10/09/16

Deutsche Bank: The US May Now Be In A Recession [feedly]



----
Deutsche Bank: The US May Now Be In A Recession
// Zero Hedge

Three months ago, we presented an analysis which showed something disturbing: according to Deutsche, the "current business cycle is already the fourth longest in the post- WWII period, and the corporate debt-to-GDP ratio suggests that imbalances are building", and that worse, as a result of soaring corporate debt and rolling-over profit margins, "a recession could hit as soon as the second half."

Overnight, and three months since its last such analysis, Deutsche Bank has published an update. It shows that, as illustrated in the chart below, profits per worker have generally trended higher over time. This is a function of productivity gains and inflation. However, this has changed in recent years.  "In the current business cycle, margins peaked at $18,752 per worker in Q4 2014. This compares to a ratio of $16,487 per worker as of Q2 2016. Margins have fallen because corporate profits have declined -6.3% annualized over the past six quarters, while private sector job growth over this period has been very steady at around 2.1%."

And before we get the usual "but... but... you must exclude energy" complaints (we wonder why: it is ...

Le Banche Centrali riportano le vendite sui principali asset [feedly]



----
Le Banche Centrali riportano le vendite sui principali asset
// Trend Online

Il nulla di fatto della Bce e i timori di un innalzamento dei tassi Usa riportano le vendite sui mercati azionari

Le incertezze legate alle prossime mosse delle Banche Centrali peggiorano nell'ultima seduta dell'ottava il quadro di breve dei principali mercati azionari con le vendite che colpiscono anche i titoli di Stato con il BUND che dopo un mese torna ad avere un rendimento positivo;

in questo contesto torna a rafforzarsi il ....

Macchine Ossidionali: La Minaccia Della Trojka [feedly]



----
Macchine Ossidionali: La Minaccia Della Trojka
// Orizzonte48


http://3.bp.blogspot.com/-p7y8VvvSwOY/UdmxPyF5wmI/AAAAAAAAB0o/u9uSqFbXj4c/s1600/nascita_capitalismo_rivoluzione_anno_mille_02.jpg
1. Oggi ho visto, su un canale televisivo in servizio permanente effettivo di talk-show di informazione ordoliberista, un espertone che, grazie all'introduzione ad hoc del conduttore, tirava fuori i "dati" che spiegherebbero la minore crescita italiana rispetto al resto dell'eurozona (in realtà anche rispetto all'UE, perché in queste trasmissioni non si distingue troppo sull'importanza di avere l'euro o no: se si è virtuosi, produttivi e competitivi, lo si è e basta. L'euro, si sa, "è solo una moneta"). Dunque, quali dati hanno estratto dal cilindro? 
Ci si poteva aspettare che ....

Cinesi alla scoperta della Crimea: arrivano primi turisti senza visto [feedly]



----
Cinesi alla scoperta della Crimea: arrivano primi turisti senza visto
// Sputnik Italia - Notizie, Оpinioni

In Crimea è arrivato il primo gruppo di turisti cinesi con un viaggio organizzato da un tour operator, ha riferito a RIA Novosti il presidente della commissione Turismo della penisola Alexey Chernyak.
----

Shared via my feedly reader


Inviato da iPhone

-2,45% L'Indice Americano [feedly]



----
-2,45% L'Indice Americano
// Mercato Libero

 

 FORSE NON LO SAPETE, MA L'INDICE AMERICANO IERI SERA HA CHOUSO ALLO STESSO IDENTICO LIVELLO DEL DICEMBRE 2014
IN QUEL PERIODO IL DOLLARO STAVA RAFFORZANDOSI, LA BCE STAVA PER VARARE IL SUO QE I TASSI IN ....

Opec-Russia concordi,greggio a 50-60 dlr [feedly]



----
Opec-Russia concordi,greggio a 50-60 dlr
// RSS di Economia - ANSA.it

Ministro Algeria ottimista su esito vertice 26-28 settembre
----

Shared via my feedly reader


Inviato da iPhone

La Resa Dei Conti Dentro La Ue? Paesi Dell’Est In Rivolta Sui Migranti, Quelli Del Sud Contro La Germania… [feedly]



----
La Resa Dei Conti Dentro La Ue? Paesi Dell'Est In Rivolta Sui Migranti, Quelli Del Sud Contro La Germania…
// Piovegovernoladro

fallimento-europa

Ad una settimana dal Consiglio Ue di Bratislava (dove il gruppo di Visegrad dichiarerà "guerra" alla Commissione Ue sui migranti), l'Unione mai così disunita come ora  si ritrova segnata da un nuovo scontro sull'austerità, ovvero sulla dottrina dei banchieri tedeschi e nord europei. Uno scontro frontale dalle caratteristiche geografiche. Da un lato la Germania del …

L'articolo LA RESA DEI CONTI DENTRO LA UE? PAESI DELL'EST IN RIVOLTA SUI MIGRANTI, QUELLI DEL SUD CONTRO LA GERMANIA… sembra essere il primo su Piovegovernoladro.


----

Shared via my feedly reader


Inviato da iPhone

FINANZA/ La cura Brexit è meglio dell'oro di Deutsche Bank [feedly]



----
FINANZA/ La cura Brexit è meglio dell'oro di Deutsche Bank
// Il Sussidiario.net

Via dall'euro e anche subito: secondo GIOVANNI PASSALI gli inglesi hanno fatto bene a uscire dall'Unione europea e i fatti (economici) danno loro ragione

(Pubblicato il Sat, 10 Sep 2016 06:03:00 GMT)

UE vs APPLE/ Una querelle che affossa il Sud Italia
FINANZA E POLITICA/ Mps e popolari, la troika attende il passo falso di Renzi
----

Shared via my feedly reader


Inviato da iPhone

MIGRANTI/ Austria, Francia, Turchia, così comincia l'isolamento dell'Italia [feedly]



----
MIGRANTI/ Austria, Francia, Turchia, così comincia l'isolamento dell'Italia
// Il Sussidiario.net

Mentre Austria e Svizzera blindano le frontiere chiamando a sorvegliare addirittura l'esercito, l'Italia che fa? MAURO BOTTARELLI lo chiede al ministro dell'Interno, Angelino Alfano

(Pubblicato il Sat, 10 Sep 2016 06:05:00 GMT)

SPY FINANZA/ Goldman Sachs & Renzi preparano l'arrivo della troika
FINANZA E POLITICA/ Ecco perché la Bce fa il minimo garantito
----

Shared via my feedly reader


Inviato da iPhone

Cgil, Cisl E Uil Firmano Il Via Libera Ai Licenziamenti! Nel Silenzio Dei Media, I Sindacati Tradiscono Ancora Una Volta I Lavoratori [feedly]



----
Cgil, Cisl E Uil Firmano Il Via Libera Ai Licenziamenti! Nel Silenzio Dei Media, I Sindacati Tradiscono Ancora Una Volta I Lavoratori
// Il Grande Cocomero

L'accordo sottoscritto ieri da Cgil Cisl Uil Confindustria è destinato ad avere conseguenze pesanti sulle lavoratrici ed i lavoratori. Sebbene si tratti per ora solo di una proposta inviata al governo i suoi frutti amari saranno molto più veloci. Con un tratto di penna il sindacalismo confederale ha condiviso un sistema predeterminato di gestione degli esuberi in ...

Senza “Dolori” Il Debito Pubblico Non Lo Si Cancella [feedly]



----
Senza "Dolori" Il Debito Pubblico Non Lo Si Cancella
// Rischio Calcolato

debitidi MATTEO CORSINI

"Fino agli anni Settanta c'era un rapporto stretto tra governi e banche centrali e l'«helicopter money» aveva il  nome più prosaico di «finanziamento monetario del deficit». In sostanza il governo faceva debito emettendo titoli sul ...

TRENDS 2.0: crollo a Wall Street. Ma che è successo? [feedly]



----
TRENDS 2.0: crollo a Wall Street. Ma che è successo?
// IntermarketAndMore

TRENDS -  Analisi tecnica intermarketGià nel video della settimana scorsa si metteva in dubbio il rimando del rialzo dei tassi di interesse USA a dicembre. Le parole del capo della FED di Boston hanno nuovamente alimentato le aspettative per una stretta monetaria. Ma è … Continua a leggere
----

Shared via my feedly reader


Inviato da iPhone

Wall Street: è arrivata la batosta [feedly]



----
Wall Street: è arrivata la batosta
// Finanza in Chiaro

Ovviamente prima o poi doveva arrivare, ieri avevamo titolato "Wall Street vuole prendersi una pausa?", ebbene, oggi abbiamo avuto la risposta, si è presa una pausa, anzi, forse qualcosa in più.

Vi diranno che "il colpevole" è Eric Rosengren il presidente della Fed di Boston, che in un discorso pubblico ha affermato che: "ci sono le condizioni per alzare i tassi USA ed evitare un surriscaldamento dell'economia a stelle e strisce".

A mio avviso le parole di Rosengren possono aver avuto solo una minima influenza sull'esito della seduta per due ordini di motivi, in primis affermazioni del genere non sono nuove, anche altri autorevoli esponenti della Fed avevano espresso concetti simili senza creare terrimoti sui mercati, e secondariamente, Rosengren non ha parlato di scadenze lanciando anche un messaggio positivo visto che il rischio sarebbe quello di un "surriscaldamento dell'economia a stelle e strisce".

La verità è che Wall Street non poteva rimanere a lungo su livelli non giustificati dall'economia reale. Segnali di "stanchezza" erano arrivati nelle ultime sedute ed erano anche abbastanza semplici da cogliere.

Le vendite ad inizio di ogni seduta, seguiti sempre da un recupero non potevano essere considerate delle semplici coincidenze, non appena cambiava il vento … sarebbe stata tempesta, e questo è ciò che è accaduto, basta guardare il grafico odierno del Dow Jones.

 

 

http://
grafici titoli gratuiti da it.advfn.com

 

Nessun crollo, solo una continua, ininterrotta discesa che non dava scampo ai rialzisti, ed il fixing non poteva che arrivare sul minimo di giornata.

Per trovare una seduta peggiore rispetto a quella odierna occorre tornare al giorno della Brexit, non è una cosa che accade spesso vedere i tre principali indici delle Borse americane tutti in discesa di oltre due punti percentuali.

Si è venduto di tutto, il Dow Jones (-2,13%) era monocromaticamente rosso fin dalle prime battute. Al fixing soltanto un titolo, JP Morgan (-0,89%), ha lasciato sul terreno meno di un punto percentuale, mentre la maglia nera di giornata, Verizon (-3,32%) ha perso pocopiù di tre punti percentuali.

Come sempre ora non dobbiamo guardare al passato, ma rivolgere la nostra attenzione alle prossime sedute, ebbene, non è facile essere ottimisti, la linea dei valori medi in chiusura degli ultimi dodici mesi, per quanto riguarda il DJ, si trova oggi a 17.475 punti, ovviamente avrà ancora la tendenza a salire, ma rimane molto distante dal fixing odierno (18.085,45 punti).

Insomma avete capito, massima prudenza.

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro

L'articolo Wall Street: è arrivata la batosta è stato pubblicato su Finanza in Chiaro.


----

Shared via my feedly reader


Inviato da iPhone