16/11/13

MERCATO LIBERO - 20 E 21 NOVEMBRE A TORINO!!! PER SOLUZIONI OPERATIVE E NON PER TEORIE EUROIDIOTE

MERCATO LIBERO 
IL 20 E IL 21 NOVEMBRE  A 
TORINO PER INCONTRI PERSONALIZZATI 
SE VUOI FISSARE UN INCONTRO SCRIVI A 
MERCATILIBERI@GMAIL.COM 

Meteo Torino 20-21-22 Agosto 2013
conti in svizzera ufficiali, berlino, bahia, panama, marbella, trust, polizze assicurative, consulenza per investimenti, dubai, malta,  delocalizzazione di impresa in 12 paesi nel mondo (cina, bulgaria, uk, emirati ecc ecc)  delocalizzazione famiglia, non performing loans

SONO LE PRINCIPALI PROPOSTE DI MERCATO LIBERO IL PRIMO SITO IN ITALIA CHE DA ANNI OFFRE SOLUZIONI OPERATIVE E DI GRUPPO PER USCIRE DALLA CRISI ITALIANA.
MENTRE ALTRI IN RETE E IN TELEVISIONE CONTINUANO A PARLARE PARLARE E PARLARE DI USCITA DALL'EURO, SVALUTAZIONI, RISTRUTTURAZIONI DEL DEBITO, PIU' O MENO TASSE, STAMPARE O MENO MONETA, SENZA AIUTARE LE PERSONE A RISOLVERE DA SUBITO I PROBLEMI 
MERCATO LIBERO FA! 
E FA INSIEME A TE!

20 NOVEMBRE SERA

CENA A TORINO FRA AMICI
A PARLARE DI LIBERTA' DI VOGLIA DI FARE E DI FARE INSIEME.
IL COSTO LO CONTERREMO AL MASSIMO IN 35 EURO A TESTA IL LUOGO LO DECIDIAMO IN BASE AL NUMERO DEGLI AMICI CHE PARTECIPERANNO
SCRIVI A MERCATILIBERI@GMAIL.COM entro domenica sera  PER ADERIRE 

ARTICOLO DA LEGGERE SE AMI LA LIBERTA'

ARTICOLO DA LEGGERE ! FRA UN ITALIOTA ANGELO E GIANFRANCO CHI SCEGLI?

Ieri a Lugano ho pranzato con Angelo e Gianfranco al ristorante del Grand Hotel Villa Castagnola .
La giornata era uggiosa, ma la location veramente ottima e consigliata!
davanti a una buona bottiglia di barbaresco e delle Pappardelle alla zucca e rosmarino con scaglie di formaggio il discorso, come spesso accade in questi mesi, finisce sulla situazione in Italia e sulla differenza del sistema fiscale italiano RISPETTO ALLA MAGGIOR PARTE DI PAESI NEL MONDO ....che uccide le persone.
Angelo, quarantaduenne, sposato con un figlio di 8 anni e' un imprenditore che da due anni vive fuori dall'Italia , in svizzera, la sua è una "monoazienda" nel senso che il ricavo lo genera dal trading di merci utilizzando molto internet e viaggiando spesso in Oriente..
Con Angelo abbiamo iniziato a fare due conti:
LUI OGGI HA REDDITI PERSONALI LORDI  PARI A CIRCA 300.000 EURO, UN RISPARMIO FINANZIARIO DI 1.000.000 DI EURO E UNA CASA IN SVIZZERA.
Se Angelo due anni fa non si fosse trasferito a Lugano con la famiglia...lo stato italiano gli avrebbe prelevato circa  il 60% di tasse sul reddito, ovvero 180.000 euro.
Lui avrebbe consumato circa 10.000 euro al mese per vivere con la sua famiglia in italia, SU cui avrebbe pagato circa il 22% di Iva, ovvero 26.500 euro.
Lui viaggia molto in auto (40.000 chilometri all'anno) e di sola accise per la  benzina avrebbe dovuto pagare circa 4000 euro allo stato.
Sul milione di euro di risparmi  nel 2014 avrebbe dovuto pagare allo stato italiano lo 0,20% (tassa patrimoniale), ovvero 2000 euro.
nel corso del 2013 il suo patrimonio gli ha reso il 5% lordo, ovvero 50.000 euro, In Italia avrebbe dovuto pagare il 20% di tasse sul capital gain, ovvero altri 10.000 euro.

INSOMMA ..BASTA FARE DUE CONTI, E SE LA MATEMATICA NON E' UN'OPINIONE...

180.000 + 26.500 + 4000 + 2000 + 10.000, ovvero lo stato italiano da lui non incassa piu' 222.500 (SUI 300.000 DI REDDITO)
Ma non solo, i suoi consumi sono spariti dall'italia e tutte le persone che guadagnavano dai suoi consumi sono rimasti con meno guadagni e di conseguenza meno tasse da pagare allo stato (pensate ai ristoranti, i supermercati, il concessionario di auto, il panettiere, l'assicuratore, la societa' telefonica ed elettrica ecc ecc..)
Tenete presente che lui, in svizzera oggi non  paga piu' del 30% di tasse, con un RISPARMIO di oltre 90.000 euro ANNUI, inoltre deduce tutta una serie di costi che in Italia non potrebbe (nel rispetto della legge svizzera) che gli fa abbattere il suo tax rate al 25%.
Senza contare che la benzina la paga un 20% in meno che in Italia, l'assicurazione auto gli costa meno , la tassa sul capital gain è 0% in svizzera, le autostrade quasi gratis, le scuole per i figli ottime (in italia li mandava in una scuola privata a pagamento)
 E POTREI ANDARE AVANTI....A LUNGO....
Unico neo....la vita è mediamente piu' cara...ma...la moglie va un paio di volte alla settimana alla Esselunga di Varese e a cena fuori, spesso, vanno a Milano...In pratica, i soli risparmi su scuola e benzina, piu' altri 1000 euro al mese ...li spendono per avere lo stesso tenore di vita che avevano a Torino .
 Ma rimane a loro un risparmio netto di circa 70.000 euro annuali che prima non avevano!!!
 Dopo Angelo prende la parola Gianfranco, originario di Padova ma che da tre anni vive a Dubai. Il reddito  è simile a quello di Angelo ma....
Le tasse sul reddito sono zero a Dubai, stessa cosa per le tasse sul capitale la benzina quasi te la regalano, il costo delle case e della vita come a Milano...
In pratica Gianfranco, sposato ma senza figli, a Dubai riesce a risparmiare circa 150.000 euro all'anno pur avendo un ottimo tenore di vita..
Senza contare che la sua casa a Padova la vendette tre anni fa e ora vive in casa di proprieta' a 400 metri dal mare nei pressi di Dubai Marina senza mutui, ma solo avendo girato il ricavato di allora in solidi mattoni a dubai (dove i prezzi continuano a salire costantemente)

Le considerazioni le faccio fare a te caro amico che mi stai leggendo seduto in una comoda poltrona a Roma, o a Napoli o firenze piuttosto che bologna o qualsiasi citta' di italia ..che sei alle prese tutti i giorni con nuove tasse, nuove burocrazie e balle governative....

LA DOMANDA E': ..SECONDO TE...CHI HA MAGGIORI POSSIBILITA' DI FAR CRESCERE BENE LA SUA FAMIGLIA? CHI HA MAGGIORI POSSIBILITA' DI INVESTIRE SOLDI NELLA SUA IMPRESA? CHI HA MAGGIORI POSSIBILITA' DI VIVERE UNA VITA BENE?

TU, ANGELO O GIANFRANCO???
-E non parlarmi che la colpa è dello stato italiano...NO, LA COLPA E' SOLO TUA...hai avuto sei anni di crisi per pensarci e prendere provvedimenti
-e non parlarmi che la colpa e' dei banchieri europei o della merkel che non stampano..no la colpa e' solo tua
-e non parlarmi che la colpa e' delle misure di austerity o delle banche che non prestano..no , la colpa e' solo tua
-e  non parlarmi che la colpa e' dell'immobiliare che scende o delle nuove tasse..no, la colpa è solo tua...
 
E ANCORA...DOMANDATI:
E' FORSE COLPA DELLE MIGLIAIA DI PICCOLI O MEDI IMPRENDITORI O PROFESSIONISTI O MANAGER DI IMPRESA ITALIANI SE IL WELFARE IN ITALIA NON C'E' PIU', SE LE TASSE SONO COSI' ALTE, SE LA BUROCRAZIA E' COSI' TERRIBILE, SE LE BANCHE NON PRESTANO SOLDI SE NON A TASSI DA STROZZINO, SE..SE..SE...???
in realta',  LA COLPA E' SIA DEL SISTEMA CHE IMPONE CERTE COSE..MA ANCHE E SOPRATUTTO  TUA CHE LE ACCETTI INVECE DI TROVARE SOLUZIONI ALTERNATIVE.
OGNI GIORNO ACCETTI LA SITUAZIONE, NON FAI NULLA PER CAMBIARE ..PERCHE' IL CAMBIAMENTO IMPONE SCELTE DIFFICILI E NON CONVENZIONALI...QUELLE SCELTE CHE L'UOMO, PER SUA INDOLE, FA FATICA A COMPIERE....
L'UOMO DENTRO DI SE' SI COMPORTA AL 90% COME IN UN GREGGE...COPIA RIPETUTAMENTE GESTI QUOTIDIANI ...SI ADAGIA AL NORMALE...
AL MASSIMO SI INFORMA SU UN BLOG PER POI DIRE..L'AVEVO DETTO IO CHE SI ANDAVA MALE...LO SAPEVO..ME LO SENTIVO...DOVE ANDREMO A FINIRE...
TUTTE FRASI FATTE...MA CHE NON RISOLVONO IL PROBLEMA.
STATISTICAMENTE SOLO UN 10% DELLE PERSONE FANNO CAMBIAMENTI, LI CERCANO RAZIONALMENTE, SONO CAPACI DI ADATTARSI.
IN QUESTO NUOVO MONDO, PER SOPRAVVIVERE BENE, PER CRESCERE, DEVI CAMBIARE MODO DI APPROCCIARE LE COSE.
OGGI DEVI ESSERE COME UNA AZIENDA..CAPACE DI SPOSTARTI NEL POSTO PIU' CONVENIENTE ECONOMICAMENTE AL TUO SVILUPPO FUTURO...TANTO LE COMUNICAZIONI E GLI SPOSTAMENTI SONO PIU' SEMPLICI E MENO CARE.
 GLI STATI IN DIFFICOLTA' SONO COME DEI GHETTI DEGLI EBREI...TI CONTROLLANO, TI BLOCCANO IN MILLE MODI PER EVITARE CHE SCAPPI
OGNI TANTO PRELEVANO QUACHE CLASSE SOCIALE E LA PORTANO IN UN CAMO DI STERMINIO..(TU TIRI UN SOSPIRO DI SOLLIEVO PERCHE' NON E' TOCCATO A TE...HAI ANCORA IL TUO POSTO DI LAVORO E DUE SOLDI PER MANGIARE...MENTRE UN SACCODIBALLE QUALSIASI TI URLA DALLA TV E GIORNALI CHE PRESTO TUTTO SARA' MEGLIO)
PECCATO CHE DOPO QUALCHE MESE TOCCHERA' A TE E ALLA TUA FAMIGLIA PERDERE IL POSTO DI LAVORO O VEDERE RIDURRE IN POVERTA' LA TUA FAMIGLIA..
UNA FAMIGLIA CHE NEL TEMPO HA PERSO PURE I VALORI, GRAZIE A UNO STATO CHE VOLUTAMENTE TI SODOMIZZA LA MENTE... UN FIGLIO DIVENTA VIOLENTO, UNO SI SUICIDA O SI DROGA, O PASSA LA SUA VITA DAVANTI A UN COMPUTER SUI SOCIAL NETWORK ALIENATO E MAGARI CON UNO STIPENDIO DI SOLIDARIETA' PUBBLICO, E UNA FIGLIA MAGARI SI PROSTITUIRA' IN CERCA DI QUALCHE CENTINAIO DI EURO PER UNA BORSETTA DI DOLCE E GABBANA..CON QUALCHE RICCO E GRASSO IMPRENDITORE RUSSO O CINESE CHE HA ACQUISTATO LA SUA VILLA IN TOSCANA ...
IN ITALIA PER MOLTI SI STA COMPIENDO UN PERCORSO SCRITTO DA TEMPO....DAL GHETTO AL CAMPO DI CONCENTRAMENTO PER TERMINARE CON L'OLOCAUSTO DEI RISPARMI E DEL  FUTURO
LA DITTATURA DEI GOVERNI OCCIDENTALI INDEBITATI SI STA COMPIENDO..LA LIBERTA' DEL SINGOLO VIENE TARPATA E COMPRESSA E UNO DI QUESTI GIORNI..NON CI SARA' PIU'..
BUON FINE SETTIMANA E VIVA LA LIBERTA' DELL'UOMO E DELLA FAMIGLIA!
PER MERCATO LIBERO E PER CHI CI SEGUE CI SONO DAVANTI COSE BELLE..BASTA VOLERLE...MILLE OCCASIONI DA COGLIERE IN QUESTO MONDO GLOBALE, MANON IN QUESTA ITALIA TRISTE E BUIA

Attrici leggendarie – seconda parte

Attrici leggendarie – seconda parte


bbfrancia
Sono lontane nel tempo, ma vicine nei nostri sogni, le attrici leggendarie che con il loro fascino e talento hanno contribuito all’epoca d’oro del cinema. Proseguiamo la nostra breve carrellata con Audrey Hepburn, attrice di spicco del cinema statunitense, che ebbe numerosissimi riconoscimenti: dall’ Oscar ai David di Donatello. Divenne pure ambasciatrice ufficiale dell’ UNICEF.

Krugman: il Keynesismo Armato degli anni '30 e l'Austerità di oggi

Krugman sul New York Times mette a confronto la Grande Depressione degli anni '30 con la Grande Crisi di oggi: se la buona notizia è che oggi non si usa la guerra armata per giustificare una politica di spesa che riporti alla crescita, quella cattiva è che senza guerra i leader politici non hanno altro da offrire che l'austerità: spese utili e costruttive non sia mai!.............Continua a leggere