22/12/13

“L’ultima parola” di Hanif Kureischi – recensione

“L’ultima parola” di Hanif Kureischi – recensione

4527091_0 “…Il  caso vuole che io non creda molto nel matrimonio borghese, una forma di compromesso concepita per limitare la sessualità che ovviamente richiede un prezzo troppo alto.”
“…il sesso offre una risposta inadeguata alle esigenze umane, e tuttavia, come accade con il capitalismo, le alternative sono decisamente peggiori”
Sono considerazioni che l’autore mette in bocca al grande scrittore Mamoon, co-protagonista del romanzo insieme al giovane e piacente Harry. 
  Kureishi è l’autore del grande  “ Il Budda delle periferie”, il cui contesto, tuttavia, è agli antipodi rispetto a quest’ultima sua fatica  che ha per titolo“ L’ultima parola”
   Il  celebre scrittore Mamoon ( di origini asiatiche) si è rinchiuso da anni in una grande magione nella bella campagna della periferia londinese
Harry è al contrario un giovane londinese, di famiglia borghese, con  ambizioni di scrittore,  cui un estroverso editore,affida l’incarico di intervistare il mostro sacro Mamoon, prima che sparisca dalla faccia della Terra.
Mamoon vive con la moglie, un’italiana conosciuta a Venezia, che lo adora senza sentirsi corrisposta in questo miscuglio d’amore e sconfinata ammirazione per il marito.
Harry ha una fidanzata, algida e piuttosto frivola, ma molto bella.
Di questi personaggi l’autore dipana con sapiente scrittura l’intreccio di interessi e di sentimenti che suscita in loro la relazione particolare in cui si trovano a convivere, dal momento in cui Harry è costretto a vivere nella fattoria di Mamoon per svolgere il suo lavoro di intervistatore scrupoloso.

Tempesta Perfetta: Rivalutazione delle quote di BankItalia, la più grande truffa del secolo



Tempesta Perfetta: Rivalutazione delle quote di BankItalia, la più grande truffa del secolo
ARGENTO FISICO | DOM 22 DIC
http://pulse.me/s/IdFmO


E mentre tutto il paese (il 95% degli italiani addormentati scientificamente dalla TV) si preoccupa e discute, che so, di come ... Read more

--
Inviato tramite Pulse/


Inviato da iPad

ENRICO LETTA… UN EVANGELICO PARASSITA



ENRICO LETTA… UN EVANGELICO PARASSITA
MOVIMENTO LIBERTARIO | DOM 22 DIC
http://pulse.me/s/JG4Ja


DI ANTONINO TRUNFIO «Mangeremo il panettone anche l'anno prossimo». L'abbiamo sentita tutti l'auto – esaltazione del capo del ... Read more

--
Inviato tramite Pulse/


Inviato da iPad

Ipocriti Comunisti di Merda: Eliminata dal PIDDI’ la Norma Cancella AFFITI d’ORO



Ipocriti Comunisti di Merda: Eliminata dal PIDDI' la Norma Cancella AFFITI d'ORO
RISCHIO CALCOLATO | SAB 21 DIC
http://pulse.me/s/IlT6V


Chiariamo un fatto: Alla Camera il Partito Democratico (si, quello di Matteo Renzi, proprio lui) ha quasi la MAGGIORANZA ... Read more

--
Inviato tramite Pulse/


Inviato da iPad

TRA LE SPESE PAZZE DELLA LIGURIA I 13 EURO AL GIORNO AI DIRIGENTI PER “STRESS DA UFFICIO”



TRA LE SPESE PAZZE DELLA LIGURIA I 13 EURO AL GIORNO AI DIRIGENTI PER "STRESS DA UFFICIO"
DAGOSPIA | DOM 22 DIC
http://pulse.me/s/JCPfl


Marco Preve per "la Repubblica"SOLDI jpeg Quanto vale sul mercato del lavoro il fastidio, o il dispiacere, del dover comunicare ... Read more

--
Inviato tramite Pulse/


Inviato da iPad

Italia 2013, la fame è un dramma sociale



Italia 2013, la fame è un dramma sociale
GLI ARTICOLI DI CADOINPIEDI.IT | DOM 22 DIC
http://pulse.me/s/JqrXF


di Redazione Cadoinpiedi.it Un Natale durissimo per gli italiani: il 29,9% delle persone residenti nel nostro ... Read more

--
Inviato tramite Pulse/


Inviato da iPad

Affitti Camera, cancellata in soli sei giorni la norma che tagliava i costi



Affitti Camera, cancellata in soli sei giorni la norma che tagliava i costi
SIGNORAGGIO.IT | DOM 22 DIC
http://pulse.me/s/JxJeu


Un emendamento Pd al decreto "Salva Roma", come riportato da il Corriere della Sera, annulla la norma che concede a ... Read more

--
Inviato tramite Pulse/


Inviato da iPad

Quartiere non è un quartiere

Quartiere non è un quartiere

QuartiereLuciano Curreri – professore di letteratura in Belgio – lo conoscevo come forbito saggista e valente italianista, avevo letto Il peplum di Emilio (Il Foglio, 2012), L’elmo e la rivolta (Comma 22, 2011), ma mi ero lasciato sfuggire la sua notevole vena narrativa, che in questo volume – a metà strada tra il romanzo e la raccolta di racconti – tocca corde proustiane. Forse quando raggiungiamo una certa età – non giocoforza veneranda, come in questo caso – il ricordo dell’infanzia si fa pressante e ci chiede di venire fuori, di essere inserito in una narrazione, di non restare soffocato dal tempo che passa. Ci capita, allora, di andare alla ricerca del tempo perduto, se siamo scrittori usiamo l’arma della poesia o della prosa poetica, come nel caso di Curreri, che racconta i suoi ricordi, ma sono ricordi talmente universali da comprendere tutti i lettori. Curreri narra una campagna ferrarese che fa venire a mente i migliori film di Pupi Avati, un’adolescenza che profuma di un Amarcord felliniano, intrisa della poesia della memoria, ricca di parole evocative e di immagini suggestive. Protagonista dei ricordi è la nonna dell’autore, ma in primo piano c’è un piccolo mondo antico irrimediabilmente perduto, un mondo piccolo abbandonato per sempre, che non può tornare, un’infanzia che più si allontana più si affaccia con prepotenza alla memoria. Bravo Luciano Curreri che è andato alla ricerca del tempo perduto e ha saputo trovare le parole giuste per farlo apprezzare al lettore. Non era facile.

L’”Effetto Bergoglio” sui vescovi d’Italia e Spagna

L’”Effetto Bergoglio” sui vescovi d’Italia e Spagna

jpg_1350674 CITTÀ DEL VATICANO, 25 novembre 2013 – Come è già avvenuto negli Stati Uniti, anche gli episcopati di Italia e Spagna hanno in corso mutamenti significativi ai loro vertici. E gli osservatori di questioni ecclesiastiche, ma non solo essi, si sono industriati per interpretare questi cambiamenti nel contesto del nuovo pontificato.
Per capire, cioè, la portata dell’”effetto Bergoglio” sul corpo di gerarchie cattoliche plasmate in profondità dai predecessori Giovanni Paolo II e Benedetto XVI.
IN SPAGNA
A Madrid, dopo due mandati quinquennali e con l’impossibilità statutaria di essere rieletto, era in scadenza come segretario e portavoce della conferenza episcopale il vescovo Antonio Martínez Camino.
Gesuita anomalo – dallo stile poco bergogliano – e conservatore di ferro, Martinez era un fedelissimo del cardinale di Madrid Antonio María Rouco Varela, nemmeno lui bergogliano, “dominus” dell’episcopato iberico nell’ultimo ventennio, con polso d’acciaio nel contrastare sia il dissenso ecclesiale interno, sia le spinte politiche separatiste presenti anche in settori della Chiesa, sia la deriva secolarista impersonata dal leader socialista José Luís Rodríguez Zapatero.
Al posto di Martínez Camino i vescovi spagnoli hanno eletto il sacerdote-giornalista José María Gil Tamayo, molto noto ai media di tutto il mondo per aver fatto da spalla ispanofona al “portavoce” vaticano padre Federico Lombardi prima e durante l’ultimo conclave.
Gil Tamayo è stato eletto alla prima votazione con 48 voti su 79. Mentre le due elezioni di Martínez Camino furono più faticose. Secondo indiscrezioni giornalistiche, infatti, venne eletto entrambe le volte alla seconda votazione, con 40 voti su 77 nel giugno del 2003 e con 39 voti u 77 nel novembre del 2008.
Il cambio della guardia è stato salutato con giubilo dagli ambienti progressisti iberici, che già pregustano l’uscita di scena del cardinale Rouco Varela. Il porporato infatti ha già compiuto 77 anni e a marzo scadrà come presidente della conferenza episcopale.
D’altra parte però Gil Tamayo, al netto di un carattere più affabile e dialogante, non sembra avere affatto quel piglio rivoluzionario che è stato attribuito alla sua elezione, letta come il frutto della nuova aria, anch’essa presuntivamente rivoluzionaria, arrivata dalla Roma di papa Jorge Mario Bergoglio.

Il mondo sta morendo, e noi con lui



Il mondo sta morendo, e noi con lui
FINANZA.COM BLOG NETWORK ARTICOLI | SAB 21 DIC
http://intermarketandmore.finanza.com/il-mondo-sta-morendo-e-noi-con-lui-60472.html


Carissimi amici. Natale come tutti gli anni, puntuale, sta per arrivare. Un Natale che considero amaro, vista la situazione ... Read more

--
Inviato tramite Pulse/


Inviato da iPad

BEFERA IMPAZZISCE..PENALIZZATI GLI ITALIANI CHE RIPORTANO I SOLDI INDIETRO DALLA SVIZZERA..MEZZA CIRCOLARE DELLA AGENZIA DELLE ENTRATE SCRITTA DA UN UBRIACO...IL BELLO E' CHE LE BANCHE RISCHIANO DI FARE UN CASINO .....A DANNO DEL CITTADINO ITALIANO...LA SOLUZIONE? NON RIPORTARE I RISPARMI INDIETRO ..MA ANDARE NOI VIA DA QUESTO INFERNO DI PAZZI



BEFERA IMPAZZISCE..PENALIZZATI GLI ITALIANI CHE RIPORTANO I SOLDI INDIETRO DALLA SVIZZERA..MEZZA CIRCOLARE DELLA AGENZIA DELLE ENTRATE SCRITTA DA UN UBRIACO...IL BELLO E' CHE LE BANCHE RISCHIANO DI FARE UN CASINO .....A DANNO DEL CITTADINO ITALIANO...LA SOLUZIONE? NON RIPORTARE I RISPARMI INDIETRO ..MA ANDARE NOI VIA DA QUESTO INFERNO DI PAZZI
MERCATO LIBERO 335.6651045 | DOM 22 DIC
http://ilpunto-borsainvestimenti.blogspot.com/2013/12/befera-impazziscepenalizzati-gli.html
IL DIRETTORE DELL'AGENZIA IL SIGNOR BEFERA DEVE AVER AVUTO DEI PROBLEMI DI STOMACO E AVER PRESO ABBAGLI...OPPURE MERCATO LIBERO ... Read more

--
Inviato tramite Pulse/


Inviato da iPad

I diversamente onesti. Sardegna: indagati tutti gli eletti del 2004 del Pd



I diversamente onesti. Sardegna: indagati tutti gli eletti del 2004 del Pd
BLOG DI INFORMARE | VEN 20 DIC
http://informare.over-blog.it/article-i-diversamente-onesti-sardegna-indagati-tutti-gli-eletti-del-2004-del-pd-121700591.html


di Alessandra Carta Bisogna incrociare i dati delle ultime due Regionali per ricostruire l'intera mappa ... Read more

--
Inviato tramite Pulse/


Inviato da iPad

"TUTTI A CASA. DEL RESTO PARLEREMO DOPO "



"TUTTI A CASA. DEL RESTO PARLEREMO DOPO "
COMEDONCHISCIOTTE | SAB 21 DIC
http://www.comedonchisciotte.org/site//modules.php?name=News&file=article&sid=12725


DI MASSIMO FINI ilfattoquotidiano.tL'Europa unita è nata male. Doveva essere prima politica e poi economica. Questo la ... Read more

--
Inviato tramite Pulse/


Inviato da iPad