01/02/13

Anche il guru di Templeton dice vendi i bonds


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Anche il guru di Templeton dice vendi i bonds

Anche Michael Hasenstab, che supervisiona 175 miliardi in bonds per Franklin Templeton e gestisce il famoso Templeton Global Bond Fund (che ogni promotore finanziario ha raccomandato), il top manager ...


Inviato da iPhone

The US Economy in Crisis: Recovery is an Illusion


Ti è stato inviato tramite Google Reader

The US Economy in Crisis: Recovery is an Illusion

Headlines flashed warning signs. Commentaries downplayed them. A Wall Street Journal editorial headlined "As Contractions Go…."
US Q IV GDP shrank, "but not to worry. The report is better than it sounds, the stock market is rocking, and (the Fed…


Inviato da iPhone

The Stock Market Bubble. Surging Stock Markets Amidst a Global Depression


Ti è stato inviato tramite Google Reader

The Stock Market Bubble. Surging Stock Markets Amidst a Global Depression

In the fifth year of the economic depression, and amid signs of the worst global slowdown since 2008, world stock markets are booming.
In the US, the three major stock indices have either reached or are within a few percentage…


Inviato da iPhone

IL MOSTRO (non è l’inflazione ma il BILANCIO DELLE BANCHE)


Ti è stato inviato tramite Google Reader

IL MOSTRO (non è l'inflazione ma il BILANCIO DELLE BANCHE)

Immaginiamo una azienda che produce etichette. Quando fabbrica i suoi autoadesivi, il diligente amministratore annota al passivo le spese sostenute per approntarli: materie prime, ore di lavoro, competenze di eventuali subfornitori e terzisti, spese generali. Tutte le spese sostenute per la produzione vengono computate nel costo totale dell'etichetta e saranno scritte al passivo nel bilancio.
Finché il rotolo nuovo di etichette resta in magazzino, il suo valore è calcolato a prezzo di costo. Quando finalmente viene venduto, il fabbricante ottiene il suo ricavo, che verrà scritto negli attivi di bilancio. La parte di ricavo che eccede le spese è l'utile, che, se si sarà mantenuto per tutto l'anno, risulterà in bilancio e verrà tassato.

Avviene però che il cliente di questa azienda sia una catena di supermercati che richiede le etichette con il prezzo dei prodotti. Allora l'amministratore dell'etichettificio comincia a fatturare al supermercato la cifra scritta sulle etichette: 1.000 etichette con scritto il prezzo "2 euro", costo 2.000 euro, 10.000 etichette con scritto il prezzo "10 euro", costo 100.000 euro. 

Si tratta di cifre complessive favolose ed è strano che l'amministratore del supermercato le paghi senza richiedere la prova dell'etilometro al suo fornitore (alcune male lingue parlano di un co-interessamento dei vertici del supermercato con il giro di soldi). Comunque le paga e l'etichettificio si trova con degli utili astronomici. Come fare a giustificarli mentre il supermercato va in rovina e i suoi dipendenti sono inferociti? E come ridurre le salatissime tasse?

Ecco che il padrone dell'etichettificio ha una bella idea: con qualche spicciolo finanzia dei convegni di studi coinvolgendo anche grossi nomi e università e fa elaborare gli ILS (International Labelling Standard) dei criteri standard per la contabilizzazione delle etichette.
In base a queste norme compila il bilancio a fine anno, scrivendo nei passivi i prezzi a cui ha venduto le etichette, e negli attivi l'identica quantità di soldi ricevuta dal supermercato. Poi, siccome ha concesso al...


Inviato da iPhone

IL NERVOSISMO DEI MERCATI...E IL POSSIBILE CROLLO IMMINENTE..DELL'EURO

IL NERVOSISMO DEI MERCATI...E IL POSSIBILE CROLLO IMMINENTE..DELL'EURO:
La forza dell'euro è la sua profonda debolezza. oggi mi ha telefonato un imprenditore che esporta, pardon esportava l'80% della sua produzione in Asia. In settimana gli hanno revocato una bella ordinazione e ora si trova nella merda...se non abbassa rapidamente i listini....IL DOLLARO A 1,37 E LO YEN A 127 SONO PERICOLOSISSIMI PER LA RIPRESA IN ITALIA...
LA GERMANIA ANCORA ANCORA...MA L'ITALIA E' FOTTUTA...

QUEI TITOLI FORTI CHE SONO IN REALTA' I PIU' DEBOLI!
-AUTOGRILL HA ASSETS IMPONENTI IN AMERICA...ORA DOVRA' SVALUTARLI NEL BILANCIO ...PER TENERE CONTO DEL DOLLARO DEBOLE...EPPURE IL TITOLO VOLA 
SULLE ALI DI UNA SCISSIONE...VENDERE VENDERE VENDERE IL TITOLO
-FIAT GROUP..LA CHRISLER VALE MOLTO MENO IN BILANCIO PER FIAT AUTO...NECESSARIA UNA SVALUTAZIONE DEL PATRIMONIO SE VA AVANTI COSI'...MINORI PROFITTI..TITOLO DA VENDERE..
STM ...VENDERE ...APPROFITTANDO 
SALVATORE FERRAGAMO RISCHIA DI RIDURRE I MARGINI E NON VENDERE PIU' NULLA
LUXOTTICA PATRIMONIO IN DOLLARI...DA SVALUTARE NEL BILANCIO

le elezioni si avvicinano e MONTI E BERSANI POTREBBERO FORTUNATAMENTE PERDERE...INGROIA, GRILLO, LEGA E BERLUSCONI STANNO RACCONTANDO LA VERITA' E PRENDENDO VOTI INSPERATI
LO SPREAD POTREBBE TORNARE IN SU' RAPIDAMENTE..SPECIE SE NAZIONALIZZASSERO IL MONTEPASCHI CON LE SUE MONTAGNE DI PERDITE...
I BOND SUBORDINATI A ZERO CREEREBBERO UNO SCOMPIGLIO TALE 

E LA CHICCA SAREBBERO LE FAMOSE STECCHE ENI.....MA QUESTA VERRA' FUORI CHISSA' QUANDO...PER ORA ACCONTENTIAMOCI DELLE STECCHE DI STATO DI SAIPEM


Roubini: i maggiori rischi del 2013. Una tempesta perfetta sull'economia mondiale?

Roubini: i maggiori rischi del 2013. Una tempesta perfetta sull'economia mondiale?:
Il 2013, scrive Nouriel Roubini su EconoMonitor, potrebbe diventare l'anno della tempesta perfetta che si scatena sull'economia mondiale. Sono almeno cinque i fattori che, da una parte all'altra del mondo, rischiano di destabilizzare gli assetti economici e geopolitici che reggono il sistema economico mondiale e che, se innescati contemporaneamente, potrebbero sconvolgere per sempre l'economia mondiale per come la conosciamo oggi. 2013: meglio o peggio del 2012?
Quest'anno, l'economia mondiale (...)
- Approfondimenti / , ,

MAR TIRRENO: TRIVELLANO IL VULCANO MARSILI


Ti è stato inviato tramite Google Reader

MAR TIRRENO: TRIVELLANO IL VULCANO MARSILI

- Gianni Lannes - A nord delle isole Eolie, al largo delle coste di Calabria e Sicilia, si staglia sotto il fondo del mare, il più grande vulcano d'Europa, ma non si vede perché è completamente sommerso da 500 metri d'acqua. Si innalza per  3 mila metri: è largo 50 chilometri ed è lungo 30. [...]


Inviato da iPhone

BOLOGNA 10 FEBBRAIO 2013 - I MIGLIORI BLOGGERS A VOSTRA DISPOSIZIONE! NON PERDETE L'OCCASIONE!

Prenota il tuo posto (posti limitati)
BANNER_300X250_evento_PRIV_10022013b

Dopo le elezioni, Italia come la Grecia


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Dopo le elezioni, Italia come la Grecia

Maggioranza Pd-Sel alla Camera, pareggio al Senato, accordo con Monti. A guardare i sondaggi i giochi sembrano già fatti. Si profila un governo di "unità nazionale", che approverà mansueto gli ordini di Bruxelles (e Berlino) e tenterà di approvare una nuova legge elettorale, fortemente condizionata da Casini & Co.. Nel frattempo l'opposizione abbaierà, porterà qualche migliaio di persone in piazza, 300.000 condivisioni su Facebook e centinaia di retweet. Poi tutti a casa, si riparte. Altro giro, altro regalo. E – si spera – volti nuovi, con qualche anno di residenza in parlamento in meno.

A guardar bene è uno scenario simile a quello greco dopo la seconda tornata elettorale. Alleanza tra i conservatori di Néa Dimokratía e i socialisti di Pasok, appoggio esterno dei socialdemocratici di Dimokratiki Aristera, testa bassa davanti a tutte le richieste della Troika (Bce, Fondo Monetario e Unione Europea) e adelante!

Recentemente Syriza, il maggior partito di opposizione guidato da Alexis Tsipras (l'Ingroia greco?) ha tentato un colpo gobbo con la famigerata "lista Lagarde", che contiene i nomi di oltre 2.000 cittadini greci con conti in Svizzera. Ma non è andato a buon fine. "Syriza ha voluto usare la lista come un'arma per distruggere Pasok e far collassare il governo", ha dichiarato Odysseas Konstantinopoulos, parlamentare Pasok. "Ma le accuse si sono dimostrate false". Tsipras e i suoi colleghi sostenevano che fossero stati cancellati 600 nomi dalla lista perché si trattava di parenti di Venizelos, leader del Pasok. Ma le indiscrezioni diffuse ad arte da Syriza si sono dimostrate senza fondamento. Un buco nell'acqua, che ha rinforzato la maggioranza. "Abbiamo superato un altro test", ha detto Maria Repousi, parlamentare di Dimokratiki Aristera. "Il progetto politico di un governo di coalizione non ha precedenti nella storia greca moderna: abbiamo creato gli anticorpi per evitare che si ripetano situazioni del genere in futuro". E mentre Tsipras si lecca le ferite, Pasok "riscopre sé stesso giorno dopo giorno", come ha detto Paris Koukoulopoulos,coordinatore della segreteria del partito. E la Grecia "sta vivendo un nuovo inizio: l'importante è che riusciamo a evitare di essere obbligati a nuove misure di austerity". Ma se ci saranno nuovi obblighi – ça va sans dire – bisognerà rispettarli. Non ci saranno vie di fuga.

Dopo sei mesi il governo di Samaras continua a stare in piedi, telecomandato dall'agenda europea. Pochi ci avevano sperato. Ma il gioco, tutto sommato, è semplice: si fanno i compiti, arrivano i soldi da Bruxelles, il governo prende fiato e il circolo vizioso deficit-debiti-nuove misure di austerità-instabilità politica viene interrotto, almen...



Inviato da iPhone

Ok, ok, ancora MPS


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Ok, ok, ancora MPS

A quanto pare i post precedenti su MPS non vi sono piaciuti perche' non c'era "la mia opinione", ove suppongo che "la mia opinione" sia qualcosa che vi suggestioni. Cosi' scrivo un post a riguardo, ma ricordate che quando si "suggestiona", il risultato e' che si sta andando oltre cose che un...



[[ Questo e' solo un sommario. Vai su http://www.wolfstep.cc per leggere il resto ]]




Inviato da iPhone

Quello che grida “Vergogna” a Monti per gli esodati


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Quello che grida "Vergogna" a Monti per gli esodati

Youreport segnala questo video in cui si vede un cittadino che urla "Vergogna" a Monti perche ha "affamato le famiglie di migliaia di esodati";


Inviato da iPhone

TRADITORI AL GOVERNO?


Ti è stato inviato tramite Google Reader

TRADITORI AL GOVERNO?

Annuncio l'uscita di un mio nuovo, breve saggio:   TRADITORI AL GOVERNO? come i capitalisti di Germania e Francia tramite l'Euro e gli interessi sul debito pubblico strangolano l'Italia per svuotarla di aziende e capitali  e renderla una loro colonia: ARTEFICI, COMPLICI E STRATEGIE DELLA NOSTRA ROVINA Arianna- Macro Edizioni, € 4,80 – diponibile anche come [...]


Inviato da iPhone

Operai lombardi disperati si recano nel Canton Ticino alla ricerca di un tozzo di pane


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Operai lombardi disperati si recano nel Canton Ticino alla ricerca di un tozzo di pane

FrantalieriOgni giorno nei cantieri si presentano gruppi di 4-5 operai, provenienti da tutta la Lombardia, disposti a tutto per guadagnare qualcosa


L'edilizia ticinese ancora non frena. La crisi c'è ma per il momento non sembra aver morso violentemente. Basta girare qua e la per il cantone: gru, betoniere, muratori sono sempre all'opera. L'edilizia pubblica e privata, tra mille incertezze, sembrano garantire un buon volume di lavoro.


Girovaghiamo nel Mendrisiotto e ci imbattiamo in un cantiere di Genestrerio. Scambiamo quattro chiacchiere con il capocantiere. È italiano, come la maggior parte dei lavoratori edili attivi in Ticino. Da anni lavora per una storica impresa della regione.


Ci conferma che il lavoro c'è. Lui è impegnato da tre anni nella costruzione di alcune case private. Ne avrà fino a primavera. "Poi andremo da un'altra parte, c'è sempre qualcosa da fare. Forse ci sono meno costruzioni nuove, ma non possiamo lamentarci". Poi rivela un fatto non nuovo, ma che per le sue dimensioni sta diventando preoccupante. "Proprio dieci minuti fa ho dovuto mandare via quattro manovali che cercavano lavoro".


leggi tutto



Inviato da iPhone

QUELLA SINISTRA GIA' "SBRANATA" DAGLI AFFARI

QUELLA SINISTRA GIA' "SBRANATA" DAGLI AFFARI: DI ALESSIO MANNINO
ilribelle.com

La sinistra bancaria e affarista non è tale per Mps, Unipol, le coop ex rosse, i banchieri che votano alle primarie, De Benedetti tessera numero 1 del Pd, i costruttori amici sparsi nella penisola, Fassino che va in orgasmo “ma allora abbiamo una banca!”, Chiamparino presidente della fondazione San Paolo e via andare di business&politica. Fosse questo, saremmo all’ovvietà: da sempre chi esercita il potere più visibile, nelle istituzioni e nei partiti che se le contendono, vive un rapporto simbiotico, complice, gomito a gomito, opaco, succube o di malcelata connivenza coi potentati dell’economia, specialmente finanziaria che è quella che tiene in mano i cordoni della Borsa.

3° VOLANTINO STRATEGICO DEL CSNR

3° VOLANTINO STRATEGICO DEL CSNR:
(Clicca per ingrandire)
Sostiene l'€uropaE se il Fiscal Compact non fosse la cura, ma la malattia?

di Comitato per la Salvaguardia dei Numeri Reali

«Chiunque affermi che l’Italia ha un debito pubblico ”insostenibile” è in mala fede e mente; oppure è in buona fede, ma non conosce i numeri reali! Alla luce delle conclusioni della stessa Commissione europea appaiono dunque ingiustificati il taglio delle pensioni, il Decreto salva-Italia, la spending review e gli aumenti della pressione fiscale».
Il Fiscal Sustanaibility Report 2012*, pubblicato dalla Commissione Europea, analizza lo stato dei bilanci pubblici dei paesi dell’Unione Europea alla luce della ...................

Presidenza ABI: da Mu$ari l’usuraio a Patuelli il massone

Presidenza ABI: da Mu$ari l’usuraio a Patuelli il massone:
Luca Consonni


Il Comitato esecutivo dell’Abi, riunitosi il 31 gennaio a Roma e “considerata l’evidente straordinaria necessità ed urgenza” , ha eletto per acclamazione Antonio Patuelli presidente della stessa associazione bancaria.





“Crediamo ed operiamo per banche assolutamente indipendenti, distanti e distinte dalla politica e da ogni rischio di interferenze ed interessi di conflitto” è quanto ha affermato il neoeletto presidente dell’Abi, Antonio Patuelli.

Riporto l’articolo di Emiliano Luzzi, profetico e puntiglioso quanto basta per condire le risatine scaturite dalla lettura delle due righe sopra.



QUELLA PASSIONE DELL’ABI PER GREMBIULI E SEGRETI
PATUELLI, IL FAVORITO AL POSTO DI MUSSARI: “QUEL NOME
NELL’ELENCO DEI MASSONI? POTREBBE ESSERE UN MIO OMONIMO”
La classe è quella di ferro, 1951, come Pier Luigi Bersani e Denis Verdini, due cavalli di razza. Lui si chiama Antonio Patuelli, e dopo aver fatto il sottosegretario nel governo Ciampi, torna sulle prime pagine dei giornali.
Il suo nome è in cima alla lista per..................

Inchiesta sui derivati, tra gli istituti indagati Mps, Bnl e la reggiana Credem

Inchiesta sui derivati, tra gli istituti indagati Mps, Bnl e la reggiana Credem:
C’è anche la Credem di Reggio Emilia nell’inchiesta avviata nei mesi scorsi dalla Procura di Trani sui derivati emessi da 5 banche. Alcune decine di indagati, a vario titolo, per usura e truffa. Le altre banche sono Mps, Bnl, Unicredit, Intesa San Paolo. L’indagine sarebbe finora a carico di funzionari che hanno proposto e fatto firmare ad imprenditori ed investitori del nord barese, area su cui ha competenza la Procura di Trani, titoli spazzatura, che avrebbero prodotto forti perdite.

Banche: si moltiplicano le indagini sui derivati

Banche: si moltiplicano le indagini sui derivati: La Procura di Roma avrebbe già ricevuto dei documenti da parte della Banca d'Italia e della Consob sula vicenda del Monte dei Paschi di Siena e starebbe valutando le carte per decidere della competenza a indagare e giudicare anche il ruolo dei vari organi di vigilanza.

Vi Siete Fidati di Mario Draghi: Ca@@i Vostri (Dedicato agli Infarciti di Btp e Bonos)

Vi Siete Fidati di Mario Draghi: Ca@@i Vostri (Dedicato agli Infarciti di Btp e Bonos):
drago%20 %20draghi%20 %20seconda%20serie%20 %20animazione.myblog.it.jpg%20(25) Vi Siete Fidati di Mario Draghi: Ca@@i Vostri (Dedicato agli Infarciti di Btp e Bonos)
Ma si dai tanto, non ci sono differenze, la BCE salva tutto e alla fine qualcuno pagherà (i Tedeschi lo escluderei….) . Quindi perchè non riempire il portafoglio di BTP e Bonsos, sapete quei titoli di Stato di Italia e Spagna, nazioni note per la “forte” economia, efficienza e soprattutto “prospettiva”.
Mario Draghi disse questa estate : “La BCE farà tutto il necessario per salvare l’Euro”.
Si la BCE. Ma gli Stati? Stanno facendo tutto il necessario per salvare l’Euro. Si stanno mettendo in condizione di ritornare ad essere solvibili?
NO, neanche per idea.
E come se non bastasse, per quello che ..................

Ma la piantiamo con la cazzata che il sistema finanziario&bancario sarebbe solido ed in via di guarigione?

Ma la piantiamo con la cazzata che il sistema finanziario&bancario sarebbe solido ed in via di guarigione?: In giro fonti istituzionali e mass-media continuano a raccontarci che il sistema bancario&finanziario sarebbe solido, che la Grande Crisi ed il "peggio" ormai sarebbero alle spalle, che le banche sarebbero in via di guarigione o già guarite etc etc Ma la piantiamo con queste emerite CAZZATE? La Grande Crisi STRUTTURALE che ha colpito in primis la Finanza nel 2007-2008 è ancora TUTTA LI' solo che è stata TAMPONATA con fiumi e fiumi di liquidità immessi dalle Banche Centrali è...

[clicca sul titolo per leggere tutto il post]

SPECIALE SCANDALO MONTE DEI PASCHI DI SIENA - DAGOSPIA - GUARDA GUARDA ... MARIUCCIO DRAGHI A MILANO NON SI E' LIMITATO A DARE LEZIONCINE A GRILLI .... MA AVREBBE INCONTRATO ANCHE UNA, OPS LA TARANTOLA E IL GIORNALISTA DE BORTOLI .... CURIOSO ...


1. NEL SUO BLITZ AMBROSIANO DRAGHI NON SI È LIMITATO A DETTARE IL COMPITINO AL PALLIDO GRILLI CHE CON DILIGENZA LO HA RIPETUTO IL GIORNO DOPO DAVANTI AL PARLAMENTO, MA NELLE STESSE ORE HA VISTO ANNA MARIA TARANTOLA (OGGI ALLA RAI), DAL 1971 VIGILANTE-CAPO DI BANKITALIA, E FLEBUCCIO DE BORTOLI, DIRETTORE DEL “CORRIERE” - 2. IL RISULTATO È IL CORDONE SANITARIO STESO DAL CORRIERE INTORNO A VIA NAZIONALE - 3. I CONTRADAIOLI DI SIENA HANNO CAPITO TUTTO O QUASI: A PAGARE IL PREZZO PIÙ ALTO SARANNO QUEI 6 MILIONI DI RISPARMIATORI E DI CLIENTI TRATTATI COME BISCHERI - 4. SCOPPIA LA PACE TRA MORETTI E MONTEZEMOLO. BASTA GUARDARE I PREZZI CHE NTV E FERROVIE FANNO AI LORO CLIENTI NELLE STESSE FASCE ORARIE: SONO GLI STESSI - 5. D’ALEMA FELIX! CON “ITALIANIEUROPEI” HA IL THINK TANK PIU' INFLUENTE IN ITALIA - 6. SAWIRIS NON HA ABBANDONATO L’IDEA DI METTERE LE MANI SU QUALCHE AZIENDA ITALIANA -

Monti dei Paschi di Siena e i suoi complici non pentiti


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Monti dei Paschi di Siena e i suoi complici non pentiti

Il nodo dello spropositato potere di cui gode la finanza rappresenta evidentemente una sfida da affrontare e vincere per chiunque voglia dare a questa umanità una prospettiva di futuro. Pierini in buona e cattiva fede si sono sgolati in tutti questi mesi per sostenere che in Italia la crisi aveva origini diverse e che non si potevano tracciare paralleli tra la nostra situazione e quella degli altri Stati dove la crisi è scoppiata, che da noi tutta la colpa era dello Stato spendaccione, ecc. Ed ecco puntualmente a smentirli la realtà che come è noto ha la testa più dura anche di questi zucconi a prova di bomba, le cui massicce e granitiche scatole craniche sono evidentemente riempite da cervelli tutto sommato di scarsa dimensione e funzionalità.

Mi riferisco evidentemente allo scandalo del Monte dei Paschi di Siena, la cui principale caratteristica sta proprio in questo potere della finanza e nell'inadeguatezza dell'ordinamento giuridico a regolamentarla in modo effettivo, consentendo ai banchieri di sottrarre il loro operato a ogni controllo.

Ovviamente, com'è naturale che succeda, su questa impalcatura di fondo che ha carattere globale, tanto è vero che crisi bancarie si sono verificate e continuano a verificarsi in tutto il mondo e soprattutto là dove le banche hanno le mani libere da ogni controllo, si innestano alcune caratteristiche spiccatamente italiane della faccenda, tra cui le infiltrazioni partitiche e qui sono le responsabilità sono del Pd ma non solo del Pd, un po' di tutto lo schieramento politico di potere, da Monti alla destra.

In sede di commento occorre peraltro concentrarsi non sulle responsabilità penali, su cui sta indagando la magistratura, ma a quelle politiche, che sono per l'appunto diffuse su tutto l'arco anticostituzionale delle forze politiche dominanti, tutte ugualmente succubi del potere della finanza. La vicenda del Monte dei Paschi di Siena è in effetti  esemplare dell'attuale frangente di grave crisi che sta attraversando il nostro Paese e della gestione assolutamente iniqua che della stessa è stata fatta da parte del governo Monti con l'appoggio di Pd e Pdl.

Un dato sopra ogni altra considerazione, e cioè che l'ammontare dei soldi gettati dalla finestra per risolvere il pasticciaccio brutto del Monte dei Paschi è più o meno equivalente a quello degli incassi relativi all'Imu il salasso pesante ed iniquo cui detto governo ha pensato bene di sottoporre gli italiani. Si conferma quindi l'immagine che noi rozzi blogger abbiamo inteso dare di Monti come di una sorta di Robin Hood alla rovescia che ruba ai poveri per dare ai ricchi, ovvero ruba ai cittadini per dare alle banche. Tutto questo , come si sa, con la chiara complicità del partito di Bersani che riscopre oggi una sua posizione più o meno di sinistra al riguardo. Il che ovviamente non può che far piacere. Ma, per...



Inviato da iPhone

ARIA DI OPERAZIONE STRAORDINARIA DURANTE IL FINE SETTIMANA...PER MPS


Ti è stato inviato tramite Google Reader

ARIA DI OPERAZIONE STRAORDINARIA DURANTE IL FINE SETTIMANA...PER MPS

VIA DA INTESA E UNICREDITO......NON SI SA MAI....OPERAZIONE DI SISTEMA....

E VIA DA MPS E TUTTE LE OBBLIGAZIONI DI MONTEPASCHI...


Inviato da iPhone

Mps: Uilca, in gioco il futuro di 30 mila famiglie tutelare occupazione - TRANQUILLI...VIOLA DICE CHE E' TUTTO OKKEI!!!!


Mps: Uilca, in gioco il futuro di 30 mila famiglie tutelare occupazione

Roma, 1 feb. (Labitalia) - "In questi giorni di grande difficoltà per il Monte Paschi di Siena nessuno sembra ricordarsi dei lavoratori, i quali, pur in una situazione di grave disagio e preoccupazione, con senso di responsabilità hanno accettato le pesanti misure previste dal'accordo sindacale sulle ricadute del Piano d’Impresa recentemente sottoscritto, e quotidianamente dimostrano impegno e professionalità nei confronti di una clientela che chiede continue rassicurazioni". Lo dichiara Massimo Masi, segretario generale della Uilca a proposito della vicenda che ha investito il Gruppo senese. "In primo luogo è indispensabile difendere l’occupazione -avverte Masi- creando le condizioni perché la banca possa intraprendere il percorso di risanamento che la riporti al ruolo primario che le compete. La magistratura quindi faccia massima chiarezza al più presto, individuando le responsabilità del precedente management e di chiunque ha operato fuori dalle regole e dalle leggi, e nello stesso tempo, consenta al nuovo management della Banca di operare senza ulteriori pressioni nell’interesse della Banca"."Allo stesso tempo ritengo assolutamente dannosa la speculazione di carattere politico che sta crescendo intorno al Monte dei Paschi di Siena, caratterizzata in questi giorni anche da manifestazioni di partito fuori dalle filiali. Tutto ciò alimenta un clima di tensione e sfiducia tra la clientela che rischia di porre in ulteriore difficoltà le lavoratrici e i lavoratori. In questi momenti drammatici ognuno dimostri senso di responsabilità e distingua tra la necessità di perseguire i colpevoli di reati e l’assoluta priorità di salvaguardare i lavoratori e i risparmiatori, attraverso tutte le azioni necessarie a rendere la banca stabile sotto il profilo operativo e patrimoniale. Azioni necessarie contro i responsabili, alle quali la Uilca non si sottrarrà, come non si è sottratta nel denunciare, in tempi non sospetti, gli eccessivi bonus elargiti al precedente top management. È in gioco il futuro di migliaia di persone e delle loro famiglie. Nessuno lo dimentichi", conclude Masi.

Mps: Viola, Banca Solida Senza Problemi Operativita' ( TRADOTTO: VI PREGO, NON SCAPPATE! )


Mps: Viola, Banca Solida Senza Problemi Operativita'

Firenze, 1 feb. - (Adnkronos) - ''Il Monte dei Paschi (Milano:BMPS.MI - notizie) di Siena e' una banca solida, non ha problemi nella sua operativita', continua a lavorare come ha sempre fatto''. Lo scrive su Facebook (NasdaqGS: FB - notizie) , nella home page della banca, l'amministratore delegato di Banca Mps, Fabrizio Viola, spiegando che ''tutti i dipendenti del Monte, che ringrazio ancora per lo straordinario impegno, sono a disposizione per qualunque necessita' nelle nostre migliaia di filiali in tutta Italia''.
''Abbiamo seguito con attenzione i vostri commenti di questi giorni e le discussioni che ne sono derivate, a volte dai toni forti - scrive ancora Viola -. Adesso (Xetra: A0Z23Q - notizie) mi sembra opportuno e corretto che la Banca sia qui con voi per costruire questa nuova 'storia'. Scrivete le vostre domande, suggerite le vostre soluzioni: le raccoglieremo e daremo le nostre risposte. Lo faro' io, lo faranno i miei collaboratori''.

IN AMERICA SONO CON LE PEZZE AL CULO....


Ti è stato inviato tramite Google Reader

IN AMERICA SONO CON LE PEZZE AL CULO....


"Fiscal Cliff" put in a much better perspective.

* U.S. Tax revenue: $ 2,170,000,000,000
* Fed budget: $ 3,820,000,000,000
* New debt: $ 1,650,000,000,000
* National debt: $14,271,000,000,000
* Recent budget cuts: $ 38,500,000,000

Let's now remove 8 zeros and pretend it's a household budget:

* Annual family income: $21,700
* Money the family spent: $38,200
* New debt on the credit card: $16,500
* Outstanding balance on the credit card: $142,710

* ==> Total budget cuts so far: $38.50


Inviato da iPhone

Mps, procura di Roma indaga anche per ostacolo alla vigilanza

Mps, procura di Roma indaga anche per ostacolo alla vigilanza:
Ostacolo agli organi di vigilanza. E’ l’ultimo reato su cui sta indagando la procura di Roma per il caso Monte Paschi, che si somma a quello di manipolazione di mercato che ha fatto aprire ieri un procedimento ai magistrati della capitale.
Dall’esame delle carte i pm di Roma intendono fare chiarezza sui rapporti intercorsi tra gli organi di vigilanza, Consob e Bankitalia, e la banca senese. Saranno ora il procuratore aggiunto Nello Rossi e i pm Michele Nardi e Giorgio Orano a studiare l’ampia documentazione acquisita dagli organi di controllo per valutare, anzitutto, il profilo della competenza. A determinare l’apertura del procedimento romano sono state le denunce di alcuni cittadini privati e del Codacons.
La procura di Roma non è l’unica ad avere puntato i riflettori su Monte Paschi. pm di Trani stanno indagando su alcune decine di persone, a vario titolo, per usura e truffa sui derivati emessi da cinque banche: Mps, Bnl, Unicredit, Intesa San Paolo e Credem.
Proseguono, nel frattempo, anche le indagini della Consob. L’organo di controllo ha convocato Ernst & Young, gli attuali revisori di Mps, all’inizio della settimana prossima. La Consob aveva già ascoltato nei giorni scorsi Kpmg, i revisori contabili precedenti della banca senese.

Trovato finalmente il batterio del morbo di MPS: si chiama MM

Trovato finalmente il batterio del morbo di MPS: si chiama MM:



di Sergio Di Cori Modigliani


Il Monte dei Paschi di Siena ha un logo.

Si chiama “groviglio armonico”.

Sembra una barzelletta, invece è la realtà.

E’ la nostra situazione attuale, basata sul paradosso della surrealtà: ci dicono addirittura la verità già nel loro nome. Un logo che è una autentica minaccia all’intelligenza civica della nazione. Come a dire: “cari magistrati, cara Europa, provateci –se vi riesce- a districarvi in questo perfetto groviglio di interessi che noi abbiamo costruito in 541 anni di Storia al servizio delle oligarchie del privilegio”.

Inevitabile, quindi, spendere ancora due parole su MPS.

E’ una grande occasione da non perdere per tutti, e per diversi motivi.

Procediamo punto per punto.

Qualunque cittadino italiano sarebbe autorizzato a porsi, oggi, una elementare domanda: “come mai il caso MPS esplode proprio al centro della campagna elettorale?”.
Se, a essere coinvolti, fossero soltanto quelli del PD, la risposta sarebbe semplice: “sono quelli del.......................

Mps: Procura di Roma ha ricevuto documenti da Bankitalia e Consob

Mps: Procura di Roma ha ricevuto documenti da Bankitalia e Consob:

(Pubblicato il Fri, 01 Feb 2013 14:23:00 GMT)

Guerra di valute? Il verdetto del Big Mac Index

Guerra di valute? Il verdetto del Big Mac Index:
Il Big Mac Index è uno strumento di analisi inventato dal The Economist ed utilizzato per l'analisi dei tassi di cambio sui mercati valutari. In questo particolare momento storico, in cui le possibilità di guerra di valute sembrano a volte concretizzarsi, quale sarà il verdetto dell'analisi del Big Mac Index?
Big Mac Index: cos'è e come funziona
Il Big Mac Index è lo spensierato strumento d'analisi dei tassi di cambio ideato dal The Economist e fondato su un "ingrediente segreto": la teoria della (...)
- Approfondimenti / , ,

Monte dei Paschi di Siena: fuori i nomi!


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Monte dei Paschi di Siena: fuori i nomi!

iceberg-montepaschi.jpg



>>> Oggi, 1 febbraio sono a Trapani, viale delle Sirene, ore 17, e Palermo, piazza Politeama, ore 21. Domani 2 febbraio sarò a Bologna, piazza Maggiore, ore 17, e Modena, piazza Grande, ore 21. Seguite le dirette su La Cosa! >>>




Per lo scandalo del Monte Dei Paschi di Siena qualche politico di primo piano potrebbe finire in galera. E' un'ipotesi molto plausibile. Una voragine di 21 miliardi (7 mld di sovrapprezzo sull'acquisto di Antoveneta, 7 di ulteriori versamenti su estero, 7 di debiti acquisiti in seguito all'operazione di acquisto, 42.000 miliardi di vecchie lire, due volte la Parmalat, un buco pari al valore di 5 IMU) senza l'avallo del Sistema è logicamente, materialmente, umanamente IMPOSSIBILE. Io non conosco le carte in mano ai magistrati ma, se in quelle carte, ci fossero dei futuri ministri, sarebbe il caso di fare emergere i loro nomi prima delle elezioni. Il problema è molto semplice, nessun governo, nessuna legislatura reggerebbe a un trauma giudiziario che si prospetta enorme nelle sue diramazioni e responsabilità se venissero chiamati in causa dei suoi esponenti di spicco.



"Lo scandalo MPS e le domande che non vengono poste. Come mai?" di Sergio Di Cori Modigliani


Potrebbe (e a mio avviso dovrebbe) essere "la mamma di tutte le immondizie italiane".

Parliamo qui, ancora, della vicenda relativa a Monte dei Paschi di Siena.

Stanno già facendo tutto per annacquare la vicenda, camuffarla, nasconderla, occultarla e infine insabbiarla.

Tireranno fuori le notizie più strane, in questi rimanenti giorni di campagna elettorale, per distrarre l'attenzione e fare in modo che l'opinione pubblica non si interroghi e che la gente non pretenda di voler sapere.

Dipende da noi tutti agitare le acque in modo tale da inondare il territorio mediatico (quantomeno sul web) di una valanga di domande alle quali è nostro diritto esigere delle risposte immediate e pertinenti.

Senz'altro avremmo saputo qualcosa da Corradino Mineo su rai news 24. Non è più possibile: è candidato capolista per il PD in Sicilia.

Qualcosa di davvero intelligente (perché l'uomo lo è senz'altro e molto, oltre ad essere molto pertinente essendo uno dei più grossi esperti italiani dei meandri del potere del nostro sistema bancario) avremmo potuto sapere leggendo sul Corriere della sera gli entusiasmanti editoriali finanziari di Massimo Muchetti ma non sa...



Inviato da iPhone

Stati Uniti. Il Senato sospende il tetto massimo al debito pubblico

Stati Uniti. Il Senato sospende il tetto massimo al debito pubblico:
Il Congresso degli Stati Uniti ha definitivamente approvato giovedì la sospensione temporanea del tetto al debito pubblico del paese. Repubblicani e democratici hanno tempo sino a maggio per accordarsi sul bilancio ed evitare una nuova crisi.
Il Senato statunitense ha approvato con 64 voti contro 34 un testo già votato dalla Camera settimana scorsa, che autorizza il governo ad ................

Vogliamo l'elenco dei mutui del PD con Monte dei Paschi

Vogliamo l'elenco dei mutui del PD con Monte dei Paschi:
Monte dei Paschi di Siena PD Mutui Dagospia

 "L'intreccio tra Monte dei Paschi di Siena e il Pd è sotto gli occhi di chiunque riesca a leggere l'elenco degli affidamenti in sofferenza, dei mutui non rimborsati. Ce ne sono centinaia destinati a dirigenti e quadri di partito, senza garanzie. E' lì che si annida lo scandalo. Se viene fuori quell'elenco, salta tutto".


 "Chiunque di noi Pds-Ds-Pd (ma non solo) avesse responsabilità amministrative, negli enti locali o nelle partecipate, dove ci sono voragini vere e proprie, sapeva di potersi rivolgere a Mps per le questioni più spinose. Esempio: c'era una azienda di un comune in crisi? I sindacati facevano casino e i lavoratori rischiavano il posto? Mps concedeva un finanziamento e la situazione si calmava. In campagna elettorale si dovevano effettuare 300-400 assunzioni in una partecipata? Mps concedeva il mutuo e il consenso lievitava. Ovviamente, la maggior parte di questi crediti non verranno mai incassati per assenza o inadeguatezza di garanzie. Quanti? Sarebbe interessante saperlo con precisione. Lo sanno tutti. Se spunta fuori l'elenco, è la fine..." [ DagoSpia ]

 Ora forse si capisce meglio il grande guazzabuglio delle commisioni bancarie, prima tolte e poi rimesse di tutta fretta da un Parlamento a 90 gradi.

Commissioni Bancarie art. 27-bis Testo unico leggi materia bancaria e creditizia Azzeramento BCE titoli di stato bot Giuseppe Mussari ABI Federico Ghizzoni Unicredit banche Claudio Messora Byoblu Byoblu.com
guarda il video che spiega bene cosa era successo

L'agenda Monti è un prodotto di minoranza


Agenda-MontiCi augureremmo di sbagliarci, ma temiamo che il tentativo del Senatore Monti raccoglierà meno consensi di quanto si attenda, non solo perché le forze intermedie faticano a farsi strada tra i due poli maggiori, ma anche perché un Paese oggettivamente stanco è più portato a seguire l’istinto che la ragione: è più semplice e gratificante votare per la protesta di Grillo, peraltro non priva di contenuti innovativi, che per l’articolata Agenda del professore.
Inoltre le agende non scaldano il cuore e anche se bruciate nel camino, durano poco.
C’è però una ragione ancor più profonda nella difficoltà elettorale della lista Monti, a parte la modestia di diversi candidati, ed è che la maggioranza degli italiani percepisce la crisi, ma non

Commissione d'inchiesta per il Monte dei Paschi di Siena

contiperchènonNel 1995 viene privatizzato il Monte dei Paschi di Siena, chi comanda è la Fondazione MPS (55%) attraverso i rappresentanti del Comune, presenti con membri quasi tutti di area pd, che dal dopoguerra governa la città (8 nominati dal Comune, 5 dalla Provincia, uno da Regione, Unisi e Diocesi).
La Fondazione vive solo di dividendi e le sue quote sono vendute nel tempo a vari personaggi come Caltagirone e Gnutti.
Per remunerare gli azionisti MPS comincia a vendere le sue proprietà, tra cui le

Dialoghi di un futuro mooolto prossimo


logo belly smiles
Notazione necessaria con I definiamo l’intervistatore, con C le o i candidati.
I : Cari telespettatori, abbiamo qui alcuni dei nuovi candidati al Parlamento, voi li conoscete già, ma non in
veste politica, e risponderanno ad alcune domande.
I : Buongiorno signor Dash cosa pensa di fare per i suoi elettori?
C : Penso che principalmente eliminerò tutte le macchie e lo sporco del passato, capisco è un grave
impegno, ma mi sento pronto.

Lo Svitato che Fornì a Milton Friedman la sua Teoria Monetaria



Lo Svitato che Fornì a Milton Friedman la sua Teoria Monetaria
JOHNNY CLOACA'S FREEDONIA | 01 FEBBRAIO 2013
http://pulse.me/s/i5Kqs


A proposito di piani folli, l'ultimo messo in campo dallo zio Ben è qualcosa di mai visto prima d'ora. E questo potrebbe essere ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Usa: il debito è una minaccia grave e imminente? Scontro di opinioni, Krugman vs.Scarborough


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Usa: il debito è una minaccia grave e imminente? Scontro di opinioni, Krugman vs.Scarborough

C'è stata un po' di faida nei giorni scorsi tra il conduttore della MSNBC Joe Scarborough e l'economista, nonché editorialista per il New York Times, Paul Krugman sul ​​fatto che i deficit e il debito rappresentano una grande minaccia per gli Stati Uniti, un imminente, pressante problema che deve essere affrontato in questo momento.

La loro disputa riflette un divario più grande: da un lato c'è la visione standard del mondo di Washington, incarnata da Scarborough ed alcune delle persone che egli (...)


-
Economia internazionale
/
,
,
,
,
,


Inviato da iPhone

Il rafforzamento dell'euro


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Il rafforzamento dell'euro


Lasciando la questione del Monte dei Paschi di Siena alle cronache giudiziarie e alle polemiche politiche, vorrei concentrarmi su due fenomeni che stanno rendendo attrattiva l'area europea: il rafforzamento dell'euro nei confronti del dollaro statunitense e la maggiore convergenza tra i rendimenti dei titoli di stato dei paesi dell'area core dell'euro, Germania in testa, e quelli dei paesi sino ad ieri massacrati dalla speculazione internazionale.

Si tratta in realtà di due facce della stessa medaglia, in quanto i maggiori acquisti di titoli di stato da parte di soggetti extraeuropei richiede la conversione in euro di ingenti quantità di capitali e questo a sua volta determina un rafforzamento della divisa unica europea nei confronti delle valute degli acquirenti.

Ovviamente per extraeuropei intendo i capitali dei paesi esterni all'area dell'euro, come, ad esempio, anche la sterlina inglese, flussi di capitali legati alla logica della diversificazione che si erano rarefatti nei mesi e negli anni scorsi, a partire, in particolare, dall'estate del 2011.

Il bund tedesco a dieci anni mostra una grande resistenza a superare, in termini di tendimento, la soglia degli 1,70 punti percentuali, ma la tendenza, salvo sorprese, è quella di testare, in tempi non molto remoti, la soglia del 2 per cento.


Inviato da iPhone

Salta l’Mps olandese, ma a pagare saranno anche le altre banche


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Salta l'Mps olandese, ma a pagare saranno anche le altre banche






Salvare la quarta banca del Paese costerà ai contribuenti 3,7 miliardi di euro. Non si tratta di Mps, ma dell'Sns Reaal. Sul cui fallimento pesa l'enorme esposizione immobiliare verso la Spagna. Per minimizzarne l'impatto, il governo farà pagare l'anno prossimo una tassa da un miliardo al sistema bancario. 





read more



Inviato da iPhone

Puglia, Mps: pm Trani verifica l’operato degli ispettori della Banca d’Italia


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Puglia, Mps: pm Trani verifica l'operato degli ispettori della Banca d'Italia

La Procura di Trani sta effettuando accertamenti per verificare l'operato di alcuni ispettori della Banca d'Italia che, nel corso dell'attività di controllo, non avrebbero sanzionato le condotte dei gruppi bancari coinvolti nell'inchiesta del gennaio 2012 ai danni della clientela. Solo poche ore fa il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano riferendosi a Bankitalia aveva chiesto "rispetto del prestigio degli organi di garanzia". Parole subito sottoscritte da Mario Monti che si è detto "assolutamente d'accordo con il presidente Napolitano" a proposito della sua presa di posizione sulla vicenda Mps. Dichiarazioni che arrivano all'indomani dello scontro tra il premier uscente che aveva dichiarato "Fuori i partiti dalle banche" e Pier Luigi Bersani che gli aveva risposto per le rime: "Fuori le banche dai partiti".

All'operazione dello scorso anno si ricollega il sequestro preventivo della Guardia di finanza di Molfetta, in provincia di Bari, su disposizione della magistratura di Trani, di 358.157,83 euro alla filiale di Corato (Bari) del Monte dei Paschi di Siena nell'ambito delle indagini su presunti illeciti in materia di strumenti finanziari derivati del tipo "Interest Rate Swap", sottoscritti da imprese private che operano nella provincia. A farlo scattare è stata la denuncia presentata dal titolare di una impresa che opera in quel comune che si è vista addebitare la somma complessiva di circa 415mila euro a causa delle perdite subite dopo la sottoscrizione di un contratto derivato del tipo Interest rate Swap, su un valore nozionale di circa 4 milioni e 500mila euro proposto dalla banca a copertura di un finanziamento richiesto dalla società, in realtà mai concesso. Oltre agli addebiti, la società ha subito anche la segnalazione di sofferenza della somma di 415mila euro alla Centrale rischi della Banca d'Italia, provocando la difficoltà, tuttora perdurante, nell'accesso al credito.

La somma sequestrata rappresenta l'equivalente dell'ulteriore ingiusto profitto acquisito dalla Banca per effetto della stipula dei contratti derivati e si ricollega all'operazione già effettuata a lo scorso anno quando, a seguito di indagini delegate dalla Procura di Trani nei confronti del Banco di Napoli (gruppo Intesa San Paolo) e della banca Monte dei Paschi di Siena, si era proceduto al sequestro preventiv...



Inviato da iPhone

NAPOLITANO CERTIFICA LA SOTTOMISSIONE DELLA DEMOCRAZIA RISPETTO ALLA TECNOCRAZIA


Ti è stato inviato tramite Google Reader

NAPOLITANO CERTIFICA LA SOTTOMISSIONE DELLA DEMOCRAZIA RISPETTO ALLA TECNOCRAZIA

Dopo la cura Monti, "che ha salvato l'Italia" (ma ha ammazzato gli italiani), la disoccupazione ha raggiunto livelli record (clicca per leggere) e la disperazione dilaga (clicca per leggere). Mettetevi chiaro in testa che queste nuove miserabili condizioni di vita che vi hanno imposto sono il risultato di una volontà precisa, sadica e persistente, elaborata dalle classe globale dominante che vuole ridisegnare i rapporti sociali in senso neo-schiavista, oligarchico, violento e  brutale. Nessuna glaciazione ha colpito la Terra, né gli uomini si sono improvvisamente dimenticati come favorire i processi di produzione reale. Molto più semplicemente, è in atto una rivolta dei miliardari contro i poveracci, invitati ad abbracciare condizioni di vita indegne per permettere ad una manipolo di privilegiati di godere  lussi sfrenati fatti pagare ai nuovi indigenti. La crisi non esiste. E' soltanto un espediente dialettico per mascherare un processo redistributivo iniquo e paradossale che opera dal basso verso l'alto. Le prassi speculative, esasperate negli ultimi anni da alcuni alchimisti a libro paga delle moderne banche di investimento, devono  necessariamente trovare sbocchi nella realtà empiricamente percepibile. Il massacro dell'economia reale è perciò indispensabile per permettere il riciclaggio di una massa enorme di denaro virtuale. La politica, oramai completamente etero-diretta  rispetto al potere finanziario-massonico-reazionario trionfante, ha consentito e avallato la distruzione di quel  capitalismo temperato che ha fatto le fortune dell'Occidente nel secondo dopoguerra. Con l'abolizione, avvenuta per opera di Bill Clinton, poi dappertutto imitato, della legge che impediva la commistione tra banche d'investimento e banche dedite al risparmio (legge Glass-Steagall del 1933, fortemente voluta dal Presidente Roosevelt), la politica ha abdicato al suo ruolo, ritagliandosi lo spazio meschino e angusto di manganello reazionario a tutela dei nuovi infami interessi costituiti. L'odierno e italico caso Monte Paschi, poi, offre un paradigma perfetto per comprendere in profondità la sottigliezza perversa di questo nuovo ordine fondato sulla menzogna, sul ricatto, sull'avidità e sul sopruso. I vertici del Monte Paschi comprano la banca Antonveneta ad un...



Inviato da iPhone

Mali, Hagel e i Rothschild

Mali, Hagel e i Rothschild:
Dean Henderson, 31 gennaio 2013
mali_mapIeri, per inviare un messaggio al Comitato per le Forze Armate del Senato degli Stati Uniti, Israele ha bombardato un convoglio sul confine Siria/Libano. Sembra aver funzionato. Questa mattina, i falchi-galline presenti in tale commissione, come McCain e Inhofe, erano occupati a mettere sulla graticola la nomina di Obama a segretario alla Difesa del senatore Chuck Hagel (R-NE), sulla sua indefessa fedeltà alla madrepatria Israele e al complesso militare-industriale.
Nel frattempo, i bankster Illuminati della City di Londra, guidati dai Rothschild che..............

SPECIALE SCANDALO MONTE DEI PASCHI - DAGOSPIA - TUTTA COLPA DEI GIORNALI? COLPIRNE UNO PER EDUCARNE CENTO? MINACCIARE PER IMBAVAGLIARE?


TUTTA COLPA DEI GIORNALI! - LA PROCURA DI SIENA E LA CONSOB USANO IL GUANTO DI VELLUTO CON MPS E IL PUGNO DI FERRO COI CRONISTI - INDAGINE PER AGGIOTAGGIO SULLE RIVELAZIONI DE “IL GIORNALE”? GIORNALISTI CONVOCATI - GOTTI TEDESCHI E MANCINI DAI PM: SI STRINGE IL CERCHIO INTORNO AL “BRACCIO POLITICO” DEL MONTEPACCHI? - IL VOTO SI AVVICINA: LA BOMBA ESPLODERA’ PRIMA O DOPO?...

Germania rimpatria oro. Motivo? Rischio di una grande crisi globale


Germania rimpatria oro. Motivo? Rischio di una grande crisi globale

Germania rimpatria oro. Motivo? Rischio di una grande crisi globale
ALERT | Crisi valutaria, implosione dell'euro, o fallimento Usa: Berlino agisce prima che sia troppo tardi. Rumor: anche l'Olanda si prepara. D'altronde i lingotti non sono solo commodity e strumenti di trading. Sono moneta: che può essere utilizzata quando tutto il resto fallisce

STRAORDINARIA!! PRIMA LISTA DELLE TANGENTI DI MONTEPASCHI: COGNOMI, NOMI E CIFRE.

STRAORDINARIA!! PRIMA LISTA DELLE TANGENTI DI MONTEPASCHI: COGNOMI, NOMI E CIFRE.:
Giuseppe Sandro Mela.
 Mela con il Coltello tra i Denti. STRAORDINARIA!! PRIMA LISTA DELLE TANGENTI DI MONTEPASCHI: COGNOMI, NOMI E CIFRE.

  Riportiamo in fotocopia elettronica questo documento pubblicato su Cobra.com.
  Contiene una prima lista di persone che avrebbero finanziato il Partito Democratico stornando a codesta organizzazione una parte dei loro emolumenti percepiti in Monte Paschi Siena e che sarebbero stati adeguati proprio a tale bisogna.
  Riporta anche la seguente affermazione:
  «All’articolo 28 del regolamento finanziario del coordinamento territoriale del Partito Democratico di Siena. «Doveri degli eletti, designati e nominati» sta scritto:
  «Gli eletti e/o nominati presso enti pubblici e gli incaricati o designati presso altri soggetti pubblico o privati (.. .) hanno il dovere di contribuire al finanziamento del partito, versando alla tesoreria una quota dell’indennità o degli emolumenti derivanti dalla carica ricoperta con i criteri e nella misura di cui ai successivi articoli (il 30% del lordo percepito. ndr). Il mancato o incompleto versamento del contributo (…) è causa di incandidabilità a qualsiasi altra carica o designazione da parte del Partito democratico».
  Segnaliamo che al momento di postare non ci risulterebbe smentita alcuna da parte né del Partito Democratico né di Monte Paschi Siena.
  A nessuno può sfuggire la gravità di queste affermazioni, che indicherebbero in ...............

SPECIALE SCANDALO MONTE DEI PASCHI DI SIENA - DAGOSPIA - MUSSARI CHI??!! - MA COSA SERVE AL POPOLO ITALIANO PER CAPIRE IN CHE RAZZA DI MANI SIAMO?


1. MAIL/1 - “CHI HA VINTO NEL 2011 L'OSCAR DEI BILANCI? E CHE DIAMINE: IL MONTE DEI PACCHI!” - 2. E CHI È A PRESIEDERE LA COMMISSIONE GIUDICATRICE? IL PRESIDENTE DI RCS ANGELO PROVASOLI, GIÀ RETTORE DELLA BOCCONI, CATTOLICISSIMO IN OTTIMI RAPPORTI CON GOTTI TEDESCHI, MOLTO AMICO DI MONTI, STIMATO DA NAPOLITANO E SINDACO DI BANKITALIA - 3. MAIL/2 – “L'8 MARZO DEL 2008, A POCHI MESI DALL'INFELICE ACQUISTO DI ANTONVENETA, MUSSARI È STATO UNO DEI PIÙ ACCLAMATI OSPITI NEL CONVEGNO DI STUDI SU "ETICA E FINANZA NEL TERZO MILLENNIO" ORGANIZZATO DAL GRANDE ORIENTE D'ITALIA, MASSONERIA UNIVERSALE DI PALAZZO GIUSTINIANI. OVVIAMENTE IL TUTTO È AVVENUTO SOTTO L'OCCHIO VIGILE DEL GRAN MAESTRO RAFFI E DEL PRESIDENTE DEL COLLEGIO TOSCANO STEFANO BISI, DIRETTORE DEL “CORRIERE DI SIENA” (HOUSE ORGAN DEL PD SENESE)” - 4. MAIL/3 – “MA CON QUALE FACCIA DI BRONZO PROFUMO SI PRESENTA A LIBERTADOR DI SIENA? I DERIVATI IN UNICREDIT ERANO UN DIKTAT: CHI NON LI RIFILAVA ERA UN INCAPACE” -

La lenta agonia del paese che divorò se stesso

La lenta agonia del paese che divorò se stesso:
L’Italia marcia a tappe forzate verso una costosa ma inevitabile transizione. Mentre le coorti dei «privilegiati» (in termini di protezioni lavorative e pensionistiche) andranno assottigliandosi, emergerà una forza lavoro estremamente flessibile e a basso costo, vale a dire priva di gran parte dei diritti di cui hanno beneficiato le generazioni italiane successive al dopoguerra.
Se si tratterà anche di una forza lavoro mediamente scolarizzata e istruita dipenderà soprattutto dalla capacità di preservare un sistema educativo e universitario in grado di competere con quello dei Paesi con i quali ci dobbiamo confrontare, oltreché di mantenere e rafforzare criteri di accesso all’istruzione sufficientemente egualitari. Ovviamente la gravità di questa crisi è destinata a lasciare cicatrici profonde.
La condizione lavorativa dei giovani laureati italiani è sempre più simile a quella dei non laureati: la prospettiva di impieghi sottoqualificati e sottoretribuiti rispetto all’investimento in capitale umano compiuto dalle famiglie è un potente disincentivo a proseguire il percorso formativo. Una tendenza che eserciterà un influsso negativo di lungo periodo sulla nostra crescita economica. - (La cura letale, pag.161)
Appunto.

© Phastidio.net, 2003 - 2013. | Permalink
Tags: , | Categorie: Discussioni, Economia & Mercato, Italia


Leggete anche:

DAGOSPIA: MONTI FINTO PALADINO DELL'ITALIA - NON FATEVI FOTTERE DALLE SOOP OPERA ... SEMPRE DI BOLLE SI TRATTA ... DI SAPONE PERO'!


IL MONTI EURO-INCARTATO - LA MERKEL E GLI ALTRI LEADER DELL’EURO STUDIANO IL MODO MIGLIORE PER DARE UNA MANO AL PROF - MEGLIO “ENDORSARLO” O FINGERE UN LITIGIO? PER LA MERKEL E’ BUONA LA SECONDA - E COSI’ IL TEATRINO PRO-BOCCONIANO POTREBBE ANDARE IN SCENA GIA’ SUL BILANCIO EUROPEO, CON RIGOR MONTIS FINTO PALADINO DELL’ITALIA - ANCHE HOLLANDE NELLA “CRICCA” PRO EUROPROF?...

Israele: rivelazione choc, ‘i nostri militari a fianco di quelli americani in Iraq ed Afghanistan’

Israele: rivelazione choc, ‘i nostri militari a fianco di quelli americani in Iraq ed Afghanistan’:

italian.irib.ir
WASHINGTON (IRIB) – L’ambasciatore israeliano negli Stati Uniti Micheal Oren ha ammesso che le forze militari israeliane sono presenti a fianco di quelle americane in Iraq e in Afghanistan.
Secondo l’IRIB, Oren che parlava al Centro per la Diplomazia della University of Southern California (USC) ha ricordato: “L’alleanza militare tra Stati Uniti e Israele è una delle più ferree che gli Usa abbiano mai stretto con una nazione straniera e comprende anche la cooperazione negli affari di intelligence”. Nel caso le affermazioni di Oren venissero confermate, verrebbe a galla un qualcosa di sicuramente molto fastidioso per le popolazioni di Iraq e Afghanistan che per anni hanno subito la presenza di militari anche israeliani senza nemm

GB: video choc, rabbino proibisce a vittima abusi sessuali di esporre denuncia

LONDRA (IRIB) – I rabbini della comunita’ ebraica britannica proibiscono ai minori vittime di abusi sessuali ed alle loro famigliare di ................

Spagna: rimosso divieto di vendite allo scoperto, Madrid giù dell'1,5%

Spagna: rimosso divieto di vendite allo scoperto, Madrid giù dell'1,5%: La Cmnv, la Consob spagnola, ha deciso di rimuovere il divieto di short selling sui titoli, dopo circa sette mesi.

Monte Paschi. Due scandali in uno

Monte Paschi. Due scandali in uno: - di Andrea Baranes  –  http://www.sbilanciamoci.info Quello che sta emergendo dalla vicenda Monte dei Paschi è un intreccio di interessi tra finanza, politica e mondo degli affari, operazioni speculative sempre più azzardate e incomprensibili, bonifici miliardari, e altro ancora. Ma c’è di più, molto di più. Tutta la storia è emblematica dei problemi che pone il [...]

MA GUARDA ... NOI NON AVEVAMO DUBBI! ... PERO' NON LA PENSIAMO COME TE ...Mps/ Monti: Massima fiducia in Bankitalia di Visco e di Draghi


Mps/ Monti: Massima fiducia in Bankitalia di Visco e di Draghi

Roma, 1 feb. (TMNews) - "Sul caso Mps confermo la mia massima fiducia sull'attività svolta dalla Banca d'Italia durante questa gestione e quella del precedente Governatore". Lo ha affermato il Premier Mario Monti, in una intervista al quotidiano 'il Mattino' in occasione della visita odierna al capoluogo partenopeo. "Il tema della separatezza far politica e banche - ha sottolineato ancora sul punto Monti- à stato centrale in tutta la mia vita. Già nel 1982 ho presieduto la commissione istituita al Tesoro dall'allora ministro Anbdreatta sulla riforma del sistema creditizio e finanziario. E da Commissario Ue alla Concorrenza ho represso duramente in Germania commistioni pesanti e distorsive della concorrenza fra bache e politica a livello regionale".

Le origini politiche del “sacco” del Monte dei Paschi di Siena

Le origini politiche del “sacco” del Monte dei Paschi di Siena:

di ALESSANDRO MAZZERELLI*

La storia politica di Siena l’ho conosciuta bene dalla sua Provincia, da cui la città fu invasa nell’immediato dopoguerra. Per l’esattezza da Bettolle, frazione di Sinalunga,  troppo vicino al paese di Rosy Bindi per essere un comune autonomo… E’ li che conobbi il vero fascismo e il vero comunismo degli Ultimi. Ai miei occhi di bambino mi parvero talmente simili che si .......................

MINISTRO FRANCESE DEL LAVORO: LA FRANCIA E' IN BANCAROTTA

MINISTRO FRANCESE DEL LAVORO: LA FRANCIA E' IN BANCAROTTA:




Il Ministro francese del Lavoro, Michel Sapin, ha ammesso che il paese è "totalmente in bancarotta"

Le notizie inaspettate sono arrivate durante una intervista radio di ieri (28 gennaio 2013ndt) , e si pensa che abbia messo in stato di shock i leaders del business del Paese.


“C'è uno stato ma è totalmente in bancarotta,” ha detto Mr Sapin. “Ecco perchè abbiamo dovuto mettere in atto un piano  per la....................


ELEZIONI: TREMONTI (3L), VOTARE PER CHIUNQUE TRANNE MONTI - MONTI E' IL PARTITO TEDESCO IN ITALIA ... LASCIAMOLI FUORI ...


ELEZIONI: TREMONTI (3L), VOTARE PER CHIUNQUE TRANNE MONTI






(AGENPARL) - Roma, 31 gen - "Il problema, adesso, è la Germania che ci domina. Il signor Monti ha firmato un trattato per il quale stiamo pagando i buchi di bilancio delle banche francesi e tedesche". Così l'on. Giulio Tremonti, candidato Premier per la Lega, ospite ieri del videoforum con i lettori del Quotidiano Nazionale, boccia l'attuale Governo Monti.
"Monti, questo governo, la sua coalizione, sono il partito tedesco in Italia. Io credo che oggi siamo calpesti e derisi. Credo che gli italiani non lo meritino. Chi si astiene, questa volta vada a votare e voti per chiunque ma non per Monti, Fini e Casini. Facciamoli sparire".
Riguardo all'evasione fiscale, l'animatore della lista 3L risponde all'attuale premier affermando che: "Monti vive sulla paura degli altri. Ma avete notato come da qualche tempo i famosi blitz stile Cortina non ci sono più? Forse perché ci sono le elezioni?". Infine, rilancia il suo programma per resuscitare l'economia nostrana: "Si deve dare ossigeno, mettere in busta paga il Tfr, creare una banca pubblica per dare i soldi alle imprese, togliere l'Imu dalla prima casa e riportare i contratti di lavoro all'interno delle aziende".


BARBATO COLPISCE ANCORA! Gli strani aiutini di Fini e Tarantola alla banca rossa


Gli strani aiutini di Fini e Tarantola alla banca rossa

Barbato rivela: "Il leader di Fli si oppose all'audizione alla Camera". Bankitalia, Trani fa luce sul ruolo dell'ex presidente della Vigilanza

Illusione Monetaria: Il Gran ballo fra Korea e Giappone

Illusione Monetaria: Il Gran ballo fra Korea e Giappone:

Come noto il Giappone sta svalutando lo Yen come se non ci fosse in futuro, negli ultimi 12 mesi la valuta nipponica ha intrapreso la via del ribasso. Normalmente siamo abituati a misurare lo Yen in Dollari. In realtà il vero obbiettivo dei giapponesi è la Korea del Sud, ovvero l’economia più complementare e competitiva con quella giapponese. (a ciascuno la sua Germania…).

Diamo uno sguardo all’andamento della borsa Koreana e al cambio fra Won (KRW) e Yen (JPY):

ScreenHunter 04 Feb. 01 09.02 650x415 Illusione Monetaria: Il Gran ballo fra Korea e Giappone



In verde la borsa coreana, inchiodata da un anno sulla parità, con lo Yen, in  blu, che si è ...................

Olanda/ Stato nazionalizza SNS Reaal, banca in difficoltà


Olanda/ Stato nazionalizza SNS Reaal, banca in difficoltà

L'Aja, 1 feb. (TMNews) - Lo stato olandese ha nazionalizzato SNS Reaal, gruppo bancario e assicurativo in forte difficoltà, con un'operazione che ha comportato un esborso di 3,7 miliardi di euro. Lo ha annunciato il ministro delle Finanze, Jeroen Dijsselbloem. "Oggi SNS Reaal è stata totalmente rilevata dallo stato olandese. Ho nazionalizzato SNS Reaal", ha dichiarato Dijsselbloem nel corso di una conferenza stampa.

Mps, nel '600 la banca impiccava i dirigenti ladri


Mps, nel '600 la banca impiccava i dirigenti ladri

Nel tomo "I secoli del Monte" le pene corporali contro i dipendenti e gli amministratori che rubavano all'Istituto


E pensare che nel '600 il banco senese impiccava i dirigenti ladri...


MPS: pro e contro del default

MPS: pro e contro del default:








Quali i vantaggi e svantaggi di lasciare andare MPS in default?



La crisi MPS apre un dibattito che affronteremo insieme: quali i pro e i contro di un default di una banca in Italia.



Quando una banca è in crisi due sole sono le opzioni disponibili: il default ed il salvataggio. Nessuna delle due è priva di costi e di conseguenze. Per questo, prima di scoprire perché MPS non sarà abbandonata e probabilmente non andrà in default, esamineremo la faccenda da una prospettiva più ampia.


E se MPS andasse in default?



Il default di MPS manderebbe un chiaro segnale al mercato: la collettività, attraverso lo Stato, non è più disponibile a pagare gli errori dei .....................