06/12/14

IL MISTERO DEL GRAFICO VERRA' SVELATO SABATO 13 DICEMBRE A MILANO! SARA' SCIOCCANTE SCOPRIRE CHE....

questo grafico assomiglia a quello del rublo..ma non lo e'...
questo grafico assomiglia a quello di saipem ,ma non lo e'
questo grafico assomiglia a quello del petrolio ..ma non lo e'

IL REBUS DI QUESTO GRAFICO VERRA' RESO NOTO DURANTE LA GIORNATA DI SABATO 13 DICEMBRE A MILANO .I RIFERIMENTI DELL'EVENTO E COME PARTECIPARE LI TROVATE QUI DI SEGUITO:
 -----------------------------------------------------

Evasione fiscale, caccia al ladro in stile Orwell ‘2014’

GIACOMO ZUCCO E' PARTNER DI WMO E PARTECIPERA' ALL'INCONTRO DI SABATO.

Mercato Libero e  WMOGroup vi invitano all’evento di Natale “ECONOMIC OUTLOOK 2015″, che si terrà a Milano presso la Blend Tower (Piazza IV Novembre n. 7, a pochi metri dalla Stazione Centrale), dalle 9 alle 18 di Sabato 13 dicembre. L’evento si focalizzerà su capital protection e opportunità di investimenti internazionali.

 

Il costo per partecipare all’evento e’ di 122 euro (iva inclusa).  Il pranzo è compreso nel prezzo. (75 EURO per i membri dei nostri gruppi)
 Per iscriversi, manifestare il proprio interesse scrivendo  a info@wmogroup.com.

PROGRAMMA:

  • SCENARI 2015: ITALIA ED EUROPA
    Apertura dei lavori, con una panoramica sugli scenari macro per il 2015, con particolare focus su Italia ed Europa. Sessione tenuta da:
    Paolo Barrai
    partner WMOGroup ed irriverente blogger di “Mercato Libero”, introdurrà i lavori della giornata e presenterà il suo portafoglio “natalizio” di investimenti;
    Ugo Arrigo
    docente di Scienza delle Finanze e collaboratore di diverse testate giornalistiche, presenterà un’analisi dettagliata sullo stato del sistema italia e analizzerà le possibilità di ripresa.
  • ANALISI CICLICA E MERCATI
    Panoramica dei mercati, con analisi ciclica e studio dei movimenti dei “big investors”: come si preparano al 2015? Sessione tenuta da:
    Federico Izzi
    partner WMOGroup, analista tecnico-finanziario e trader indipendente, opera sui mercati azionari e di derivati dal 1997, è noto per aver previsto in anticipo sia i forti ribassi della crisi finanziaria del 2008/2009, sia i più importanti movimenti dei mercati azionari degli ultimi anni.
    .
  • FOCUS VOLUNTARY DISCLOSURE
    Punto della situazione sulla “Voluntary Disclosure” e presentazione di due proposte di approccio ottimizzato a questa variazione normativa studiate dai professionisti WMOGroup. Sessione tenuta da:
    Mario Stefano Ogna
    commercialista esperto di problematiche relative a capitali all’estero, quadro RW, tax compliance internazionale.
    .
  • PRANZO
    Antipasti (tartellette di pasta brisé con mousse di pesto leggero e gamberi, bocconcini di mozzarella con pachino e acciuga sotto sale con  emulsione di basilico, roselline di bresaola con mousse di caprino allo zafferano e granella di pistacchi, carpaccio di tonno e spada affumicato con lime e menta, tortino di zucchine e besciamella),
    Bis di primi (risotto zucca e bacon, pennette zafferano e zucchine),
    Dessert Caffè e acqua inclusi.
    ..
  • NON SOLO FINANZA: BENI REALI
    Introduzione a investimenti in beni reali, come alternativa agli strumenti finanziari particolarmente utile al mantenimento della privacy e caratterizzata da maggiore sicurezza rispetto a scenari di confisca e iper-tassazione.
    .
  • BITCOIN, CRIPTOVALUTE E PRIVACY INFORMATICA
    Focus sui possibili scenari di investimento offerti dalle innovazioni tecnologiche basate sulle “blockchain technologies”, con particolare attenzione alle criptovalute intese come “reali” beni scarsi, e ai principali metodi e strumenti di privacy informatica. Sessione tenuta da:
    Giacomo Zucco
    partner WMOGroup ed esperto di Bitcoin, laureato in fisica, blogger economico, portavoce italiano del movimento anti-tasse “Tea Party” e attivo in diverse start-up incentrate sull’innovazione tecnologica.
    .
  • INVESTIRE IN ORO E DIAMANTI
    Approfondimento sulle ragioni e sulle migliori modalità per investire in oro fisico e in diamanti. Sessione tenuta da due partner WMOGroup, esperti di livello internazionale nei relativi settori, attivi a Lugano e a Zurigo.
    .
  • INVESTIRE IN QUADRI E OPERE D’ARTE
    Approfondimento sulle ragioni e sulle migliori modalità per investire in quadri e opere d’arte. Sessione tenuta da esperti della Galleria d’Arte Cannaviello.
    .
  • IMMOBILIARE A BERLINO
    Approfondimento sulle opportunità di investimento immobiliare a Berlino, con presentazione dell'”Operazione Valchiria” lanciata da WMOGroup. Sessione tenuta da un partner WMOGroup attivo a Berlino.
    .
  • PROGETTO PANAMA
    Presentazione completa del “Progetto Panama” lanciato da WMOGroup e delle relative opportunità di investimento. Focus sulle caratteristiche del paese sotto vari profili sia protezione capitale che di generazione business: le residenze fiscali, le opportunità di investimento real estate, le potenzialità commerciali e la fiera ExpoComer, il nuovo Business Center WMOGroup. Sessione tenuta da:
    Paolo Barrai;
    Alessandra Bonzagni
    partner WMOGroup, avvocato specializzato in Diritto Internazionale e titolare della società “La Corte del Guercino”, che opera da più di 10 anni nel mercato immobiliare estero, attiva principlamente su Panama, Stati Uniti (Florida, New York e Ohio), Egitto, Bahamas, Repubblica Dominicana e Brasile.
    .
  • FOCUS TASSA DI SUCCESSIONE
    Approfondimento sui probabili scenari di aggravio delle tasse di successione in italia e sulle migliori strategie per ottimizzare la difesa del patrimonio a questo riguardo. Analisi delle problematiche che caratterizzano soluzioni legate ai fondi patrimoniali (piu' luci che ombre) e panoramica di strategie alternative. Sessione tenuta da:
    Notaio Daniele Minussi
    partner WMOGroup, notaio titolare dello Studio omonimo, attivo dal 1992 tra le provincie di Como e Lecco, esperto dell’area relativa al diritto delle successioni, oltre che di immobiliare e diritto societario.
    .
  • BRINDISI FINALE







LA GUERRA DELLE VALUTE (XII PARTE). IL TERRENO INESPLORATO OVVERO LA CRESCITA SULLE BUFALE.

Il giudizio diramato da STANDARD & POOR’S sul rating ITALIA ad un passo dal livello spazzatura segue il  DISASTRO della PUBBLICA AMMINISTRAZIONE con il caos di ROMA. A primo impatto i due avvenimenti sembrano non collegati e distanti tra loro, ma chi lavora ed ha costanti contatti con esponenti economici esteri sa che essi sono più integrati che mai. L’immagine che diffonde nel MONDO mina talmente la credibilità delle ISTITUZIONI, e con essa tutto il PAESE, che hai voglia di cercare di mitigarne gli effetti con dichiarazioni che non si può fare di tutta una erba un fascio. Solo fatti concreti ed una netta eliminazione della “MENTALITA’ MEDITTERANEA”, che tanto si è riscontrata e si riscontra in PAESI come GRECIA e BULGARIA, che pare noi abbiamo superato, può togliere la  completa inaffidabilità del SISTEMA ITALIANO da non attrare ormai NESSUN INVESTIMENTO ESTERO nel nostro PAESE se non  da parte dei tanto BISTRATTATI tedeschi.

Questo conferma quanto scrissi nell’articolo pubblicato  su questo BLOG del 10/10/2014. LA GUERRA DELLE VALUTE (XI PARTE). LA MORSA A TENAGLIA E LA DEDOLLARIZZAZIONE in cui dissi che i PAESI non rispettosi delle regole internazionali sarebbero messi  alla GOGNA ECONOMICA della MARGINALITA’  dell’ECONOMIA GLOBALE, vedasi VENEZUELA ed ARGENTINA. Non abbiamo raggiunto il livello SPAZZATURA solo perché hanno considerato che siamo in EUROPA e quindi sotto la protezione della BCE, alla faccia degli EUROSCETTICI. Non solo l’OUTLOOK è stato migliorato da negativo a STABILE, reputando un 2015, grazie all’EXPO e forse alla reputazione della GENIALITA’ del MADE IN ITALY, possibilista ad ottenere un PIL positivo. Di certo la sensazione per chi detiene la maggior parte degli investimenti in ITALIA è decisamente preoccupante, considerando quanto lento sia il DECISIONISMO dell’ITALIOTA a modificare od almeno diversificare le proprie risorse ECONOMICHE a partire dal MATTONE.

E qui si incomincia ad innescare il famoso GIOCO DELLE BUFALE, ma che inserite ad arte nel contesto ECONOMICO determina RIALZI o RIBASSI dei valori nella FINANZA e una completa ACCIDIA nell’ECONOMIA REALE. Tutto a rendere incomprensibile gli esiti delle AZIONI STIMOLO ALLA CRESCITA, che non corrispondono più ai canoni  CLASSICI del passato e a quanto insegnano nelle UNIVERSITA’, anche tra quelle più prestigiose. PERCHE’ ?

I motivi sono i più disparati. Da quelli di VERA E PROPRIA GUERRA, come lo scontro tra USA-RUSSIA, a quelli della SATURAZIONE da CONSUMISMO. Oppure dalla repulsione all’indebitamento per incertezza del futuro all’affermazione sempre più CONSAPEVOLE dell’ECONOMIA D’USO anziché a quella di POSSESSO.  Sembra paradossale, ma vedere fior fiore di ECONOMISTI arrabattarsi nel formulare  soluzioni da PIETRA FILOSOFALE che puntualmente vengono smentite e a dir poco sconcertante. Gli esempi ?….. proviamo ad esaminarne alcuni.

Lo scontro USA-RUSSIA è ormai concentrato sulle materie prime ed energetiche. Di fronte alla “ricchezza” energetica  che dispone PUTIN sono state messe in campo azioni mirate e BUFALE che comunque assommate hanno prodotto un effetto devastante sull’economia di quel PAESE. Le sanzioni più o meno mirate e l’INFELICE scelta di PUTIN di auto sanzionarsi sull’alimentare sono fatti, che insieme alla BUFALA della possibilità di una eventuale autarchia  energetica di risorse da carburi di scisto hanno fatto crollare i valori del petrolio e che al smascheramento della BUFALA sono giunti in soccorso i membri dell’OPEC che non si sono imposti una riduzione della produzione, anche per necessità finanziarie dettate da investimenti a cui devono onorare. Questo, associato alla crisi economica dei consumi, permette agli USA una crescita economica in una energia autarchica e ad un approvvigionamento delle materie prime a LOW COST impensabile solo un anno fa. Per di più costringe la RUSSIA a svendere i suoi prodotti energetici e svalutare il RUBLO in modo molto significativo che implica un aggravio di costi alle sue importazioni. Il SOUTH STREAM parrebbe un segnale assai interessante ad una eventuale “distensione armata” che potrebbe far scaturire accordi inizialmente ufficiosi ed in seguito UFFICIALI. Se su questi basi provaste ad esaminare le notizie sui MEDIA di regime od anche su i vari BLOG, vi accorgereste che le BUFALE hanno determinato allarmi e previsioni di CRISI ENEGETICA paragonabili alla GUERRA DEL KIPPUR con prezzi al rialzo ed invece è accaduto esattamente il contrario.  Chi a seguito speculativamente questa via, confidando nella famosa DEDOLLARIZZAZIONE, ha fatto un bagno di sangue. Chi ha investito in azioni di società energetiche, credo che ora si stia leccando le ferite. Inoltre in molti hanno pensato che a seguito di questa ci sarebbe stata una fortissima rivalutazione dell’ORO e si è dovuto ricredere. Tutte considerazioni che sono CONTRARIAN alle leggi dell’ECONOMIA CLASSICA che in passato aveva avvalorato le tesi.

Altro esempio, Per aumentare le ESPORTAZIONI si effettua un bel QE alfine di svalutare la moneta e renderla competitiva. Gli USA per riprendersi hanno dovuto attendere 3-4 anni prima di riavviarsi alla crescita e la motivazione è dovuta al fatto di ricrearsi una ECONOMIA REALE dopo l’abbuffata ed indigestione di delocalizzazione delle risorse produttive grazie alla globalizzazione. Il Giappone non è da meno. L’ABENOMICS sta creando, se così la possiamo identificare, una crescita a sobbalzi con continui STOP and GO ma di certezze di crescita duratura ancora non si vede traccia ed i QE divengono ripetitivi. Chi pensava ad una facile presa di profitto su questa economia in tempi rapidi, è rimasto decisamente deluso e dovrà pazientare, forse.  La CINA è molto vicina.

Inoltre, oggi, altri fattori determinano “CRESCITA” fuori dai canoni. Vedere la crescita costante delle BORSE MONDIALI, ma soprattutto in PAESI con DEFLAZIONE e continue BUFALE sui QE, va contro i canoni. Verosimilmente pensare che le BORSE continuino a salire senza implodere per la legge dei grandi numeri è impensabile. Ma sono già diversi anni che si attende l’implosione e quasi sicuramente si manifesterà più per inerzia che per decisa volontà.

DEBITI PUBBLICI fuori controllo per “DOPARE” l’economia ed incentivare la “CRESCITA”, ma l’effetto è praticamente NULLO. Anzi esso non fa che incrementare CORRUZIONE, SPRECHI ed ASSISTENZIALISMO. Anche qui canoni classici economici vengono smentiti dai fatti e BOND STATALI con rendimenti negativi e forse CARTA STRACCIA, con buona pace dei BOT PEOPLE.

Ripeto, rivedere le notizie nei mesi, od anche negli anni, precedenti ci si accorge col senno di poi quanto le notizie BUFALE hanno fatto più “ECONOMIA” di quanto i fatti. Un azzardo pagato salatamente da chi ha creduto a queste “false verità”, soprattutto per quelle persone che sono rimaste radicate ai canoni tradizionali senza osservare come il MONDO ECONOMICO si stia evolvendo e dove il “LOCALISMO” non è più GARANZIA DI REDDITO; anzi in questo periodo è il CONTRARIAN.

Quindi, quali sono stati i fattori nuovi che hanno potuto determinare un accrescimento delle economie ? Sono effettivamente nuovi o anch’essi sono determinati da BUFALE ? Ed alcuni di questi fattori possono annoverarsi come nuovi CANONI CLASSICI DELL’ECONOMIA ?

Alla data odierna potrebbe essere prematuro affermare che essi possano divenire canoni CLASSICI ECONOMICI, perché, come diceva il buon GALILEO GALILEI, si deve SPERIMENTARE ED ANCORA SPERIMENTARE prima di affermare, ma gli indizi sono decisamente a favore.

Più volte ho evidenziato su questo BLOG che la GLOBALIZZAZIONE è stata sostenuta non da base monetaria REALE, bensì da FANTASIA CREATIVITA’ ECONOMICA basata sui DERIVATI. Il tutto per sopperire la mancanza di moneta stampata dando un valore a CARTA STRACCIA che era ed è basata sul NULLA. Qualcosa di similare furono i MINI-ASSEGNI che si inventarono le BANCHE ITALIANE per sopperire alla mancanza degli spiccioli. Fu un grande BUSINESS speculativo bancario che generò in quel periodo anche grande inflazione a 2 cifre, poiché l’appetito vien mangiando e quindi tutte le BANCHE, dopo il SAN PAOLO, si sentirono autorizzate a stampare dal 1975 al 1978. Fu chiamata “INFLAZIONE BANCARIA” e nel 2007 FINANZA CREATIVA, ma le basi sono le stesse. Se il contante non è sufficiente, ci sarà sempre qualche ISTITUTO FINANZIARIO furbacchione che sopperirà alla mancanza. Diffidate sempre di chi sostiene che il contante deve essere eliminato, sotto sotto ha un forte interesse di parte. I QE, gli LTRO o i TLTRO sono tutti andati a copertura di DERIVATI da cifre IPERBOLICHE che nel 2007 hanno scaturito la CRISI dei MUTUI SUPRIME. Ecco perché stampare moneta non combaciava esattamente con svalutazione e quindi aumento delle esportazioni. Essa prima doveva, se così possiamo affermare, coprire il valore dei DERIVATI già immessi sul mercato. Alfine di comprendere meglio quanto il contante è importante, è sufficiente esaminare il referendum SVIZZERO sull’acquisto dell’ORO. Le autorità sconsigliavano l’acquisto, poiché esso implicava il far lievitare il prezzo di mercato del metallo (ed in questo caso avrebbe agevolato la RUSSIA grande produttore), mentre avere come riserva in valute, cioè contante, era privo di costo, grazie al fatto che essa è il deposito per eccellenza del MONDO. Quando stampare contante è un sopperire una copertura per mancanza di moneta, essa non produce se non in modo temporaneo una svalutazione, ma poi ritorna ai valori di partenza. I QE Americani hanno portato l’EURO  anche 1,59 sul DOLLARO, ma i valori si stanno riportando a quelli PRE-CRISI del 2005/2006.

Il TERRENO INESPLORATO in questo ambito e la mancanza o la scarsa stampa dell’EURO nonostante un deciso e cospicuo valore di DERIVATI nella pancia delle BANCHE EUROPEE (soprattutto francesi e tedesche). Può divenire una bomba ad orologeria ? Oppure verrà sopperito dall’acquisizione di altre valute determinata dalla forza dell’ECONOMIA REALE  soprattutto dalla locomotiva tedesca ?

I DEBITI PUBBLICI o gli INVESTIMENTI PUBBLICI non sono più così determinanti per la crescita, poiché si scontrano con il dato reale che non sono PRODUTTIVI, ma sempre più vengono rivolti all’ASSISTENZIALISMO od in forma pessima alla CORRUZIONE. La GRECIA ne è stato un esempio. I Fondi Europei non sono stati utilizzati per migliorare settori produttivi, ma hanno incrementato lo sperpero summenzionato. Chi si recava in visita in quel PAESE veniva folgorato da quante case con piscina esistevano in conformità alla densità della popolazione, come fosse un bene di prima necessità o privo di costo. Idem a Cipro. Non essendo investimento produttivo o strutturale, era evidente che al momento di onorare il debito il DEFAULT sarebbe stato inevitabile. Il risveglio della popolazione di quei PAESI fu drammatico per l’occultamento che la classe politica fece nel dopare il BENESSERE senza una base di creazione di reddito. Nella “cultura mediterranea” questa metodologia è assai radicata e parte da lontano. I Romani la chiamavano la politica PANEM ET CIRCENSI e permetteva di obliare il popolo affinché la casta potesse essere libera di governare senza ostacoli.

L’ITALIA non è immune da ciò, anzi essa si va affermando sempre con più vigore. Quando si afferma che l’ITALIA non è la GRECIA, è una giusta affermazione, poiché esistono due anime assai contrapposte e che una ha sempre tenuto alto la crescita su base produttiva del BENESSERE, almeno fino alla fine degli anni ’70. Però se andaste in giro a chiedere quale è stato il periodo più fulgido dal BOOM ECONOMICO degli anni ’60 ad oggi; tutti vi indicheranno gli anni  ’80, che combacia con l’inizio del DECLINO, ma la gente si divertiva.

Il TERRENO INESPLORATO per questi PAESI non sarà tanto la CRESCITA ECONOMICA quanto il cambio di MENTALITA’. La CRESCITA è una conseguenza al cambiamento radicale e strutturale della prima. Se questo non avverrà è decisamente impensabile una qualsiasi discontinuità e uscita dalla CRISI. Questa è la VERA INDICAZIONE di STANDARD & POOR’S. L’attacco è diretto alle ISTITUZIONI a cui nel MONDO non crede più NESSUNO se non gli ITALIOTI, che agiscono più da TIFOSI e credono a prescindere. Gli ITALIANI hanno già fatto le loro scelte, consapevoli che non esisterà nessuna CRESCITA se non dopo l’eliminazione FISICA, intesa come fuori dai CENTRI DI POTERE, della “MENTALITA MEDITERRANEA” e l’astensionismo è un fatto, ma ancora di più è la diminuzione della LINFA VITALE delle ENTRATE nei primi 10 mesi dell’anno, Senza gli ITALIANI gli ITALIOTI si possono mettere il cuore in pace, la loro discesa nella POVERTA’ sarà sempre più certa.

Il VERO TERRENO INESPLORATO è il nuovo che avanza e che implica una STRATEGIA ECONOMICA che porterà a consumare meno, ma che accrescerà i valori ECONOMICI. Il passaggio OBBLIGATORIO da una ECONOMIA DI POSSESSO ad una ECONOMIA D’USO incrementerà l’accumulo di liquidità nei singoli CITTADINI ed un possesso di beni nelle aziende. 


Questo non significa che i singoli individui non avranno POSSESSO di BENI, ma essi verranno ridimensionati. La frase che maggiormente si diffonderà sarà:

- NON IMPORTA QUANTE CASE TU HAI, HO QUANTI VESTITI E POLLI TU POSSIEDI;
  UNA CASA PER VOLTA PUOI ABITARE, UN VESTITO PER VOLTA PUOI INDOSSARE
  ED UN POLLO PER VOLTA PUOI MANGIARE, TUTTO IL RESTO E’ SURPEFLUO. 

Se ciò ha una verità intrinseca ad ulteriore suffragio è la FLESSIBILITA’ che la GLOBALITA’ ECONOMICA richiede. Questa non implica. come sostengono i buoni RADICAL CHIC o i KATO-COMUNISTI, solo PRECARIETA’ e POVERTA’, ma anche OPPORTUNITA’.

L’attuale ECONOMIA è coma l’ACQUA può essere stagnante, ma anche prorompente. Più l’ECONOMIA rispecchia uno STAGNO più sarà MARCIA ed INQUINANTE, più sarà FLUIDA maggiore sarà SANA e RINFRESCANTE ; quindi VITALE.

Le ECONOMIE più FORTI nel MONDO sono quelle maggiormente attrattive sia di CAPITALI che di PERSONE QUALIFICATE e di conseguenza di IDEE EVOLUTIVE. Tutto il resto è CHIACCHIERICCIO SALOTTIERO fine a se stesso ma decisamente INCONCLUDENTE e decisamente SFAVOREVOLE  ECONOMICAMENTE e tendente a preservare la STAGNAZIONE dei DIRITTI ACQUISITI e del GATTOPARDISMO.  

L’ECONOMIA D’USO incide notevolmente sulla STAGNAZIONE, poiché vive in funzione di ACQUA sempre FRESCA dell’INNOVAZIONE ed essendo priva di lacci e lacciuoli determinati dal POSSESSO può chiudere ed aprire CONTRATTI D’USO che in un periodo fulgido può manifestarsi in una PIENA (BOOM ECONOMICO) INARRESTABILE.

Non solo USARE implica un recupero economico di POTERE D’ACQUISTO che oggi diviene sempre più preponderante di chi invece POSSIEDE, il MANTENIMENTO DEL BENE. Questo è un SUCCHIA RISORSE talmente elevato che il singolo CITTADINO non si può più permettere e le conseguenze nell’ambito IMMOBILIARE in ITALIA, patria del mattone, sono sotto gli occhi di tutti. Patrimonio sempre più fatiscente, BANCOMAT per le ISTITUZIONI sia LOCALI che STATALI e ricatti artigianali da chi opera nella manutenzione con costi alti e non deducibili dal singolo proprietario. UNA VERA IDROVORA DI RISORSE ECONOMICHE e se a questo aggiungessimo eventuali finanziamenti sull’acquisto del BENE, ma non ancora di POSSESSO, la FRITTATA è SERVITA.

Racconteranno sempre che pagare un AFFITTO è un costo, mentre devolvere la stessa cifra ad acquisire un BENE che ti rimane come PATRIMONIO PERSONALE è un BUON INVESTIMENTO. Come se i COSTI, in tutta questa operazione, non esistessero. La parte più interessante è che tutti questi vantaggi vengono profusi da attori che ricavano LAUTI GUADAGNI su quest’operazione dall’AGENTE IMMOBILIARE al NOTAIO, dalla BANCA allo STATO e dulcis in fundo artigiani ed amministratori di condominio.

Se a questo aggiungessimo la predisposizione dell’individuo, che decide di intraprendere la STRADA del POSSESSO, il desiderio di avere il lavoro nelle vicinanze e quindi scarsa predisposizione alla FLESSIBILITA’, la “STAGNAZIONE “ è servita. Non parliamo di CONSUMI, ma di un MODUS VIVENDI. Vi accorgete quanta strada l’ITALIA deve intraprendere per uscire dalla CRISI. D’altronde con una popolazione che ha nel suo interno 22.000.000 di pensionati e 6.000.000 di impiegati pubblici, è decisamente SOVRUMANA e poco CREDIBILE. Economie come quelle Anglosassoni od Asiatiche dove la FLESSIBILITA’ è una base intrinseca della STRATEGIA ECONOMICA anche il POSSEDERE è più vicino ad una ECONOMIA D’USO che ad ECONOMIA DI POSSESSO ALL’ITALIANA. E’ sufficiente osservare la stragrande maggioranza delle case del PATRIMONIO RESIDENZIALE. Unità abitative in legno facilmente demolibili  o vendibili; impensabile in ITALIA. Questo permette il cambio di RESIDENZA rapido ed in funzione del luogo di lavoro non viceversa. Cambiare CITTA’, ma anche STATI od addirittura CONTINENTE non è problema, anzi è una OPPORTUNITA’ PROFESSIONALE.

Se questa ECONOMIA D’USO è imputabile sulla CASA è facilmente intuibile che può trasferirsi sui BENI STRUMENTALI o di SERVIZI. Le AUTO, gli ALBERGHI, gli UFFICI o anche PERSONALE LAVORATIVO sono intuibili, ma se andassimo indietro nel tempo ci si accorgerebbe che già dal buon STEVE JOBS si cominciò ad intuire l’USO . Il CINEMA e la MUSICA furono abbattuti dall’ECONOMIA D’USO a tal punto che i giovani trovano impensabile dover acquistare una CANZONE od un FILM, ma anche andare allo STADIO o a TEATRO diviene sempre più da amatori del POSSESSO che  da veri USUFRUITORI dell’avvenimento.

Aggiungiamo l’EDITORIA, il NOLEGGIO di AUTO, BICICLETTE, ARTICOLI SPORTIVI, INDUMENTI per MANIFESTAZIONI ed ARTE e ci si accorge quanto questa ECONOMIA sta prendendo piede. E’ evidente che vivere in un PAESE ARCAICO ECONOMICAMENTE come il BEL PAESE con una media d’età elevata, le resistenze al cambiamento saranno forti e dure a  morire, ma come tutte le evoluzioni economiche il tutto diverrà IRREVERSIBILE.
 

Come già detto questo è il VERO TERRENO INESPLORATO.
 

Anche la FINANZA ne farà le spese più di quanto si immagini. Il solo pensiero che i GIOVANI non amino entrare in BANCA per non avere di fronte un addetto SUPPONENTE che tutti noi BLOGGER di ECONOMIA sappiamo quanto sono “competenti”. Essi sono “STRUMENTI”  che devono produrre profitti più che per il CLIENTE per l’ISTITUTO FINANZIARIO per cui lavorano.

Ora ponetevi un quesito: come si può governare o fare BUSINESS sapendo che il coltello dalla parte del manico (LA LIQUIDITA’) lo detiene il CLIENTE anziché l’ISTITUTO ? Se essere liquidi significa essere rapidi e perché no PIU’ LIBERI è ovvio che deve essere immessa una NUOVA STRATEGIA ECONOMICA altrimenti il rischio di perderlo è decisamente probabile.

Anche la strategia sui FINANZIAMENTI sui privati dovrà essere rivista, come quella sulle Aziende.

Per quanto riguarda gli INVESTIMENTI il privato si rivolgerà sempre più ad aumentare IMMEDIATAMENTE la liquidità alfine di disporre più POTERE D’ACQUISTO e quindi di BENESSERE. Il POSSESSO non verrà abolito, ma il PRIVATO che lo farà lo considererà come un amatore al pari di un COLLEZIONISTA innamorato del possedere la sua collezione. Questo non implica lo stato di BENESSERE dell’attore, bensì il MODO di ESSERE dell’individuo.

POSSEDERE non identificherà più l’agiatezza o il benessere dell’individuo, ma quanto BENESSERE esso può USARE. AVERE tanti beni non significherà disporre di una QUALITA’ DELLA VITA ELEVATA. 

VITTORIO

Tweet da Mario Seminerio (@Phastidio)

Mario Seminerio (@Phastidio)
Altra previsione: il nostro debito pubblico ignorerà il downgrade di S&P, e il governo dirà che i mercati hanno fiducia nelle riforme. Amen

Scarica l'app ufficiale di Twitter qui


Inviato da iPhone

MAFIA CAPITALE/ Come si arriva dal "governo" del bene pubblico al traffico di uomini?



MAFIA CAPITALE/ Come si arriva dal "governo" del bene pubblico al traffico di uomini?
IL SUSSIDIARIO.NET :: AUTORI | SAB 6 DIC
http://pulse.me/s/35IhcP
Mafia a Roma la stampa sta mostrando quanto intricate siano le responsabilità di tutti i partitivche si sono alternati alla ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

COME USARE E SPENDERE IL DENARO



COME USARE E SPENDERE IL DENARO
ALTRA REALTA' | SAB 6 DIC
http://pulse.me/s/39WJar


Il Denaro è un grande strumento di Crescita SpiritualeQualcuno troverà strana questa affermazione… quasi una bestemmia.Tante ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

L'Ungheria accusa l’UE di deliberato sabotaggio del "South Stream"



L'Ungheria accusa l'UE di deliberato sabotaggio del "South Stream"
LA VOCE DELLA RUSSIA, NOTIZIE | SAB 6 DIC
http://pulse.me/s/3bn2Wq
L'UE ha sabotato intenzionalmente la costruzione del gasdotto "South Stream", ha dichiarato il Primo ministro ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

COSA VUOLE BERLINO PER NOI - DITE A RENZI CHE IN GERMANIA GUARDANO MOLTO MALE ALLE SUE FANTASIE SEGRETE DI ELEZIONI ANTICIPATE - I CRUCCHI TEMONO CHE LE URNE POSSANO UCCIDERE LE SUE GIÀ ZOPPICANTI RIFORME



COSA VUOLE BERLINO PER NOI - DITE A RENZI CHE IN GERMANIA GUARDANO MOLTO MALE ALLE SUE FANTASIE SEGRETE DI ELEZIONI ANTICIPATE - I CRUCCHI TEMONO CHE LE URNE POSSANO UCCIDERE LE SUE GIÀ ZOPPICANTI RIFORME
ARTICOLI | SAB 6 DIC
http://pulse.me/s/3byxLd
Tonia Mastrobuoni per "la Stampa"   Merkel indica la via a Putin con dietro Renzi. Nella fase ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

DOWNRATING ITALIA? ULTIMA OCCASIONE DI ACQUISTO - BORSA ITALIANA +50% ! IL NUOVO RINASCIMENTO ITALIANO - MILANO - SABATO 13 DICEMBRE - BLEND TOWER - OUTLOOK MERCATI 2015

Oggi abbiamo assistito all'ennesima farsa in germania:  Salgono gli ordini all’industria ma la Bundesbank dimezza le previsioni di crescita...
QUESTO AVVIENE MENTRE I TASSI DI INTERESSE SONO PROSSIMI ALLO ZERO, LE MATERIE PRIME SCENDONO E IL DOLLARO SI RIVALUTA...
l'economia tedesca si riprenderebbe da sola..ma in realta' non l'Europa...non l'italia...e quindi sono gli stessi tedeschi che tendono a dare brutte notizie per far scendere l'euro sul dollaro (dollaro che è fortissimo....grazie a dati sulla disoccupazione e in generale ottimi...anche loro beneficiano del basso costo del petrolio)
insomma è evidente che in questo scenario le aziende tedesche farano bene...e quindi si deve comprare il mercato azionario tedesco...
MA NON SOLO QUELLO TEDESCO...ANZI ..SE AVREMO RAGIONE..DOVREMMO INVESTIRE NEL MERCATO AZIONARIO PIU' PROMETTENTE..QUELLO ITALIANO

il downgrade dell'italia non credo che agitera' le notti di molti investitori..al massimo sara' un'altra occasione di acquisto prima della salita a 22.000...e se tutto andra' come previsto da Mercato Libero, entro 18 mesi potremmo avere l'indice italiano a 30.000.
 UNA CRESCITA DEL 50% 18 MESI  DEL LISTINO ITALIANO NON SAREBBE MALE..

 in italia le cose stanno gia' migliorando...ma solo per pochi...il pil scende ma per merito del calo delle materie prime..le aziende vanno bene e questo natale la gente spendera'..specie nelle grandi citta'..qualche euro in piu'...
Ma il downgrade dell'italia e' DECISIONE POLITICA..come quella della discesa del PIL tedesco il prossimo anno..in realta' è solo un modo per giustificare un euro sempre piu'  debole e l'intervento della BCE....insomma ...questa volta l'europa, e in primis l'italia, PREPARANO UN 2015 DI RIPRESA DEI CONSUMI E DELLA CRESCITA ECONOMICA..CON UNA VELOCIZZAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE DELLA MONETA ...DOPO ANNI...

QUESTI NUMERI SONO FRUTTO DI ANALISI MACROECONOMICHE..COSI' COME ABBIAMO FATTO NEL LONTANO 2007 QUANDO ABBIAMO INIZIATO A PARLARE DI CRISI STRUTTURALE E NON CONGIUNTURALE.
CI RIDEVANO IN FACCIA IN MOLTI..E MOLTI ALTRI NON CAPIVANO...da allora l'italia e' ancora li'..ma quanta poverta'...quante tasse, quante ingiustizie...e non solo...quanta frustrazione, malinconia..nessuna via di uscita per milioni di persone..
Molti sono scesi al livello di schiavi..lavorano per 2000 o 3000 euro al mese e si credono fortunati..e invece ogni giorno sono sempre piu' fuori dal sistema mondo..
Per fortuna ci sono loro ..per fortuna abbiamo avuto i Monti, i Letta e i Renzi...ci anno fatto guadagnare del tempo e hanno permesso una SELEZIONE NATURALE..i bravi si salvano e gli italioti sono diventati o diventeranno schiavi.
Per ultimo verra' la tassa di successione ..l'ultima grande presa per il culo per le persone che hanno lavorato onestamente una vita per dare un futuro ai loro figli..e invece gli esproprieranno il 30% del loro risparmio...come una grande svalutazione o una mega patrimoniale...
IN REALTA' LA TASSA DI SUCCESSIONE E' UNA TASSA CHE PAGHERANNO SOLO GLI ITALIOTI COGLIONI..E PER GENTE CHE SI E' ORGANIZZATA E PREPARATA SARA' UNA PASSEGGIATA....quindi anche in questo caso vale la selezione naturale...che premia le persone preparate e che prevengono le leggi dello stato..

 LE NOSTRE ANALISI SARANNO RESE PUBBLICHE NELLA RIUNIONE DI SABATO 13 DICEMBRE A MILANO .
LA GIORNATA E' DEDICATA A CAPIRE IL 2015 E MERCATO LIBERO TORNA A FARE UNA PRESENTAZIONE DI MACROECONIA DOPO DUE LUNGHI ANNI DI ASSENZA.
La presentazione è dedicata alla analisi dei semi  DEL NUOVO RINASCIMENTO ITALIANO.
Ma anche alle problematiche aperte di CAPITAL PROTECTION sempre di attualita' estrema .e quindi parleremo di investimenti in ORO FISICO E MONETE, DIAMANTI, OPERE D'ARTE, BITCOIN, AUTO D'EPOCA, INVESTIMENTI IMMOBILIARI PROTETTIVI A BERLINO E AGGRESSIVI IN AREA DOLLARO A PANAMA. E POI DELLE PROBLEMATICITA' DEL PATTO DI FAMIGLIA E COME CI SI DEVE MUOVERE PER EVITARE LE TASSE DI SUCCESSIONE...
E' UNA GIORNATA SPECIALE DOVE GRAN PARTE DEL TEAM DI PROFESSIONISTI DI MERCATO LIBERO E' PRESENTE E DOVE AVREMO MODO DI STARE INSIEME , DI FARCI GLI AUGURI DI NATALE E RIFLETTERE SULLE OPPORTUNITA' DI QUESTO 2015.

ECCO IL PROGRAMMA DI SABATO 13 DICEMBRE A MILANO 
BLEND TOWER - DALLE ORE 9,30
MA NON DITELO IN GIRO A TROPPE PERSONE..

PER PARTECIPARE SCRIVI A MERCATILIBERI@GMAIL.COM

PORTAFOGLIO AZIONARIO WMO

Siamo partiti con il portafoglio a fine marzo 2014. Da allora stiamo facendo meglio dell'indice di un 8% . Si stanno aprendo tante opportunita' di investimento nell'azionario italia. ATTENDIAMO UNA ULTERIORE SALITA DEL LISTINO PER CAMBIARE ALCUNI STOP LOSS IN MODO DA CONTROLLARE IL RISCHIO DEL PORTAFOGLIO E POTER AUMENTARE L'ESPOSIZIONE TOTALE SENZA PERDERE IL CONTROLLO DEL PORTAFOGLIO STESSO


portafoglio AZIONARIO WMO in abbonamento da oggi al 31 dicembre 2015 al prezzo di 1200 franchi (iva inclusa) e insieme al portafoglio viene anche proposta l'asset allocation ideale  nell'area mercati e finanza sempre di WMOSOCIAL
Il portafoglio è gratuito per coloro che 
1) hanno effettuato un investimento immobiliare/aziendale  con i nostri gruppi
2) aprono  un conto con una banca nostra partner in SVIZZERA (O in altri paesi esteri)
3) aprono un conto in italia con Fineco e depositano piu' di 250.000 euro di titoli  o liquidita'


tutti coloro che partecipano all'evento di sabato 13 dicembre possono acquistare il portafoglio in abbonamento al prezzo speciale Natale 2014 - di 800 franchi (iva inclusa)

IN ITALIA LE BANCHE E I PROMOTORI CERCANO DI FARTI FIRMARE UN CONTRATTO DI CONSULENZA A DIR POCO DA FURFANTI...
In particolare le reti di Banca Fideuram, Banca Generali, Mediolanum, Fineco ecc ecc.. offrono contratti di consulenza capestro..in quanto il valore aggiunto rispetto a prima e' nullo. Mercato Libero, tramite i suoi partner offre la possibilita' di avere un servizio di consulenza finanziaria PERSONALIZZATA a condizioni assolutamente concorrenziali! per info e contatti: mercatiliberi@mail.com

ESPERTI IN VOLUNTARY DISCLOSURE? WMO S.A. - PRIVACY E PROFESSIONALITA' - SEDE A LUGANO



WMO Group S.A. ha  organizzato un dipartimento dedicato alla VOLUNTARY DISCLOSURE !


- WMO ha organizzato un team dedicato composto di:
1) fiscalista svizzero
2) studio legale svizzero
3) fiscalista italiano
4) avvocato penalista italiano
5) fiduciaria italiana
6) responsabile coordinatore 

- I NOSTRI UFFICI SONO A LUGANO, IN QUESTO MODO NESSUNA DOCUMENTAZIONE DOVRA' PASSARE IL CONFINE (diffidate degli specialisti italiani che vi chiedono copia della documentazione - vi esporrebbero a rischi molto alti)
- MESSAGGISTICA CRIPTATA la comunicazione e l'invio di documentazione fra svizzera e italia avviene esclusivamente se necessario e utlizzando messaggistica criptata.
- SIAMO INDIPENDENTI DAL SISTEMA BANCARIO quindi il nostro unico interesse è la soddisfazione del cliente. Non abbiamo secondi fini e la nostra consulenza e' a 360 gradi. Siamo in grado di dare il massimo supporto su una decisione cosi' importante da prendere.
- SIAMO OBBLIGATI  A INTRODURRE UN COSTO PER IL PRIMO INCONTRO DI CONSULENZA (le persone sono confuse e tendono a cercare consulenza gratuita per poi tornare dalla loro banca/professionista, facendo perdere tempo prezioso a noi. Chi fa shopping gratuito di consulenza a buon mercato non ci interessa, non è serio ne professionale e non abbiamo interesse a dialogare con questa tipologia di persone.  Siamo quindi costretti a imporre un costo per consulenza di 350 franchi. Tuttavia questo importo verra' totalmente restituito se:
1) deciderete di fare la voluntary disclosure avvalendovi della nostra organizzazione
2) cambierete banca per i vostri risparmi optando per una banca nostra partner 
Il costo della procedura di voluntary e il costo bancario che abbiamo strutturato per la nostra clientela  sono fra i MENO CARI in  assoluto, ovviamente per coloro che decideranno prima del mese di aprile 2015. Da allora in avanti ...ci attendiamo molto caos e quindi i costi si alzeranno notevolmente ...

Il fatto che la voluntary disclosure sia passata al senato non vuol dire che tutti i costi e le problematiche siano state risolte. Dovremmo attendere la solita CIRCOLARE DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE nel corso del prossimo anno. Ma consiglio vivamente di non attendere fino all'ultimo momento.
MERCATO LIBERO REPUTA CHE IL COSTO DELLA VOLUNTARY PER COLORO CHE HANNO IMMESSO NEI CONTI CORRENTI FONDI NEGLI ULTIMI 5 ANNI SIA TROPPO ONEROSO...IL NOSTRO CONSIGLIO E' DI GODERSELI PER TEMPO..(oro diamanti, vini preziosi, auto d'epoca, opere d'arte, orologi prestigiosi, donne, terreni e immobili in paesi remoti ecc ecc) MA IL COSTO PER LE PERSONE CHE HANNO QUESTI FONDI DA MOLTI ANNI NON SUPERA IL 10% (a volte anche meno) IN QUESTO CASO LA VOLUNTARY MERITA UNA ATTENTA ANALISI DEI COSTI E DEI BENEFICI.

siamo operativi . per info e appuntamenti potete inviare una mail a INFO@WMOGROUP.COM

Istat, Il 41,3 perc. dei pensionati sotto i 1.000 euro



Istat, Il 41,3 perc. dei pensionati sotto i 1.000 euro
LA VOCE - ECONOMIA | SAB 6 DIC
http://pulse.me/s/37JrQl
Tra una cena di finanziamento e l'altra, le varie 'Leopolde' centro gravitazionale del mondo 'bene' del nostro paese, Matteo ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Usa: entro 2020 il numero delle navi militari cinese supererà il nostro



Usa: entro 2020 il numero delle navi militari cinese supererà il nostro
FEATURED | SAB 6 DIC
http://pulse.me/s/3budN6


WASHINGTON-In un rapporto diffuso di recente, l' US-China Economic and Security Review Commission sulla Cina ha previsto che ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

SPY FINANZA/ Il crollo del petrolio prepara la "stamperia" della Fed



SPY FINANZA/ Il crollo del petrolio prepara la "stamperia" della Fed
IL SUSSIDIARIO.NET :: ECONOMIA E FINANZA | SAB 6 DIC
http://pulse.me/s/3bQcXb
Un nuovo Qe della Fed è alle porte? L'ipotesi non è poi così peregrina, almeno se il prezzo del petrolio resterà a livelli così ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

178 miliardi di dollari in "tangenti" ai governi: ecco a voi la principale associazione criminale della storia



178 miliardi di dollari in "tangenti" ai governi: ecco a voi la principale associazione criminale della storia
BLOG DI POPOLI LIBERI E COMUNITA' IPHARRA | SAB 6 DIC
http://pulse.me/s/36Z9ZM


Quanti banchieri sono finiti in carcere negli ultimi 6 anni? Rifletteteci bene prima di rispondere...   Nel giorno in ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

IL CONGRESSO USA HA DICHIARATO GUERRA ALLA RUSSIA



IL CONGRESSO USA HA DICHIARATO GUERRA ALLA RUSSIA
COMEDONCHISCIOTTE | SAB 6 DIC
http://pulse.me/s/37HYqB


DI PEPE ESCOBAR facebook.com Non riuscirò a sottolineare abbastanza quanto terrificante - e stupido - sia tutto questo. ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

La grande guerra tra gli Stati e le multinazionali



La grande guerra tra gli Stati e le multinazionali
LINKIESTA.IT | SAB 6 DIC
http://pulse.me/s/3aNg6f
Forse tra qualche secolo gli storici la racconteranno così. Che nel 2014, sul pianeta Terra, esistevano due tipi di Stati. Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Perché sono eccessive le aspettative sulle prossime mosse amerikane della Bce



Perché sono eccessive le aspettative sulle prossime mosse amerikane della Bce
FORMICHE | SAB 6 DIC
http://pulse.me/s/3aVEju


Dobbiamo decidere se rimettere al centro l'economia reale, stretta tra la pressione fiscale e restrizioni creditizie, oppure se ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Eccessi

http://www.finanzaelambrusco.it/wp-content/uploads/2014/12/eccessi-alimentari.jpg
 Eccessiva può essere la quantità di offerta, ma anche la totale assenza di essa. Già i romani dicevano “in medio stat virtus” e sono duemila anni che ce lo ripetiamo, ma che non riusciamo a rispettare questa semplice regola. D’altra parte neppure i romani ci riuscirono : fondarono un impero, ma ...
Eccessi
http://www.finanzaelambrusco.it/wp-content/uploads/2014/12/eccessi-alimentari.jpg

Oltre 200 persone arrestate durante le proteste a New York



Oltre 200 persone arrestate durante le proteste a New York
LA VOCE DELLA RUSSIA, NOTIZIE | VEN 5 DIC
http://pulse.me/s/3caLL3
La polizia di New York ha arrestato più di 200 persone durante il secondo giorno di proteste a seguito della morte ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPad

Le parole di uno statista: Putin parla chiaro in un discorso alla Nazione, davanti all’Assemblea Federale



Le parole di uno statista: Putin parla chiaro in un discorso alla Nazione, davanti all'Assemblea Federale
CONTROINFORMAZIONE.INFO | QUELLO CHE GLI ALTRI NON DICONO | VEN 5 DIC
http://pulse.me/s/3a5cDE
Lo scorso Giovedì il presidente della Russia, Vladimir Putin, si è diretto ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPad

DOLLARO - QUESTA SERA RECORD!



DOLLARO - QUESTA SERA RECORD!
MERCATO LIBERO | VEN 5 DIC
http://pulse.me/s/3b8PoJ


il dollaro chiude la settimana su livelli record sull'euro...Noi di Mercato Libero siamo soddisfatti.E' stato un bell'anno ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPad