25/11/17

Keynes aveva ragione riguardo al Quantitative Easing (QE)



----
Keynes aveva ragione riguardo al Quantitative Easing (QE)
// Vocidallestero

In questo breve ma sostanziale post tratto dal Real World Economics Review, un grafico illustra empiricamente come il fallimento del QE fosse stato già previsto da Keynes nella sua Teoria Generale. Ancora una volta i numeri ci mostrano chiaramente come il disastro economico dell'Eurozona sia stato un disegno deliberato, o quantomeno colposo, da parte di chi non poteva non sapere che l'esito sarebbe stato una sempre più iniqua redistribuzione della ricchezza nelle mani di pochissimi. Le basi teoriche partono da lontano, i dati parlano chiaro, e le conseguenze pratiche (povertà diffusa, disoccupazione crescente, recessione cronica) sono sotto gli occhi di tutti. A queste condizioni, solo con la consapevolezza di quanto profondamente ingiuste e deliberate siano state la scelte legate all'unione monetaria può permettere ai popoli europei di riguadagnare il terreno perduto in questi anni.

 

di Merijn Knibbe 13 novembre, 2017

 

 

La crescita monetaria causata dal QE nell'Eurozona (si veda il grafico) ha davvero stimolato l'attività economica? Non proprio. Per John Maynard Keynes, in 'The general theory' (1936),

 

"La relazione delle variazioni in M (denaro) rispetto a Y (redditi) e r (tasso d'interesse) dipende, principalmente, dal modo in cui si verificano le variazioni in M."

 

 

In altre parole: è il credito, e non il ...

Posta un commento