12/07/18

Wall Street: Titoli Nasdaq Strong Buy, ecco tre cavalli di razza



----
Wall Street: Titoli Nasdaq Strong Buy, ecco tre cavalli di razza
// Trend Online

Per business come quelli legati all'intelligenza artificiale ed all'IOT, l'Internet of Things, ecco tre titoli tecnologici da inserire nella lista della spesa secondo Zacks considerando i parametri di valutazione e le prospettive di crescita di utili e ricavi.

Dall'inizio dell'anno, a Wall Street, i titoli dei semiconduttori hanno fatto registrare un andamento volatile, ma per la seconda parte dell'anno potrebbe esserci una ripresa trainata, tra l'altro, da business come quelli legati all'intelligenza artificiale ed all'IOT, l'Internet of Things.

Strong Buy sui chipmakers, ecco tre cavalli di razza consigliati da Zacks

Tra i titoli di ....

Il debito di Netflix fa davvero paura?



----
Il debito di Netflix fa davvero paura?
// Trend Online

Gli investitori incuranti della crescita già effettuata in soli 6 mesi da Netflix, continuano a comprare ad ogni ritracciamento delle quotazioni, mentre gli analisti cominciano a mettere sotto osservazione la crescita pericolosa dell'indebitamento, che costringe la società ad aumentare ancora il numero degli abbonati.

Netflix continua a meravigliare spettatori e investitori collezionando novità da offrire ai propri clienti e nuovi massimi senza sosta, aggiornando i guadagni da ...

Guerra commerciale: gli USA stanno finendo i prodotti cinesi da tassare



----
Guerra commerciale: gli USA stanno finendo i prodotti cinesi da tassare
// Money.it

Gli Stati Uniti potrebbero presto finire le merci cinesi da tassare se la guerra commerciale dovesse andare avanti con questo ritmo.
Martedì l'amministrazione Trump ha pubblicato un elenco di 195 pagine di esportazioni cinesi del valore di 200 miliardi di dollari a cui è stata imposta una tariffa del 10%. La mossa ha fatto seguito ai dazi fissati da Pechino la scorsa settimana, per un valore complessivo di 34 miliardi di dollari (che a loro volta rispondevano a tasse pari alla stessa cifra stabilite precedentemente dagli USA).

Altre imposte da Washington arriveranno presto, per un valore di 16 miliardi di dollari che andranno a gravare sui ....

Gli Usa hanno in serbo una frenata?

Salita infinita ed interminabile 

----
Gli Usa hanno in serbo una frenata?
// Trend Online

Il mercato americano continua a viaggiare, anche se con qualche incertezza. Le valutazioni, dicono da MIM, sono alte e le buone notizie sono già nei prezzi dei titoli. Ma ci possono essere delle opportunità in alcuni settori.

Il mercato Usa tiene. Ma, dicono da Morningstar Investment Management (MIM), l'inciampo potrebbe essere dietro l'angolo. L'indice Morningstar a Wall Street nell'ultimo mese ha guadagnato lo 0,52% (in euro), portando a +7,8% la performance da inizio anno.

Indice Morningstar US Market

Se si guardano le categorie Morningstar dedicate ai fondi che investono in Usa si nota che fra i segmenti large cap, quello Blend ha segnato -0,06%, quello Growth +0,53% e ....

Mondiali da psicodramma, come reagire ai traumi sportivi - Marcello Astorri

Mondiali da psicodramma, come reagire ai traumi sportivi - Marcello Astorri Le lacrime di Neymar. L'impotenza di Messi e Cr7. Gli errori dei portieri. La tensionehttps://www.finanzaelambrusco.it/articoli/articoli/cultura/mondiali-da-psicodramma-come-reagire-ai-traumi-sportivi-marcello-astorri/

Trump inasprisce trade war con la Cina: ecco cosa potrebbe succedere adesso



----
Trump inasprisce trade war con la Cina: ecco cosa potrebbe succedere adesso
// Borsainside.com - Notizie

Proprio quando sembrava che il contesto di guerra commerciale potesse vivere un momento di stabilità, il presidente Donald Trump ha scelto di irrompere con decisione sul settore, aumentando le tariffe sulle merci cinesi in modo notevole e contribuendo così lo spettro che la Cina potrebbe contrattaccare nella stessa maniera, con un'azione evidentemente controproducente per le aziende americane che fanno affari nella nazione asiatica (in merito, è il settore tecnologico quello maggiormente vulnerabile). Ricordiamo che ieri gli Stati Uniti hanno annunciato l'imposizione di una tariffa del 10% su 200 miliardi di dollari di prodotti cinesi, dal cibo all'elettronica, entro il 30 agosto. Questa mossa così imponente va peraltro ad aggiungersi ai 50 miliardi di dollari di dazi già annunciati, e che potrebbero aumentare i prezzi fino al 50% di tutto ciò che gli Stati Uniti acquistano dalla Cina. Il presidente Xi Jinping, dal canto suo, ha promesso di contrattaccare con la stessa moneta. Anche se è vero che le importazioni cinesi dagli Stati Uniti non sono abbastanza importanti da eguagliare negli effetti quelle statunitensi, è anche vero che il Paese asiatico ha altre leve che potrebbe usare, come ad ...

Banca Mondiale: tra 10 anni l’India sarà la terza potenza economica del mondo



----
Banca Mondiale: tra 10 anni l'India sarà la terza potenza economica del mondo
// IxR

Tra 10 anni l'India sarà la terza potenza economica del mondo – di Rodolfo Casadei

Secondo la Banca Mondiale, per la prima volta il Pil indiano ha superato quello della Francia e presto sarà tra i primi del pianeta. Ma il paese è solo 90esimo nella classifica dell'Indice di sviluppo umano

Mentre tutti seguono col fiato sospeso il duello politico-economico, per fortuna non militare, fra Stati Uniti e Cina a colpi di dumping e di dazi, a fari spenti avanza il terzo incomodo, di cui pochi sembrano curarsi: l'India di ...

Le borse mondiali sono alla fame, ed è un’ottima notizia!



----
Le borse mondiali sono alla fame, ed è un'ottima notizia!
// BlockChain Top

Ogni tanto la realtà ci fornisce prove troppo evidenti che il mercato delle criptovalute non è cosi' indipendente (o scollegato) dalle borse tradizionali come alcun pensano. La storica stagnazione degli scambi e del flusso di capitali che oggi affligge le criptovalute è infatti del tutto coerente con l'eccezionale punto di minimo raggiunto dalla propensione a […]

L'articolo Le borse mondiali sono alla fame, ed è un'ottima notizia! proviene da BlockChain Top.


----

Read in my feedly


Inviato da iPhone

Riserve in eccesso: come la FED sovvenziona le banche commerciali attraverso i contribuenti



----
Riserve in eccesso: come la FED sovvenziona le banche commerciali attraverso i contribuenti
// Francesco Simoncelli's Freedonia





di Gary North


Il Federal Open Market Committee della Federal Reserve si riunirà tra due settimane. Il Federal Reserve System governa la politica monetaria attraverso questa commissione: il FOMC.

Nella prossima riunione a settembre, il FOMC probabilmente annuncerà il rialzo del tasso d'interesse sui pagamenti effettuati alle banche commerciali che hanno riserve in eccesso presso la FED. La FED non investe questi fondi. Sono l'equivalente legale di valuta cartacea nei caveau delle banche. Ma, a ....

Signoraggio: In TV, dire la verità è un atto rivoluzionario

Raccontare la pura e semplice verità in TV è un atto rivoluzionario.
Non finirò mai di ringraziare Vito Monaco per essere l’unico Giornalista in Italia, caso più unico che raro, che ha il coraggio di ospitarmi nelle sue trasmissioni televisive.
Quando mi ha chiamato per partecipare alla sua trasmissione del 22 giugno 2018, mi ha avvertito però subito, quasi scusandosi, che ci sarebbero stati anche dei fautori dell’Euro con i quali avrei dovuto confrontarmi, in una discussione che si preannunciava molto “accesa”.
Mi sono trovato davanti due esemplari in via di estinzione, una nostalgica PD ed un convinto “Più Europa”. Devo subito dire che la discussione “Euro sì o Euro no” non mi appassiona, anzi la ritengo fuorviante, perchè concentra la discussione su un aspetto secondario del problema.

Venezuela’s Hyperinflation Has Turned The Nation Back Into A Barter Economy



----
Venezuela's Hyperinflation Has Turned The Nation Back Into A Barter Economy
// Silver Doctors

There is barely a monetary system in Venezuela anymore as citizens of the oil rich nation resort more and more to barter. Here's the details… by Mac Slavo of SHTFplan �…�

The post Venezuela's Hyperinflation Has Turned The Nation Back Into A Barter Economy appeared first on Silver Doctors.


----

Read in my feedly


Inviato da iPhone

Dow Jones: distribuzione in corso? Rischio sell-off sempre più concreto (similitudini con il grafico dell'oro post-2011)



----
Dow Jones: distribuzione in corso? Rischio sell-off sempre più concreto (similitudini con il grafico dell'oro post-2011)
// Money.it

L'indice azionario americano Dow Jones è finito nel mirino degli analisti tecnici per un warning sulla tenuta del trend rialzista di lungo termine, a causa di una ...

SPY FINANZA/ Altro che Italia fuori dall'euro, c'è un altro cigno nero in arrivo



----
SPY FINANZA/ Altro che Italia fuori dall'euro, c'è un altro cigno nero in arrivo
// Il Sussidiario.net :: Economia e Finanza

Hanno fatto discutere le dichiarazioni di Savona sull'uscita dall'euro dell'Italia. Un cigno nero in arrivo c'è, dice MAURO BOTTARELLI, ma ha a che fare con altro

(Pubblicato il Thu, 12 Jul 2018 06:03:00 GMT)

SPY FINANZA/ La tempesta sulle banche "annunciata" da Draghi e nascosta dai giornali, di M. Bottarelli
SAVONA & IL CIGNO NERO/ "L'uscita dall'euro è impossibile anche per la Germania", int. a F. Forte
----

Read in my feedly


Inviato da iPhone

Global Debt Hits Record of $247 Trillion, IIF Issues Warning



----
Global Debt Hits Record of $247 Trillion, IIF Issues Warning
// THE FINANCIAL ARMAGEDDON BLOG

 Every quarter the Institute of International Finance publishes a new number of the total amount of global debt outstanding, and every quarter the result is the same: a new record high... But that's not all.. The IIF Then released a Stark Warning! What was surprising about the report - certainly...

[[ This is a content summary only. Visit http://www.figanews.com or http://FinanceArmageddon.blogspot.com or http://www.newsbooze.com or http://www.figanews.com for full links, other content, and more! ]]
----

Read in my feedly


Inviato da iPhone

Industria italiana: qual è la causa del declino?



----
Industria italiana: qual è la causa del declino?
// Economia e Politica

Negli ultimi anni si sono formate due opinioni contrapposte sulle cause della decadenza economica e industriale italiana. Schematizzando drasticamente, una riconduce tali cause all'integrazione economica e valutaria europea (Uem), l'altra assolve quest'ultima, escludendo di conseguenza l'utilità di una uscita del nostro Paese dall'euro e dalla Ue. Secondo quest'ultima visione il declino italiano sarebbe imputabile esclusivamente alla mancanza di una politica industriale, collegata alla fragilità della struttura industriale italiana, caratterizzata da imprese nane, poco orientate all'export, scarsamente innovative e concentrate in settori produttivi maturi (agroalimentare, turismo, beni di lusso).

Il declino italiano, tempi e cifre

Il primo aspetto da chiarire è se e in quale misura il declino italiano, nel Pil e nella manifattura, si sia manifestato nel periodo precedente all'introduzione dell'euro nel 2002. La dinamica del Pil non denota una marcata tendenza al declino, almeno in confronto alla Germania e alla Ue, prima dell'euro (Fig.1). La crescita media annua dell'Italia tra 1995 e 2007 è analoga a quella della Germania (1,5% contro 1,6%), mentre è inferiore, ma non di molto, rispetto a quella della Ue tra 1995 e 2001 (1,7% contro 2,4%). La divergenza tra l'Italia, da una parte, e la Ue e soprattutto la Germania, dall'altra, inizia dopo l'introduzione dell'euro, accelera con lo scoppio della crisi nel 2007-2008, ma si approfondisce solamente a partire dal 2011. Ad ogni modo, tra 2007 e 2017, l'Italia decresce mediamente per anno dello 0,6%, mentre la Ue cresce dello 0,8% e la Germania dell'1,2%.

Fig. 1 – Andamento del Pil di Italia, Germania, e Ue (2010=100, dati a prezzi concatenati; 1995-2017)

Fig.1moro

Fonte: database Eurostat

La divergenza successiva al 2011 fu dovuta all'impossibilità, di fronte alla maggiore crisi dal dopo guerra, a ...

Diamoci una calmata! Le migrazioni sono un fenomeno permanente

Diamoci una calmata! Le migrazioni sono un fenomeno permanente Il mondo non è oggettivamante peggiorato. La scienza e la tecnologia ci hanno reso lehttps://www.finanzaelambrusco.it/articoli/articoli/cultura/diamoci-una-calmata-le-migrazioni-sono-un-fenomeno-permanente/