03/05/13

La liquidità delle Banche centrali fa crescere la divergenza tra comportamento di azioni e obbligazioni


Ti è stato inviato tramite Google Reader

La liquidità delle Banche centrali fa crescere la divergenza tra comportamento di azioni e obbligazioni

trading cfd tour 2013Inizierà da Torino il prossimo 14 maggio il nuovo CFD Tour targato IG. L'ormai collaudato road show del broker anglosassone conferma in pieno il format che ha riscontrato un crescente successo nel corso degli anni: quello di dare la possibilità agli investitori, sia alle prime armi che esperti, di poter entrare in diretto contatto con alcuni tra i più acclamati professionisti del trading italiano, imparando da loro le migliori tecniche di negoziazione affinate sul campo nel tempo.

I partecipanti al CFD Tour potranno sfruttare la novità studiata da IG per l'edizione 2013 del road show: quella di poter operare direttamente sul mercato rendendo così il trading ancora più interattivo. Possibilità garantita dalla presenza di un sistema WIFI e che consentirà, a chi lo volesse, di poter mettere in subito in pratica le tecniche e i consigli di due indiscussi trader di successo, Bruno Moltrasio e Pietro Paciello.

Oltre alla tappa piemontese, il CFD Tour toccherà il 15 maggio la città di Milano e il giorno seguente quella di Padova. L'ultimo appuntamento con il road show è fissato per il 22 maggio a Rimini. Accanto Moltrasio e Paciello, gli investitori potranno entrare in contatto con Vicenzo Longo, Fabio de Cillis e Andrea Martella, membri del desk italiano dell'intermediario leader nella negoziazione dei CFD.

Saranno come sempre numerosi i temi trattati nelle 4 ore di seminario che caratterizzeranno le diverse tappe, sia di carattere fondamentale che operativo. Sarà Vincenzo Longo, market strategist di IG, a curare la parte generale sui mercati. L'esperto potrà così evidenziare i possibili sviluppi per le diverse borse mondiali, puntando l'attenzione sui temi caldi che potrebbero catalizzare l'attenzione degli investitori nelle prossime settimane.

In questi primi mesi a caratterizzare l'evoluzione dei mercati ha contribuito in modo netto l'attivismo delle principali banche centrali del globo. Ma cosa ci aspetta per il prossimo futuro? "A nostro avviso il taglio dei tassi di interesse attuato dalla Bce giovedì scorso ha rappresentato un evento isolato", ha dichiarato a Finanza.com Vincenzo Longo, evidenziando come "Draghi ha voluto assecondare il mercato che dava per scontato il taglio dei tassi".

Resta ora da capire se questo taglio si tradurrà in benefici per l'economia reale o no. "Le misure di stimolo delle banche centrali sembrano avere degli effetti sempre più contenuti e, per quanto riguarda nello specifico la Bce, solo misure di facilitazione del credito per le PMI appaiono ora l'unico strumento che realmente porterebbe dei benefici all'economia reale", puntualizza l'analista del broker britannico. Come confermato in conferenza stampa da Mario Draghi, la stessa...


Inviato da iPad

Frenata dell’inflazione? No, carrelli vuoti


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Frenata dell'inflazione? No, carrelli vuoti

Non è tutto oro quel che luccica. La frenata dell'inflazione, spiattellata da molti pubblicizzati "economisti" e prevedibilmente attribuita tra qualche giorno, con effetto retroattivo, al taumaturgo Letta, è dovuta unicamente allo svuotamento del carrello della spesa a causa della recessione che ha costretto ben sette famiglie su dieci (71 per cento) a modificare la qualità e la quantità dei prodotti acquistati.

Le stime della Coldiretti in occasione della diffusione dei dati Istat sull'inflazione nel mese di aprile 2013 che evidenziano un aumento del 2,7 per cento per i prodotti alimentari, inchiodano i fantasticatori alla dura realtà dei fatti.

L'aumento degli...
Ernesto Ferrante


Inviato da iPhone

Tedeschi mai cosi' ricchi, 4.939 mld

Tedeschi mai cosi' ricchi, 4.939 mld: Dati Bundesbank, in 2012 accumulati 229mld, record da 1993

Sono rimasto "traumatizzato" dai "BTP" del Rwanda al 5,8% di rendimento....

Sono rimasto "traumatizzato" dai "BTP" del Rwanda al 5,8% di rendimento....:   Ieri nel mio post "fondamentale" (e dunque trascurato dai più...) Per chi continuasse a chiedersi come mai i rendimenti di titoli di Stato "spazzatura" continuino a migliorare... riportavo ...i "junk bonds" della zona Euro sono scesi come rendimento al livello più basso della storia, rendono meno anche di quanto rendevano prima di Lehman, sul 5.4%. Anche in America i rendimenti dei junk bonds sono ai miminimi storici, sul 5.5% Il Fondo Sovrano della Norvegia ha detto questa...

[clicca sul titolo per leggere tutto il post]

Stato strozzino… gli interessi sui mancati versamenti arrivano al 200%… e non è tutto!

Stato strozzino… gli interessi sui mancati versamenti arrivano al 200%… e non è tutto!:
Mi chiedo: si ritiene corretta la procedura dello stato ad applicare il 200% per gli omessi versamenti, oltre agli interessi sia dello stato che di equitalia !?

Trovo che a volte il contribuente non versa per vera difficoltà, ed aspetta la cartella per cercare di recuperare un po’ di tempo e dilazionare successivamente.
Ma ahimè se gli interessi e la sopratassa sono così resta solo la consolazione di non aver nulla di intestato .

Mi piacerebbe che qualche legale ponesse in evidenza che lo stato non può fare strozzinaggio ,visto che è illegale.
Ritengo una finzione quella di definirla sopratassa , è solo un modo per incassare soldi non dovuti, con la seria possibilità di far chiudere una azienda.

Le banche ed Equitalia ci strozzano; fossero solo loro.
Il costo più alto lo si ritrova nella sopratassa che lo stato addebita al contribuente.
Esempio: perché un debito (dico debito perché dichiarato non proveniente da evasione ) di circa 29.000 € dell’anno 2006
è diventato di 121.000 € ?


Semplice applicano il 200% di sopratassa aggiunga gli interessi
dal 2006 al 2013 aggiunga equitalia ed ecco che il gioco è fatto.
Resta solo da chiedere la rateizzazione se saremo in ....................................
…………………………..

Commento di Giuseppe Turrisi: “Sopratassa del 200% ed oltre per mancato pagamento di imposte.questa è la prima sveglia che lo stato è usuraio al 200% perché inginocchiato al potere finanziario “”"loro”"” ora se capissero che tutto dipende dalla sovranità monetaria sarebbe un salto quantico… ma è tosto, anche perché i più duri a capire sono proprio i tecnici (legali commercialisti, consulenti ecc) che sono programmati solo ad eseguire calcoli per l’usura di sistema loro hanno nel DNA che lo stato ha ragione per principio.. non capiscono che le leggi anche se legali possono essere ingiuste e contro il popolo….

fonte

Ecco perchè i mercati stanno salendo

Ecco perchè i mercati stanno salendo:
Aumenta il numero degli analisti che ritengono che i mercati stanno salendo per la massiccia iniezione di liquidità arrivata dalle banche centrali.
10’000 miliardi di dollari di liquidità iniettati sui mercati dalle banche centrali in poco più di sei anni.

grafico Ecco perchè i mercati stanno salendo
Il dubbio che i listini siano sostenuti solo artificialmente dalle banche centrali è più che lecito ed è avallato sempre più dagli economisti.
Il grafico di Michael Cembalest, direttore di JPM Asset Management, chiama in causa la Banca centrale europea, la Federal Reserve, la Bank of Japan e, in generale, tutte le banche centrali dei paesi del G7, mostrando come, dal 2007 fino a ora, le iniezioni di liquidità siano state pari a 10’000 miliardi di dollari.
Questa liquidità corrisponde a quella che Cembalest chiama “planetary nebula”, ovvero “nuvola planetaria”, per indicare il........

Bill Gross, Pimco : asset a rischio, parola d’ordine è vendere

Bill Gross, Pimco : asset a rischio, parola d’ordine è vendere:
Bill Gross, tra i finanzieri più ascoltati a livello globale, co-fondatore di Pimco, fondo obbligazionario numero uno al mondo, su Twitter avverte gli investitori : “Il mondo è inondato di soldi. La Federal Reserve acquista al mese 85 miliardi di dollari di bond. La Bank of Japan ne acquista 75 miliardi ogni mese. E ora la Banca centrale europea apre ai tassi di interesse negativi. Non acquistate : vendete gli asset di rischio.”

pimco Bill Gross, Pimco : asset a rischio, parola d’ordine è vendere
Per la prima volta dal luglio del 2012, giovedì 2 maggio la BCE ha tagliato i tassi al minimo storico. Inoltre, Mario Draghi ha detto di essere pronto anche a interessi negativi, elemento che ha innervosito i mercati : è stato come dire la la Banca centrale europea è tecnicamente pronta a chiedere ai clienti di pagare le banche per detenere i loro soldi.
(Fonte : Wall Street Italia.com)
L’articolo Bill Gross, Pimco : asset a rischio, parola d’ordine è vendere sembra essere il primo su Ticinolive.




Record a Wall Street, DJ oltre 15.000

Record a Wall Street, DJ oltre 15.000: Dow +1,14%

Aereo cisterna USA, dov'è l'equipaggio?

Aereo cisterna USA, dov'è l'equipaggio?: MOSCA - È ancora «sconosciuta» la sorte dell'equipaggio dell'aereo americano schiantatosi oggi

Come aiutare Draghi? Nazionalizzando il Monte dei Paschi di Siena

Come aiutare Draghi? Nazionalizzando il Monte dei Paschi di Siena: “Siamo – non userei la parola – anzi sì la uso la parola “frustrati”, sì, certamente. Vediamo miglioramenti nei mercati finanziari. Pensiamo che i mercati finanziari siano i soli, ed i necessari, canali tramite i quali la politica monetaria si … Continue reading →

Il robot più piccolo del mondo

Il robot più piccolo del mondo: Somiglia a una libellula e sbatte le "ali" centoventi volte al secondo

La verità in faccia


Ti è stato inviato tramite Google Reader

La verità in faccia

Da "The Oil Crash". Traduzione di MR



Di Antonio Turiel

Cari lettori,

negli ultimi tempi il problema dell'energia e della necessità di trovare alternative energetiche occupa uno spazio maggiore nei mezzi di comunicazione, molte volte mascherato da un pietoso manto di preoccupazione ambientale e altre più apertamente posto come un problema di disponibilità economica – anche se ancora rimane lontana la possibilità di accettare che ci troviamo al tramonto del petrolio, con tutte le conseguenze che comporta.

Osservo, tuttavia, che negli articoli e nei dibattiti che appaiono nei mezzi di comunicazione vengono ripetuti in continuazione certe argomentazioni molto trite e ritrite, a volte infondate e in generale poco sostenute dai dati e dalle conoscenze tecniche. Questo fa sì che la popolazione a volte riproduca dibattiti falsati (come, ad esempio, petrolio contro rinnovabili o fracking contro rispetto dell'ambiente), quando il vero asse del problema è quasi perpendicolare a quello di queste discussioni. Alla fine, ho creduto conveniente far un piccolo riassunto dei fatti rilevanti che sono stati discussi in questo blog durante questi tre anni. Fatti contrari a quello che si sente dire di solito in questi dibattiti, forse perché non interessa impostarli in termini scomodi perché non vengono offerte soluzioni semplici  che permettano di fare cambiamenti minimi, ma che in realtà serve un grande cambiamento, trasversale nella società – proprio quello che non si vuole fare. Ma se vogliamo andare avanti in questo dibattito, è importante tirar fuori la gente da queste false trincee perché comprendano che alla fine non si tratta del fatto che mi piaccia di più la tecnologia A della tecnologia B, ma che nessuna delle due darà la soluzione ai suoi problemi e che questo è ciò che in fondo fa sì che stiamo discutendo sempre della stessa cosa mentre non si va avanti e


Inviato da iPad

Siria: il collasso e le raffinerie fai-da-te


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Siria: il collasso e le raffinerie fai-da-te

- Debora Billi - I siriani, alla disperazione, raffinano il carburante in modo casalingo e rischiano la vita. L'involuzione della modernità collassata. Non trovo altre parole per introdurre il video della raffineria fai-da-te di petrolio nella Siria dilaniata dalla guerra civile: è comparso su Youtube nel canale di Syrian4all e ad esso ha dedicato un [...]


Inviato da iPad

La Banca Centrale Europea ha emesso una nuova banconota da 5 euro. E dovrà bastare per tutti



Inviato da iPad

Aerei e elicotteri italiani bombardano in Afghanistan, “L’operazione rappresenta un felice esempio”

Aerei e elicotteri italiani bombardano in Afghanistan, “L’operazione rappresenta un felice esempio”: - Luciano Manna - Oggi 2 maggio il sito del Ministero della Difesa comunica l’ennesima operazione delle forze militari italiane in Afghanistan. Riportiamo alla lettera l’articolo del Ministero della Difesa facendo un’unica considerazione. Queste operazioni non rappresentano un “felice esempio”, ma una triste realtà, uno spreco di risorse economiche per azioni di guerra invece che [...]

L’inverno europeo continua

L’inverno europeo continua:
Resi note quest’oggi le previsioni economiche di primavera della Commissione europea. Il nome del rapporto è palesemente ironico, perché la lettura è semplicemente desolante.
(...)
Continua a leggere L’inverno europeo continua (869 parole)

© Phastidio.net, 2003 - 2013. | Permalink
Tags: , , | Categorie: Economia & Mercato, Italia, Unione Europea


Leggete anche:

La disoccupazione è voluta

La disoccupazione è voluta:
Perchè c'è la disoccupazione

La disoccupazione che c'è in Europa è voluta. Avere 20 milioni di persone che lavorano vuol dire avere una energia, una ricchezza. Il lavoro è ricchezza e produce ricchezza. Ma La Cupola Mafiosa della Triade ha deciso che l'Europa ha bisogno di purgatorio, di austerità. L'Italia con tre o quattro milioni di disoccupati vuol dire che ha almeno due o più punti punti di PIL in meno. Ecco perchè quando si parla di crescita ci prendono per il naso. Non ci sarà nessuna crescita. Hanno bisogno della disoccupazione per tenere i salari bassissimi e con loro i consumi. Letta non farà niente per alleviare la disoccupazione. Non ne ha il permesso dai banchieri e dalla signora Merkel. Holland è un ectoplasma. Non conta niente. I socialisti avrebbero fatto bene a scegliere il suo avversario la compagna Aubry. Non credo che Holland completerà il mandato. E' un grande fase confusionale perchè non è nè socialista nè liberista, Non sa chi è....

Gli USA dispiegano a marines di fronte l’Algeria

Gli USA dispiegano a marines di fronte l’Algeria:
- di Sebastiano Caputo -

Da qualche mese l’Algeria è nel mirino dell’Occidente e dei suoi alleati in Vicino Oriente. “Il prossimo turno sarà il vostro”, aveva detto recentemente il ministro degli Esteri del Qatar al suo omologo algerino alludendo alle rivolte che hanno sovvertito in questi anni i regimi di alcuni Paesi arabi. Non a caso in questi ultimi mesi sono arrivati i primi segnali di ........

Fonte: L’Intellettuale Dissidente

Il M5S pubblica la busta paga dei consiglieri regionali in Lombardia: 16mila euro

Il M5S pubblica la busta paga dei consiglieri regionali in Lombardia: 16mila euro:
busta paga Stefano Buffagni
Come promesso in campagna elettorale i consiglieri regionali del M5S pubblicano le loro buste paga e restituiscono buona parte dello stipendio. Le somme eccedenti per ora sono su un conto di Banca Etica in attesa che la Regione apra il fondo destinato alle piccole imprese.
Leggi tutto...

Sara Tommasi nuda e la lap dance

Sara Tommasi nuda e la lap dance: Ma non era diventata una brava ragazza? A giudicare da queste foto si direbbe proprio che Sara Tommasi sia ricaduta nelle sue cattive abitudini: TgCom 24 ha pubblicato alcune  piccanti foto della soubrette intenta in una bollente lap dance in

Nuovo corso della Bce, parole non seguite da fatti.

Nuovo corso della Bce, parole non seguite da fatti.:
di Emanuele Piloni
Come lasciato trasparire un mese fa dallo stesso Draghi, il Consiglio Direttivo della Bce, riunitosi ieri a Bratislava, ha deciso di abbassare il tasso di rifinanziamento principale di un quarto di punto, portandolo allo 0,50%. Contemporaneamente è stato abbassato di 50 punti base anche il tasso sui prestiti marginali, ora all’1%, mentre è stato lasciato invariato quello sui depositi (già allo 0%).
Il taglio dei tassi era nell’aria, dato che il 4 Aprile scorso Draghi aveva affermato che le decisioni sarebbero state prese in relazione all’andamento dei dati economici, che nelle...........

Un Altro Giro di Acido?

Un Altro Giro di Acido?:
Money Tsunami John Lund Un Altro Giro di Acido?
di Francesco Simoncelli
[Questo articolo è apparso anche sul magazine online The Fielder.]
Affermare che al giorno d’oggi viviamo in un mondo popolato dalle allucinazioni non dovrebbe far alzare nessun sopracciglio. Lo sfascio del tessuto sociale, la deformazione di usanze e tradizioni, la rabbia montante, la depressione incalzante, ecc. Ma soprattutto un’economia lontana anni luce dalla realtà. Il riassunto della situazione attuale, che il mainstream vuole farci ingurgitare ad ogni costo, è costituito pincipalmente da illusioni e manipolazioni. Vengono analizzati dati che sono pressoché inutili data la possibilità di alterarli, e trovare qualcosa che rappresenti ancora il reale stato delle cose è quasi impossibile. L’ambiente economico, infatti, viene filtrato, modellato, manomesso, manipolato. E’ come se quando uscissimo di casa la mattina, invece di prendere la classica caramella alla menta ci facessimo un giro di acido lisergico. Alcune cose rimarrebbero reali, ma la maggior parte sarebbero viaggi onirici al di là della.................




Siamo solo puro commercio per una BANCA CENTRALE: ecco il grafico che lo dimostra e operatività Eur FX

Siamo solo puro commercio per una BANCA CENTRALE: ecco il grafico che lo dimostra e operatività Eur FX: Uno dei più grandi temi sui mercati globali è la ricerca di rendimento. I rendimenti dei titoli di Stato di tutto il mondo moderno sono in prossimità dei minimi storici. Un effetto collaterale principale dei rendimenti sui titoli di Stato depressi è stato un fiume di denaro in attività più rischiose, come titoli spazzatura, finanziamento del debito sovrano ruandese da parte di investitori alla ricerca di interessi. Dal punto di vista tecnico, la marea di soldi da queste banche è diventata il fattore prevalente in alcune di queste aree più rischiose dello spazio reddito fisso, ma è penetrato nei mercati azionari e gli investitori accumulano in azioni che pagano dividendi grandi per lo stesso motivo. Il grafico qui sotto da Société Générale rafforza ulteriormente questo temasource "Esso identifica chiaramente la..........

Era un popolo strano e sfortunato: il "benessere" li aveva privati di tutto....

Era un popolo strano e sfortunato: il "benessere" li aveva privati di tutto....: ...Era un popolo strano e sfortunato: il "benessere" li aveva privati di tutto.... .....Superato un sottopassaggio pedonale abbandonato, sbucarono infine nel quartiere delle Diecilire. Era ormai tarda sera ed il quartiere brillava di mille piccole luci che davano il debito risalto a baracche, roulottes e capannoni. Il quartiere era nato dopo la Grande Recessione, quando Gladonia produsse la prima valanga di disoccupati, che subito furono chiamati "le diecilire". Poichè avevano diritto...

[clicca sul titolo per leggere tutto il post]

La politica della fuga in avanti crea bolle


geabLEAP/E2020 conferma la bolla del dollaro e la svendita delle attività speculative
L'ANALISI USA, UK e Giappone, fuggono dalla realtà e produrranno una nuova crisi
La settimana scorsa, è stato inserito sul sito www.leap2020.eu, la parte pubblica e gratuita delreport GEAB n. 74 una pubblicazione che periodicamente riprendiamo in quanto espressione dianalisi "fuori dal coro" su quella da loro definita "Crisi Sistemica Globale".
L'attuale bollettino è dunque un proseguimento delle anticipazioni economico-poli

Ricordi del Primo Maggio


sarno alfonso-scampagnata~OM324300~10807 20070616 52 172Quando ero bambino si andava a fare il picnic nelle alture genovesi, allora si diceva fare una scampagnata, a piedi.
Quando ero un adolescente, si partiva prestissimo e si andava sul monte Fasce, il più alto dei dintorni, per raccogliere i narcisi selvatici, occupare i prati “strategici” su cui prima giocare a pallone (un incubo se si calciava male) poi mangiarci i panini imbottiti e POI..
Poi far partire il mangiadischi, con 3 dischi per vedere se qualche ragazzetta ci beccava.

E’ ora di finirla

E’ ora di finirla: - Carlo Bertani - Gentile Enrico Letta, abbiamo ascoltato le sue parole: sempre equilibrate, sottili, intriganti, a volte velleitarie, poi orgogliose, infine vuote, come quelle di qualsiasi governo che entra in carica. Cosa aspettate? L’Estate – come sempre – per poter fare le varie leggi-porcata come usualmente v’adoperate? Mi dispiace, non avrete più il beneficio [...]

Il virus letale dell’aviaria creato in Cina?

Il virus letale dell’aviaria creato in Cina?: Ad accusare gli scienziati cinesi è un gruppo di ricercatori britannici

Carabinieri: inizia lo scioglimento dell’Arma. Spazio all’Eurogendfor

Carabinieri: inizia lo scioglimento dell’Arma. Spazio all’Eurogendfor:

Carabinieri. Inizia lo scioglimento dell’Arma

-Redazione- 27 arile 2013- l’Arma dei carabinieri, in osservanza del trattato di Velsen procede a tappe forzate al proprio smantellamento con la chiusura di numerosi reparti, sino all’inevitabile scioglimento dell’Arma.


La legge n.84 del 12 giugno 2010 riguarda direttamente l’Arma dei Carabinieri, che verrà assorbita nella Polizia di Stato, e questa degradata a polizia locale di secondo livello. Allo stesso tempo, l’art.4 della medesima legge introduce i compiti dell’Eurogendfor.


Entro il 30 aprile quindi, nel quadro dei provvedimenti di razionalizzazione operati dal Comando Generale conseguentemente ai tagli imposti dal contenimento della spesa, saranno soppresse le aliquote Artificieri antisabotaggio dei comandi provinciali di Latina, Messina, Caltanissetta e Brindisi, nonché del Gruppo Operativo Calabria e dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Sardegna.

Fonte: http://www.articolotre.com/2013/04/carabinieri-inizia-lo-scioglimento-dellarma/164319

Fonte

Il ruolo del debito pubblico nel percorso della crescita economica

Il ruolo del debito pubblico nel percorso della crescita economica: Quando si parla di due ”mostri sacri” come Reinhart e Rogoff si torna sempre a disquisire sul ruolo del debito pubblico ed il suo ruolo all’interno della crescita economica. Nelle ultime settimane, moltissimi giornalisti ed economisti hanno attaccato il modello … Continua a leggere →

Ladri di spazzatura per crisi

Ladri di spazzatura per crisi: Il fenomeno sta esplodendo in Spagna: i "pirati della spazzatura" mirano sopratutto a carta e cartone

Economist: il taglio dei tassi farà poco per rilanciare l'economia europea. Ripresa ancora rinviata

Economist: il taglio dei tassi farà poco per rilanciare l'economia europea. Ripresa ancora rinviata:

Un po' come una corte reale che visita i suoi feudi lontani, il Consiglio direttivo della Banca centrale europea esce dalla sua casa di Francoforte due volte l'anno. Così è stato a Bratislava, capitale della Slovacchia, che il Consiglio ha deciso di abbassare il principale tasso di interesse, dal 0,75% al 0,5%. Il taglio di un quarto di punto è stata la prima mossa dallo scorso luglio. Sicuramente è meglio di niente, ma potrà fare ben poco per dare una spinta alla moribonda economia della zona (...)

-
Economia internazionale
/
,
,
,

Rimarranno solo i fucili contro i banchieri ?

Rimarranno solo i fucili contro i banchieri ?:



Becchi: "Qualcuno potrebbe prendere i fucili".
E Grillo lo scarica: "Non rappresenta il M5S"



È polemica sulle dichiarazioni del docente, considerato l'ideologo dei 5 Stelle: "Hanno messo un altro banchiere all'economia". Reazioni da Pd e Pdl: "Dichiarazioni sconcertanti", "posizione fuori dal mondo". I gruppi parlamentari si dissociano: "Non ci riconosciamo nelle sue opinioni". Alla fine l'imbarazzata marcia indietro: "Stavo scherzando"






Becchi: "Qualcuno potrebbe prendere i fucili".  E Grillo lo scarica: "Non rappresenta il M5S"Paolo Becchi 



ROMA - "Se qualcuno tra qualche mese prende i fucili non lamentiamoci, abbiamo messo un altro banchiere all'Economia". Così Paolo Becchi, professore all'Università di Genova vicino al Movimento 5 Stelle, aLa Zanzara su Radio 24. "La situazione se non migliora peggiora - dice Becchi - e non so quanto la gente possa resistere, non so quanto il Movimento possa frenare la violenza della gente, che è nella natura delle cose". "Letta che va dalla Merkel - prosegue Becchi - è un segnale chiaro. Unica cosa fondamentale è l'Europa e la Bce. Siamo governati ancora dalla Merkel con le banche e i banchieri come l'attuale ministro dell'Economia".



Dichiarazioni shock quelle del filosofo spesso considerato vicino al M5S, che già in......

Imu, Brunetta: “Restituire la tassa pagata nel 2012 o non c’è più il governo”

Imu, Brunetta: “Restituire la tassa pagata nel 2012 o non c’è più il governo”:

“Questo e’ un accordo di governo: se non ci sarà la cancellazione dell’Imu a partire da giugno e se non ci sarà la restituzione di quanto pagato nel 2012 non c’è più il governo”. Lo afferma Renato Brunetta, presidente dei deputati del Pdl, durante un’intervista con “Radio Anch’io”, su Radio Uno, in cui rilancia la regina delle promesse di Silvio Berlusconi in campagna elettorale. “C’è un bravissimo ministro dell’Economia, c’è un presidente del Consiglio, c’è una maggioranza che ha fatto degli accordi in tal senso e le risorse verranno trovate”, aggiunge Brunetta. ”Noi nel 2008 avevamo tolto l’Ici sulla prima casa, quindi gli italiani dal 2008 al 2011 non avevano pagato sulla loro casa, sulla casa in cui vivevano, nessuna tassa. Monti ha messo l’Imu, tra l’altro rafforzandola rispetto all’Ici, per cui gli italiani hanno dovuto sborsare più soldi. L’impegno di governo è quello di togliere questa tassa e di restituire quella pagata nel 2012”.

Ma la questione non è così semplice, neppure dal punto di vista politico, visto che proprio oggi il sindaco leghista di Varese Attilio Fontana avverte che anche il solo rinvio del pagamento della rata di giugno getterebbe nel caosle amministrazioni locali: “Scaricare solo sui Comuni il rinvio del pagamento della prima rata dell’Imu sarebbe inaccettabile“, spiega Fontana a Repubblica. “Quella del nuovo presidente del Consiglio credo sia stata una dichiarazione quanto meno improvvida”, continua riferendosi all’apertura di Enrico Letta di ieri da Parigi (“Subito la sospensione della rata di giugno e poi insieme ridiscutere le modalità del superamento di questa tassa”, ha affermato il neopremier). “L’Imu è una tassa odiosa”, chiarisce il sindaco leghista, “soprattutto sulla prima casa, ma non si può pretendere di rinviare il pagamento senza dire prima come si compenseranno i comuni per il mancato gettito”.

Dello stesso avviso il sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli, del Pdl, che in un’intervista alla Stampa avverte: “Senza Imu i comuni falliscono”. Castelli è anche il responsabile della finanza locale per l’Associazione dei Comuni italiani. “A nome dell’Anci ho scritto una lettera al ministro Saccomanni per chiedere un incontro urgente. Per noi è necessario avere certezze sulle risorse su cui dovremo confidare in luogo del gettito Imu che a giugno non ci sarà”.

Cresce il rischio di bolla immobiliare

Cresce il rischio di bolla immobiliare: Secondo l'indice UBS l'aumento nell'ultimo trimestre è stato meno marcato

Stop all'IMU: arriva una nuova tassa comunale? Ecco quale potrebbe essere la soluzione

Stop all'IMU: arriva una nuova tassa comunale? Ecco quale potrebbe essere la soluzione:

Al centro del dibattito politico ed economico degli ultimi giorni c'è la questione IMU 2013, che si qualifica anche come un banco di prova dell'intesa PD-PDL.

Dopo aver annunciato che l'IMU sarà congelata, grazie ad uno stop sui pagamenti di giugno, il Premier Letta e la sua squadra di Governo devono fare un po' di conti e decidere il futuro dell'imposta che, per ragioni evidentemente finanziarie, verosimilmente andrà rivista e non abolita, né tantomeno restituita.

D'altra parte nella fase (...)

-
Fisco e Tasse
/
,
,
,

Italia considera trasferimento 15 fabbriche in Egitto

Italia considera trasferimento 15 fabbriche in Egitto: Al Gareda (01/05/2013). 30 imprenditori italiani impegnati nel settore ferroviario si apprestano a partire per il Cairo dove discuteranno la possibilità di trasferire 15 fabbriche in Egitto e fare il punto sullo stato degli investimenti nel paese. Sec...

40 sottosegretari "pesati" col manuale Cencelli

40 sottosegretari "pesati" col manuale Cencelli:


40 sottosegretari


L'orgia dei sottosegretari si ferma a quota 40, per rispettare i limiti posti dalla finanziaria 2008.

Continua a leggere l'articolo...

L’usura bancaria internazionale [evento]

L’usura bancaria internazionale [evento]:



Usura bancaria internazionale: liberazione dalla moneta-debito conferendo la sovranità monetaria allo Stato

Relatore: Normanno Malaguti, autore del libro “La moneta debito”



Martedì 07/05/2013 ore: 20:45

Ravenna, Circoscrizione via aquileia 13





Elettori Pd, moriremo democristiani? No, moriremo e basta

Elettori Pd, moriremo democristiani? No, moriremo e basta:

Alla domanda su cosa sia oggi la “base” dell’elettorato democratico in Italia credo che in pochi saprebbero rispondere. Io non sono capace di rispondere per un motivo preciso: perché essendo io stesso un elettore del Partito Democratico non sono in grado di definire me stesso. Cioè, se qualcuno, alla luce dell’inveterata abitudine degli .....

LA FUNZIONE DELL'EURO NELLE PAROLE DEI SUOI ARCHITETTI di Daniele Della Bona

LA FUNZIONE DELL'EURO NELLE PAROLE DEI SUOI ARCHITETTI di Daniele Della Bona:




3 maggio 2013. C'è chi ancora pensa che la moneta sia uno strumento neutrale e non invece un mezzo fondamentale di politica economica. E c'è chi ancora pensa che l'euro, nelle intenzioni di chi l'ha imposto, era un'idea "nobile". Niente di più sbagliato.

 




LE RADICI ANTIDEMOCRATICHE DELL’EURO NELLE PAROLE DEI SUOI STESSI PADRI FONDATORI*

L’Euro è diventato oggi l’incarnazione di un vero e proprio strumento di governo ("means of structural transformation”, un mezzo di trasformazione strutturale lo definì Mario Monti nel 2011) con cui si stanno imponendo a interi popoli —sotto l’egida dell’emergenza, dello stato di necessità e con la mannaia dello spread pronta ad abbattere i governi poco graditi ai mercati— decisioni altrimenti improponibili e inaccettabili da parte dei cittadini.

Questo fatto, lungi dall’essere un........

Benvenuti all’inferno: oggi Bangladesh, domani Italia

Benvenuti all’inferno: oggi Bangladesh, domani Italia:

Chi produce gli indumenti che indossiamo lavora per due dollari l’ora. Anzi, lavorava: perché ormai quei due dollari sono “troppi” persino in Cina, dove si fatica senza contributi, senza sanità e senza protezioni ambientali. Così, annuncia Paolo Barnard, le maggiori multinazionali mondiali del manifatturiero se ne stanno andando, dalla Cina: «Vanno in Vietnam, o altrove, dove il costo del lavoro è la metà», perché il margine di profitto delle grandi catene americane ed europee si è ridotto all’1-2%. «Pagando all’origine 2 dollari all’ora per i cinesi, non ci stanno più dentro. Dopo il Vietnam andranno in Sudan, poi faranno lavorare i bambini africani a 50 centesimi al giorno, poi i prigionieri di guerra e i carcerati gratis, poi le anime dell’inferno, e poi dovranno inventarsene un’altra». E’ un fronte spaventoso, le cui ultime notizie arrivano dal Bangladesh: almeno 300 operai sono morti nel crollo di Rana Plaza, una fabbrica fatiscente del sobborgo Dhaka di Savar, dove si confezionavano abiti per Benetton e per catene come Wal-Mart. (continua…)

La Bce e i risparmi delle famiglie

La Bce e i risparmi delle famiglie: I risparmi per famiglie e imprese se la riduzione del costo del denaro decisa dalla Bce dovesse essere recepita dalle banche italiane (dati Cgia di Mestre) in questa infografica di Centimetri:

E’ ORA FINIRLA


Ti è stato inviato tramite Google Reader

E' ORA FINIRLA

DI CARLO BERTANI

carlobertani.blogspot.it



Gentile Enrico Letta,



abbiamo ascoltato le sue parole: sempre equilibrate, sottili, intriganti, a volte velleitarie, poi orgogliose, infine vuote, come quelle di qualsiasi governo che entra in carica. Cosa aspettate? L'Estate – come sempre – per poter fare le varie leggi-porcata come usualmente v'adoperate?



Mi dispiace, non avrete più il beneficio dell'assenza degli italiani perché occupati in ameni giochi sulla spiaggia: sulle spiagge ci sarete solo voi, insieme al 10% della popolazione che possiede il 50% della ricchezza nazionale. Oramai, siamo allo stremo: se ci saranno vacanze, saranno di pochi giorni – magari col treno – per lo più a trovare qualche amico. Alberghi, residence, stabilimenti balneari, bar, ristoranti...sono attesi dalla stagione turistica più buia del dopoguerra: anche questo un bel risultato della vostra classe politica.


Inviato da iPhone

Atene. Il sindaco vieta ad Alba Dorata la distribuzione di cibo


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Atene. Il sindaco vieta ad Alba Dorata la distribuzione di cibo

di Redazione


Il sindaco di Atene Giorgos Kaminis ha vietato la distribuzione di cibo in piazza Syntagma, da parte del Partito Alba Dorata ai cittadini Greci bisognosi, perché definita la "mensa dei poveri dell'odio".


 


 


 



Inviato da iPhone

Goldman Sachs, anche nella tomba!


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Goldman Sachs, anche nella tomba!





Qui giace l'economia francese, ma tutto va bene, il peggio è passato


Lasciate ogni speranza o voi ch'entrate... Goldman Sachs non molla "l'osso".




Le pompe funebri francesi (PFG - OGF - Roblot - Henri de Borniol - Dignité Funéraire, circa 1000 agenzie in tutta la Francia) sono in vendita... E Astorg Partners (Equipe Capital Investment indipendente francese) "ha chiesto a Goldman Sachs di cercare un investitore per la vendita del gruppo di pompe funebri..."...



Non è possibile! gli uomini di Goldman Sachs sono dappertutto, anche nella tomba!


Leggere:

le "scoop" des Echos e ici Funéraire Infos




Strano! Sappiate che secondo Funéraire Info:



"Il gruppo si ocupa di 120.000 funerali all'anno, 25% del mercato (!), ha 5500 dipendenti, 430.000 contratti di assicurazioni previsione ossequie, con una crescita del 15% l'anno, e 145.000 bare prodotte ... PFG potrebbe essere valutato tra 800 milioni e un miliardo di euro "... la morte ha un certo peso...





Detto questo, non capisco ... Perché i funerali dei francesi non possano rimanere in Francia con un gruppo francese? Immaginatevi se PFG sia acquistqto da una compagnia romena? O da Merrill Lynch? Siamo caduti così in basso? 


(Non di proposito: -)



Inviato da iPhone

Crisi, operaio suicida nel salernitano. Sui manifesti mortuari: “Colpa dello Stato”


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Crisi, operaio suicida nel salernitano. Sui manifesti mortuari: "Colpa dello Stato"

"Da parte della famiglia Carrano: tutto questo a causa dello Stato. Grazie". Una scritta amara quella che campeggia sui manifesti mortuari dell'operaio Nicola Carrano, di 62 anni, che si è impiccato oggi ad Albanella, in provincia di Salerno. L'uomo ha lasciato una lettera per spiegare i motivi del gesto da far risalire alla mancanza di lavoro.

I manifesti sono stati affissi in paese dai familiari che, dalla lettera, si sono convinti che l'uomo si sia suicidato a causa della disoccupazione: Carrano era stato licenziato dalla ditta di calcestruzzi per la quale lavorava che era stata costretta a ridurre il personale a causa della crisi ed era poi fallita. L'uomo, specializzato nella guida di betoniere, aveva cercato un nuovo lavoro, ma senza risultati. Da qualche tempo faceva piccoli lavori nel settore edile in vari cantieri, ma sempre in maniera saltuaria. Di recente era stato sottoposto a un intervento chirurgico e si era progressivamente chiuso in se stesso. Carrano era spostato e aveva tre figli. I funerali saranno celebrati a Matinella di Albanella.

"Un gesto disperato che ha colpito una famiglia di persone perbene e di grandi lavoratori. Siamo sconvolti, tutto il paese è sconvolto", ha detto Vito Capozzoli, vicesindaco di Albanella. "Il paese si è stretto intorno alla famiglia – ha aggiunto il vicesindaco – E' la prima volta che qua si vede un gesto del genere. La nostra è una piccola comunità che vive soprattutto di agricoltura e di allevamenti, e pur nelle difficoltà mai nessuno era arrivato a fare un gesto così drammatico".



Inviato da iPhone

Nigel Farage su una possibile rivoluzione violenta in Europa (video sottotitolato)


Ti è stato inviato tramite Google Reader

Nigel Farage su una possibile rivoluzione violenta in Europa (video sottotitolato)

Nigel Farage conclude il suo intervento al Sovereign Man Offshore Tactics Workshop di Santiago (Chile) del 30 Marzo/ 1 Aprile scorsi, con un'affermazione tanto forte quanto vera: "Quando arriverà la prossima ondata di questa crisi, verranno a prendervi".

Le parole dell'unico politico in Europa di cui vale la pena prender seriamente in considerazione le idee e le proposte, appaiono decisamente consistenti con le lezioni già segnalate su questo blog, di cui è bene non dimenticarsi:

Lezione #1: Non fidarsi dei politici
Lezione #2: Abbandonare la mentalità "Qui non può succedere"
Lezione #3: Riconoscere lo schema
Lezione #4: Agire prima che sia troppo tardi

Una volta che hanno annunciato il bank holiday a Cipro, era troppo tardi..
Una volta che hanno introdotto controllo dei capitali in Argentina, era troppo tardi..

La situazione è chiara. Ad ognuno spetta la decisione di come affrontarle.
Qui pensiamo che la soluzione sia individuale.

NigelFarageSovereignMan1 490x275 Nigel Farage su una possibile rivoluzione violenta in Europa (video sottotitolato)

 Nigel Farage su una possibile rivoluzione violenta in Europa (video sottotitolato)

da Economia e Libertà



Inviato da iPhone

SLOVENIA: RICOMINCIA LA MANFRINA FINANZIARIA. MOODY’S ABBASSA IL RATING


Ti è stato inviato tramite Google Reader

SLOVENIA: RICOMINCIA LA MANFRINA FINANZIARIA. MOODY'S ABBASSA IL RATING

(hptt://corrieredellacollera.com

approfitto di questa notizia per correggere un mio errore . sul post per Cipro, avevo detto che i piccoli paesi erano finiti ed una eventuale crisi avrebbe colpito paesi del calibro della Spagna.

avevo dimenticato la Slovenia. imperdonabile.

la Slovenia è governata da una coalizione di centro sinistra, da poco impersonata da una donna Alenka Bratuscek , 42anni, e Moody's l'ha appena colpita con un abbassamento del

Rating di ben due gradini e con out look negativo.



A seguito di questo abbassamento da Baa2 a Ba1 il ministero delle finanze ha sospeso un'asta do Bond da 2,2 miliardi di euro a 5 e 10 anni.

Il paragone corre a Cipro.

E' vero che, se a Cipro gli asset bancari ammontano al 710% del Pil, in Slovenia rappresentano "appena" il 145 per cento, ma il rapporto tra i depositi e i prestiti è del 153% contro il 105% nell'isola greca.

In difficoltà alcune banche Austriache, esposte per 12 miliardi, nonché l'Italia e più specificatamente Banca Intesa e Unicredit con otto miliardi ( due punti di IVA).

La diffusa corruzione e la forte esposizione sui prestiti fa ritenere che circa 7 miliardi siano stati prestati " alla carlona" a fronte di ristorni ai banchieri.





Inviato da iPhone

SLOVENIA: RICOMINCIA LA MANFRINA FINANZIARIA. MOODY’S ABBASSA IL RATING


Ti è stato inviato tramite Google Reader

SLOVENIA: RICOMINCIA LA MANFRINA FINANZIARIA. MOODY'S ABBASSA IL RATING

(hptt://corrieredellacollera.com

approfitto di questa notizia per correggere un mio errore . sul post per Cipro, avevo detto che i piccoli paesi erano finiti ed una eventuale crisi avrebbe colpito paesi del calibro della Spagna.

avevo dimenticato la Slovenia. imperdonabile.

la Slovenia è governata da una coalizione di centro sinistra, da poco impersonata da una donna Alenka Bratuscek , 42anni, e Moody's l'ha appena colpita con un abbassamento del

Rating di ben due gradini e con out look negativo.



A seguito di questo abbassamento da Baa2 a Ba1 il ministero delle finanze ha sospeso un'asta do Bond da 2,2 miliardi di euro a 5 e 10 anni.

Il paragone corre a Cipro.

E' vero che, se a Cipro gli asset bancari ammontano al 710% del Pil, in Slovenia rappresentano "appena" il 145 per cento, ma il rapporto tra i depositi e i prestiti è del 153% contro il 105% nell'isola greca.

In difficoltà alcune banche Austriache, esposte per 12 miliardi, nonché l'Italia e più specificatamente Banca Intesa e Unicredit con otto miliardi ( due punti di IVA).

La diffusa corruzione e la forte esposizione sui prestiti fa ritenere che circa 7 miliardi siano stati prestati " alla carlona" a fronte di ristorni ai banchieri.





Inviato da iPhone