08/04/13

Giappone, Cina, Corea etc etc: la Guerra combattuta con altri mezzi....

Giappone, Cina, Corea etc etc: la Guerra combattuta con altri mezzi....: Un articolo da leggere con molta molta attenzione...

per certi veri discutibile

ma che fa capire molto bene due cose

1- Come vi ripeto da secoli, la Grande Crisi è anche una Guerra combattuta con altri mezzi (monetari etc)...Siamo in territorio inesplorato e nessuno sa veramente come andrà a finire: la mia ipotesi è che andrà a finire molto male.

2- La Svizzera rimane uno dei migliori Safe Haven a disposizione (relativamente parlando) ed in questo articolo verrà evidenziato uno dei tanti...



[clicca sul titolo per leggere tutto il post]

Giappone, il più grande esperimento monetario della storia

Giappone, il più grande esperimento monetario della storia:



La Banca centrale del Giappone ha annunciato un radicale cambio di regime nella propria condotta. Non è una semplice manovra di politica espansiva, è il tentativo di uscire dalla trappola deflazionistica. Sul suo successo non mancano i dubbi. Come risponderanno la Fed e la Banca centrale europea?di lavoce.info, 8 Aprile 2013




Cambio di regime

La politica monetaria vive tempi eccezionali. Con l’insediamento del nuovo governatore, la Banca centrale del Giappone (BoJ) ha annunciato un radicale cambio di regime nella propria condotta, basato su tre pilastri. Primo, inflation targeting: un obiettivo numerico del 2 per cento di inflazione (da perseguire “nel più breve tempo possibile”). Secondo, quantitative easing: un’espansione (entro la fine del 2014) del 100 per cento della base monetaria. (1) Terzo, qualitative easing: una ricomposizione del mix di acquisto di titoli in favore di titoli più rischiosi. Considerando l’orizzonte breve in cui verrà attuato, si tratta, potenzialmente, del più ampio esperimento di espansione della quantità di moneta nella storia economica dei paesi sviluppati.
Interpretazioni frettolose descrivono il cambio di regime monetario come una semplice manovra di politica espansiva, volta a stimolare l’economia. Come tale, da mettere in contrasto con il presunto vizio di austerity di cui sarebbe vittima la politica economica (monetaria e fiscale) in Europa. Credo invece che il nuovo regime di BoJ si possa comprendere solo a partire dal concetto di trappola deflazionistica.

Livello zero per i tassi di interesse

Supponiamo che in una economia si diffonda l’aspettativa di una ................

Il grande inciucio che blocca il Parlamento

Il grande inciucio che blocca il Parlamento: La tesi secondo la quale le Camere non potrebbero istituire le Commissioni permanenti senza prima la formazione di un nuovo Governo è una sciocchezza. La verità è che Pd e Pdl stanno bloccando tutto per potersi accordare prima sull’ ineleggibilità di Berlusconi e sulla nuova legge elettorale. di Paolo Becchi, da byoblu.com Ci sono voluti [...]

Furto di 5 tonnellate di Nutella







Il colpo della vita!!!!!  Mandante Nanni Moretti!!!!

zio





Furto di 5 tonnellate di Nutella: Rapinato un camion in Germania: ignoti hanno forzato la serratura del mezzo

DEBITI PA: OK. MA LA COPERTURA?

DEBITI PA: OK. MA LA COPERTURA?: E dunque è arrivato il via libera, da parte del governo Monti, per l’annosa questione relativa al pagamento di parte dei debiti della Pubblica Amministrazione alle imprese. I dettagli dell’operazione, ovvero come funzionano questi pagamenti, con una tranche immediata, si fa per dire, nell’ordine dei 7 miliardi e il resto annunciato, cioè circa 40 miliardi, [...]

BITCOIN: il fenomeno del momento è la bolla speculativa del futuro?


Ti è stato inviato tramite Google Reader

BITCOIN: il fenomeno del momento è la bolla speculativa del futuro?

Ormai il Bitcoin è diventato un vero tormentone in rete. Ma cosa è esattamente il Bitcoin? Bitcoin è una valuta nata in rete, totalmente elettronica, creata da un anonimo internauta nel 2009 (il suo pseudonimo era Satoshi Nakamoto). Il nome … Continua a leggere


Inviato da iPad

Alberto Bagnai: per non farsi rapinare dall’Ue


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Alberto Bagnai: per non farsi rapinare dall'Ue

Professore, come mai l'uscita dall'eurozona sarebbe dovuta avvenire tempo fa?
Perché Cipro, proprio per restare nell'euro, ha subìto tutte quelle sciagure che si dice subirebbe un Paese che dovesse abbandonare la moneta unica, vale a dire controlli dei movimenti di capitali, panico bancario e una ingente distruzione di ricchezza e di reddito. Ecco perché credo che l'affermazione di Krugman sia errata: Cipro sarebbe dovuta uscire dall'euro prima che tutto questo accadesse.


Leggi tutto



Inviato da iPad

Crisi Eurozona: in arrivo probabile scontro Italia-Germania. Ecco tre possibilità


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Crisi Eurozona: in arrivo probabile scontro Italia-Germania. Ecco tre possibilità

Come tutti, la Germania è stata sorpresa dal risultato delle elezioni italiane: aveva sperato che una coalizione tra il Primo ministro in carica, Mario Monti, e il leader del centrosinistra, Pier Luigi Bersani, avrebbe potuto guidare l'Italia e continuare a perseguire il "Piano A". Con tutta probabilità, tale risultato avrebbe portato l'Italia ad accettare la dolorosa austerità e le riforme, mentre la Germania, il nucleo e la BCE ad essere pazienti e a fornire sostanziale liquidità fiscale e (...)


-
Economia internazionale
/
,
,
,
,
,
,
,
,


Inviato da iPad

“Il Vaticano ha aiutato Pinochet”


Ti è stato inviato tramite Google Reader

"Il Vaticano ha aiutato Pinochet"

L'imbarazzante verità rivelata da un documento segreto di Wikileaks


Inviato da iPad

Video. La decrescita felice


4319 fotogrande1 0712 latouche 4369Ispirati dal teorico della decrescita francese Serge Latouche, gli ospiti discutono su come affontare nel nostro paese un decrescita felice intesa come strada plausibile per uscire dalla crisi.

Napoli: raffica di manifestazioni e proteste


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Napoli: raffica di manifestazioni e proteste

Napoli: raffica di manifestazioni e proteste
Circa 200 dipendenti di Napoli Sociale, azienda partecipata del Comune di Napoli, questa mattina hanno manifestato davanti Palazzo…
Continua a leggere l'articolo...


Inviato da iPad

Nasce #OccupyParlamento su twitter, M5S leggeranno la Costituzione nelle Camere

Nasce #OccupyParlamento su twitter, M5S leggeranno la Costituzione nelle Camere:
Da #OccupyWallStreet a #OccupyParlamento. E’ stato lanciato su twitter un nuovo hashtag per l’occupzione del Parlamento da parte dei deputati del Movimento 5 Stelle, che avverrà nel caso in cui domani non si darà il via libera per la partenza delle Commissioni permanenti. In assemblea i grillini hanno votato sia la possibilità di restare in aula che quella di un sit-in di protesta davanti a Montecitorio, con il coinvolgimento della cittadinanza.
L’annuncio è atteso per oggi pomeriggio durante la conferenza stampa a Palazzo Madama convocata dai due capigruppo Vito Crimi e Roberta Lombardi. Nel frattempo ci saranno alcune riunioni tra gli esponenti del M5S di Camera e Senato per decidere le iniziative da portare avanti. Quel che sembra certo è che nel corso dell’occupazione i parlamentati del M5S leggeranno la Costituzione, articolo dopo articolo.

“Dialogo e confronto”, la marcia scomposta del Pd verso Berlusconi

“Dialogo e confronto”, la marcia scomposta del Pd verso Berlusconi: di Wanda Marra -  Sono mesi che il Partito democratico non fa una segreteria. E nelle ultime due direzioni ha blindato all’unanimità una linea – quella del governo del “cambiamento” di Bersani – che ormai è abbondantemente superata dai fatti. Mentre il segretario si prepara all’incontro con Silvio Berlusconi giovedì, mentre Matteo Renzi scende in [...]

IL COREANO KIM JUNG E L'AMERICANO OBAMA.... A CONFRONTO

IL COREANO KIM JUNG E L'AMERICANO OBAMA.... A CONFRONTO:

uno ha:
il tasso di incarcerati piu' alto nella storia del mondo
una lista di omicidi civili
un'arma nucleare in attesa
ha uccido oltre 4000 bambini innocenti...

l'altro.... e' KIM JUNG UN 

fonte: www.davidicke.com



LA VERITA' NON CAMBIA

SOLO PERCHE'...
NON VUOI SENTIRLA

EUROPA, DISINFORMATJA: L'INGANNO INFINITO DEL CAMBIO FISSO E DEL DEBITO PUBBLICO

EUROPA, DISINFORMATJA: L'INGANNO INFINITO DEL CAMBIO FISSO E DEL DEBITO PUBBLICO:
L'interesse suscitato dall'ultimo post di Sofia in tema di informazione e potere di mercato dei grandi gruppi che, direttamente o indirettamente, la controllano, ci induce a "fare il punto", in base alla serie di post che sono già stai pubblicati sull'argomento. Agli stessi rinviamo per l'integrale sviluppo delle argomentazioni e dati che vi sono analizzati.
Intanto però possiamo fare un riassunto del percorso seguito, in modo da comprenderne, anche in base all'ulteriore confronto tra gli attenti commentatori di questo blog, le possibili prospettive e, ancor più, per gli esiti auspicabili ai fini di una ripresa della democrazia e della situazione socio-economica italiana.
Cominciamo dal post "Oltre il PUD€ -2. Oil and finance. That's all", che ci dà un approccio sullo scenario globale in cui la questione si inserisce:
"Per ora, dobbiamo prendere atto delle conclusioni del report dell'UNCTAD sopra linkato: un cauto "non liquet" circa l'influenza univoca dalla finanziarizzazione dei mercati "commodities" sui crescenti prezzi del cibo. Cioè su un settore di indagine che riflette ma non coincide integralmente con quello energetico.
Tuttavia, poichè neanche l'UNCTAD esclude la .................

L’«atomica» portoghese. Solo l’Alta Corte frena il massacro sociale

L’«atomica» portoghese. Solo l’Alta Corte frena il massacro sociale:
austeridadedi Marcello Sacco Megachip.
Un paio di mesi fa, l’ex segretario di Stato della Cultura portoghese, Francisco José Viegas, dimessosi l’autunno scorso per non precisate ragioni di salute, aveva rotto il suo lungo silenzio ed era passato all’attacco contro il governo di cui, fino a poco tempo prima, era stato membro. Il motivo del dissenso era un certo inasprimento, forse solo di facciata, del controllo sull’evasione fiscale; piaga che al Portogallo, nel 2012, secondo uno studio commissionato dal gruppo socialista del Parlamento europeo, è costata oltre 12 miliardi di euro, cioè il triplo della spesa pubblica che questo governo ora intende tagliare. Viegas, dal suo blog, aveva annunciato che se un agente o ispettore del Ministero delle Finanze gli avesse chiesto uno scontrino lui l’avrebbe mandato (e qui il virgolettato si fa d’obbligo) a «prenderlo nel culo».   È un episodio sicuramente marginale della travagliata politica portoghese di questi tempi, ma è forse la spia più interessante.

Il Lussemburgo è una Cipro peggiore?

Il Lussemburgo è una Cipro peggiore?: Lo stesso problema incontrato dall'isola nell'Egeo potrebbe far saltare i conti del paese più ricco d'Europa

LA PRECARIETA’ RIDUCE LA DISOCCUPAZIONE COSI’ COME LA ‘NDUJA GUARISCE LA GASTRITE

LA PRECARIETA’ RIDUCE LA DISOCCUPAZIONE COSI’ COME LA ‘NDUJA GUARISCE LA GASTRITE:
Da molto tempo l’informazione neonazista che punta con successo a disarticolare la civiltà occidentale diffonde falsità destinate ad essere credute per sfinimento. Chi di voi non ha mai sentito nel corso degli ultimi anni pontificare scienziati prezzolati, politici ignoranti e giornalisti a contratto circa le meraviglie della “flessibilità” che, rendendo più dinamico il mercato, favorirebbe il numero degli occupati? Come al solito i peggiori sono quelli del Pd che, grazie all’ex ministro prodiano Treu, possono rivendicare il poco edificante merito di..........

Le due facce dell’inflazione

Le due facce dell’inflazione:
L’inflazione sale o scende? Ambedue. Recentemente sul sito di uno dei giornali a maggiore tiratura abbiamo potuto leggere una notizia di questo tipo: “A marzo inflazione all’1,7%: prezzi al consumo in flessione rispetto all’1,9% di febbraio”; nel contempo la Mazziero Research pubblicava l’aggiornamento del grafico dell’inflazione che, come preannunciato in un precedente articolo di febbraio, vedeva un forte movimento in crescita.
Come può essere? Come possono coesistere due analisi così divergenti?
inflazione marzo2013 Le due facce dell’inflazione
Cliccare per ingrandire
Per iniziare occorre dire che l’inflazione si presta già di per sé a diverse interpretazioni; questo perché è un dato che misura la velocità con cui crescono i prezzi. Se a marzo i prezzi crescono dell’1,7% rispetto all’anno precedente, mentre a febbraio crescevano dell’1,9% non significa che i ..............

Nouriel Roubini: Europa divisa tra austerità e bailout. Il punto della situazione

Nouriel Roubini: Europa divisa tra austerità e bailout. Il punto della situazione:
L'economia globale ha ancora una miriade di sfide da affrontare. Europa: il punto della situazione
In Europa, il rischio di coda di un break-up della zona euro e una perdita di accesso al mercato da parte della Spagna e l'Italia sono stati ridotti per la decisione presa dalla Banca centrale europea di sostenere il debito sovrano. Ma i problemi fondamentali dell'unione monetaria- basso potenziale di crescita, recessione in corso, perdita di competitività, e grandi stock di debito privato e (...)
- Economia internazionale / , , , ,

Grecia: è davvero un laboratorio, sono le cavie della crisi

Grecia: è davvero un laboratorio, sono le cavie della crisi:
greciahomeless4.jpg
Seguiamo le vicende della Grecia fin dall'inizio del materializzarsi della crisi. Mentre la stampa si interessava di aspetti politici e finanziari, abbiamo cercato di mantenere accesa la luce sulle conseguenze delle dissennate scelte europee sulla vita di ogni giorno dei cittadini di quello sfortunato Paese.
Continua a leggere Grecia: è davvero un laboratorio, sono le cavie della crisi...
Leggi i commenti (3) »




CAMMINA CAMMINA, L’ACCORDO PD-PDL SI AVVICINA

CAMMINA CAMMINA, L’ACCORDO PD-PDL SI AVVICINA:
Alzi la mano chi si sta sorprendendo, per le manovre di avvicinamento tra Pd e PdL. E poi ci spieghi il perché: un esito di questo tipo, infatti, era nella logica delle cose fin dal primo momento, una volta emerso che al Senato non si potevano formare maggioranze di altro tipo.
Analogamente, era prevedibile anche una fase iniziale di stallo. Se l’intesa fosse arrivata troppo rapidamente, la sua natura oligarchica sarebbe apparsa in modo smaccato. Dopo svariate settimane di ............

Arriva il conto anti Cipro

Arriva il conto anti Cipro: Il broker londinese ActivTrades lancia una nuova polizza assicurativa gratuita per tutti i suoi clienti, che innalza il livello di protezione del [...]


Il caffè gratis alla buvette? Echissenefotte: il Paese reale e le imprese al capolinea

Il caffè gratis alla buvette? Echissenefotte: il Paese reale e le imprese al capolinea:

Non hanno tutti i torti quelli che si lamentano per lo stallo istituzionale in cui versa l’Italia. Hai voglia a raccontare le nefandezze della Casta, gli sprechi e le ruberie dei potenti italiani se poi il Paese reale è allo stremo e le imprese non hanno più ossigeno per respirare. «Da quaranta giorni si discute del prezzo del caffè alla buvette di Montecitorio e intanto attorno ci casca il mondo e si stanno perdendo occasioni di sviluppo». Questo il pensiero, assolutamente condivisibile, di Maurizio Marchesini presidente della Confindustria dell'Emilia Romagna.

Leggi tutto...

Berenberg pessimista sulle prospettive delle banche italiane

Berenberg pessimista sulle prospettive delle banche italiane: Berenberg ha tagliato il suo rating su Intesa Sanpaolo e UniCredit a "Sell".

Giappone: base monetaria raddoppierà. Yen rischia sell-off incontrollabile

Giappone: base monetaria raddoppierà. Yen rischia sell-off incontrollabile:
Questa notte lo yen ha aperto in gap down, rendendo ancor più pesante il passivo accumulato da giovedì scorso, ovvero quando la Bank of Japan ha annunciato il nuovo piano di maxi-stimolo monetario all'economia necessario per combattere la deflazione e rilanciare l'export. La base monetaria è destinata a raddoppiare nel giro di qualche mese e lo yen sembra destinata a una forte svalutazione. Secondo George Soros, però, c'è il rischio che prenda il via un sell-off incontrollabile della valuta (...)
- Analisi dei Mercati / , , , , ,

Macroeconomia: oro, politica monetaria e debito pubblico

Macroeconomia: oro, politica monetaria e debito pubblico: GUEST POST: il barometro settimanale dell’oro. Gli avvenimenti più importanti della settimana e il ruolo dell’oro nei portafogli di investimento e delle banche centrali. L’oro ad inizio della  settimana ha subito una forte correzione rispetto al massimo raggiunto a quota $1.615,00 nella … Continua a leggere →

La Grecia vanterebbe un credito miliardario per i danni della Germania nazista

La Grecia vanterebbe un credito miliardario per i danni della Germania nazista:
La notizia è apparsa come una bomba sul quotidiano greco "TO BHMA" con il titolo "La Germania è in debito con la Grecia", subito ripresa dal tedesco…
Leggi tutto

CRESCITA E DECRESCITA...PERCHE' UN CONCETTO NON ESCLUDE L'ALTRO

CRESCITA E DECRESCITA...PERCHE' UN CONCETTO NON ESCLUDE L'ALTRO:
Premetto che sono un abbonato e un occasionale collaboratore del Fatto Quotidiano. Lo dico per sottolineare la mia affinità di vedute con la linea politica del giornale. Ciò non esclude, ovviamente, che a volte mi possa trovare in disaccordo con quanto scrive qualcuno dei suoi più autorevoli redattori, come mi è successo leggendo il commento di Furio Colombo intitolato “Crisi, l’ora della scelta tra crescita e decrescita” pubblicato domenica scorsa.
Di Maurizio Pallante
Il Fatto Quotidiano 

E non mi riferisco alla sua predilezione per la crescita con una più equa redistribuzione del reddito come sostenuto dai suoi economisti di riferimento, ma alle premesse concettuali che la sottendono, che Colombo manifesta commentando l’affermazione di Gianni Agnelli: «Non puoi dire decrescita. È una parola contro natura», con queste parole: «la frase è fondata – perché – i bambini crescono, gli animali crescono, la natura cresce». A parte l’ultimo esempio di cui mi.............

Piogge estreme in arrivo sugli USA

Piogge estreme in arrivo sugli USA: A certificarlo uno studio scientifico americano che prospetta un peggioramento del clima sugli Stati Uniti a seguito dei cambiamenti climatici...

La benzina dovrebbe costare dieci euro?

La benzina dovrebbe costare dieci euro?: Der Blick racconta la proposta svizzera

Fisco, la supercazzola del Durc e lo Stato di polizia tributaria

Fisco, la supercazzola del Durc e lo Stato di polizia tributaria:
“Le persone pagano le tasse perché si fidano dello Stato”, frase che ho colto oggi da un lettore (che risiede a Berlino da 18 anni) di uno dei maggiori quotidiani italiani. Un Paese (quello tedesco, al pari della maggior parte dei paesi occidentali) dove il patto di fiducia tra Stato e cittadini è fondato su correttezza, fiducia, equità, trasparenza, reciprocità. Lo Stato è al servizio dei cittadini perché serve a soddisfare i bisogni comuni. Ergo li soddisfa pretendendo dai cittadini ciò che serve per ridistribuire servizi e soddisfacendo bisogni, riducendo le disuguaglianze.
Uno Stato che amministra con sapienza ciò che incamera, gestendo il tutto con la diligenza del buon padre di famiglia. Uno Stato che non è dunque fondato e organizzato su di una mostruosa macchina burocratica, diviso in compartimenti stagni autonomi e non comunicanti. Uno Stato che non è ..................

La favola del Pd contro la povertà

La favola del Pd contro la povertà: “Anni fa il governo ha organizzato una guerra contro la povertà. E la povertà ha vinto”: in questa citazione di Ronald Reagan rilanciata su Twitter oggi c’è già la risposta più congeniale all’annuncio del Partito Democratico di una manifestazione contro

Soros, l'oro non è più un safe heaven

Soros, l'oro non è più un safe heaven: In un'intervista al quotidiano di Hong Kong "South China Morning Post" il finanziere ha dichiarato che l'oro ha perso la funzione di paradiso [...]


Wikileaks, nuovi cablo sull’Italia: dallo strano incidente a Berlinguer all’appoggio Usa a Formigoni

Wikileaks, nuovi cablo sull’Italia: dallo strano incidente a Berlinguer all’appoggio Usa a Formigoni:

È un’esclusiva dell’Espresso a presentare la nuova ondata di cablo targati Wikileaks sui misteri d’Italia, sulle trame di un Paese che non ha mai avuto il coraggio di affrontare il proprio lato oscuro, lasciando – troppo spesso – che la storia ripetesse i suoi tranelli beffardi. Dallo “strano” incidente bulgaro a Berlinguer fino all’appoggio americano a Formigoni e Cl. E la manina di Kissinger, uomo forte dei Poteri mondiali –Bilderberg, Trilaterale e Cfr su tutti – spunta ovunque per aggiustare, consigliare e manovrare gli italici idioti al servizio del padrone di turno.

Leggi tutto...

Un milione di licenziati

Un milione di licenziati:

 Un milione di licenziati.

  Sono stati diffusi i dati sui licenziamenti del 2012 e tutta la stampa, il mondo politico, gli ineffabili dirigenti di CGIL, Cisl, Uil fanno finta di strapparsi i capelli, si lamentano, si azzardano a ricercare le cause di quanto è accaduto, come è stato possibile che un milione di persone siano state licenziate realizzando una delle cifre più alte della Unione Europea e bla bla bla....
   Le ragioni sono conosciute da tutti anche se tutti voltano la faccia dall'altra parte. In primo luogo la legge Biagi aggiornata dalla Fornero consente una enorme mobilità. I contratti ..........

Etnocidio bancario, Avv. Pimpini: la Banca d'Italia È la Grande Usura

Etnocidio bancario, Avv. Pimpini: la Banca d'Italia È la Grande Usura:

Intervista realizzata da Riccardo Barboni

GIAPPONE - ASIA - Svalutazione dello yen, riequilibrio valutario e non ricatto monetario

GIAPPONE - ASIA - Svalutazione dello yen, riequilibrio valutario e non ricatto monetario: La decisione di Tokyo di raddoppiare la base monetaria si allinea sostanzialmente a quanto stanno facendo americani, europei e anche la Svizzera. Un tasso di cambio sottovalutato ha consentito due decenni di "miracolo" cinese. Ma oggi i Paesi di antica industrializzazione non possono consentire la propria totale abdicazione industriale.

Le ultime dalla Corea del Nord

Le ultime dalla Corea del Nord:
Lunedì 8 aprile il ministro sudcoreano della Difesa, Kim Kwan-jin, ha ridimensionato le voci sulla possibile preparazione di un nuovo test nucleare da parte della Corea del Nord. Nelle ore precedenti diverse agenzie di stampa e alcune fonti governative avevano ipotizzato che il regime nordcoreano avesse ripreso l’attività in uno dei propri centri di ricerca atomica, forse in vista di un nuova esercitazione nucleare. La notizia era stata confermata dal ministro sudcoreano per la Riunificazione, Ryoo Kihl-jae, che aveva parlato di un probabile nuovo test, ma in tempi “non imminenti”.
Sulla base delle immagini satellitari più recenti della zona di Punggye-ri, dove si trova uno dei centri di ricerca nucleare gestito dal regime nordcoreano, la Difesa sudcoreana ha potuto osservare attività nella norma che non fanno pensare a un nuovo test, per lo meno in tempi brevi. “Abbiamo visto movimento di veicoli e personale nei pressi del tunnel più a sud di Punggye-ri, ma si tratta di normali attività”, ha spiegato il ministro Kim. Le autorità della Corea del Sud sanno da tempo che i nordcoreani hanno preparato due nuovi tunnel per altrettanti test, che potrebbero quindi essere condotti in qualsiasi momento dal regime.
La Corea del Sud tiene sotto stretta sorveglianza le mosse del Nord e in seguito alle minacce degli ultimi giorni ha ulteriormente rafforzato i propri controlli. La Difesa non ha escluso che nei prossimi giorni il regime di Kim Jong-un possa eseguire due test in contemporanea, con il lancio di un missile e un test nucleare per mostrare l’efficacia dei propri sistemi di attacco.
Tensioni Corea del Nord e Corea del Sud Tensioni Corea del Nord e Corea del Sud Tensioni Corea del Nord e Corea del Sud Tensioni Corea del Nord e Corea del Sud Tensioni Corea del Nord e Corea del Sud Tensioni Corea del Nord e Corea del Sud Tensioni Corea del Nord e Corea del Sud Tensioni Corea del Nord e Corea del Sud Tensioni Corea del Nord e Corea del Sud Tensioni Corea del Nord e Corea del Sud
L’ultima attività nucleare della Corea del Nord risale al 12 febbraio scorso, quando .................

Farsi il conto in yuan è semplice quanto in euro

Farsi il conto in yuan è semplice quanto in euro: Poche formalità, ma tassi d'interesse molto bassi. L'alternativa è affidarsi a un deposito vincolato, sperando in una rivalutazione della valuta di Lorenzo raffo "Rinascita della nazione" e "ritorno al sogno": sono due concetti estratti dal discorso di esordio del neo presidente cinese Xi Jinping ai delegati del Congresso del popolo di Pechino. La sintesi dei commentatori occidentali è stata: ecco un'allocuzione in senso nazionalistico. Viene allora naturale chiedersi: cosa succederà alla moneta cinese, il renminbi o yuan, che dir si voglia? Diventerà davvero la valuta di riferimento dell'intero sistema asiatico e perfino dei commerci internazionali, sopravanzando il dollaro statunitense? Se la risposta è positiva (e può esserlo all'80%) vale forse la pena cominciare a esporsi su questa moneta, che già............

IL PD ATTACCA NAPOLITANO: “RESPONSABILITA’ GRAVISSIMA, non ha dato incarico pieno a Bersani”

IL PD ATTACCA NAPOLITANO: “RESPONSABILITA’ GRAVISSIMA, non ha dato incarico pieno a Bersani”:

“La responsabilita’ di Napolitano è gravissima, perche’ avrebbe dovuto dare l’incarico pieno a Bersani”.
Sono queste le parole di fuoco pronunciate dal senatore Corradino Mineo ad Agorà su Rai Tre. L’ex direttore di RaiNews24 ha attaccato duramente il Presidente della Repubblica, colpevole di non aver affidato un incarico di governo pieno al segretario del Pd Bersani. E’ una dichiarazione che, ne siamo sicuri, provocherà molte reazioni.

Siam qui a pettinar le bambole

Siam qui a pettinar le bambole: Su qualunque alleanza di governo tra PD o PdL (e dico qualunque, così evitiamo gli equivoci sulle acrobazie e alchimie evocate in questi giorni) abbiamo già scritto sul Post: non che sia sbagliata per ragioni di ostilità preconcetta (meglio: postconcetta) nei confronti del PdL – che pure ci sono e solide – ma per più laiche e razionali ragioni di concretezza e bene comune. Non servirebbe a niente, non funzionerebbe, nessuno può pensare che ottenga domani quello che non ha mai ottenuto ieri. E presunte improvvise illuminazioni di buona volontà e sacrificio da parte di tutti sembrano estranee all’aria che tira: tutti sono esattamente uguali a come erano, e niente cambierà. Sarebbe un fallimento, e..............

Ecco chi è in realtà lo speculatore Georges Soros, arruolato dai radicali come “filantropo”

Ecco chi è in realtà lo speculatore Georges Soros, arruolato dai radicali come “filantropo”:

Pubblicato da ImolaOggiECONOMIAESTERI giugno 21, 2012

Dopo aver letto l’articolo, vi invitiamo a riflettere quando Emma Bonino si propone come candidata alla Presidenza della Repubblica.
21 giu – “Pannella assolda persino Soros“. I radicali comunicano notizia sul loro sito, con una certa spavalderia, come se fosse un onore e come se tutti gli italiani avessero l’anello al naso: “Marco Pannella è riuscito anche in questo, il finanziere ungherese e filantropo George Soros si è iscritto al partito.”
Ma fino a che punto Soros è filantropo, nonché finanziere? Ce lo spiega egli stesso con questa affermazione:
‹‹Sono certo che le mie attività speculative hanno avuto delle conseguenze negative. Ma questo fatto non entra nel mio pensiero. Non può. Se io mi astenessi da ...............

Goldman decide il prezzo dei cereali

Goldman decide il prezzo dei cereali:

“Goldman Sachs accumula grano, riso, cereali, zucchero ed altre necessita’ primarie. Fa schizzare in alto i prezzi di questi fondamentali in tutto il mondo fino al punto che le famiglie non possono piu’ permettersele e molte finiscono alla fame.
Goldman Sachs riesce a farla franca in USA e sui mercati globali perche’  filtra  i suoi ex dirigenti nel governo e ne finanzia pesantemente la politica consenziente; incluso Barac Obama; il quale ha ricevuto un milione di dollari dai dipendenti di Goldman Sachs nel 2008 quando si presento’ alle elezioni presidenziali.
Questi politici, in cambio, consentono a Goldman Sachs di eludere i regolamenti che, se il sistema giudiziario funzionasse come dovrebbe, incriminerebbero Goldman Sachs per frode. Ovvero, come nel caso di Bill Clinton, questi politici varano leggi – come quella sulla modernizzazione dei Commodities e Futures dell’anno 2000 – la quale ha praticamente eliminato ogni tipo di controllo sulla speculazione dei beni di primaria necessita’: una delle cause principali per cui il prezzo dei generi alimentari e’ lievitato in tutto il mondo.
Nel 2008 e 2010 il prezzo del grano, riso e dei cereali e’ raddoppiato e in alcuni casi triplicato, rendendo precaria la vita di centinaia di milioni di persone.  Il tutto orchestrato a vantaggio di una manciata di oligarchie corporative, un 1%, cosi’ che potessero accumulare personalmente decine di milioni e spesso centinaia di milioni di dollari.”   -  Chris Hedges
Farei notare che gli Stati Uniti non sono nell’euro. Nemmeno in Europa. Tanto meno in Germania. Cio’: non a dire che l’euro sia funzionale o perfetto o non lasci adito a speculazioni bensi’ a dire che, evidentemente, non e’ la causa del problema.
Questo ci attende??  Dipende da TUTTI NOI.

IN MESSICO C'E’ LA RIVOLUZIONE ? VIVA “TIERRA COLORADA”!

IN MESSICO C'E’ LA RIVOLUZIONE ? VIVA “TIERRA COLORADA”!: DI JUSTIN RAIMONDO
original.antiwar.com

Il Messico potrebbe far ridimensionare le pretese imperiali USA e fargli abbassare la cresta

Il popolo di Tierra Colorada (1), nello Stato di Guerrero in Messico, non ne poteva più. Il 28 Marzo scorso, mille e cinquecento persone si sono  armate e sono scese in strada, hanno formato dei posti di blocco, e arrestato dei funzionari pubblici.
Quelli di Tierra Colorada si sono messi sulla strada principale che collega la città turistica di Acapulco con Città del Messico e hanno cominciato a fermare auto, taxi e altri veicoli che transitavano sulla strada e poi hanno cominciato a cercare nelle case i criminali più ricercati. Poi hanno arrestato un Maggiore, ex- capo della polizia, e dodici ufficiali con le accuse di omicidio e collusione con i criminali. Il portavoce del movimento, Bruno Placido Valerio, ha dichiarato: "Abbiamo assediato il comune, perché i criminali agiscono impunemente, qui in pieno giorno, sotto gli occhi delle autorità comunali."

Corea: “La guerra è possibile”

Corea: “La guerra è possibile”: Intervista della BBC a John Everard, ex-ambasciatore britannico in Corea del Nord. D.: John Everard, ex ambasciatore inglese. Lei crede che questa volta sia diverso, Signor Everard? R.: Sì, lo credo, per diverse ragioni. Prima di tutto, non abbiamo mai visto prima questo livello di retorica, in particolare questa escalation di retorica e minacce contro [...]

Sui debiti della Pa i tecnici peggiori dei politici

Sui debiti della Pa i tecnici peggiori dei politici:
La certificazione spetta alle imprese, ma sui pagamenti dei debiti tempi incerti e troppa burocrazia
read more

Dopo Cipro, la crisi infinita

Dopo Cipro, la crisi infinita: La crisi del debito sovrano, iniziata nei primi mesi del 2010 come aborto embrionale della bolla sui mutui subprime, sembra non conoscere via di uscita, sempre più commentatori indipendenti iniziano a schierarsi al mio fianco facendosi portavoce della medesima constatazione: più che di una crisi sistemica ormai si deve parlare di una crisi infinita.
La vicenda Cipro non è che una delle tante sfaccettature con cui si è mostrata in tutta la sua pericolosità distruttiva: oggi le varie autorità sovranazionali riconoscendo l’errore da principianti (ricordano molto gli USA quando salvarono la Lehman) fanno proclami a ripetizione sottolineando come quanto attuato per l’economia cipriota non possa essere preso ad esempio in futuro anche per altri paesi. Speriamo. Le speranze tuttavia non hanno mai protetto gli investimenti dei piccoli risparmiatori e né tanto meno i portafogli dei grandi operatori istituzionali. Non penso sia superfluo ricordarvi ..............

L’Italia non spaccherà l’euro, parola di hedge fund

L’Italia non spaccherà l’euro, parola di hedge fund:
Gli investitori ci credono: lo stallo politico italiano non sarà il prossimo focolaio di crisi
read more

L’Italia non spaccherà l’euro, parola di hedge fund

L’Italia non spaccherà l’euro, parola di hedge fund:
Gli investitori ci credono: lo stallo politico italiano non sarà il prossimo focolaio di crisi
read more

La nuova trappola

La nuova trappola: di Paolo Becchi

 Ci sono voluti un mese di polemiche ed una comunicazione ufficiale del Presidente della Repubblica per prendere atto della mia analisi sulla prorogatio del Governo Monti. Sono passati 106 giorni, con oggi, dalle dimissioni del Governo e dal passaggio dello stesso al regime di prorogatio. Sì, perché – di grazia – quest’ultima inizia a decorrere dal momento in cui il Governo rassegna le proprie dimissioni nelle mani del Capo dello Stato. Si sa, la “boria dei dotti” di vichiana memoria non ha limiti: i “costituzionalisti” da giornali continueranno a ripetere che prorogatio è un termine tecnicamente inopportuno o inappropriato, continueranno a scrivere sulle prime pagine dei quotidiani nazionali, nonostante la ...........

USA: Forte aumento dei crediti al consumo nel mese di febbraio

USA: Forte aumento dei crediti al consumo nel mese di febbraio: La Federal Reserve ha comunicato oggi che i crediti al consumo (Consumer...

Minieuro? Un sogno

Minieuro? Un sogno: La decisione della Bce di non modificare la politica monetaria rende poco probabile un indebolimento della moneta unica, che aiuterebbe l’export di [...]