15/05/15

Produzione industriale Usa cala dello 0,3% in aprile, peggio delle attese



Produzione industriale Usa cala dello 0,3% in aprile, peggio delle attese
IL SUSSIDIARIO.NET :: ECONOMIA E FINANZA | VEN 15 MAG
http://pulse.me/s/42S22T
(Pubblicato il Fri, 15 May 2015 15:43:00 GMT) Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

USA: crolla il sentiment dei consumatori UoM (preliminare) a 88.6



USA: crolla il sentiment dei consumatori UoM (preliminare) a 88.6
FOREX TRADING ONLINE: FOREXINFO.IT | VEN 15 MAG
http://pulse.me/s/41Rjkb
Il sentiment dei consumatori negli Stati Uniti di maggio - nella sua versione preliminare - delude di gran lunga il marcato, ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

L’America rallenta. E il Matrix giapponese è ormai realtà



L'America rallenta. E il Matrix giapponese è ormai realtà
RISCHIO CALCOLATO | VEN 15 MAG
http://pulse.me/s/41kHDI


Prosegue senza sosta la striscia di risultati negativi dell'economia statunitense, quasi una conferma quotidiana di ciò ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Tweet di Vincitori e Vinti su Twitter

Vincitori e Vinti (@paolocardena)
VINCITORI E VINTI: VADO PAZZO PER I PIANI BEN RIUSCITI fb.me/6NID3mt1L

Scarica l'app di Twitter


Inviato da iPhone

Morgan Stanley, focus sui petroliferi europei

http://www.finanzaelambrusco.it/wp-content/uploads/2015/05/piattaforma-tramonto.jpg
 I risultati del primo trimestre dei gruppi petroliferi europei hanno stupito in positivo il mercato, con gli utili che hanno battuto del 30-50% le attese. Il crollo del 50% del prezzo del Brent è stato infatti compensato da altri fattori, come l’aumento dei profitti nel downstream, il calo dei c...
Morgan Stanley, focus sui petroliferi europei
http://www.finanzaelambrusco.it/wp-content/uploads/2015/05/piattaforma-tramonto.jpg

Quotazioni Borsa: il Ruolo dei Tassi di Interesse sui Prezzi Azionari



Quotazioni Borsa: il Ruolo dei Tassi di Interesse sui Prezzi Azionari
INVESTIRE IN MODO CONSAPEVOLE, SEMPLICE ED INDIPENDENTE | VEN 15 MAG
http://tinyurl.com/obs6omr


Quotazioni borsa: qual è il ruolo giocato dai tassi di interesse nello "spiegare" i rialzi (o i ribassi) delle ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

KRUGMAN SBAGLIA, LA FRANCIA NON USCIRÁ DALLA CRISI SE AUMENTA TASSE E SPESA PUBBLICA



KRUGMAN SBAGLIA, LA FRANCIA NON USCIRÁ DALLA CRISI SE AUMENTA TASSE E SPESA PUBBLICA
MOVIMENTO LIBERTARIO | VEN 15 MAG
http://tinyurl.com/ng3xwaq


di LOUIS ROUANET* Negli ultimi anni, Paul Krugman ha incessantemente difeso la Francia e il suo Welfare State, al punto di ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Le borse ignorano la polemica di Weidmann sulla Bce e salgono



Le borse ignorano la polemica di Weidmann sulla Bce e salgono
MERCATI | VEN 15 MAG
http://tinyurl.com/pvgdzjk Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Rischio SELL OFF? No problem, interviene Draghi!



Rischio SELL OFF? No problem, interviene Draghi!
INTERMARKETANDMORE | VEN 15 MAG
http://pulse.me/s/42PVTk


Come un perfetto animatore in un villaggio turistico, nel momento in cui i villeggiantiti perdono la verve, irrompe con ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Continuano a tamponare il debito con altri prestiti, che aumentano ancora di più...



Continuano a tamponare il debito con altri prestiti, che aumentano ancora di più...
ABBATTIAMO LA FRODE BANCARIA E IL SIGNORAGGIO'S FACEBOOK WALL | GIO 14 MAG
http://www.facebook.com/208622872545749/photos/a.290029031071799.67055.208622872545749/834973929910637/?type=1


Continuano a tamponare il debito con altri prestiti, che aumentano ancora di più il debito e questo inesca altri prestiti, è ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Debito fuori controllo, tira aria di patrimoniale… (Dopo le elezioni…)



Debito fuori controllo, tira aria di patrimoniale… (Dopo le elezioni…)
PIOVEGOVERNOLADRO | VEN 15 MAG
http://tinyurl.com/kt5fjvn
Debito fuori controllo, tira aria di patrimoniale… (Dopo le elezioni…) Piovegovernoladro Roma – Accelerare ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

La grande immoderazione: come la FED ha piantato i semi della prossima recessione



La grande immoderazione: come la FED ha piantato i semi della prossima recessione
FRANCESCO SIMONCELLI'S FREEDONIA | VEN 15 MAG
http://pulse.me/s/40TLxE


di David StockmanNel febbraio 2004 Ben Bernanke dichiarò che il ciclo economico era stata domato e si inchinò davanti alla ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

AMERICA: INFLATION… KNOCKOUT!



AMERICA: INFLATION… KNOCKOUT!
ICEBERGFINANZA | VEN 15 MAG
http://pulse.me/s/41GReq


E uno… I prezzi all'importazione negli Stati Uniti sono calati in aprile e per il decimo mese consecutivo. ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

I sette anni che hanno cambiato il mondo



I sette anni che hanno cambiato il mondo
THE WALKING DEBT | VEN 15 MAG
http://pulse.me/s/42xdL4


C'è tutta una tradizione sui settenni, sul valore simbolico del numero sette, sui suoi affastellati mistici o religiosi ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

AUTOSTRADE? IL GOVERNO IN MANO ALLA MAFIA DEI CONCESSIONARI: SCOMMETTIAMO CHE A BREVE AUMENTERANNO NUOVAMENTE LE TARIFFE? ECCO LE NUOVE RICHIESTE DI “PIZZO LEGALIZZATO”



AUTOSTRADE? IL GOVERNO IN MANO ALLA MAFIA DEI CONCESSIONARI: SCOMMETTIAMO CHE A BREVE AUMENTERANNO NUOVAMENTE LE TARIFFE? ECCO LE NUOVE RICHIESTE DI "PIZZO LEGALIZZATO"
IL GRANDE COCOMERO | VEN 15 MAG
http://pulse.me/s/42vSBj


E il governo, c'è da credere, li accontenterà senza battere ciglio e senza prestare orecchio alle Authority Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Perché l'oro potrebbe salire a 5.000$/oz nonostante la Federal Reserve



Perché l'oro potrebbe salire a 5.000$/oz nonostante la Federal Reserve
FOREX TRADING ONLINE: FOREXINFO.IT | VEN 15 MAG
http://www.forexinfo.it/Perche-l-oro-potrebbe-salire-a-5-000-oz-nonostante-la-Federal-Reserve
Peter Schiff, più rialzista che mai, vede il prezzo dell'oro salire a 5.000 dollari l'oncia, ecco perché. Livello chiave a ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

E INTANTO PD E NCD SI ACCORDANO PER RIDURRE I TEMPI DI PRESCRIZIONE PER I REATI CONTRO LA PA



E INTANTO PD E NCD SI ACCORDANO PER RIDURRE I TEMPI DI PRESCRIZIONE PER I REATI CONTRO LA PA
TRISKEL182 | VEN 15 MAG
http://pulse.me/s/41U7k1


È stato trovato un accordo nella maggioranza per avviare un tavolo tecnico con l'obiettivo di rivedere l'allungamento ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Ieri: nuovo RECORD del Debito Pubblico FallitaGliano a 2184mld....Oggi: qualcuno lo sa e/o se ne ricorda?



Ieri: nuovo RECORD del Debito Pubblico FallitaGliano a 2184mld....Oggi: qualcuno lo sa e/o se ne ricorda?
IL GRANDE BLUFF | VEN 15 MAG
http://pulse.me/s/413xtI


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Ho fatto un piccolo esperimento... Ieri è uscito il dato sul Debitone ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Jobs Act: La farsa dei contratti a tempo determinato



Jobs Act: La farsa dei contratti a tempo determinato
VOCI DALLA STRADA | VEN 15 MAG
http://pulse.me/s/42UsNN


Ho già scritto tantissimo sul crimine di questo Secolo, ossia la svalutazione del lavoro allo scopo di salvare l'Euro, una ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

LA PERCEZIONE INVERSA- MARGIN CALL'S COUNT DOWN



LA PERCEZIONE INVERSA- MARGIN CALL'S COUNT DOWN
ORIZZONTE48 | VEN 15 MAG
http://pulse.me/s/41bDPo


1. Proviamo a capire "l'implicito" (cioè quello che conta, essendo "l'esplicito" di un governatore ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Jobs Act: La farsa dei contratti a tempo determinato

Ho già scritto tantissimo sul crimine di questo Secolo, ossia la svalutazione del lavoro allo scopo di salvare l’Euro, una moneta sbagliata che ciascuno Stato dell’Eurozona è costretto ad andare a prendere in prestito dai mercati dei capitali privati (ai quali va restituita con gli interessi) o ad estorcerla ai cittadini.
E pensare che avevamo sovranità monetaria e potevamo creare moneta dal nulla, tendendo alla piena occupazione e comprandoci il nostro debito pubblico senza che questo costituisse un problema… che crimine questa moneta unica!
Per non ripetermi nuovamente, coloro che volessero approfondire il tema della svalutazione del lavoro al fine di salvare l’Euro potranno leggere questo mioarticolo.
Oggi cercherò, invece, di farvi comprendere nel modo più semplice possibile la riforma del lavoro (in materia di licenziamenti) posta in essere dal Governo Renzi ed attuata a seguito di una Legge delega che il Parlamento, sordo e schiavo, ha votato subordinando per l’ennesima volta l’esercizio del potere legislativo a quello esecutivo (sto parlando del Jobs Act, vale a dire la Legge delega 10 dicembre 2014 n. 183, più i decreti attuativi del 2015).
La mia analisi odierna si concentra quindi sul tema dei LICENZIAMENTI a seguito del cosiddetto Jobs Act.

Salvini: cancellare il reato di eccesso di legittima difesa

Magari!!!!!!
Zio

Salvini: cancellare il reato di eccesso di legittima difesa
PIOVEGOVERNOLADRO | VEN 15 MAG
http://pulse.me/s/42MA07
Salvini: cancellare il reato di eccesso di legittima difesa Piovegovernoladro CANCELLIAMO IL REATO DI ECCESSO DI LEGITTIMA ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Why Not Tell Greece How To Run A Democracy?



Why Not Tell Greece How To Run A Democracy?
ZERO HEDGE | VEN 15 MAG
http://pulse.me/s/41BJT6


Submitted by Raul Ilargi Meijer via The Automatic Earth blog, I know I"ve talked about this before, but it just keeps ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Gli ultimi ordini da Bruxelles



Gli ultimi ordini da Bruxelles
APPELLO AL POPOLO | VEN 15 MAG
http://pulse.me/s/41v1Ba
Bruxelles, 13.5.2015 COM(2015) 262 final Raccomandazione di RACCOMANDAZIONE DEL CONSIGLIO sul programma nazionale di riforma ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

SPY FINANZA/ Dal Giappone un "doppio danno" per i mercati



SPY FINANZA/ Dal Giappone un "doppio danno" per i mercati
IL SUSSIDIARIO.NET :: ECONOMIA E FINANZA | VEN 15 MAG
http://pulse.me/s/4352wk
Dopo aver devastato il mercato obbligazionario sovrano, spiega MAURO BOTTARELLI, la Bank of Japan è riuscita nell'impresa non ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Il Dax rimbalza da un importante supporto



Il Dax rimbalza da un importante supporto
TREND ONLINE | VEN 15 MAG
http://pulse.me/s/42nhgq


Il Dax rimbalza da un importante supporto. Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

L'ESSENZA DEL NEOLIBERISMO: LA CONQUISTA DEL MONDO



L'ESSENZA DEL NEOLIBERISMO: LA CONQUISTA DEL MONDO
COME DON CHISCIOTTE | VEN 15 MAG
http://pulse.me/s/42hjNE


DI CHEMS EDDINE CHITOUR mondialisation.ca Globalizzazione: Processo mediante il quale un massimo di ricchezza è ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

Petrolio, dollaro e lo SP500 in attesa del prossimo treno



Petrolio, dollaro e lo SP500 in attesa del prossimo treno
OSSERVAMONDO | GIO 14 MAG
http://pulse.me/s/40PEyQ


È tutto in attesa che succeda qualcosa. Il petrolio gira intorno alla pappa in punta di piedi, probabilmente non del tutto ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

BREAKING NEWS: nuovo record a Wall Street



BREAKING NEWS: nuovo record a Wall Street
INTERMARKETANDMORE | VEN 15 MAG
http://pulse.me/s/436Dha


Ebbene si, contro ogni previsione, contro ogni logica, il nostro mitico listino USA continua a stupirci e rompe non solo gli ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

COSA SIGNIFICA RIPRESA? (di NINO GALLONI)



COSA SIGNIFICA RIPRESA? (di NINO GALLONI)
BLOG DI POPOLI LIBERI E COMUNITA' IPHARRA | VEN 15 MAG
http://pulse.me/s/42DW7a
Il recente dato ISTAT, per cui il PIL ha segnato un aumento dello 0,3% nel primo trimestre del 2015 ha suscitato grande ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

WALL STREET JOURNAL: ”FUTURO NERO PER UE E EUROZONA: NON INVESTITE QUI E SE L’AVETE FATTO, VENDETE E FUGGITE”



WALL STREET JOURNAL: "FUTURO NERO PER UE E EUROZONA: NON INVESTITE QUI E SE L'AVETE FATTO, VENDETE E FUGGITE"
BLOG DI POPOLI LIBERI E COMUNITA' IPHARRA | VEN 15 MAG
http://pulse.me/s/430STC
DA STOPEURO STAFF L'economia europea ha consolidato una modestissima crescita nel primo trimestre dell'anno, ma nel medio ... Read more

--
Sent via Pulse/


Inviato da iPhone

LA GUERRA DELLE VALUTE (XV PARTE). IL DOLLARO ENTRERA’ IN GUERRA.

Ho ripreso l’affermazione che ultimamente ROUBINI ha divulgato in seguito ad una sua intervista, per evidenziare che qualcosa di grosso sta bollendo in pentola. Inoltre il fatto che evidenziava che tutte le eccedenze commerciali è pari a “0”, implica che una prova di forza del “VERDONE GLOBALE” porrebbe l’attuale SISTEMA ECONOMICO GLOBALE fortemente traballante nelle sue fondamenta come un TERREMOTO di 7,9 della scala RICHTER.

La teoria si sposa perfettamente con l’ultimo l’articolo da me pubblicato su MERCATOLIBERONEWS il 13/04/2015 LA GUERRA DELLE VALUTE (XIV PARTE). DALL’ECONOMIA DI POSSESSO ALL’ECONOMIA D’USO IMPLICA UNA RIMODULAZIONE DEI TERMINI CRISI O RIPRESA dove ponevo in evidenza come un passaggio da un SISTEMA ECONOMICO ad un altro, avrà una grossa influenza nei tempi a venire. La percezione di questa “RIVOLUZIONE” nella maggioranza degli addetti della FINANZA GLOBALE non è ancora percepita o viene “MINIMIZZATA”, se non reclusa a semplice “MODA PASSEGERA”, e di conseguenza continuano imperterriti a perseguire le VIE CLASSICHE delle forme di investimento senza curarsi dei moniti che la SOCIETA’ REALE continua a trasmettere. Il che è comprensibile, poiché molti addetti della FINANZA ne subiranno le conseguenze o dei ridimensionamenti.

La famosa “DEDOLLARIZZAZIONE” tanto declamata, minacciata, auspicata ed in seguito ridotta al “silenzio”, a posto la prima grande questione: è giusto che esista in un MERCATO GLOBALE una moneta preponderante sulle altre ? Non è forse più consono avere delle monete “CONTINENTALI” alfine di porre in essere un GIUSTO EQUILIBRIO di forze ?

Se questa MONETA UNICA fosse governata da una entità SOVRANAZIONALE paragonabile ad una organizzazione tipo ONU, ma con poteri legislativi dettati da una DEMOCRAZIA GLOBALE, è certamente valida, altrimenti meglio lasciar perdere. Le influenze NEFASTE dei singoli stati e dagli egoismi delle MASSE ne minerebbero costantemente gli intenti unitari. Esempio perfetto sono gli USA e la UE. I 52 Stati degli USA sono “CRESCIUTI” sotto una UNICA forma POLITICA ed ECONOMICA sia con la violenza che con un SISTEMA ECONOMICO mai messo in discussione nelle sue FONDAMENTA. L’UNIONE EUROPEA è in fasce e i suoi STATI hanno avuto forme di ECONOMIE e POLITICHE assai divergenti fino al 1990 è pensare che si possano integrare in un SISTEMA ECONOMICO unico in BREVE TEMPO è da IM….PREPARATI. Esso si affermerà sia con la convinzione degli STATI PARTECIPANTI che con la “FERMEZZA” delle regole a cui aderiscono. Il fatto che come PRINCIPIO si ponga l’IRREVERSIBILITA’ dell’adesione, dovrebbe imporre agli aderenti a questi principi di comunione una partecipazione attiva a prescindere dagli egoismi, ma come notiamo giornalmente essi appaiono costantemente nelle MASSE ponendoli  sotto attacco di un POPULISMO BECERO fino a quando non si accorgono che l’UNIONE FA LA FORZA per porsi a confronto con altri GIGANTI GLOBALI. Ecco perché attualmente è impensabile avere una MONETA GLOBALE e quindi avere MONETE CONINENTALI che raggruppano sotto uno stesso “TETTO ECONOMICO” le diverse parti del GLOBO è seriamente un GIUSTO EQUILIBRIO sia per ECONOMIE così divergenti che per le culture e i SISTEMI POLITICI opposti.

In tutto questo il “DOLLARO” è però una ANOMALIA”, poiché fondamentalmente è la MONETA UNICA GLOBALE, ma non è soggetta ad una ENTITA’ SOVRANAZIONALE bensì ad un singolo “STATO CONTINENTALE” e conseguentemente può provocare SQUILIBRI GLOBALI devastanti.

Il “VERDONE GLOBALE” è la moneta più stampata al MONDO e più diffusa, tanto che la stragrande liquidità non risiede nel PAESE D’ORIGINE, bensì nel GLOBO. Su questa base si dovrebbe capire perché il DEBITO PUBBLICO AMERICANO preoccupa assai relativamente a differenza di altri STATI. L’enorme liquidità del DOLLARO è al di fuori dei confini nazionali e l’uso ed il possesso condiziona l’ECONOMIA GLOBALE a tal punto che NESSUN POSSESSORE ha interesse a perdere su quella VALUTA. Solo la SPECULAZIONE, che sa di questo principio, è disposta a “SCOMMETTERE”  a fronte di lauti guadagni, anche se non sono certi. Ma alla data odierna, anche gli STATI si accorgono quanto ARMA essa sia ed ecco perché l’affermazione di ROUBINI è da tenere in seria considerazione.

I segnali sono sotto gli occhi di tutti, ma NON C’E’ PEGGIOR CIECO DI CHI NON VUOL VEDERE o PEGGIOR SORDO DI CHI NON VUOL SENTIRE. Questo non significa che non ci possa guadagnare, anzi. Il problema, come sempre, è quanto termina la CUCCUCAGNA e arriva lo TSUNAMI. Quali sono questi segnali ? Proviamo ad elencarli:

- LIQUIDITA’:  In tempi passati essa era sinonimo di inflazione ed aumento della competitività  nelle esportazioni del PAESE che l’aumentava e conseguentemente si svalutava nei confronti delle valute dei propri COMPETITOR, Oggi questo non avviene od assai relativamente, poiché l’ECONOMIA REALE non ne BENEFICIA. Tutto questo ben di Dio resta nei MEANDRI della FINANZA e soltanto le GOCCE, e per di più centellinate, bagnano il terreno arrido della CREAZIONE DI BENI. Anzi, quei pochi che ne beneficiano la fanno rientrare nella FINANZA con i FONDI, ASSICURAZIONI, etc. piuttosto che VIVERE MEGLIO con una SANA SPESA NEI CONSUMI non più dettata da indebitamento, ma da EFFETTIVA capacità liquida. Questo implica scarsa RIPRESA.

- DEBITI PUBBILCI e NPL:  Se si continua ad aumentare il DEBITO PUBBLICO solo una sana RIPRESA ECONOMICA può compensarlo, altrimenti il travaso da PRIVATO a PUBLICO basato su IMPOSTE e TASSE diviene imprescindibile con ripercussioni DELETERIE sul desiderio di LAVORARE e sulla lotta alle ISTITUZIONI. La prima forma di “RIVOLTA” è l’EVASIONE, ma in seguito si insinuano tutte le altre PESTILENZE a partire dalla CORRUZIONE fino al “FURTO” delle corresponsioni di SERVIZI SOCIALI o COMPENSI PUBBLICI a cui non si ha diritto. Se a questo aggiungessimo i debiti cosi detti privati (NON PERFORMING LOANS) che continuano ad aumentare nel SISTEMA BANCARIO, le proporzioni divengono INSOSTENIBILI. Una delle “COMICHE” che si osservano in questi ultimi mesi e vedere AVVOCATI, GIUDICI, FINANZIARIE accanirsi a porre esecuzioni immobiliari confidando nella ripresa economica. Essi reputano che il porre gli immobili alle ASTE GIUDIZIARIE sia il miglior modo per rientrare dai crediti. Allo stato attuale solo degli IM…PREPARATI possono pensarlo. Non solo non sanno quanto questo nuocerà in seguito sulle nuove generazioni, le quali saranno sempre meno propense ad indebitarsi visto la fine che magari hanno fatto i loro genitori dopo aver lavorato una vita. Distrutti da SCIACALLI ed AVVOLTOI IMMORALI e SENZA ETICA che hanno provocato ben 1500 morti per suicidio dall’inizio della crisi, di cui soltanto 200 nell’anno precedente, quando tutte queste attività di SCIACALLAGGIO sono aumentate in modo esponenziale. Tutto ciò si riflette in una RIPRESA assai modesta in conformità alle potenzialità esistenti. I MEDIA, che continuano a sventolare meraviglie di RIPRESA, dovrebbero evidenziare quanto questo MALCOSTUME LEGISLATIVO invece la FRENI. Non solo sarebbe cosa assai gradita che la GUARDIA DI FINANZA esaminasse più attentamente come questi SPREGIEVOLI INDIVIDUI si comportano nei confronti dei malcapitati. La soluzione a questo SCEMPIO è poter dare la possibilità al DEBITORE di onorare i suoi impegni secondo le sue capacità di rientro e non secondo i CREDITORI, che nelle maggior parte delle volte sono stati le CAUSE del loro disastro. Le BANCHE e le FINANZIARIE lo sanno bene e con contratti capestro, tutti ANATOCISTICI se non delle vere ruberie con i DERIVATI, non hanno fatto altro che depredare e soggiogare i DEBITORI sfruttando la FIDUCIA che loro riponevano in esse. Se si andasse incontro al DEBITORE, verrebbe perseguita la VOGLIA DEL FARE negli individui altrimenti EVASIONE, LAVORO NERO, LOTTA ALLE ISTITUZIONI e ATTI INCONSIDERATI, come quello di Milano, saranno sempre presenti. Non capirlo è da IM….PREPARATI.

- BOND-TITOLI DI STATO: Quando un INVESTITORE è disposto a REMUNERARE un investimento piuttosto che essere REMUNERATO, vuol dire che siamo arrivati alla frutta. Il CAFFE’ è comunque vicino. Il perché di questa ABNORME ANOMALIA è determinata dal fatto che non si crede in una RIPRESA ECONOMICA e quindi si preferisce tenere i soldi parcheggiati, anche se con costo, sperando di guadagnare sulla DEFLAZIONE. A questo punto che serve tutta questa LIQUIDITA’? Se i prezzi continuano a scendere non mi interessa aver più liquidità, poiché quella che percepisco mi è più che sufficiente, anzi col tempo il mio POTERE D’ACQUISTO aumenterà. L’importante è NON INDEBITARSI. Vivere secondo le proprie diponibilità senza ricorre all’indebitamento finanziario alla lunga ripaga sempre. Se questo avviene e dovesse perdurare nel tempo, chi confida che il CLIENTE MANNA DAL CIELO arrivi per indebitarsi e far aumentare i guadagni ,se lo deve scordare. Questo è sempre più confermato in ECONOMIE DEMOGRAFICAMENTE ANZIANE, poiché più l’età aumenta più divengono ANTICONSUMISTICHE e SCARSAMENTE INVESTITRICI. Dall’altra parte della BILANCIA esse sono anche quelle con più INDEBITAMENTO PUBBLICO e TITOLI DI STATO esuberanti, il tutto causato da un WELFARE completamente sbilanciato, dove se non si pone rimedio a pagare saranno sicuramente le NUOVE GENERAZIONI, alla faccia del buon comportamento dei “BUONI GENITORI” che pensano al futuro dei loro figli. Basta vedere quello che hanno combinato gli “intoccabili della CONSULTA” che appellandosi alla “TRUFFA DEI DIRITTI ACQUISITI” hanno messo al bando una “MANOVRA ECONOMICA” per incostituzionalità sapendo che avendo toccato una base popolare assai ampia gestita prevalentemente da mentalità KATO-COMUNISTA avrebbe avuta alte adesioni e quindi “legittimava” anche le pensioni non meritevoli. La prima regola da stabilire, soprattutto in ECONOMIA, è la SOSTENIBILITA’ DI UNA LEGGE. E’ falso affermare un DIRITTO ACQUISITO, qualcosa che la COMUNITA’ è impossibilitata a sostenere. Ho sempre sostenuto che una LEGGE, se fosse errata, è da abolire o da non applicare, vedasi le LEGGI RAZZIALI, e quindi  anche per i DIRITTI ACQUISITI mantengo lo stesso principio, perché NULLA E’ ETERNO E PORTATORE DEL VERBO se non il buon Dio.

- MATERIE PRIME:  Con le ECONOMIE OCCIDENTALI in deflazione, anch’esse subiscono la recessione. Il guaio è che molte NAZIONI produttrici sono PAESI in VIA DI SVILUPPO e fortemente indebitati, vedasi VENEZUELA. Questo ci riporta al punto dei DEBITI dove l’insostenibilità da parte del DEBITORE tipo GRECIA può provocare effetti DOMINO nella FINANZA. Esclusa quest’ultima che grava sull’EURO, quasi tutte le altre ECONOMIE A RISCHIO gravano nell’area del DOLLARO e si intuisce immediatamente quanto le oscillazioni ricadano sulle loro esportazioni. A confortare quanto questa affermazione sia importante è la improvvisa revisione da parte della RUSSIA di comprare giornalmente forte quantitativi di DOLLARI dopo l’incontro tra PUTIN e KERRY (tra lupi non ci si mangia) alla faccia dei sostenitori della DEDOLLARIZZAZIONE. Perché la RUSSIA compri DOLLARI nonostante l’UCRAINA (che nessuno più parla) e le SANZIONI per molti è incomprensibile, ma per gli addetti ai lavori è perfettamente strategico. Se è vero che quando scende il DOLLARO il petrolio aumenta il prezzo ed in caso contrario quando il DOLLARO si apprezza il prezzo del petrolio scende tutto diviene più chiaro. A buon intenditore poche parole.

- RINNOVABILI: PAESI con scarsità di materie prime ed energetiche, continuano il loro investimento strategico in queste FONTI RINNOVABILI col fine ultimo di poter usufruire una minore dipendenza da esse in particolar modo da quelle energetiche. Non solo la continua ricerca di sistemi e metodologie per diminuire il consumo energetico, implica sviluppo da una parte e decrescita dall’altra. L’ECONOMIA D’USO implica MAGGIOR UTILIZZO DI UN BENE,  ma con una RAZIONALIZZAZIONE DEL CONSUMO ENERGETICO. I settori che subiranno la più grossa trasformazione grazie a questa ECONOMIA vedranno diminuire i costi energetici in modo assai sensibile, di conseguenza l’uso di essi si incrementerà notevolmente. Esempi si possono fare per le telecomunicazioni, telefonia, automobili.

- IMMOBILIARE: Questo sarà il settore che verrà più colpito essendo il vero tallone d’ACHILLE del SISTEMA FINANZIARIO. Tutti conoscono l’incidenza che essa ha sulla FINANZA sia come garanzia che come ricavi. Si porranno delle resistenze, delle false informazioni, delle spinte da BANCHE e FINANZIARIE affinché questo settore resti su livelli alti, poiché esso genera remunerazioni e bolle speculative a livelli esponenziali, ma ormai nel GLOBO quasi tutti i PAESI sono sotto pressione BOLLA. Sottovalutarlo e come anticipare il 2007 ed inoltre i PAESI di cui si accenna a BOLLE sono quasi tutti in area DOLLARO, mentre per l’EURO solo l’ITALIA è ancora SUPERVALUTATA, ma questo non a causa di BOLLA quanto per MENTALITA’ ITALIOTA.  Oggi la “FAVOLA” che circola maggiormente è l’esistenza di molti  INVESTITORI STRANIERI pronti a comprare tutto e di più reputandoli dei FESSI. Loro sanno quanto BANCOMAT gli immobili sono per le casse del FISCO è di conseguenza meglio venire in vacanza e pagare l’USO del periodo, piuttosto che “IMPEGOLARSI” col sistema fiscale. Poi adesso che sono pronti a rivedere il CATASTO.

In questo PANORAMA ECONOMICO, il “VERDONE GLOBALE” qualsiasi direzione intraprenda provocherà FORTI REAZIONI. Lo scenario in cui si manifesterà il primo attacco sarà sui BOND E TITOLI DI STATO. Il desiderio degli STATI di riversare nell’ECONOMIA REALE la liquidità creata in questi ultimi anni, provocherà diverse ONDE SPECULATIVE, che lo stesso BILL GROSS ha affermato: CHE VALE LA PENA FARE LA SCOMMESSA DELLA VITA SULLA VENDITA DEI BOND ALLO SCOPERTO ed un assaggio è stato effettuato giovedì 07/05/2015. Un attacco atto a sondare le difese del SISTEMA. Il prossimo non è detto che si verificherà ancora in area EURO. Saggiare le difese dei SISTEMI saranno le azioni di forza che verranno messe in atto nei prossimi mesi fino a quando non si troverà il punto debole. A quel punto arriverà l’ondata che distruggerà la DIGA eretta tra la FINANZA e l’ECONOMIA REALE. Potrebbe essere che non sia la SPECULAZIONE INTERNAZIONALE a determinarla, ma gli stessi STATI  e le MASSE che cominciano a fremere desiderosi dell’”ACQUA DELLA LIQUIDITA’”. Se la FINANZA non capirà questa esigenza aprendo le chiuse per inondare i terreni sottostanti della PRODUZIONE DI BENI, la pressione diverrà sempre più forte fino al punto di rompere la stessa OPERA.

In tutto questo è prevedibile che chi non si sarà preoccupato di coprire i debiti e gli scoperti salterà in aria con conseguenze drammatiche per chi subirà gli effetti DOMINO. Detenere liquidità sarà probabilmente un PLACE vincente (con scarsa remunerazione), come investire in ECONOMIA REALE SOLIDA (non tutta merita, esistono delle BUFALE) di cui si prevede una crescita esponenziale. Se si dovesse verificare il contrario, allora aspettiamoci ancora un lunghissimo periodo di stagnazione o di stagflazione soprattutto nei PAESI con una forte popolazione anziana.

 

VITTORIO