10/10/14

LO SCHEMA PONZI DEL TFR IN BUSTA PAGA



LO SCHEMA PONZI DEL TFR IN BUSTA PAGA
VINCITORI E VINTI | VEN 10 OTT
http://pulse.me/s/2Vb3lz


SEGUI  VINCITORI E VINTI SU FACEBOOK E SU TWITTERPare che  l'Abi (Associazione Bancaria Italiana) si si sia detta ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPad

Eh no...l'exit strategy da una mega-Bolla QE+ZIRP non è affatto facile...



Eh no...l'exit strategy da una mega-Bolla QE+ZIRP non è affatto facile...
IL GRANDE BLUFF | VEN 10 OTT
http://pulse.me/s/2V0Jm1


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Eh no...l'exit strategy (indolore) da una mega-Bolla QE+ZIRP non è ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPad

Ebola dilaga: sempre più ‘veloce’ il contagio… | VoxNews



Inviato da iPhone

LA GUERRA DELLE VALUTE (XI PARTE). LA MORSA A TENAGLIA E LA DEDOLLARIZZAZIONE.


Nel precedente articolo da me pubblicato in data 20/03/2014 accennai tre scenari di quello che poteva avvenire a seguito della CRISI UCRAINA oltre alla scarsa liquidità di ”MONETA CA. RTACEA” in una ECONOMIA GLOBALIZZATA come l’attuale. Tutti pensano che l’ultima tesi sia errata, poiché i QE degli STATI UNITI ed in seguito del GIAPPONE hanno fatto in modo di colmare questa lacuna, ma la copertura alla fine si è dimostrata solo parziale a causa dei DEBITI DELLA FINANZA SPECULATIVA. Essa ha potuto svilupparsi fino al 2007 proprio in funzione di sopperire alla mancanza di “CONTANTI” che l’economia GLOBALE necessitava, ma gli effetti come tutti noi abbiamo potuto evidenziare sono stati DEVASTANTI.

Su questa tesi la creazione i vari QE, LTRO, ecc. sembravano la PANACEA insieme ad investimenti “KEYNESIANI” che tanto avevano fatto nel rilanciare le varie ECONOMIE negli anni ’30.  Ma come sempre esistono i rovesci delle medaglie. Allora, essendo ancora in essere la teoria che il riarmo è e sarà una base di CRESCITA ECONOMICA e la ferita  aperta della  1° GUERRA MONDIALE, era quasi inevitabile che la VERA CRESCITA sarebbe arrivata da un ulteriore guerra. I DELETERI PERSONAGGI presenti in quel periodo hanno fatto il resto  perché questo accadesse.

Tutti hanno valutato il NEW DEAL come una grande soluzione economica ed in effetti lo fu. Ma altrettanto fu la GERMANIZZAZIONE DEL DEBITO, col fine di divenire indipendente dalla FINANZA di quel tempo, che certo non era in mano ai TEDESCHI. Questa strategia portò l’economia tedesca fuori dall’INCUBO DELLA INFLAZIONE GALOPPANTE, che obbligava la gente a pagare il PANE in MILIONI DI MARCHI. Ora si può criticare quanto si vuole la loro PARANOIA sull’inflazione, però pensare che quest’incubo non si sia talmente radicato in loro ed immaginare che esso si sciolga come neve al sole è decisamente come credere al canto delle SIRENE DI ULISSE. Essi saranno sempre restii a LTRO, ad ASP o BOND EUROPEI che possono determinare INSTABILITA’.

L’AUSTERITA’ che hanno imposto e frutto delle loro certezze e convinzioni e, sicuramente, coerente col loro modo di essere. Di certo li ha portati alla loro RINASCITA come sempre. Ora devono effettuare un ulteriore BALZO IN AVANTI nella loro mentalità che è la CONVIVENZA.

Essa consiste nell’accettare soluzioni alternative al loro modo di pensare ed agire, che potrebbe rivelarsi più consono a POPOLI o STATI con cultura differente e, perché no, IDEE diverse. Il FINE PRATICO è l’uscita dalla CRISI ed un consolidamento dell’UNIONE EUROPEA. Questa è la META’ affinché questo CONTINENTE possa competere e crescere a livello GLOBALE e naturalmente evitando di fare GUERRE DISTRUTTIVE. Questo non implica perdita di LEADER SHIP, tanto solo uno  STOLTO può pensarlo, ma una cogestione delle strategie tra le popolazioni di questo bacino CULTURALE,  SOCIALE  e TECNOLOGICO che è l’EUROPA non farebbe che dare nuova immagine ed un posto di primissimo piano nel GLOBO a cui essa è decisamente degna di assumersi.

La CRISI UCRAINA si inserisce in una CRISI ECONOMICA GLOBALE, ma soprattutto  in un cambiamento dei rapporti economici, ormai non più basati sulle NAZIONI, bensì sui CONTINENTI e solo la COLLABORAZIONE e l’UNIONE può vincere questa sfida.

Ma attenzione la sfida non è intesa come GUERRE CONTINENTALI, ma CRESCITA GLOBALE.

Il mostrare i “muscoli” come sta facendo il palestrato PUTIN non è altro che una sconfitta umana alla sfida che sta cercando di percorrere nell’integrazione sinergetica delle economie. Le sanzioni sono l’ARMA alternativa contro atti violenti ed unilaterali per occupazione di territori e scontri tra eserciti. Con questo riconfermo quanto da me detto sul fatto che la CRIMEA E’ PROFONDAMENTE RUSSA e la sua annessione più giustificata e consona di quanto si possa immaginare. Purtroppo l’appetito vien mangiando e quello che in seguito sta accadendo all’EST Ucraino ai più appare come un aggressione ad una NAZIONE e non una liberazione. Per la COMUNITA’ INTERNAZIONALE QUESTO E’ DECIMAMENTE INACCETABILE, poiché minerebbe il principio della SOVRANITA’ di una NAZIONE, nonché del suo POPOLO e la  sua LIBERTA’

Le SANZIONI e le rispettive CONTRO SANZIONI non aiutano decisamente la ripresa della crescita, anzi impone l’acuirsi della GUERRA DELLE VALUTE.  

La DEDOLLARIZZAZIONE è più frutto e causa di quanto accade dalle SANZIONI che ad una vera e propria ripresa degli STATES. Aver portato gli USA da un PAESE importatore di energia a, forse, un PAESE esportatore comporta “FORZATAMENTE” ad un DOLLARO FORTE e questo è una MINA VAGANTE per la sua ECONOMIA REALE e  le sue ESPORTAZIONI, tant’è che le ombre manifestate nel l’ultimo rapporto economico le ha evidenziate. In compenso le DUE POTENZE OCCIDENTALI DELLE ECONOMIE REALI si trovano le rispettive VALUTE più DEBOLI e quindi favorevoli per l’ESPORTAZIONI. Disporre di prodotti TEDESCHI e GIAPPONESI a buon mercato implica una minor richiesta di prodotti di altre economie compresa quella RUSSA. Non solo. Il fatto che il REMIMBI segue il corso del DOLLARO implica la sua RIVALUTAZIONE e quindi le merci cinesi più costose. Se a questo aggiungessimo il calo del prezzo del petrolio e del gas per via della crisi e dei consumi, è facilmente intuibile che la MORSA A TENAGLIA chiude il cerchio sulla ECONOMIA GLOBALE ed in particolar modo su quella RUSSA sia per le esportazioni che per le importazioni.

Questo però non fa bene alla CRESCITA e di conseguenza come tutte le GUERRE implica l’acuirsi della CRISI e la diminuzione del BENESSERE con effetto BOOMERANG su tutti i PAESI, ma in particolar modo su quelli, come il nostro, fortemente INDEBITATI.

La situazione economica di essi peggiorerà soprattutto per quelli con un apparato BUROCRATICO poco efficiente e scarsa flessibilità ad adeguarsi alle velocissime varianti geopolitiche delle regole GLOBALI. Una FINANZA che si affida alla velocità dei computer e quindi allo spostamento di ingenti capitali, mal si addice a chi invoca le lotte sociali che implicano l’occupazione delle fabbriche, sempre che ne esistano ancora, come lotta dei lavoratori per la difesa dei diritti di 40 anni fa. 

Aspettiamoci una calata delle BORSE con rimbalzi TECNICI più o meno frequenti, ma con indici tendenti al RIBASSO salvo periodi di APPRVVIGIONAMENTO che porteranno a MINI RIPRESE.  

Attendiamoci una CRISI SPAVENTOSA per chi non porrà rimedi contro il DEBITO PUBBLICO, poiché diverrà sempre più cruento il TRAVASO della ricchezza dei PRIVATI al PUBBLICO con buona pace di chi sostiene lo STATO IMPRENDITORIALE che la STORIA ha decretato il suo fallimento con i regimi COMUNISTI.

Attendiamoci depauperamento di posti di lavoro, e quindi più POVERTA’, a chi non permetterà agli interessi delle MASSE di accrescere il loro desiderio di intraprendere per un sano BENESSERE sia personale che FAMILIARE. Chi pensa che le MASSE siano solo lavoratori dipendenti è non considera in essi anche gli imprenditori non solo è uno STOLTO ANACRONISTA, ma è il PEGGIOR NEMICO della crescita economica di un PAESE.  I FANATICI delle IDEOLOGIE BECERE che portano solo al contrasto costante di LOTTA SOCIALE è un chiaro principio MACCHIAVELLICO di comandare le MASSE in funzione dei loro interessi.  Soltanto con il consenso degli interessi delle MASSE si ottiene la loro adesione. Chi esce da questi canoni diverrà prima CARNEFICE, per accresciuta onnipotenza,  e poi VITTIMA, quando imporrà sacrifici ideologici enormi, delle MASSE. NESSUNO può andare contro gli INTERESSI DELLE MASSE, che è il BENESSERE.

Attendiamoci una ripresa delle GUERRE LOCALI e atti di TERRORISMO, come già ci furono ai tempi della GUERRA FREDDA, Almeno fino a quando il “PALESTRATO PUTIN” reputerà giusto mostrare i muscoli anziché integrarsi economicamente nella GLOBALITA’ ed avere un degno posto nella collaborazione per l’accrescimento dell’ECONOMIA GLOBALE. D’altronde la sua formazione SOCIAL/POLITICA proviene dal KGB non da una UNIVERSITA ECONOMICA od UMANISTICA. La speranza è che la sua perspicacia, che ha già dimostrato in altre occasioni, dia importanti segnali di PRAGMATISMO SOCIALE più che MILITARISMO BECERO. Tanto occasioni di mostrare i muscoli senza intaccare il BENESSERE SOCIALE del suo PAESE, il MONDO  è pieno, di stimoli. E’ sufficiente guardare quanto “fanatismo” delle più differenti IDEOLOGIE lo pervade, che la sua immagine potrebbe rivalutarsi agli occhi della gente come “GARANTE” della PACE SOCIALE, altro che ambire a primeggiare in una DISPUTA che a scacchi finirebbe sempre PATTA.

Attendiamoci sempre un DOLLARO FORTE ed un EURO e YEN DEBOLI per la MORSA a TENAGLIA, cioè FINANZA in ESASPERAZIONE ed ECONOMIA REALE a BUON MERCATO per coinvolgere le risorse GLOBALI maggiormente in OCCIDENTE, con buona pace della CINA che come terzo incomodo si troverà ad avere una ENERGIA ad un prezzo MAI così basso. Per quanto riguarda le sue esportazioni, ho già  evidenziato che il suo valore può sempre essere “DOPPATO” dalle CHINATOWN in giro per il MONDO. Esse rimangono e rimarranno la “VALVOLA DI SICUREZZA” della sua ECONOMIA in periodi di STAGNAZIONE, quando la richiesta dei suoi prodotti cala loro accresceranno la DOMANDA in caso contrario diminuiranno.  Tutto per un GIUSTO EQUILIBRIO sociale ed economico oltre che interno anche di rapporti economici co il resto del GLOBO. La CINA non sarà MAI una forza scatenante di IMPERIALISMO ECONOMICO, ma una FORTE PARTECIPANTE alla collaborazione economica GLOBALE sì e tutti ne dovranno prendere atto.

E come ultima analisi attendiamoci una sempre più ALTA e CONSAPEVOLE presa di conoscenza dell’accrescimento dei NUOVI CITTADINI DEL MONDO i quali faranno o non faranno gli interessi di un PAESE in funzione di quanto esso darà più o meno opportunità di crescita di BENESSERE. Non si tratta di persone avide o sfruttatori degli esseri umani, ma di persone chi più e chi meno con risorse personali che possono essere fisiche ed intellitive solutions a patrimoniali  che porteranno VALORE AGGIUNTO. Si può pensare quel che si vuole, quasi sempre male, di chi delocalizza aziende in altri PAESI piuttosto che in ITALIA, ma quando il fenomeno coinvolge i GIOVANI ad emigrare per ricercare un POSTO di cameriere o barista o di CALL CENTER  significa che quel PAESE è destinato al FALLIMENTO. Quando si  scrivono LEGGI che regolamentano il vivere sulla LUNA senza rendersi conto che si è sulla TERRA, esso non potrà che vantarsi di avere una normativa che governerà il “DESERTO ECONOMICO”, poiché le sue risorse UMANE saranno DELOCALIZZATE, con buona pace delle sue SANGUISUGHE e morte della sua BESTIA PRODUTTIVA. Chi sottovaluterà questo fenomeno, si ritroverà  seduto su delle MACERIE e già oggi il nostro PAESE è su questa via. Chi entra da noi sono solo diseredati (tralascio i delinquenti) che la nostra cultura CATTO/COMUNISTA ci esorta ad aiutare in forma CARITATEVOLE a prescindere dalle conseguenze. Se questo è giusto sotto il profilo UMANITARIO diviene un BOOMERANG sotto altri profili. Non trovare il GIUSTO EQUILIBRIO tra le due necessità implica deterioramento dei rapporti sociali ed abbassamento della soglia del BENESSERE. Non si venga a predicare il “perbenismo” RADICAL-CHIC o CLERICALE dicendo che chi a di più deve dare, mentre chi predica codesta strategia evita di farlo, per il suo “caro” interesse personale. La priorità massima di un PAESE è spendere la maggior parte delle risorse nel proprio futuro  ed in particolar modo nei GIOVANI. Chi darà FUTURO, attrarrà RISORSE ECONOMICHE e, come già detto, sia la livello ECONOMICO che anche PERSONALE. Tutto il resto sono CHIACCHERE per ITALIOTI.

Dunque se la situazione attuale impone un impasse economico, è evidente che anche per l’anno prossimo prospettive di crescita GLOBALE saranno decisamente velleitarie se non a MACCHIA DI LEOPARDO. Lo spostamento finanziario dalla periferia (GIAPPONE ed EUROPA) al centro (STATI UNITI ed INGHILTERRA) e viceversa sarà sempre più frequente in funzione delle SANZIONI e delle CONTRO SANZIONI a PUTIN, ma anche ad altri PAESI non integrati. Quindi il BAILAME valutario sarà sempre più volatile  che mai. Chi penserà di effettuare strategie economiche programmate a lunga scadenza commetterà un forte errore. Meglio disporre di una liquidità per effettuare INVESTIMENTI LAMPO da mordi e fuggi, piuttosto che conservare posizioni che nel tempo si potrebbero manifestare se non fallimentari quanto meno “improduttive”. Questo implica che il SETTORE IMMOBILIARE sarà decisamente il più penalizzato sia per lo scarso APPEAL delle remunerazioni che per le TASSE da  BANCOMAT del SETTORE PUBBLICO (oltre che bancario) su quello PRIVATO, con buona pace degli ITALIOTI così affezionati al MATTONE. Non solo, la mancanza dei consumi ed il periodo buio, implica una aumentata liquidità depositata nelle BANCHE ed esse se ne guardano bene da privarsene sia per una domanda del credito ai minimi storici a causa dell’incertezza del futuro che per investimenti speculativi più remunerativi in ambito finanziario. Quest’ultima strategia preoccupa assai tutti i governi memori del 2007, ma chiudono tutte due gli occhi in cambio di investimenti nei TITOLI DI STATO, Questo sarà la polveriera del MONDO. I BOND sono ormai arrivati a cifre stratosferiche che ipotizzare un pagamento del DEBITO in termini REALI è  impensabile. Questa BOMBA NUCLEARE ECONOMICA è la minaccia che è sulla TESTA di ogni PAESE (compresi STATI UNITI e CINA). Come per gli armamenti esse sono state dei deterrenti anch’ esso potrebbe esserlo per i PAESI che non aderiscono alle regole. Stare lontano da questi titoli è determinato più che dal suo effettivo valore, da quanto il PAESE interessato e nelle regole GLOBALI. L’ARGENTINA ed il VENEZUELA non le osservano, soccomberanno, l’ITALIA le mantiene, vivrà; anche se il DEBITO PUBBLICO ITALIANO è indubbiamente superiore a quello degli altri due PAESI.

Questo implica degli squilibri tali all’ECONOMIA che i tutti gli economisti chiamano TERRITORIO INESPLORATO perché tutte le loro teorie di questi anni si sono rivelate prive di fondamento poiché i fatti le hanno smentite. Insomma non sanno più che pesci prendere. Di certo sarà la contrapposizione PUBBLICO e PRIVATO a determinare la riuscita economica di un PAESE o di un altro. Meno incidenza IMPRENDITORIALE DELLO STATO nell’economia reale più successo e benessere si avrà, il caso contrario lo vediamo tutti i giorni in ITALIA.

   


VITTORIO

DRAGHI DISPERATO ..O CALCOLATORE...TUTTO SOMMATO E' UN FALLITO ANCHE LUI..UN FALLITO PERICOLOSO



DRAGHI DISPERATO ..O CALCOLATORE...TUTTO SOMMATO E' UN FALLITO ANCHE LUI..UN FALLITO PERICOLOSO
MERCATO LIBERO | VEN 10 OTT
http://pulse.me/s/2VDNmY


Draghi: "Gli elettori caccino i governi inerti sul lavoro".MERCATO LIBERO..I CITTADINI CACCINO I BANCHIERI CENTRALI REI DI AVER ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

M. Fratzscher: la riforma Hartz IV - il modello del Job act di Renzi - ha creato un sotto proletariato di 7,4 milioni di persone. - Notizia del giorno - L'Antidiplomatico

www.lantidiplomatico.it/dettnews.php?idx=6&pg=8985

Scarica l'app ufficiale di Twitter qui


Inviato da iPhone

Obbligazioni Intesa Sanpaolo

http://www.finanzaelambrusco.it/wp-content/uploads/2014/10/810.jpg
 Per chi desidera investire in obbligazioni in un orizzonte triennale è preferibile scegliere le obbligazioni a tasso variabile, anche se i prezzi sono fuori mercato e i rendimenti risibili. Le scadenze 2017 e 2018 potrebbero ritornare conveniente ove si registrasse un rialzo dei tassi, che oggi ...
Obbligazioni Intesa Sanpaolo
http://www.finanzaelambrusco.it/wp-content/uploads/2014/10/810.jpg

Guerra a Ebola o Guerra per il Petrolio?



Guerra a Ebola o Guerra per il Petrolio?
ALTRA REALTA' | VEN 10 OTT
http://pulse.me/s/2V71CU


'Se si controlla il petrolio, è possibile controllare intere nazioni'. [Henry Kissinger]Il presidente Nobel per la Pace Barack ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Domani, quando la fine ebbe inizio



Domani, quando la fine ebbe inizio
LUDWIG VON MISES ITALIA | VEN 10 OTT
http://pulse.me/s/2VxfsR


Offro qui ai lettori, in traduzione, una parte dell'Introduction di J. Rickards, The Death of Money. The Coming Collapse ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Inflazione emergente



Inflazione emergente
PHASTIDIO.NET | VEN 10 OTT
http://pulse.me/s/2Vsl5K


Al mondo non esiste solo la disinflazione che volge in deflazione, quella che attualmente interessa i paesi sviluppati. ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Caccia al Tesoro



Caccia al Tesoro
FINANSOL.IT | VEN 10 OTT
http://pulse.me/s/2VcWps


da Caccia al tesoro, di Nunzia Penelope ''Se smettessimo di fare tutto questo, ci sarebbe un mondo piu' giusto. Ma nessuno lo ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

E DRAGHI DA CHE PARTE STA? di Piemme



E DRAGHI DA CHE PARTE STA? di Piemme
SOLLEVAZIONE | VEN 10 OTT
http://pulse.me/s/2W7nj4


10 ottobre. Il vertice di Milano sull'occupazione, ideato dall'allora governo Letta, si è concluso come doveva ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

ECCO GLI EFFETTI DELL'EUROPA: SPOLPARE GLI STATI. LA GRECIA prima di entrare nel...



ECCO GLI EFFETTI DELL'EUROPA: SPOLPARE GLI STATI. LA GRECIA prima di entrare nel...
ABBATTIAMO LA FRODE BANCARIA E IL SIGNORAGGIO'S FACEBOOK WALL | VEN 10 OTT
http://pulse.me/s/2VQsVA


ECCO GLI EFFETTI DELL'EUROPA: SPOLPARE GLI STATI. LA GRECIA prima di entrare nell'euro e di subire le AUSTERITY e le ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Isis: demolire la Siria e poi far esplodere il Caucaso russo



Isis: demolire la Siria e poi far esplodere il Caucaso russo
LIBRE | VEN 10 OTT
http://pulse.me/s/2VvmrX


Friedman, Dziuba e Chiesa: scenario da guerra mondiale, dopo Iraq e Siria l'Isis attaccherà il Caucaso per colpire la Russia, ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Curare l’alluvione



Curare l'alluvione
BYE BYE UNCLE SAM | VEN 10 OTT
http://pulse.me/s/2VJcUy


Un giorno saranno chiamati criminali tutti coloro che hanno gettato i popoli europei nella squallida avventura della NATO, ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

LO SCHEMA PONZI DEL TFR IN BUSTA PAGA



LO SCHEMA PONZI DEL TFR IN BUSTA PAGA
VINCITORI E VINTI | VEN 10 OTT
http://pulse.me/s/2Vb3lz


SEGUI  VINCITORI E VINTI SU FACEBOOK E SU TWITTERPare che  l'Abi (Associazione Bancaria Italiana) si si sia detta ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Eh no...l'exit strategy da una mega-Bolla QE+ZIRP non è affatto facile...



Eh no...l'exit strategy da una mega-Bolla QE+ZIRP non è affatto facile...
IL GRANDE BLUFF | VEN 10 OTT
http://pulse.me/s/2V0Jm1


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Eh no...l'exit strategy (indolore) da una mega-Bolla QE+ZIRP non è ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

La depressione dimenticata del 1920



La depressione dimenticata del 1920
JOHNNY CLOACA'S FREEDONIA | VEN 10 OTT
http://pulse.me/s/2VGYZ8


di Thomas E. Woods, Jr.[Questo articolo è stato dapprima pubblicato su The Intercollegiate Review nell'autunno del 2009.]E' un ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Destabilizzazione, arma degli USA nella guerra energetica in Ucraina e Medio Oriente



Destabilizzazione, arma degli USA nella guerra energetica in Ucraina e Medio Oriente
AURORA | VEN 10 OTT
http://pulse.me/s/2WfyAH


Mahdi Darius Nazemroaya, Global Research, 9 ottobre 2014 Gli Stati Uniti fanno del loro meglio per allontanare l'Unione ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

La moneta attuale è un prodotto che viene venduto e gli interessi non sono altro...



La moneta attuale è un prodotto che viene venduto e gli interessi non sono altro...
ABBATTIAMO LA FRODE BANCARIA E IL SIGNORAGGIO'S FACEBOOK WALL | GIO 9 OTT
http://pulse.me/s/2VbYx7
La moneta attuale è un prodotto che viene venduto e gli interessi non sono altro che il prezzo sul mercato di questo prodotto. ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

SPY FINANZA/ Euroglut, la nuova minaccia per Ue e Italia



SPY FINANZA/ Euroglut, la nuova minaccia per Ue e Italia
IL SUSSIDIARIO.NET :: ECONOMIA E FINANZA | VEN 10 OTT
http://pulse.me/s/2Vz8yk
Dopo tanti acronimi, ecco una nuova parola con cui dovremo d'ora in poi fare i conti: euroglut, ovvero la saturazione ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Wall Street si rimangia tutto



Wall Street si rimangia tutto
FINANZA IN CHIARO | VEN 10 OTT
http://pulse.me/s/2VNp0h
Indici americani in caduta libera Praticamente si salva solo Apple. Comparto petrolifero a picco, il prezzo dell'oro nero ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

JOB ACT CI VUOLE PORTARE A 300€ AL MESE COME IN GRECIA



JOB ACT CI VUOLE PORTARE A 300€ AL MESE COME IN GRECIA
FINANZA | GIO 9 OTT
http://pulse.me/s/2Vm5sy
Ecco cosa scrive BeppeGrillo sul job act: http://www.beppegrillo.it/2014/10/grecia_generazione_300_euro.html.Il film del ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Last Time It Was This Crazy, the Stock Market Crashed



Last Time It Was This Crazy, the Stock Market Crashed
ZERO HEDGE BLOGS | VEN 10 OTT
http://pulse.me/s/2Vvhc5


Wolf Richter   www.wolfstreet.com   www.amazon.com/author/wolfrichter It's anecdotal evidence, but it's ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

CAPIRE IL “TRACOLLO” IN UN GRAFICO



CAPIRE IL "TRACOLLO" IN UN GRAFICO
RISCHIO CALCOLATO | GIO 9 OTT
http://pulse.me/s/2SFLw9


Di seguito l'elaborazione grafica dell'andamento del PIL del Mondo, degli USA, dell'Eurozona, ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Coreani (del Sud) In Cerca di Rendimenti, si Riempono di Rembimbi Cinesi. Conesguenze.



Coreani (del Sud) In Cerca di Rendimenti, si Riempono di Rembimbi Cinesi. Conesguenze.
RISCHIO CALCOLATO | VEN 10 OTT
http://pulse.me/s/2VmIvE


In questo maledetto mondo a tassi zero, in realtà, accade questo: I più ricchi e/o capaci per amicizia o abilità a farsi ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO CHE DIVORO' SE STESSA



LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO CHE DIVORO' SE STESSA
VINCITORI E VINTI | GIO 9 OTT
http://pulse.me/s/2UWPp9


SEGUI  VINCITORI E VINTI SU FACEBOOK E SU TWITTERTrovo che il dibattito politico sull'articolo 18 e, più in generale, quello ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Panama: per il FMI crescera’ del 6,4% nel 2015



Panama: per il FMI crescera' del 6,4% nel 2015
MERCATO LIBERO » ARTICOLI | GIO 9 OTT
http://pulse.me/s/2ViOBi
LO SO CHE ROMPO LE PALLE CON PANAMA..ma porca paletta….come si fa a non andare a Panama: tasse zero, crescita fantastica, ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

L'EREDITA' E' GRASSO CHE COLA! PIKETTY ESSERE IMMONDO ...REO DI STUPIDITA' CATTIVA!!!



L'EREDITA' E' GRASSO CHE COLA! PIKETTY ESSERE IMMONDO ...REO DI STUPIDITA' CATTIVA!!!
MERCATO LIBERO | VEN 10 OTT
http://pulse.me/s/2Sh8uC


attenti che dare spazio a esseri schifosi come Piketty....vuol dire che lo stato ha bisogno di consensi per attuare la ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

No Bolle? No Party... (reloaded)



No Bolle? No Party... (reloaded)
IL GRANDE BLUFF | GIO 9 OTT
http://pulse.me/s/2UHQKe


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); (con sarcasmo) Nooo...ma la FED, il QE ed i tassi a zero non hanno mai ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

L'indicatore per scovare le bolle finanziarie: l'incompetenza della FED



L'indicatore per scovare le bolle finanziarie: l'incompetenza della FED
JOHNNY CLOACA'S FREEDONIA | GIO 9 OTT
http://pulse.me/s/2Vmvwa


Create un nuovo file .txt ed appuntatevi questo link: http://www.federalreserve.gov/pubs/bulletin/2014/pdf/scf14.pdfEsso è un ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone