11/01/14

PROPRIETA' INTELLETTUALE: LA COMMISSIONE EUROPEA OLTREPASSA I LIMITI...

Oggi, una nuova fuga di notizie nel segno dei negoziati commerciali  ci dà un’idea del lavoro realizzato dalla Commissione Europea in materia di proprietà intellettuale. Ha origine dal web, dal Core Group dei Verdi del Parlamento Europeo (incaricato delle questioni relative a Internet), che ha reso pubblici alcuni archivi elettronici. 
Questo rapporto di prima mano – tradotto di seguito – ci fornisce l’informazione sinora sconosciuta sul contenuto del TTIP (Transatlantic Trade and Investment Partnership, Partenariato transatlantico su commercio ed investimenti, in italiano) sui diritti di proprietà intellettuale. Mentre la Commissione aveva sostenuto finora che il TTIP avrebbe riguardato poco tali questioni, sembra che i negoziatori stiano lavorando direttamente a favore degli interessi delle imprese. In questo senso stanno accogliendo le numerose lamentele (“lista dei regali di Natale”) e stanno andando oltre i propri compiti. Infine, i rappresentanti dell’Unione Europea acconsentiranno che si mantenga la società civile fuori del dibattito pubblico. 
In una riunione non ufficiale del 5 dicembre, il responsabile della Commissione Europea incaricato delle questioni sulla proprietà intellettuale del TTIP - Pedro Velasco Martins – ha tenuto un incontro con rappresentanti delle grandi imprese al fine di proporre nuove regole sulla proprietà intellettuale nel prossimo trattato economico tra la UE e gli Stati Uniti.

In Germania la povertà raggiunge un nuovo record

Il World Socialist Web Site ci ricorda che larghi strati della popolazione tedesca hanno pagato il prezzo dell'espansionismo mercantilista dell'élite industriale e finanziaria del loro paese, e stanno continuando a pagarlo: in Germania la povertà relativa supera il 15% (con profonde disparità regionali). 
(Per ulteriori approfondimenti  qui, qui, e qui.)


di Konrad Kreft – 6 gennaio 2014

Alcuni giorni prima delle vacanze natalizie la Joint Welfare Association ha pubblicato un report sullo sviluppo della povertà in Germania a livello regionale durante il 2013. Il titolo era “Tra prosperità e povertà – un test sul punto di rottura”. Il report smentisce la propaganda ufficiale secondo la quale la Germania sarebbe rimasta perlopiù immune dagli effetti della crisi e sarebbe un paradiso di prosperità in Europa.....Continua a leggere