10/05/18

Persino in un contesto globale/monetario "miracoloso" FallitaGlia al massimo riesce a galleggiare (ma già si vedono i primi segnali di rallentamento...)



----
Persino in un contesto globale/monetario "miracoloso" FallitaGlia al massimo riesce a galleggiare (ma già si vedono i primi segnali di rallentamento...)
// Il Grande Bluff

Io da tempo con le mie analisi razionali e basati sui dati e sui trend in corso continuo a raccontarvi la scomoda verità del DECLINO IRREVERSIBILE di FallitaGlia ed è irreversibile 1. perchè la maggioranza nega la realtà ed anzi si dissocia sempre di più da essa 2. perchè la maggioranza è formata da clientes di Stato sempre più fallito: dunque per ora non ha alcun interesse a cambiare, adattarsi, evolvere. Ma tanto ormai è più un problema di psicologia di massa che di analisi...

[clicca sul titolo per leggere tutto il post]
----

Read in my feedly


Inviato da iPhone

Commento mercati valutari

Commento mercati valutari  Dollaro USA in rialzo, sostenuto dai rendimenti in aumento dei titoli obbligazionarihttps://www.finanzaelambrusco.it/articoli/articoli/finanza/commento-mercati-valutari-15/

Tensione alle stelle Iran – Israele: missili sulle alture del Golan e a Damasco



----
Tensione alle stelle Iran – Israele: missili sulle alture del Golan e a Damasco
// Fanpage


Israele ha risposto al raid iraniano contro le sue postazioni sulle alture del Golan bombardando arsenali e basi missilistiche.
Continua a leggere
----

Read in my feedly


Inviato da iPhone

CICLO ECONOMICO e curve pericolose



----
CICLO ECONOMICO e curve pericolose
// IntermarketAndMore

I cicli economici ed i cicli di mercato sono stati condizionati da tanti fattori "esogeni" che ne hanno allungato la vita. Ma ormai si sa, il contesto è saturo, le banche centrali hanno (quasi) esaurito le cartucce, la politica fiscale … Continua a leggere
----

Read in my feedly


Inviato da iPhone

Chi ha bisogno di Wall Street quando si possono avere unicorni monetari?



----
Chi ha bisogno di Wall Street quando si possono avere unicorni monetari?
// Rischio Calcolato

di David Stockman

Il prezzo più importante di tutto il capitalismo è il tasso d'interesse. E la più importante verità sui tassi d'interesse onesti è che devono essere scoperti dai mercati, non imposti dallo stato.

Abbiamo riflettuto su queste ...

Terza Guerra Mondiale: in Siria ci sarà la resa dei conti tra Israele e Iran?



----
Terza Guerra Mondiale: in Siria ci sarà la resa dei conti tra Israele e Iran?
// Money.it

Cresce il timore di una Terza Guerra Mondiale in Medio Oriente dopo l'escalation di attacchi tra Israele e Iran: dopo la rottura dell'accordo sul nucleare voluto da Donald Trump, i due paesi sono tornati a fronteggiarsi militarmente.

A seguito dei razzi che i Pasdaran hanno lanciato verso le forze armate israeliane sulle Alture del Golan, Gerusalemme ha risposto con un massiccio bombardamento verso postazioni iraniane dislocate in Siria: siamo alla resa dei conti?

Venti di Terza Guerra Mondiale

Gli "screzi" tra Israele e Iran sono ...

I Gandhi di Gaza:
Gaza sanguina in solitudine mentre "liberali" e "progressisti" tacciono

Venerdì scorso [27 aprile], altri tre palestinesi sono stati uccisi e 661 sono rimasti feriti quando decine di migliaia di abitanti di Gaza hanno insistito nelle loro proteste, quasi sempre nonviolente, al confine tra Gaza e Israele.

Anche se il conto delle vittime continua ad aumentare - 45 morti e oltre 5.500 feriti - il silenzio assordante che li circonda non è esattamente attenuato. Significativamente molti di coloro che hanno sempre rimproverato ai palestinesi di usare la resistenza armata contro l'occupazione israeliana non appaiono ora, mentre bambini, giornalisti, donne e uomini sono presi di mira dalle centinaia di cecchini israeliani che puntano il confine di Gaza.


I funzionari israeliani sono irremovibili. Personaggi come il Ministro della Difesa, Avigdor Lieberman, percepiscono la loro guerra contro i dimostranti disarmati come una guerra contro i terroristi. Credono che "a Gaza non ci sono innocenti". 

"Cari occupanti, scusate se abbiamo ferito i vostri sentimenti"

Nessuno statista istraeliano intende scusarsi per la Nabka, nè per la pulizia etnica, nè per l’esilio. Ma Abbas non aveva altra scelta che scusarsi per la sua osservazione circa l’Olocausto. 
È difficile immaginare uno scenario più assurdo di questo: il leader palestinese costretto a scusarsi col popolo ebraico. Praticamente è come se il derubato si scusasse col ladro.
D’altra parte, però, gli occupanti sono così sensibili – ed i loro sentimenti, solo i loro, devono essere presi in considerazione. Un paese che non ha mai smesso di occupare, distruggere ed uccidere – senza peraltro mai scusarsi – chiede alle sue vittime di scusarsi per una semplice frase del loro leader. Il resto è noto: “scuse non accettate”. Cosa pensavate che sarebbe successo? Che le avrebbero “accettate”?

SPY FINANZA/ Le lotte di potere pronte a farci pagare il conto



----
SPY FINANZA/ Le lotte di potere pronte a farci pagare il conto
// Il Sussidiario.net :: Economia e Finanza

Ci sono diverse manovre che indicano l'esistenza di scontri tra le élites, che finiscono però per avere conseguenze solamente sulle popolazioni. MAURO BOTTARELLI

(Pubblicato il Thu, 10 May 2018 06:04:00 GMT)

SPY FINANZA/ La guerra interna agli Usa che crea pericoli al resto del mondo, di M. Bottarelli
PATRIMONIALE?/ Facciamocela prima che ce la imponga l'Europa, di P. Annoni
----

Read in my feedly


Inviato da iPhone