossalmente se i pagamenti fossero stati in contanti sarebbero stati MOLTO PIU’ EVIDENTI, COMPLESSI E TRACCIABILI. 

Quindi ricordate: chi vi dice che con i pagamenti elettronici si estirpano corruzione ed evasione VI INGANNA: semplicemente si rendono meno evidenti i movimenti occulti delle banche.
Quindi: SIATE LIBERI E SIATE ONESTI, e pagate in contanti !

NOTAIO, METTA A VERBALE! Mps, Grilli: "Non c'è bisogno di un salvataggio"



REALTA’ ITALIANE: MPS E’ IL DITO. E LA LUNA ?

 

Ormai la campagna ELETTORALE basata su MPS è entrata a livelli di BATTAGLIA e fino qui tutto nella norma, anzi ci si sarebbe dovuti meravigliare del contrario. Alle URNE mancano ancora 30 giorni e tutti si accalcheranno a rivelare nuove ARGOMENTAZIONI pro e a favore di una parte o dell’altra atta a travasare voti e portare gli ITALIANI a votare, come già detto, da tifo calcistico piuttosto che da considerazioni fredde ed analitiche sul perché si è arrivati a ciò e quali saranno gli sviluppi futuri. Però prima vorrei porre dei quesiti  e che sarebbe interessante rispondessero le persone, che leggono questo articolo, indipendentemente dall’estrazione ideologica o partitica o di rivalsa economica. 

1) IN 11 MESI SONO STATI FATTI 17 MILIARDI DI BONIFICI “STRANI”  CON STRUMENTI ELETTRONICI E NON CON DENARO CONTANTE. COME E’ POTUTO ACCADERE ? MA NON AVEVANO PAURA DELLA TRACCIABILITA’ ? IN FONDO NON ERANO NOCCIOLINE.

2) IN QUESTO MOMENTO SI PARLA OLTRE CHE DI EVASIONE ANCHE DI TRUFFA DA PARTE DEGLI AMMINISTRATORI E TUTTO QUESTO BEN DI DIO NON SEMBRA CHE SIA STATO PORTATO OLTRE I CONFINI CON LA BRICOLA IN SPALLA PIENA DI CONTANTI E MAGARI SU SENTIERI MONTANI IMPERVI PER TRAFUGARLI ALLA GUARDIA DI FINANZA ED ALLA FACCIACIA DEL BUON BEFERA. ALLORA E’ FORSE PIU’ FACILE E VELOCE USARE I SISTEMI ELETTRONICI ?

3) VISTO CHE ESISTE LA TRACCIABILITA’ SIETE CERTI CHE I RESPONSABILI PAGHERANNO LA GIUSTA PENA  OPPURE COME SEMPRE VERRA’ DILUITO NEL TEMPO FINO AD ARRIVARE ALL’OBLIO ?

4) CONSIDERANDO CHE LA DESTINAZIONE DEI BONIFICI ERANO GLI  EX PROPRIETARI DI ANTONVENETA, QUANTA ALTRA MOVIMENTAZIONE ELETTRONICA E’ STATA EFFETTUATA PER ANNACQUARE  LE NEFANDEZE ALLA VELOCITA’ DI “nano secondi” ? ED IN QUEL CASO LA TRACCIABILITA’ SAPETE DOVE SI PUO' METTERLA ?

4) A PARITA’ DI CIFRA, QUANTI SCONTRINI O RICEVUTE FISCALI DEVONO  FARE I PICCOLI IMPRENDITORI,  I LAVORATORI DIPENDENTI ED AUTONOMI TUTTI MESSI INSIEME ? FIGURIAMOCI A LIVELLO EVASIVO ?

5) QUANTO “DENARO CONTANTE” E’ STATO DEPOSITATO PRESSO QUELLA BANCA DA PARTE DELLA COMUNITA’ A FRONTE DEL “TERRORISMO MEDIATICO BANCARIO E POLITICO” PER FRONTEGGIARE L’EVASIONE FISCALE E CHE OGGI NON E’ PIU’ DISPONIBILE E MAGARI PERSO ?

5) ED INFINE SIETE ANCORA SICURI CHE LA LOTTA ALL’EVASIONE SI PERSEGUA CON L’ELIMINAZIONE DEL “DENARO CONTANTE”  O FORSE NON E' ALTRO CHE UNA CAMPAGNA PURITANA, A LIVELLO DEL PROIBIZIONISMO DEGLI ANNI VENTI/TRENTA,  INDETTA AL SOLO SCOPO DI GESTIRE LE VOSTRE DISPONIBILITA’, MA RENDENDOVI SEMPRE PIU’ POVERI  ?

                                   RIFLETTETE E DATEVI UNA RISPOSTA.

Nel frattempo spostiamoci dal DITO e passiamo alla LUNA.

E di ieri la notizia che la SEAT PAGINE GIALLE (sede a TORINO) alla fine del mese di GENNAIO 2013 non pagherà la cedola delle obbligazioni SENIOR SECURED per una cifra pari ad EURO 42.200.000,00 a fronte di una revisione del debito e di una ristrutturazione futura.  Questo non è una novità, visto che già l'aveva fatto nel 2011, ma questa volta la sensazione e che sia arrivata al CAPOLINEA. Quindi con molta probabilità un altro bel BUCO per il risparmio o per il MONDO FINANZIARIO.

Il tutto passa abbastanza sotto traccia e senza clamori per la MASSA, poiché l’AMBARADAN del MPS ovatta la notizia e, forse,  è per questo che si è scelto questo periodo. Visto che STANDARD & POOR’S  a GENNAIO 2012 aveva posto la Società da CCC- a D, quindi in un DEFAULT TECNICO, alfine di ristrutturare già allora il debito. Le obbligazioni SENIOR SECURED sono garantite da beni sull’attività o quanto meno da BENI REALI. Agli inizi di Marzo 2012 i creditori raggiunsero un accordo di ristrutturazione con la Società e tra loro fanno parte un pool di 40 Banche come “RBS”, BNP PARIBAS ed UNICREDIT. Alla ristrutturazione fecero, od ancora ne fanno, parte, anche diversi HEDGE FUND e FONDI SPECIALIZZATI che detengono il 40 % dei BONDS LIGHTHOUSE (in italiano FARO) di diritto LUSSEMBURGHESE.  L’artefice di questa ristrutturazione fu l Ing. ALBERTO CAPPELLINI che di li a poco, il 24 Marzo 2013, muore stroncato da un infarto mentre passeggiava in bicicletta sulle colline di TORINO. Al suo posto è stato nominato a Settembre VINCENZO SANTELIA laureato alla BOCCONI con esperienza in  MULTINAZIONALI, come UNILEVER. Le difficoltà finanziarie di SEAT PAGINE GIALLE sono note da tempo e nonostante tutti i buoni propositi e le migliori energie la Società non poteva e non può sostenere un pagamento di interessi, che stando ai giornali, si aggirano ad EURO 200.000.000,-  ogni anno a fronte di un margine operativo lordo di EURO 500.000.000,- Quindi sorgono spontanee diverse domande:

1) Il tenere in vita una società ZOMBIE è una necessità sociale oppure  una vacca da mungere tutte le risorse economiche ed eventualmente prodotte, sapendo gli interessi degli interessi non permetteranno mai di uscire dalla CRISI ?

2) Essendo gli interessi così elevati nascondono forse dei DERIVATI ? 

3) Le banche ed i fondi quanto hanno effettivamente in pancia e piazzato alla clientela sia come TITOLI od OBBLIGAZIONI o FONDI D’INVESTIMENTO ?

4) La scelta del periodo per diffondere l'allarme combacia solo casualmente con il polverone finanziario italiano attuale oppure è scientificamente colto alfine di far passare parzialmente inosservato, se non per gli addetti ai lavori ?

5) Su chi si ripercuoterà l’eventuale DEFAULT non più TECNICO ?

6) Quanti altri casi sono pronti ad esplodere ?

Domande imbarazzanti e che non prospettano nulla di buono. Di certo e che DENARO CONTANTE dalle BANCHE ne esce sempre meno ed è comprensibile ma anche sospettabile. Vuoi vedere che nonostante i depositi della clientela aumentino il controvalore non esista se non VIRTUALMENTE ?  Forse che l’imposizione del pagamento sotto i EURO 1.000,- con metodi elettronici più che a controllare l’EVASIONE  è imposta come deterrente ad un eventuale PANICO ECONOMICO sul ritiro dei soldi dalle Banche ? DUBBI, DUBBI ed ancora DUBBI cominciano ad insinuarsi anche negli ITALIOTI ed è tutto dire.

Lo stato di salute delle BANCHE ITALIANE è solido, finche DEFAULT non lo smentisca.

AI POSTERI  L’ARDUA  SENTENZA ed a noi in BOCCA AL LUPO-

    

VITTORIO

Mps/ Procuratore Siena: inchiesta incandescente e ancora lunga



Firenze , 29 gen. (TMNews) - "La materia" dell'inchiesta sull'acquisto di Antonveneta da parte del Monte dei Paschi "e' talmente incandescente che non posso rilasciare dichiarazioni". Cosi', Tito Salerno, procuratore della Repubblica di Siena, che ha rilasciato queste poche parole dopo giorni e giorni di pressing dei giornalisti. "Non e' per cortesia - ha aggiunto - ma non posso parlare di questa inchiesta. Si tratta di un'indagine complessa, incandescente e ancora lunga che riguarda una societa' quotata in Borsa. Attualmente lo stato delle indagini non ci permette di dire nulla"

Mps: Tremonti, Vigilanza Non Efficace. Per 2/3 Anni Non Ha Fatto Niente



(ASCA) - Roma, 29 gen - Sul caso di Mps, la Vigilanza della Banca di Italia, guidata fino a giugno 2012 guidata da Anna Maria Tarantola (attuale presidente della Rai), non ha funzionato, da parte di Palazzo Koch ''non c'e' stata deterrenza ne' repressione'' nei confronti del Mps, cosi' Giulio Tremonti, ex ministro dell'economia, nel suo intervento alle Commissioni Finanze che discutono il caso Mps. '' Per due o tre anni non e' stato fatto niente, tranne il lavoro della magistratura che e' stato straordinario'' ha sottolineato Tremonti.


IL GRANDE GROSSO PACCO DEL MONTE - LEGGO DAGOSPIA MENTRE ASCOLTO GRILLI ... E MI INFURIO!!!! DA DOVE PARLA? DALLA LUNA!!! QUESTI PRENDONO PER I FONDELLI L'ITALIA&ITALIANI!!!! TUTTI QUELLI CHE NON HANNO TEMPO E/O VOGLIA DI INFORMARSI!!! CA..O! LO SCOLLEGAMENTO E' VERGOGNOSO! SE NON LO SENTI NON CI CREDI!


1. L’AFFARE S’INGROSSA: I VERTICI MPS NOTI COME LA “BANDA DEL 5 PER CENTO” GIÀ NEL 2008! - 2. IL CAPO DELLA FINANZA MPS GIANLUCA BALDASSARRI E MATTEO PONTONE DELLA MPS DI LONDRA SPUNTANO IN UN’INCHIESTA DI CINQUE ANNI FA SULLA FINANZIARIA SVIZZERA LITIFIN E LA DRESDNER BANK: INCASSAVANO UNA TANGENTE DEL 5% SU TUTTE LE OPERAZIONI - 3. LA GUARDIA DI FINANZA LI AVEVA GIÀ SGAMATI NEL 2010: DOVE ERANO LA BANKITALIA DI DRAGO DRAGHI, LA CONSOB DI VEGAS E IL MINISTERO DELL’ECONOMIA DI TREMONTI? - 4. IL CERCHIO SI STRINGE: I PM SENESI INTERROGANO COME PERSONA INFORMATA DEI FATTI VALENTINO FANTI, EX CAPO DELLA SEGRETERIA DI MUSSARI, CARO AI DS DI SIENA… -

DIRETTA IL MINISTRO GRILLI RISPONDE AGLI INTERVENTI SULLA SITUAZIONE MPS ... SCUSATE ... CHE NOIA ... ASCOLTO MA SALTO BLOGCRONACA

PARLA ZANDA -PD- CHE BACCHETTA CHI E' INTERVENUTO PRIMA DI LUI CHE HA UTILIZZATO IL TERMINE "LA MAMMA DI TUTTE LE TANGENTI" ... E DETTO QUESTO VORREBBE NON SE NE PARLASSE ( PRIMA DELLE ELEZIONI?) ...

"Una multa ai manager" Ma il salvataggio Mps lo pagheremo noi


LA BALLA DI GRILLI

Mps, Grilli: Non è un salvataggio di Stato

Per il ministro quello al banco senese è solo un prestito. Ma è una bugia: l'istituto non potrà ripagarlo e di fatto verrà nazionalizzato. A spese nostre

29/01/2013
"Una multa ai manager" 
Ma il salvataggio Mps
lo pagheremo noi
Vittorio Grilli



Obbligazione turca

turchiaRendimenti bassi, prezzi alti, rischi di passaggio degli investitori al mercato azionario, il 2013 è un anno che si presenta problematico per l’investitore in obbligazioni.
Anche investire fuori dall’area euro è difficile i rendimenti statunitensi, canadesi e norvegesi, sono ridicoli ed anche i cambi danno dei dispiaceri

Perchè tutti contro Monti?


monti spreadIn questi giorni di campagna elettorale stiamo assistendo ad una preoccupante crescita di polemiche e di contrasti, ma con una particolarità del tutto nuova rispetto al passato: adesso sono tutti contro Monti.
Una delle ragioni, forse è la principale, è che la “salita in politica “ del premier con un rassemblement di liste alla Camera (scelta civica per l'Italia con Monti, Udc di Casini e Fli di Fini) e un' unica lista montiana al Senato fa saltare di netto il bipolarismo, che ha caratterizzato la vita politica dal 1994 in poi.

Mps: Grilli, in arrivo sanzioni Bankitalia a vecchio management

Mps: Grilli, in arrivo sanzioni Bankitalia a vecchio management:



(Pubblicato il Tue, 29 Jan 2013 15:56:00 GMT)

SPECIALE MONTE DEI PASCHI - DAGOSPIA - IL MONTE ED I RAPPORTI SPECIALI NON SOLO CON IL PD MA ANCHE CON LA CGIL ... APPERO'


LE “MANCE” DI MUSSARI - IL “MONTE” NON HA UN RAPPORTO SPECIALE SOLO CON IL PD MA ANCHE CON LA CGIL - LA BANCA OFFRE CONVENZIONI A PENSIONATI E IMMIGRATI ISCRITTI AL SINDACATO - SPESE RIDOTTE, BANCOMAT GRATUITO IL PRIMO ANNO, TASSI FAVOREVOLI PER LO SCOPERTO E ABBATTIMENTO DEL 50% DEI COSTI PER LA GESTIONE DEI TITOLI - RAPPORTO COSÌ STRETTO CHE “L’UNITÀ”, PER PARLARE DI MAZZETTE, TITOLA: “ANTONVENETA E IL SOSPETTO DI MANCE…”

ORA PARLA DELLA VEDOVA ... E LA RETE MI SALTELLA E NON RIESCO A SEGUIRE BENE ... SARA' UN CASO? COMUNQUE ATTACCA GLI INTERVENTI CHE LO HANNO PRECEDUTO E ... DIFENDE TRA LE RIGHE MONTI ...

Monte dei Paschi di Siena: in Fondazione i conti non tornano

Monte dei Paschi di Siena: in Fondazione i conti non tornano: Mentre in parlamento Grilli difende e sostiene difendendo l'indifendibile Banca monte Paschi con frasi tipo questa «È indispensabile non insinuare dubbi sulla solidità del nostro sistema», ha detto il ministro dell'Economia Vittorio Grilli in audizione dinanzi alle commissioni riunite Finanze di Camera e Senato riferendo sulla situazione del gruppo Monte dei Paschi di Siena.

Dal report infinito MPS...in Fondazione i conti non tornano






Mussari non avrebbe potuto fare nulla senza l'acquiescenza (approvazione) di Mancini.
Il motivo per cui non è stata ancora fatta pulizia totale tra Rocca Salimbeni e Palazzo Sansedoni risiede nel fatto che tutti coloro - e dovevano essere parecchi sull’asse Siena-Milano - i quali erano a conoscenza delle manovre disperate di Mussari e Vigni potrebbero decidere di parlare. E parlando distruggere la ...................

ED ORA PARLA BARBATO ... RICORDANDO AL MINISTRO CHE AVEVA SOLLEVATO IL CASO MPS DAL MARZO 2012 SENZA AVERE RISPOSTE ... ANCHE NEL GIUGNO 2012 ... NESSUNA RISPOSTA. INSOMMA C'E' UN INTRECCIO MORTALE TRA PARTITI E BANCHE .... E SOLLEVA ANCHE IL CASO NOMINA TARANTOLA ALLA RAI CHE NEL SUO RUOLO PRECEDENTE DOVEVA VIGILARE... ( NDT MERITOCRAZIA?!) E POI ... NOI DIAMO 3,9 MILIARDI DI DENARO PUBBLICO QUANDO C'E' PUZZA DI TANGENTI? E QUANTI ALTRI BUCHI TROVERANNO IN MPS QUANDO LA NUOVA DIREZIONE CI DICE CHE STANNO FACENDO DEI BILANCI PROFORMA ... PERCHE' GLI ALTRI ERANO FALSI ... INFINE BARBATO CHIEDE UNA IMMEDIATA REVOCA A PRESIDENTE ALLA TARANTOLA ...

leggi razziali contro ebrei e contro extracomunitari

leggi razziali contro ebrei e contro extracomunitari:


Leggi razziali contro ebrei e contro extracomunitari

L'Italia ed i partiti delle Ronde

Napolitano ed altre anime nobili della Repubblica antifascista gridano allo scandalo per le leggi razziali di Mussolini. Giusto! Ma che mi dicono delle leggi varate dai governo Berlusconi-Maroni-Bossi che stabiliscono pene più pesanti se il reato è commesso da extracomunitario ? Che mi dicono Napolitano-Turco e Bossi-Fini dei lagers per gli stranieri dove la gente può essere trattenuta per diciotto mesi e dove la stampa e le associazioni non hanno diritto di entrare? Perchè una legge è razziale se è rivolta agli ebrei e non lo è più se è rivolta ai rom ed agli altri? Che mi dicono questi signori dei campi rom abbattuti con le ruspe e delle famiglie rom separate?
Coloro che accusano Berlusconi di apologia del fascismo hanno fatto e praticato fascismo in Italia assieme a Berlusconi o senza di lui.
Perchè si è razzisti se la vittima è un ebreo e non lo si è se la vittima è rom o uno straniero privo di mezzi di sostentamento?
Perchè il Parlamento non ha mai inviato una sua delegazione a visitare i CIE ed a stendere un rapporto?

LA PAROLA A CASINI ...CHE BACCHETTA GLI ALTRI INTERVENTI TACCIANDOLI DI ESSERE FARCITI DI CAMPAGNA ELETTORALE ... LUI INVECE STA PARLANDO IN GENERALE SU COSA FARE ... VABBE' CHISSA' COME MAI NON VUOLE ANDARE NELLO SPECIFICO DEL CASO MONTE DE PASCHI ... INSOMMA ... E' UNA NOIA ... VADO A FARMI UN GIRO ...

L’AUSTERITA’ E’ UN VECCHIO PALLINO DEI COMUNISTI

L’AUSTERITA’ E’ UN VECCHIO PALLINO DEI COMUNISTI:

Il regime tecno-nazista in atto, non mi stancherò mai di denunciarlo, si regge sulla dittatura mediatica. Spesso, molte anime candide arricciano il naso se interpellate sull’argomento, convinte come sono di vivere in un sistema che garantisce la libertà di pensiero e l’effettivo pluralismo delle idee.  In realtà, da molto tempo in Italia vige una sorta di pensiero unico neoliberista che condanna al rogo, con la grave accusa di..................

PARLA FAVA - LEGA NORD - DICE A GRILLI CHE PIUTTOSTO CHE UN MINISTRO LA SUA ESPOSIZIONE HA RICORDATO UN NOTAIO ... E FAVA A PROPOSITO DELLA VIGILANZA DELLA BANCA D'ITALIA SI PONE LA MIA STESSA DOMANDA DI POCHI POST FA: MA SE NON AVESSERO VIGILATO ... COSA SAREBBE SUCCESSO? E POI ... SIAMO SICURI CHE CHI VIGILA OGGI SIA "IN GRADO"? TUTTI CHIEDONO LA NAZIONALIZZAZIONE ... NON SI DEVE DISCUTERE "SE" MA COME FARLO! BASTERANNO I MONTI BOND STANZIATI PER ORA?

CHIAMATO A PARLARE ALFANO PARAGONA LO SCANDALO MPS ALLO SCANDALO BANCA ROMANA - VUOLE SAPERE QUANTI DERIVATI CI SONO IN PANCIA ALLE BANCHE ITALIANE - ( MEGLIO TARDI CHE MAI? NON PENSO! )

OLE' ... VOGLIONO DARE LA PAROLA A TREMONTI .... VUOLE CHE TUTTI PARLINO E NON SEGUENDO I LIMITI ANNUNCIATI ...

Mps: Grilli, Monti bond sono prestito e non a fondo perduto - ( E SU QUESTO VOGLIO SENTIRE TREMONTI!)


Mps: Grilli, Monti bond sono prestito e non a fondo perduto

Roma, 29 gen. (Adnkronos) - Il finanziamento pubblico deciso per Mps e' ''un prestito ad un tasso di interesse del 9% e non a fondo perduto''. Il ministro dell'Economia, Vittorio Grilli, lo spiega in occasione dell'audizione alle Commissioni Finanze di Camera e Senato.

La punta dell'iceberg:un sistema tecnicamente fallito

Leggevo con enorme soddisfazione che persino un professore della Bocconi ha usato l'espressione che MPS è la punta di un iceberg.
Sono 4-5 forse 6 anni non ricordo bene, che in rete si trovano vari ragionamenti sul sistema bancario tecnicamente fallito, ed i motivi numerici a sostegno di questa tesi.
Ho avuto per anni la netta sensazione che in molti abbiano dimenticato le basi fondamentali della matematica, e non sappiano nemmeno riconoscere certe funzioni elementari. Ora ho la sensazione che in molti stiano per ricredersi, perchè il tempo delle illusioni cartacee sta per terminare. Iniezioni sempre più frequenti hanno tenuto in vita un sistema moribondo, unitamente a prelievi vampireschi a danno della popolazione ignara, e la vicenda IMU-MPS è l'esempio lampante.
La distruzione sistematica dell'economia reale sta per presentare il conto.
A proposito di MPS leggevo della proposta di istituire le commissioni d'inchiesta.
Nel corso degli anni ne abbiamo avute decine, ed il risultato è sempre molto vicino allo zero assoluto.
Sono le solite perdite di tempo all'interno della palude politica, per fingere di fare qualcosa all'occhio del popolo ma non concludere nulla, indipendentemente dalle eventuali buone intenzioni del proponente.
Si darebbe alla classe politica altro tempo per far "decantare" la questione, ammesso che questo possa succedere.
Occorrono leggi speciali e dovrà essere il popolo a decidere anche nei tribunali, riprendendosi le sovranità delegate ad altri e puntalmente impiegate, come meglio conviene al vero potere ed alle caste.
A quel punto si vedrà chi effettivamente eseguirà il mandato popolare che ha ricevuto e chi no.

Il fatto di intervenire sui beni dei politici e di coloro che hanno avuto vantaggi da questa situazione è una proposta assolutamente giusta, e già la scrivo da tempo. Si potrebbe anche chiamare responsabilità civile e penale per tutti i funzionari pubblici o se vogliamo per tutti coloro che rivestono una carica pubblica, così come già avviene in molti settori privati.
Visto che poi si continua con la favoletta dell'evasione quale male del paese, con riferimento ai soliti lavoratori autonomi "ladri" ed alle piccole imprese, tanto per incominciare la verifica dei patrimoni andrebbe fatta non solo agli autori anche politici di questo disastro, ma a tutte le persone a loro collegate, famigliari, parenti, ecc..., ed a coloro che dovevano fare, ma non hanno fatto nulla.

Siena tra cultura arte e tradizioni,poi qualcuno volle esagerare….

Siena tra cultura arte e tradizioni,poi qualcuno volle esagerare….:
..cosi’ una banca trasformò la Torre del MangiaTorre del Mangia 2 Siena tra cultura arte e tradizioni,poi qualcuno volle esagerare…. in un Magna Magna

Una sintesi tratta dall’intervento del socio Beppe Grillo:
grillo2501 Siena tra cultura arte e tradizioni,poi qualcuno volle esagerare….”Il disastro di questa banca lo sapevano tutti, i media, i giornalisti, gente della finanza.
Quindi ci sono due problemi, qui se la presidenza avesse tenuto un comportamento corretto si doveva aprire una commissione, chiamare tutti i segretari del Partito Democratico dal ‘95 a oggi e far loro delle domande, perché qui abbiamo un buco di 14 miliardi di Euro, 28 mila miliardi di lire, oltre la Parmalat.
Qui siamo con lo scandalo come Craxi insieme a quello che…”

Presidente Profumo: “dott. Grillo poi mi dirà dove ha recuperato il numero dei 14 miliardi di Euro”
Beppe Grillo: “Va bene, però mi faccia andare avanti. Abbiamo un buco di 14 miliardi di Euro…”
Presidente Profumo: “No, non abbiamo un buco per precisione, non abbiamo assolutamente questo buco…”
Beppe Grillo: “E va beh, ma ora vediamo, perché il problema è che mancano, c’è un buco notevole, se non saranno 14 saranno 13 e 8.
C’è anche una domanda, chi ha controllato? Chi doveva controllare queste cose? Siamo sempre alle solite! La Banca di Italia, chi c’era Draghi?! Chi doveva controllare? La signora Tarantola, capo della vigilanza di Banca Italia? Chi ha controllato, la Consob? Tutta gente che fa un altro mestiere fuorché controllare! Qui siamo veramente a uno dei buchi più grossi che ci siano oggi in Italia e credo in Europa.
Abbiamo bisogno di risposte e la risposta è questo signore che viene con la referenza che abbiamo detto prima, che va in giro a aprire cassaforti, a vedere dei derivati e a .......

Mps/ Grilli: Bankitalia ha fermato attività anomale e rischiose ( ALLORA ... CHISSA' COSA SUCCEDEVA SE NON CONTROLLAVA HAHAHA )


Mps/ Grilli: Bankitalia ha fermato attività anomale e rischiose

Roma, 29 gen. (TMNews) - La Banca d'Italia nella vigilanza su Mps ha scoperto e bloccato "comportamenti anomali a elevata rischiosità". Lo ha sottolineato il ministro dell'Economia, Vittorio Grilli, in un'audizione alla Camera. "Nel complesso - ha detto il ministro - la banca Mps è stata sottoposta a un'intensa attività di vigilanza della Banca d'Italia, che ha consentito di individuare e interrompere comportamenti anomali a elevata rischiosità, inducendo la banca a rafforzare i presidi organizzativi di controllo".

HAHAHAHAHA TREMONTI STA DICENDO CHE INVITA TUTTI I MEDIA COMPRESA LA STAMPA ESTERA AD UNA SUA CONFERENZA STAMPA SUCCESSIVA ALLA DISCUSSIONE IN ATTO IN COMMISSIONE! QUESTO L'HA DETTO PERCHE' PRATICAMENTE LO HANNO ESCLUSO DAGLI INTERVENTI!!! BAGARRE TRA TREMONTI E CASINI .... CHE SPASSO RAGAZZI

Beppe Grillo, pillole da uno tsunami

Beppe Grillo, pillole da uno tsunami:
Berlusconi è un ologramma, è Coccolino: se lo tocchi, scivola”. Nella comunicazione di Beppe Grillo, fattasi ultimamente più conciliante (persino con i giornalisti), alcuni punti fermi rimangono. Il dileggio dell’avversario, l’esagerazione, la distinzione manichea tra “noi” (il bene, il nuovo, il giusto) e il “loro” (il male, il bollito, lo sbagliato). Prima il Massacro Tour, per raccogliere le firme; poi lo Tsunami Tour, scattato da Pistoia a metà gennaio per concludersi il 22 febbraio a Roma. Spostamenti in camper, streaming, piazze gremite. Due o tre comizi (di un’ora circa) al giorno, tradotti in simultanea attraverso il linguaggio dei segni e conclusi dalla presentazione dei candidati. I sondaggi, dopo un calo a inizio anno, lo accreditano tra il 12 e il 17 per cento. Il suo alfabeto di battaglia contiene innovazioni e repertorio.
Antipolitica – In principio la faceva lui, ora gli altri. Ridurre i costi della Casta, no agli impresentabili. “Il nostro programma è diventato il loro. Ma ormai per loro è tardi”.
Banca – Lo scandalo Monte dei Paschi ha ridato linfa al Grillo anticipatore di scandali (Parmalat, Telecom). “Era una banca florida, straordinaria, nel ‘95 è stata politicizzata. È entrato un partito dentro con una fondazione, nominata da chi sapete benissimo. Sono entrati questi del Pd, ex Ds, che ha governato questa regione per 40 anni. Da lì è stato compiuto lo scempio totale” (dal discorso all’assemblea). Grillo mostra un godimento particolare nell’attaccare il Pd. “Meglio un nemico vero di un amico finto. Il Pdmenoelle ha fatto col Pdl come Coppi e Bartali: si sono scambiati la borraccia”.
Contro – Grillo ama indugiare sull’immagine del movimento accerchiato. “Ci presentiamo alle elezioni con tutto il sistema contro, in modo così........................

Siena e le degenerazioni del capitalismo finanziario

Siena e le degenerazioni del capitalismo finanziario: di Guido Rossi, da Il Sole 24 ore Lo scandalo che ha coinvolto il Monte dei Paschi di Siena, le sue operazioni rischiose, le scalate a prezzi eccessivi e l’occultamento delle perdite attraverso il ricorso a contratti derivati, è da qualche giorno diventato uno dei principali argomenti della campagna elettorale nostrana. Le sistematiche accuse, dirette ad [...]

Mps, Grillo: “Dimissioni Bersani e commissione parlamentare d’inchiesta”

Mps, Grillo: “Dimissioni Bersani e commissione parlamentare d’inchiesta”:
“La sinistra ha compiuto la sua missione di consegnare una banca pubblica che funzionava dal 1500 alla Borsa e alla speculazione”. Beppe Grillo ha commentato così lo scandalo Monte Paschi, sottolineando che “il valore di Mps prima della privatizzazione era di circa 20 miliardi di euro, oggi ne vale meno di 2 e ogni giorno il suo titolo diminuisce”.
“Di fronte a questo colossale furto ai danni degli italiani, il cui conteggio finale non e’ forse ancora concluso, chiedo: la verifica dei patrimoni dei segretari del Pd e di tutti i................

MPS: ALLARME CANNIBALISMO

MPS: ALLARME CANNIBALISMO:

Commissione d'inchiesta per il Monte dei Paschi di Siena

mps_bersani.jpg
Nel 1995 viene privatizzato il Monte dei Paschi di Siena, chi comanda è la Fondazione MPS (55%) attraverso i rappresentanti del Comune, presenti con membri quasi tutti di area pd, che dal dopoguerra governa la città (8 nominati dal Comune, 5 dalla Provincia, uno da Regione, Unisi e Diocesi). La Fondazione vive solo di dividendi e le sue quote sono vendute nel tempo a vari personaggi come Caltagirone e Gnutti.
Per remunerare gli azionisti MPS comincia a vendere le sue proprietà, tra cui le partecipazioni bancarie (San Paolo,Generali), intere banche come la Cassa di Risparmio di Prato e gli immobili (tenuta di Fontanafredda, palazzi Monte Mario a Roma) che remunerano i.............

Mps/ Grillo: Furto colossale,Bersani si dimetta da segretario Pd



Roma, 29 gen. (TMNews) - La vicenda Mps è un "colossale furto ai danni degli italiani, il cui conteggio finale non è forse ancora concluso. Lo afferma Beppe Grillo in un post sul suo blog, chiedendo, tra l'altro, le "dimissioni immediate di Bersani da segretario del Pd". Queste le ulteriori richieste: "Verifica dei patrimoni dei segretari del Pd e di tutti i nominati nella fondazione Mps dal comune di Siena, della Provincia di Siena, della Regione Toscana dal 1995; la pubblicazione dei nomi di tutti coloro che hanno goduto dello scudo fiscale con l'ammontare degli importi rientrati in Italia".

Commissione d'inchiesta per il Monte dei Paschi di Siena


Commissione d'inchiesta per il Monte dei Paschi di Siena

 |  | 
mps_bersani.jpg
>>> Oggi, 29 gennaio sono a Catanzaro, piazza Prefettura, ore 17, e a Reggio Calabria, piazza Duomo, ore 21. Domani 30 gennaio sarò a Messina, piazza Cairoli ore 12, Ragusa, piazza San Giovanni, ore 17, e Catania, piazza Università, ore 21. Seguite le dirette su La Cosa>>>
Nel 1995 viene privatizzato il Monte dei Paschi di Siena, chi comanda è la Fondazione MPS (55%) attraverso i rappresentanti del Comune, presenti con membri quasi tutti di area pd, che dal dopoguerra governa la città (8 nominati dal Comune, 5 dalla Provincia, uno da Regione, Unisi e Diocesi). La Fondazione vive solo di dividendi e le sue quote sono vendute nel tempo a vari personaggi come Caltagirone e Gnutti. Per remunerare gli azionisti MPS comincia a vendere le sue proprietà, tra cui le partecipazioni bancarie (San Paolo,Generali), intere banche come la Cassa di Risparmio di Prato e gli immobili (tenuta di Fontanafredda, palazzi Monte Mario a Roma) che remunerano i nuovi azionisti ma sono in realtà frutto del risparmio di secoli dei senesi. MPS viene spolpata. La sinistra ha compiuto la sua missione di consegnare una banca pubblica che funzionava dal 1500 alla Borsa e alla speculazione. Il valore di MPS prima della privatizzazione era di circa 20miliardi di euro, oggi ne vale meno di 2 e ogni giorno il suo titolo diminuisce.
Oggi 10.000 dipendenti rischiano il posto di lavoro. La giunta comunale Ceccuzzi è caduta. La Fondazione non ha più la maggioranza delle azioni (ha dovuto venderle) e si prospetta la nazionalizzazione e il licenziamento di forse 10.000 persone.
Storia di un saccheggio
- Banco Santander compra Antonveneta per 6, 6 miliardi di euro
- Banco Santander si accorge di aver fatto un pessimo affare, scorpora Interbanca da Antonveneta, valutata 1,6 miliardi, e cerca un compratore, il valore della banca reale è di circa 3 miliardi
- Monte dei Paschi compra Antoveneta per 10,3 miliardi pochi mesi dopo
- MPS si accolla anche il passivo di Antoveneta per 7,9 miliardi
- MPS valeva all’epoca 9 miliardi e compra Antoveneta che ha metà dei suoi sportelli (1.000 contro 2.000) per una cifra, 10,3 miliardi, superiore allo stesso valore di MPS
- MPS non ha 10,3 miliardi, quindi si indebita, il titolo crolla
- Per questa operazione il presidente di MPS Mussari (ex presidente anche della Fondazione MPS) viene premiato con la presidenza dell’ABI senza che nessun partito o organo di vigilanza si opponga
- La procura della Repubblica di Siena apre un’inchiesta sull’enorme minusvalenza dell’operazione Antonveneta. Pari circa a circa 14 miliardi di euro, 28.000 miliardi delle vecchie lire, una finanziaria, uno scandalo che rischia di far impallidire la Parmalat
- La Fondazione MPS, azionista di maggioranza di MPS, indica all'assemblea dei soci della banca la nomina di Alessandro Profumo alla carica di presidente. Profumo ex ad di Unicredit è rinviato a giudizio al tribunale di Milano con l'accusa di frode fiscale
- Profumo punta subito sulla riduzione del personale pari a 4.300 senza avviare una causa come MPS contro i responsabili del disastro
- La Fondazione deve vendere parte della sua proprietà azionaria di MPS e passa dal 55% al 35%
- Per evitare il fallimento di MPS Monti eroga un prestito di 3,9 miliardi, cifra equivalente alla Imu sulla prima casa
- Grillo parla di "buco" di 14 miliardi all'assemblea degli azionisti del 25 gennaio 2013, il buco a cui si riferisce era la sottrazione di valore attraverso le operazioni legate ad Antonveneta
- Lunedì 28 gennaio 2013 i pm che indagano sull'affare Antonveneta scoprono bonifici internazionali per 17 miliardi
- Subito dopo emergono somme rilevanti che sarebbero rientrate in Italia con lo Scudo Fiscale voluto dal Pdl e approvato grazie all'assenza in aula di molti deputati del pdmenoelle
Di fronte a questo colossale furto ai danni degli italiani, il cui conteggio finale non è forse ancora concluso, chiedo:
- la verifica dei patrimoni dei segretari del pd e di tutti i nominati nella fondazione MPS dal comune di Siena, della Provincia di Siena, della Regione Toscana dal 1995
- la pubblicazione dei nomi di tutti coloro che hanno goduto dello Scudo Fiscale con l'ammontare degli importi rientrati in Italia
- le dimissioni immediate di Bersani da segretario del pd
Il M5S chiederà l'istituzione di una commissione d'inchiesta su MPS al suo ingresso in Parlamento.

MPS fa impallidire non solo Parmalat, ma anche il fallimento del Banco Ambrosiano, dietro a questo colossale saccheggio, come avvenne allora, ci può essere di tutto. Craxi, in confronto, rubava le caramelle ai bambini.

LO AMMETTO! QUESTA ME L'ERO PERSA! E MI SEMBRA PAZZESCA! MPS quando si devono restituire i MONTI bond? TWITTA TREMONTI: I MONTI BOND NON HANNO SCADENZA!!!! LA "SCADENZA" COINCIDE CON L'ESTINZIONE DELLA SOCIETA'!!!!


MPS quando si devono restituire i MONTI bond?

In serata chiacchierando amabilmente con lex-ministro del Tesoro Prof. TREMONTI, molti dettagli interessanti sono emersi sull'emissione dei famosi MONTI bond:
  1. Dubbio: se i #Monti bonds sono così convenienti per lo Stato, perché #MPS non chiede i soldi al mercato che ora è stabile? Dov'è il trucco?
  2. @g_tremonti quale differenza principale con Tremonti bond, prof?
  3. @dbellasio @g_tremonti i t.bond, dovevano essere resi in moneta, mentre i m.bond possono essere resi con quals. strumento finanziario, carta
  4. @Dario_Donato @g_tremonti @dbellasio I Tremonti bond avevano un interesse del 6,50. Ricordo bene?
  5. Tutto vero quanto detto fin'ora, ma c'è dell'altro!
  6. @nanni61mo @dbellasio dopo ore di studio le do un'indicazione: data di scadenza?
  7. @g_tremonti. ogni prestito ha una scadenza, come il suo da 2 mld. o no? e il tesoro lo calcola nel debito, tecnicamente no?
  8. @paoloxbaroni tecnicamente no. Ma praticamente si. Mi dica lei quando MPS dovrebbe restituire il "prestito"?
  9. E poi siccome nessuno sapeva rispondere correttamente (mi scuso per chi ho escluso, ma è per farla breve):
  10. @paoloxbaroni sbagliato. I Monti bond non hanno scadenza ed MPS può pagare con altri bonds senza scadenza. È tutto nel decreto.
  11. E poi a seguire un'altra bordata per meglio chiarire:
  12. @Ga_ia1 @davidedantoni @dario_donato @dbellasio Mai, leggete il decreto art.8 e 9. La scadenza coincide con " l'estinzione della società"
  13. @g_tremonti Ma questo in aggiunta al fatto che si possono "non restituire" cash?
  14. @g_tremonti A che serve dare una scadenza inesistente se ti puoi creare un titolo ad hoc e sostituirlo al pagamento tutte le volte che vuoi?
  15. @NonsoloWEBpe il bello è che non devi restituirlo mai. Gli interessi puoi pagare i sempre con altri bond senza scadenza.