Sono ancora ad occhi sgranati per la notizia bomba secondo la quale il Tar del Lazio potrebbe sospendere i Monti Bonds (fonte Reuters).
Non tanto per la notizia in se quanto per l’assenza di reazioni in borsa.
Ci rendiamo conto delle implicazioni devastanti che avrebbe il blocco dei Monti Bond non solo sul Monte dei Paschi (comunque destinato a nazionalizzazione) ma su tutto il sistema bancario.
Guardate che il Monte dei Paschi non ha emesso solo azioni, ma anche una montagna di obbligazioni Senior e Subordinate, molte delle quali in pancia ad altre banche. 
Poi c’è la questione dei correntisti: abbiate tanta pazienza, ma o il Tar del Lazio smentisce entro stasera l’associazione dei consumatori (Codacons) la quale sostiene che i Monti Bonds potrebbero essere bloccati, oppure domani una corsa agli sportelli comincia ad essere più che probabile, giustificata o meno che sia.
E invece no, mentre scrivo la borsa segna allegra un +0,8% e il Monte dei Paschi viaggia intorno al +1,3%!
Per carità, il mercato ha sempre ragione quindi immagino che le mie siano preoccupazioni esagerate, che forse la notizia è destituita di fondamento o non so che altro.
Delle due l’una o in psicanalisi ci devo andare io oppure il mercato e i correntisti del Monte dei Paschi.
Quanto meno i possessori di obbligazione MPS subordinate un minimo dubbio se lo sono fatti venire, ma piccolo, piccolo eh, per carità:
X00552 3M LInsostenibile leggerezza della Borsa dei Pacchi (Il caso MPS diventa da Psicanalisi)
Comunque il Bond subordinato MPS 7,25 2015 viaggia ancora a 103/100, roba da safe heaven. Stava a 107 e fischia la settimana scorsa, manco fosse un Bund!!!!!
Ambulanzaaaaaaaaaaaa