14/04/18

VIDEO. Mosca: Con i missili sovietici la difesa aerea siriana ha distrutto 71 dei 100 missili lanciati da USA, Gran Bretagna e Francia



----
VIDEO. Mosca: Con i missili sovietici la difesa aerea siriana ha distrutto 71 dei 100 missili lanciati da USA, Gran Bretagna e Francia
// Feed RSS di lantidiplomatico.it


Gli aerei e le navi da guerra degli Stati Uniti e dei loro alleati hanno lanciato oltre 100 missili da crociera e missili a superficie aerea sulle strutture civili e militari siriane, ha affermato il ministero della Difesa russo.
Gli attacchi sono stati condotti da due navi statunitensi stazionate nel Mar Rosso, con supporto aereo tattico dal Mediterraneo e bombardieri Lancer Rockwell B-1 della base aerea della coalizione ad Al-Tanf nella provincia di Homs, in Siria, secondo la dichiarazione.
 
L'aeroporto militare siriano Al-Dumayr, situato a 40 km a nord-est di Damasco, è stato attaccato da 12 missili da crociera, ha confermato il Ministero della Difesa russo, aggiungendo che tutti i missili sono stati intercettati dai sistemi di difesa aerea siriana.
 
Per respingere l'attacco, Damasco ha dispiegato sistemi missilistici terra-aria di fabbricazione sovietica, tra cui l'S-125 (nome in codice NATO: SA-3 Goa), S-200 (SA-5 Gammon), 2K12 Kub (SA-6 Gainful ) e Buk.
 
La Russia non ha schierato i suoi sistemi di difesa aerea situati in Siria per intercettare i missili americani, britannici e francesi.
 
In precedenza, il ministero ha rilasciato una dichiarazione in cui dichiarava che nessuno dei missili lanciati dagli Stati Uniti e dai suoi alleati ha raggiunto le zone di difesa aerea russe che proteggono le strutture nella città portuale di Tartus e nella base aerea di Khmeimim.
 
Poche ore fa il Comando generale delle forze armate siriane ha confermato la versione russa sugli attacchi e la distruzione dei missili lanciati da USA, Gran Bretagna e Francia
 

 
In seguito, Sergey Rudskói, capo della gestione operativa delle forze armate dello Stato maggiore russo, ha confermato che "sono stati intercettati 71 missili da crociera", aggiungendo che i suoi obiettivi includevano basi aeree delle forze governative siriane.

Il generale ha anche riferito che Washington e i suoi alleati hanno diretto parte dell'attacco a possibili depositi di quello che chiamano "programma chimico militare" a Damasco, e alcuni di questi punti sono stati parzialmente distrutti dai missili.



 
----

Read in my feedly


Inviato da iPhone
Posta un commento