30/10/17

Quei Catto-Comunisti Che Hanno Ucciso L’Italia



----
Quei Catto-Comunisti Che Hanno Ucciso L'Italia
// Piovegovernoladro

Il comunismo ha ucciso l'Italia. "Max Horkheimer fornì d'altra parte, al termine della sua vita, con una sorprendete confessione, la spiegazione di questa incapacità di analisi da parte dei membri della scuola di Francoforte: riconobbe infatti con dolore che il marxismo aveva preparato il Sistema, che esso ne era responsabile allo stesso titolo dell'ideologia liberale borghese, in quanto la ....

La fine del QE prossima ventura ma non troppo



----
La fine del QE prossima ventura ma non troppo
// Trend Online

L'abbassamento era previsto ma c'erano incertezze sull'entità.

La BCE ha annunciato la riduzione del programma di Quantitative Easing, abbassando l'importo degli acquisti mensili di titoli da 60 a 30 miliardi, con decorrenza da gennaio 2018. Gli acquisti continueranno, comunque, fino a settembre 2018 "o oltre se necessario".

L'abbassamento era previsto ma c'erano incertezze sull'entità. L'euro si è indebolito nei confronti del dollaro, il che significa che molti operatori ipotizzavano una riduzione degli acquisti di maggiore dimensione, e/o che emergessero indicazioni più chiare sui tempi di azzeramento totale del programma di QE.

La mia opinione è che l'azzeramento non avverrà prima degli ultimi mesi del 2019, in coincidenza con la scadenza del mandato di Mario Draghi alla presidenza della BCE.

Draghi, credo, vorrebbe lasciare l'incarico contestualmente con l'annuncio che il QE è finito, e magari nello stesso tempo effettuare il primo incremento dei tassi d'interesse. Un incremento di entità simbolica, un quarto di punto, ma che avrebbe il senso di affermare "missione compiuta, siamo tornati alla normalità, lascio da vincitore".

In ogni caso, una domanda che mi viene posta molto di frequente è "non c'è da temere un'impennata dei tassi nel momento in cui il QE terminerà, o magari anche prima quando sarà chiara la data di conclusione ? e il costo del debito pubblico ? e non rischiamo una nuova crisi dello spread ?"

La mia risposta – che sorprende parecchi interlocutori – è che i timori per le conseguenze del "fine-QE" sono molto, ma molto sopravvalutati.

Sorprende parecchi interlocutori, certo, ma non dovrebbe sorprendere più di tanto chi segue questo blog. Se è vero – e l'ho detto, l'ho ripetuto, e l'ho confermato – che il QE di Draghi implica ben pochi effetti sull'inflazione (e sulla crescita economica), perché il suo venir meno dovrebbe generare chissà quali cataclismi ?

Il punto è sempre lo stesso: il QE è un meccanismo di emissione monetaria che non genera maggior potere d'acquisto per beni e servizi. Immette enormi masse di liquidità nel circuito finanziario: ma queste masse lì restano. Gli effetti su prezzi, produzione e occupazione sono quindi modestissimi rispetto ai volumi in gioco.

Un elemento a sostegno di questa opinione è quanto accaduto negli USA. Il QE della Federal Reserve è terminato ormai da più di tre anni. Attività economica e occupazione sono stati, in questo periodo, ben più tonici rispetto all'Eurozona. Nonostante queste tendenze, di quanto sono saliti i tassi d'interesse ?

Di un mirabolante punto percentuale. I titoli di Stato USA a brevi scadenze sono passati grossomodo da un rendimento zero all'1%. I decennali, da minimi intorno all'1,5% sono saliti al 2,5% scarso oggi.

Con un output gap molto superiore, e un'inflazione pressoché morta, i rialzi di tassi nell'Eurozona non saranno certo più rapidi – casomai il contrario.

E lo spread ? anche qui c'è un po' di confusione. La differenza di rendimento tra i titoli di Stato italiani e tedeschi non è dovuta al QE che continua o non continua. E' dovuta al rischio di rottura dell'Eurozona, e di conseguente svalutazione (o default) dei titoli italiani.

Lo spread a 500 punti e oltre, raggiunto a fine 2011 e ancora nell'estate del 2012, era dovuto a questo rischio, e si è rapidamente abbassato dal momento in cui – fine luglio 2012 – Draghi ha annunciato il whatever it takes, cioè la volontà da parte della BCE di fare "tutto quanto necessario" per preservare l'integrità dell'Eurozona.

La conseguenza è stata il rapido abbassamento dello spread, che ormai da tempo viaggia in un canale compreso tra 100 e 200 punti base. A dimostrazione del fatto che il mercato crede all'impegno della BCE… entro certi limiti. Perché 100 o 200 punti base (oggi 160 circa) è comunque un po' diverso da zero…

Il punto da aver chiaro in mente, comunque, è che per l'abbassamento dello spread l'elemento chiave è stato l'annuncio di Draghi, non la partenza del QE. Basta dare un'occhiata alle date per rendersene conto: rispettivamente luglio 2012 e marzo 2015.

Il QE non ha risolto l'Eurocrisi, e la sua conclusione di per sé non peggiorerà le cose. Rischi e opportunità esistono, certo: ma stanno altrove…


----

Read in my feedly


Inviato da iPhone

Il miglior televenditore del mondo? È Mario Draghi



----
Il miglior televenditore del mondo? È Mario Draghi
// linkiesta.it

Mario Draghi_Linkiesta

Al momento di prendere una decisione di acquisto siamo molto condizionati dalle informazioni che ci erano entrate in testa prima. I televenditori lo sanno bene, così come lo sa bene Mario Draghi. Che ha preparato la sua decisione sul "tapering" del Qe con il quadro ben più drastico evocato in estate


----

Read in my feedly


Inviato da iPhone

Poi Scopri Che: Nella Francia Di Macron Per Il Profugo C’è Il “Baston”



----
Poi Scopri Che: Nella Francia Di Macron Per Il Profugo C'è Il "Baston"
// Piovegovernoladro

E meno male che Macron era il buonista dell'accoglienza, il punto di riferimento europeo della sinistra nostrana radical-chic. Perché è di oggi la notizia che "la violenza della polizia francese nei confronti dei rifugiati a Calais si è intensificata a livelli eccessivi e pericolosi per la vita" e la situazione complessiva dei minori non accompagnati si è deteriorata notevolmente, un anno dopo lo smantellamento della cosiddetta 'Giungla'.

Lo denuncia un nuovo rapporto dell'organizzazione non-profit Refugee Rights Data Project (Rrdp), che sarà pubblicato domani e di cui il Guardian fornisce alcune anticipazioni.

Il rapporto afferma che le tattiche della polizia contro i circa 700 rifugiati nel porto di Calais includono anche l'accompagnare ragazzine in zone remote per poi abbandonarle. I ricercatori hanno ....

Il punto sui mercati

Il punto sui mercati  “Cercasi personale per diversi ruoli”, c’è scritto sul cartello chehttps://www.finanzaelambrusco.it/articoli/articoli/finanza/il-punto-sui-mercati-35/

Che fine ha fatto il debito pubblico?



----
Che fine ha fatto il debito pubblico?
// DeshGold

Nel mondo di oggi, sono due le cose che, senza ombra di dubbio, crescono col passare del tempo: gli esseri viventi ed il debito pubblico.

Da un po' di tempo non trattato dagli organi di stampa, per mesi cavallo di battaglia dei TG serali tra il 2011 ed il 2012, che fine avrà fatto?

Sarà diminuito? Si sarà azzerato?

Proviamo a scoprire cosa ne è stato e cosa ne sarà del principio fondante di capitalismo e deficit spending.

Il sistema capitalistico si fonda su due concetti tanto semplici quanto basilari: capitale e costo del denaro.

Reso in lingua corrente e meno tecnica: su debito e tasso d'interesse.

La fortuna del continente americano e delle sue gigantesche compagnie – industriali prima, finanziarie poi – fu proprio costruita su questo concetto: concedere una somma a chi ...

Quattro catalizzatori per il prezzo dell'oro



----
Quattro catalizzatori per il prezzo dell'oro
// Francesco Simoncelli's Freedonia





di James Rickards


La Federal Reserve vorrebbe continuare a "normalizzare" i tassi d'interesse, ma i dati economici più recenti non giustificano questa azione.

Il 29 settembre sono state rilasciate le cifre annuali dell'inflazione di base della SCP e i dati rispecchiavano esattamente le mie aspettative. L'inflazione annuale ad agosto era ....

NPL: la BCE chiede maxi accantonamenti alle banche. Anzi forse no…



----
NPL: la BCE chiede maxi accantonamenti alle banche. Anzi forse no…
// IntermarketAndMore

Nei giorni passati vi ho parlato dei provvedimenti che la BCE voleva prendere nei confronti del sistema bancario europeo. Un provvedimento che colpiva soprattutto il nostro paese in quanto si trattava delle sofferenze bancarie, alias "non performing loans" (NPL) di … Continua a leggere
----

Read in my feedly


Inviato da iPhone

Cina, inizia la resa dei conti nel partito comunista



----
Cina, inizia la resa dei conti nel partito comunista
// Milano Finanza

Parte la nuova era delle purghe di Stato dopo il 22° congresso del Partito Comunista, che ha visto enormemente rafforzato il ruolo del presidente Xi [...]
----

Read in my feedly


Inviato da iPhone

In Cina da Dieci giorni la Curva dei Tassi è Invertita



----
In Cina da Dieci giorni la Curva dei Tassi è Invertita
// Rischio Calcolato

Premessa: questo è un post inutile tanto qualsiasi "prezzo" espresso del "mercato" incluso il tasso di interesse (che è un prezzo al denaro preso a prestito) è manipolato e distorto dalle banche centrali.

Fatta la doverosa premessa, e spiegatovi anche per quale motivo ho quasi completamente smesso di parlarvi e di interessarmi alle grandezze macroeconomiche (salvo quelle sociali come la natalità, il saldo immigratorio e la qualità delle persone nelle comunità)… dicevo dopo la premessa accade che in Cina i tassi di interesse sui bond a 10 anni siano schizzati verso l'alto:

ma fin qui nulla di anomalo.

La parte anomala è data dal fatto che i ...

Tenetevi forte, il vero Russiagate inguaia i Clinton e Obama



----
Tenetevi forte, il vero Russiagate inguaia i Clinton e Obama
// LIBRE

Bye bye Clintons. Scommettete che gli stessi che li hanno vezzeggiati e coperti per decenni stanno per farli fuori esattamente come hanno fatto col maiale Weinstein? Il dossier farlocco su Trump e la Russia l'hanno pagato i democratici, e tutti, Fbi compreso, sono stati complici. Uranium One è stata una svendita di patrimonio nazionale e materiale nucleare ai russi, pagata ai Clinton con denaro riciclato. Le due storiacce si intersecano e si intrecciano, partono da lontano, da un accordo di affari in Kazakistan siglato da Bill Clinton, passano per le famose email fatte sparire da Hillary, infangano niente male l'immacolato Barack Obama, il suo consigliere nazionale e il suo attorney-general. Avete letto qualcosa in proposito sui giornali italiani? Sarebbe una notizia. Eppure lo scandalo sta per ....

La Grecia sta meglio, i greci stanno (molto) peggio



----
La Grecia sta meglio, i greci stanno (molto) peggio
// linkiesta.it

Proteste Atene 2017

Sono ancora drammatiche le conseguenze delle politiche di austerity sulla popolazione, con il calo del 27% del reddito familiare, il 40% dei minori in stato di povertà, mezzo milione di persone emigrate. Ma i dati cominciano a essere positivi su Pil, avanzo primario, produzione industriale e consumi


----

Read in my feedly


Inviato da iPhone

Delrio marca visita su Bankitalia

Delrio marca visita su BankitaliaInsomma, Gentiloni, detto er Moviola, a passo felpato, protetto dal silente Mattarella,https://www.finanzaelambrusco.it/articoli/articoli/politica/delrio-il-ministro-e-ammalato/

La top di Société Générale

La top di Société Générale Quali sono i titoli quotati sui listini europei che non deluderanno le attese deglihttps://www.finanzaelambrusco.it/articoli/articoli/finanza/la-top-di-societe-generale/