05/03/18

Fund Manager: America’s Pension Crisis Is About To Detonate



----
Fund Manager: America's Pension Crisis Is About To Detonate
// Silver Doctors

"…as of Jan 1 he now has to contribute 12% of his pre-tax income to the pension fund. It's criminal. That's in addition to the amount…" by Dave Kranzler of �…�

The post Fund Manager: America's Pension Crisis Is About To Detonate appeared first on Silver Doctors.


----

Read in my feedly


Inviato da iPhone

Ora potrebbe realizzarsi lo scenario peggiore: un governo M5S+PD+LeU



----
Ora potrebbe realizzarsi lo scenario peggiore: un governo M5S+PD+LeU
// Rischio Calcolato

Le elezioni sono finite e il centrodestra ha fallito il tentativo di ottenere la maggioranza dei seggi, fermandosi al 37% circa dei consensi. Il M5S, invece, sfiora il 33% dei consensi e si prepara a essere protagonista delle prossime consultazioni politiche. Come qualche commentatore ha lucidamente affermato, non si potrà affatto ragionare di governi e intese senza coinvolgere i pentastellati, e questo – ammettiamolo – apre scenari assolutamente inquietanti, il peggiore dei quali, è la possibilità piuttosto concreta (se Renzi si dimettesse, come pare sia intenzionato a fare) di un governo che vede un'alleanza tra il M5S e il PD, con LeU a supporto.

Cioè, il peggio del peggio, perché significherebbe per il nostro paese, non solo l'abbandono di qualsiasi istanza sovranista e antieuro, ma addirittura una debacle sul piano dei valori etici e della tutela del matrimonio e della famiglia, che con un Governo simile verrebbero demoliti e rimodellati in nome dei cosiddetti "diritti civili", ponendo le basi per quella società liquida che piace tanto al mondialismo e al globalismo apolide (per usare un termine tanto caro a Diego Fusaro).

Uno scenario catastrofico, che gli italiani purtroppo hanno voluto e realizzato, inseguendo il miraggio del "reddito di cittadinanza". E non è un caso che il M5S sbanchi proprio al sud, dove la fame e la disoccupazione imperano (causate dalle politiche rigoriste europeiste), confermando ancora una volta quanto sia ancora diffusa nelle regioni meridionali la cultura assistenzialista. Eppure dovrebbe essere un dato di fatto acquisito nella cultura moderna, che le politiche devono favorire l'occupazione e non l'assistenzialismo.

L'unica consolazione è il fatto che la Lega abbia superato Forza Italia, attestandosi come primo partito della coalizione. Personalmente, infatti, mi ritengo soddisfatto di questo sorpasso e anzi, l'ho persino auspicato per la mia personale avversione verso i partiti che sostengono le ideologie neoliberiste ed euriste. Ma è chiaro che in questo caso specifico potrebbe impedire la nascita di un Governo di centrodestra che fermi le ambizioni grilline sulla soglia di Palazzo Chigi, magari con un appoggio esterno. E ciò per una semplice ragione: la Lega cercherebbe di attuare il proprio programma sovranista, o comunque quella parte condivisa con il centrodestra, che è incompatibile con gli altri partiti dell'arco costituzionale, in particolare con il PD, l'unico partito che potrebbe effettivamente fare da stampella a un simile governo.

Ergo, l'unica soluzione realistica rimane quella di un governo del M5S con il PD e LeU, con le conseguenze appena più su delineate nel fosco scenario. L'alternativa più fantascientifica (e a questo punto la migliore, quanto meno per neutralizzare la prima terribile prospettiva), sarebbe quella di un accordo tra il M5S e la Lega per un governo sovranista. Peccato però che se da una parte il M5S si sia smarcato sul fronte UE ed euro, abbracciando un europeismo soft, dall'altra la Lega non sembra intenzionata a intessere relazioni con il M5S. Almeno per ora. Il futuro è ancora tutto da scrivere. E spero non lo scriva qualche pasticcione eurista.

Di seguito, i risultati quasi definitivi e consolidati (fonte: Il Giornale):

E' stato un post interessante?00

 

Guest Post da Il Petulante


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});


----

Read in my feedly


Inviato da iPhone

«Tecnicamente siamo pronti per qualsiasi azione, [anche se] i malfunzionamenti si verificano sempre durante le transizi...



----
«Tecnicamente siamo pronti per qualsiasi azione, [anche se] i malfunzionamenti si verificano sempre durante le transizi...
// Feed RSS di lantidiplomatico.it

   

«Tecnicamente siamo pronti per qualsiasi azione, [anche se] i malfunzionamenti si verificano sempre durante le transizioni da una tecnologia all'altra», con queste parole Guerman Klimenko, consigliere del presidente Putin per lo sviluppo di Internet, ha spiegato in un'intervista al canale NTV che la Russia è tecnicamente pronta per un eventuale isolamento dalla rete globale. 

 

Il consigliere presidenziale ha ...

Jim Willie: The Gold Standard Will Be Re-Introduced In The East As The U.S. Turns Into The Third World



----
Jim Willie: The Gold Standard Will Be Re-Introduced In The East As The U.S. Turns Into The Third World
// Silver Doctors

Jim says two major events, one in the U.S. and one in China, are about to take place, and when they happen, King Dollar's kingdom will have fallen… Jim Willie �…�

The post Jim Willie: The Gold Standard Will Be Re-Introduced In The East As The U.S. Turns Into The Third World appeared first on Silver Doctors.


----

Read in my feedly


Inviato da iPhone

La minaccia dei dazi USA: Cina e UE si preparano a rispondere.



----
La minaccia dei dazi USA: Cina e UE si preparano a rispondere.
// Rischio Calcolato

La politica protezionistica di Trump sta suscitando le prime reazioni dal partner commerciale più imponente, la Cina. Soltando pochi giorni fa il presidente americano ha minacciato un drammatico innalzamento dei dazi sulle importanzioni di acciaio di alluminio, che hanno raggiungerebbero la soglia di 25 di 10% rispettivamente.

Il 27 febbraio il dipartimento del Commercio americano aveva dichiarato che le aziende cinesi stanno invadendo il mercato USA con laminati venduti a prezzi stracciati, anche grazie ai sussidi ricevuti dal Governo.

La reazione di Pechino non si è fatta ....

In ricordo di Hugo Chavez

Hugo Chavez è la spiegazione del perché, in tutta l’America Latina, la parola socialismo ha ancora un profondo significato, mentre in Europa lo ha perduto quasi del tutto.
Questa spiegazione è, prima di tutto, nei numeri. Nei circa 20 anni in cui Chavez fu al potere in Venezuela, con alterne vicende, quel paese si portò al primo posto del continente nella riduzione della povertà; la mortalità infantile fu dimezzata; la rivoluzione educativa fece del Venezuela uno dei paesi più alfabetizzati del Sud America. Un paese che ha meno disoccupazione di tutti gli altri; che ha un’assistenza sanitaria senza confronti (con l’aiuto di Cuba).
E’ un elenco che si può estendere a tutte le sfere della vita venezuelana. Certo, tutto ha una sua spiegazione e le percentuali si comprendono solo se si tiene conto che il punto di partenza fu tremendamente basso. Ma, proprio per questo, proprio tenendo conto della disperazione sociale che Chavez trovò, si capisce la difficoltà e la grandezza dell’opera compiuta.

Diario post elezioni

Diario post elezioni Questa volta non si può dire che hanno vinto tutti. C'è un vincitore principale: ilhttps://www.finanzaelambrusco.it/articoli/articoli/politica/diario-post-elezioni/

L’Italia ha detto NO all’inciucio – e inciucio avrà



----
L'Italia ha detto NO all'inciucio – e inciucio avrà
// Blondet & Friends

E' un banalità dirlo, ma bisogna: il popolo italiano ha detto soprattutto NO alle larghe intese.  A  sinistra ha tolto i voti a Renzi, a destra ha  fatto mancare i voti  Berlusconi, in modo da rendere impossibile l'inciucio – che tutti  (da Mattarella a Napolitano a Eugenio Scalfari a El Papa)  davano ormai per certo, pur negandolo.  Furbescamente.

Vorrei  che si capisse: un governo di larghe intese non è per sé un male, anzi è necessario quando si tratta di ampie riforme della stato profondo e corrotto, di sfidare poteri forti (un esempio: magistratura manettara, pubblici ministeri intercettatori, regioni "autonome" mafiose, grand commis  incompetenti che hanno in mano le leve del potere, cosche e caste statali potenti da disciplinare: operazioni pericolose e ....

L’inchiesta sui rifiuti di Fanpage è l’unica cosa di cui si dovrebbe parlare oggi - Francesco Cancellato

L’inchiesta sui rifiuti di Fanpage è l’unica cosa di cui si dovrebbe parlare oggi - Francesco Cancellato Strano che se ne parli solo per mettere in dubbio il metodo. Perché l’inchiesta dihttps://www.finanzaelambrusco.it/articoli/articoli/politica/linchiesta-sui-rifiuti-di-fanpage-e-lunica-cosa-di-cui-si-dovrebbe-parlare-oggi-francesco-cancellato/

Greyerz – The Global Crash Is About To Accelerate



----
Greyerz – The Global Crash Is About To Accelerate
// King World News

As we get ready to kickoff trading at the start of a new week, today the man who has become legendary for his predictions on QE and historic moves in currencies, told King World News that the global crash is about to accelerate.

The post Greyerz – The Global Crash Is About To Accelerate appeared first on King World News.


----

Read in my feedly


Inviato da iPhone