08/02/18

L'irritazione di Draghi e la speranza che i politici non mantengano le promesse elettorali



----
L'irritazione di Draghi e la speranza che i politici non mantengano le promesse elettorali
// Vloganza.tv

La Banca centrale europea inizia il nuovo anno nello stesso modo in cui ha finito il vecchio, però da adesso mantenere la politica monetaria invariata e nei tempi previsti potrebbe essere difficile. Intanto l'euro è salito al massimo di oltre tre anni contro il dollaro, Draghi usa un tono insolitamente aspro per spiegarne i motivi e indica che le preoccupazioni della...
banca centrale si estendono alla minaccia di protezionismo del presidente Trump. Draghi ribadisce che è un momento particolarmente favorevole per il consolidamento dei bilanci nazionali, mentre in Italia i politici in campagna elettorale fanno a chi la spende più grossa.

Fausto Panunzi - Professore di economia politica dell'Università Bocconi, da Milano: "Quello che dobbiamo sperare è che alla fine chiunque vada al governo non attui le politiche che promette in campagna elettorale perché sarebbe pericoloso per l'economia italiana".



----

Read in my feedly


Inviato da iPhone
Posta un commento