13/08/17

Sono un Suprematista Giallo



----
Sono un Suprematista Giallo
// Rischio Calcolato

L'antropologia, in particolare quella che studia l'uomo anche attraverso l'ereditarietà e i caratteri genetici ovvero l'antropologia fisica , è una scienza discreta nel senso che non arriva mai agli onori delle cronache. Si tratta di istinto di sopravvivenza perché alcune conclusioni scientifiche dell'antropologia fisica sono "leggermente" politicamente scorrette.

A dire la verità più che altro è la realtà dei fatti ad essere politicamente scorretta ovvero è la realtà dei fatti tende a non conformarsi all'idea di mondo che in certi momenti una cultura dominante si è fatta. Il risultato è bizzarro anche se comprensibile, senza neppure di un Papa o di un Imam una società laica applica le stesse pratiche di censura, rogo e caccia alle streghe a chi alza la mano e fa notare che le misurazioni fatte su base scientifica, ovvero ripetibili, statisticamente consistenti e fatte con rigoroso metodo scientifico danno risultati diversi dalla narrazione politica vincente.

Il punto è che le razze esistono e sono differenti. L'osservazione è del tutto ovvia e non avrebbe neppure bisogno del conforto di misurazioni scientifiche, basta il buon senso. E di fatto "le razze esistono" è un concetto che viene accettato comunemente quando si tratta di osservare/ammirare caratteristiche positive quali la coordinazione, la potenza muscolare o sessuale, il ritmo musicale. La musica nera è nera perché i neri hanno "qualcosa" in più per produrla e interpretarla. Fatte le debite eccezioni statistiche individuali quel tipo di musica riesce particolarmente bene ai neri perché qualcosa nel loro sistema nervoso gli da un vantaggio.

Quel qualcosa è scritto nel loro corredo genetico, ieri ho visto la finale della staffetta 4×100 maschile ai mondiali di Londra:

Notate nulla? Ah si Bolt si è fatto male, ma non è quello il punto. Non notate una statistica molto rilevante? Quelli in testa sono ...

North Korea Says Army Is "On Standby Waiting For An Order Of Attack"



----
North Korea Says Army Is "On Standby Waiting For An Order Of Attack"
// Zero Hedge

Global markets are closed for the weekend, so we will need to wait until tomorrow evening to see how investors react to the latest back-and-forth between the North Korean government and President Donald Trump. In North Korea's latest salvo in its war of words, a state-run newspaper declared in an editorial that the country's Paektusan army is now "on standby to launch fire into its [the US's] mainland, waiting for an order of final attack."

The comments follow a Friday report from KBS World Radio, the official international broadcasting station of South Korea (which is owned by the Korean Broadcasting System), that "North Korean authorities have dispatched emergency standby orders to the leaders of the ruling Workers' Party committees and civil defense units."

Here's more from Fox News:

"North Korea took its turn Saturday in the country's escalating, back-and-fourth with President Trump, with the state-run newspaper saying leader Kim Jung Un's revolutionary army is "capable of fighting any war the U.S. wants."

The assertion was made in an ...

Dei migranti, alle Ong, non gliene frega un cavolo, é solo business



----
Dei migranti, alle Ong, non gliene frega un cavolo, é solo business
// Altra Realta'

La rivelazione shock a Quotidiano Nazionale di un addetto alla sicurezza, impiegato su una nave di Save the Children: "I rapporti tra scafisti e molte organizzazioni sono evidenti"

"Una volta abbiamo preso un battello con gente in buone condizioni -racconta. - A dieci minuti dalla costa libica, non in alto mare. Sono evidenti i rapporti tra scafisti e molte organizzazioni. Non importa a nessuno dei migranti, è un business".

L'accusa: "Dei migranti, alle Ong, non gliene frega un cavolo""Spesso è lo scafista che dà la posizione con il telefono satellitare, - continua l'anonimo - Quando si trova un ...

Il salario dei giovani? Anche il 35% in meno, grazie alle “politiche per i giovani”



----
Il salario dei giovani? Anche il 35% in meno, grazie alle "politiche per i giovani"
// Contropiano.org

Lo gridiamo, con la nostra poca voce, da anni. Ma ora comincia ad essere evidente a tutti che le politiche che hanno definitivamente stravolto il mercato del lavoro in Italia – lungo un tracciato infame che va dal "pacchetto Treu" del 1997 al Jobs Act renziano e dintorni – avevano […]

L'articolo Il salario dei giovani? Anche il 35% in meno, grazie alle "politiche per i giovani" su Contropiano.


----

Read in my feedly


Inviato da iPhone

Donne che comprano fiori - Vanessa Montfort

Donne che comprano fiori - Vanessa Montfort Nel cuore del barrio de las Letras, il quartiere più bohémien di Madrid, tra stradinehttps://www.finanzaelambrusco.it/articoli/articoli/cultura/donne-che-comprano-fiori-vanessa-montfort/