21/02/18

Rex Tillerson, da ExxonMobil al Dipartimento di Stato

Il segretario di stato americano Rex Tillerson ha catturato l'attenzione del mondo con il suo recente tour in diversi paesi dell'America Latina. Prima e durante la sua visita in Messico, Argentina, Colombia, Perù e Giamaica, ha fatto ripetute dichiarazioni sulla necessità di un cambio di regime in Venezuela. [1] Tuttavia, la sua evidente preoccupazione per il destino dei cittadini del Venezuela potrebbe essere confusa con la sua preoccupazione per il destino del petrolio venezuelano.
Tillerson per dieci anni (2006-2016) è stato presidente e amministratore delegato della compagnia petrolifera ExxonMobil, da dove si è trasferito al Dipartimento di Stato per dirigere la politica estera all'inizio del 2017. È entrato a far parte dell'azienda nel 1975 come ingegnere di produzione, [2] arrampicandosi fino a raggiungere la cima. Era anche un membro dell'American Petroleum Institute [3] e il National Petroleum Council. [4] Va ricordato che nel 2007 ExxonMobil fu l'unica compagnia statunitense, insieme alla ConocoPhillips, che ha rifiutato di accettare le nuove regole stabilite nella legge sugli idrocarburi, promulgata sotto la presidenza di Hugo Chávez,
Posta un commento