12/12/17

La fuga dei giovani dall’ospizio Italia



----
La fuga dei giovani dall'ospizio Italia
// The Walking Debt

Non riesco a dar torto a quei 38 mila giovani adulti, il 28,5% dei quali laureati, che nel 2016 hanno abbandonato l'Italia secondo quanto ci racconta Istat. Questo dato, che fa riferimento alla classe d'età dei 25-39enni, è solo la punta di un iceberg sul quale la nostra già periclitante demografia rischia di andare a sbattere, affrettando quella trasformazione dell'Italia in un gigantesco ospizio a cielo aperto, visto che sempre nel 2016 i dati Istat ci dicono che sono nati circa 12 mila bambini in meno.

Non riesco a dar loro torto per la semplice ragione che molto probabilmente là fuori troveranno quello che qui non c'è, malgrado se parli tantissimo. Un lavoro decente, quindi, ma soprattutto le grandi assenti nel nostro paese: le opportunità. Noto peraltro che questo pensiero sembra essere sempre più diffuso visto che Istat nota con un certo sconcerto che il saldo demografico dei residenti, ossia la differenza fra gli italiani che rientrano dall'estero e quelli che si cancellano dall'anagrafe per andare all'estero, è in costante peggioramento da dieci anni, passando da praticamente zero a  80 mila.

Per essere ancora più precisi, "sono 81 mila gli emigrati italiani con più di 24 anni nel corso del 2016, l'11% in più rispetto all'anno precedente. Di questi, quasi 25mila posseggono la ...

Posta un commento